PRIMO CONTATTO

Mazda CX-3: divora le curve ma è avara di centimetri

La Mazda CX-3, che abbiamo guidato nella versione a trazione integrale (con cambio automatico, optional) si muove con agilità e sicurezza, ma non offre molto spazio a chi siede sul divano posteriore.

29 maggio 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 26.750
  • Consumo medio

    19,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    136 grammi/km
  • Euro

    6
Mazda CX-3
Mazda CX-3 1.5 D 105 CV Exceed AWD Automatica
Ha un bel piglio
 
Questa Mazda CX-3 è una crossover nata sul pianale della Mazda2, si fa notare per l’aspetto grintoso e filante, sottolineato anche dai cerchi in lega di 18" (di serie per la versione Exceed che abbiamo guidato) e dai terminali di scarico cromati. Riuscita la parte anteriore, con il cofano lungo a dare slancio alla vettura e la grande mascherina con i profili cromati, che si uniscono ai fari a led. Nel complesso, la vettura giapponese è tra le proposte più piacevoli e originali della categoria, ma “paga” la gradevolezza della linea con una limitata visibilità posteriore, a causa delle ridotte dimensioni del lunotto e del terzo finestrino. 
 
Più originale che spaziosa
 
L'abitacolo della Mazda CX-3 non è certo arioso (complice anche la superficie vetrata un po’ limitata), ma davanti lo spazio è sufficientemente ampio. Chi siede sul divano, invece, deve fare i conti con una certa carenza di centimetri: il comfort è accettabile per al massimo due adulti, che, in ogni caso, anche se non sono giganti, sfiorano il soffitto con la testa e non possono allungare le gambe. Gli interni  hanno un’impostazione sportiva e, a tratti, originale (particolari le tre grandi bocchette circolari per la climatizzazione, con la fascia centrale che "nasconde" la quarta, di forma rettangolare) ma le plastiche della plancia sono rigide. Come nelle moto, lo strumento più grande è il contagiri, a cui si aggiungono, a lato, altri display che visualizzano le informazioni del computer di bordo. Ben leggibile lo schermo tipo tablet (di 7”) che visualizza le numerose funzioni dell’impianto multimediale (si comanda sfiorando lo schermo o con la manopola fra i sedili) e che, fra l’altro, può collegarsi a internet e utilizzare applicazioni specifiche. La posizione di guida è confortevole: il sedile  è comodo e ben sagomato, ma la registrazione a scatti dello schienale (tramite una poco accessibile leva) è poco pratica. Il vano di carico, abbastanza capiente (350/1260 litri) e accessibile con facilità, ha il piano posizionabile su due altezze.
 
Su strada convince
 
L’aspetto grintoso della carrozzeria della Mazda CX-3 trova conferma nel comportamento su strada. Il motore 1.5 diesel (l'unico disponibile a gasolio) con turbo a geometria variabile è abbastanza potente (105 CV) e guadagna giri con rapidità. Inoltre, è  ben insonorizzato, specialmente fino ai 3500 giri: oltre questa soglia, diventa un po’ più rumoroso, senza però che all’aumento dei decibel corrisponda un deciso incremento delle prestazioni. Nel test, che si è svolto soprattutto su un percorso misto, si è dimostrato anche piuttosto economo, dato che il computer di bordo ha calcolato una media di 17 km/l grazie anche al peso non elevato dell’auto. La vettura è sempre sicura (pure sui fondi a scarsa aderenza) grazie anche alla trazione integrale, derivata da quello della più grande CX-5, che in condizioni normali mantiene in presa le sole ruote anteriori ma, quando rileva un calo di aderenza, invia la coppia all’asse posteriore. L'agilità è degna di nota per una crossover: le sospensioni, dalla taratura piuttosto rigida (ma non penalizzante per il confort, di buon livello), e lo sterzo piuttosto diretto danno il loro contributo. Promosso anche il cambio: se nella versione manuale ci era piaciuto molto, anche l'automatico (optional da 1.750 euro) non è da meno. Non è un “fulmine” nel passaggio dei rapporti come i migliori robotizzati a doppia frizione, ma per il tipo di vettura è assolutamente all'altezza. 
 
Sicurezza: pagando, non manca niente
 
La dotazione di sicurezza della Mazda CX-3 è piuttosto ricca già di serie (sei airbag e frenata automatica di emergenza in città, dai 4 ai 30 km/h) ma con gli 800 euro del pacchetto i-Activesense diventa davvero completa: comprende infatti il cruise control attivo, il Rear Cross Traffic Alert, che identifica i veicoli durante le manovre in retromarcia, il Lane Departure Warning, che avvisa con un segnale acustico quando si lascia la corsia senza inserire la “freccia”, il Blind Spot Monitoring per il controllo degli angoli ciechi e i fari adattativi, per non abbagliare i veicoli che arrivano nel senso di marcia opposto.
 
Secondo noi
 
Pregi
> Cambio. Un automatico rapido ed efficace.
> Guida. Piacevole: l'auto è agile e sempre sicura.
> Linea. Filante e sportiva, ha personalità.
 
Difetti
> Abitabilità. Per chi siede dietro i centimetri non abbondano.
> Comandi. La regolazione dello schienale dei sedili è a scatti: poco precisa e con una scomoda leva.
> Visibilità. i finestrini minuscoli e il lunotto limitano quella posteriore.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1499
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 77 (105)/4000 giri
Coppia max Nm/giri 270/1600-2500
Emissione di CO2 grammi/km 136
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (autom.) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 172
Accelerazione 0-100 km/h (s) 11,9
Consumo medio (km/l) 19,2
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 428/177/154
Passo cm 257
Peso in ordine di marcia kg 1235
Capacità bagagliaio litri 350/1260
Pneumatici (di serie) 215/50 R18

 

Mazda CX-3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
185
103
44
15
18
VOTO MEDIO
4,2
4.156165
365
Aggiungi un commento
Ritratto di Ivan92
29 maggio 2015 - 12:14
6
Anche esteticamente proprio niente male, però secondo me c'è la mancanza di un 2.0 a gasolio, il 1.5 D è abbastanza sottodimensionato per una vettura del genere (sopratutto aerodinamicamente)
Ritratto di Lupo11
30 maggio 2015 - 10:09
2
anch'io pensavo che 105 cv fossero pochi. Però poi ho letto il peso della vettura (1200 kg), praticamente quanto una Corsa/Polo, e allora penso proprio che vadano bene. E le prestazioni dichiarate in termini di ripresa e accelerazione lo confermano. Io piuttosto eviterei la AWD, anche per risparmiare peso, a chi proprio serve può orientarsi su altre vetture (vedi Vitara).
Ritratto di Ivan92
30 maggio 2015 - 10:52
6
Si il peso è molto ridotto, ma il Cx e la maggiore altezza da terra la sfavoriscono rispetto a una Corsa/Polo sopratutto dai 100 km/h in su, che man mano si sale diventa sempre peggio, secondo me, un 2.0 D da 150 cv e circa 320 - 350 nm di coppia offrirebbe molta più ripresa e accelerazione senza influenzare negativamente i consumi, sopratutto a velocità di crociera. Poi chiaramente anche il 1.5 D per andare da un punto A a un punto B va benissimo, ed anche a pieno carico ha abbastanza coppia da non avere problemi. Riguardo alla 2WD vs AWD dipende sempre da cosa si cerca effettivamente dal veicolo e dalle condizioni meteorologiche medie del luogo di residenza. Io personalmente opterei sempre per una AWD sia sui SUV che sui compatti, ma chiaramente se uno non scenderà mai dall'asfalto e abita in luoghi dove nevica molto raramente una 2WD fa aumentare le prestazioni e diminuire i consumi, perciò si rivela meglio.
Ritratto di Ru8eRo20
1 giugno 2015 - 18:07
Assolutamente d'accordo. Per un auto che strizza l'occhio alla sportività ci starebbe bene una versione con un motore più pepato. Altrimenti resta una delle tante ...
Ritratto di alemontini
15 marzo 2016 - 17:31
Mi trovi d'accordo. Gran macchina..speriamo che permetta a Mazda di rilanciarsi contro tutte le major con cui fa concorrenza!
Ritratto di Ivan92
29 maggio 2015 - 13:51
6
Come metro di giudizio ho usato le altre vetture di questo genere, e trovo che la CX-3 sia nettamente meglio esteticamente rispetto ad una Renault Captur, Opel Mokka, Nissan Juke, Fiat 500X, Peugeot 2008, Jeep Renegade e compagnia. Poi sono il primo che non prenderebbe mai in considerazione l'acquisto di un suv compatto, a maggior ragione uno con la trazione 2WD come quelli che offrono molte case automobilistiche. Saluti
Ritratto di Daniele G54
5 giugno 2015 - 14:13
A mio avviso è l'unica SUV di quella categoria ad avere una linea intrigante. Captur e 2008 non sono male, ma sono piccolissime, Ford Ecosport è quasi peggio della Ford Fusion che ha sostituito (e senza quasi). Concordo col fatto che prendere un SUV con 2 ruote motrici sia un controsenso, se non in casi particolari. Il difetto peggiore è che il cambio automatico sia disponibile (in Italia) solo sulla 4WD con l'allestimento più costoso, per cui da un costo iniziale di poco più di 20 k si arriva con 4WD, cambio automatico (per il sottoscritto è una necessità dovuta a problemi fisici) navigatore e metallizzato si arriva a 30.000 € tondi tondi di listino (con IPT Bergamo).
Ritratto di alemontini
15 marzo 2016 - 17:31
concordo con Daniele
Ritratto di Moreno1999
29 maggio 2015 - 13:25
4
come tutte le Mazda nate negli ultimi anni, davvero molto riuscite. Assolutamente niente da dire sul prezzo, soprattutto per quello che offre. Per me questo diesel non è sottodimensionato, anzi verrà scelto dalla maggior parte della clientela. Avrebbero potuto mettere invece il 1.5 skyactiv-G come entry level. Naturalmente la ho votata 5/5 in quanto mi piace davvero tanto. Rispetto a rivali quali Mokka e company questa è mille volte meglio
Ritratto di fastidio
29 maggio 2015 - 13:42
3
non male, anche gli interni molto semplici e puliti! Certo che 23,8 km/l dichiarati per un 4x4 con cambio automatico sono piu esagerati dei gia esagerati cicli di omologazione!
Pagine