PRIMO CONTATTO

Nissan Juke: Divertente, ma non molto pratica

Piccola crossover vistosa e molto originale, ha una grande agilità e un motore brillante, che la rendono piacevole su tutti i percorsi. Ma lo spazio per i passeggeri e per i bagagli non è il massimo, e gli interni sono fatti un po’ troppo in economia dato il prezzo.

13 luglio 2010
  • Prezzo (al momento del test)

    € 27.290
  • Consumo medio

    13,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    172 grammi/km
  • Euro

    5
Nissan Juke
Nissan Juke 1.6 DIG-T Tekna
Si fa notare

Anche se è lunga appena 414 cm, la nuova piccola crossover della Nissan non passa certo inosservata. Gli enormi passaruota della Juke, il muso prominente con le luci su tre livelli e i fanali posteriori a boomerang creano un originale contrasto con i finestrini piccoli, da auto sportiva. È un modello che punta a emozionare anche nella guida, per cui monta solo motori piuttosto potenti in rapporto al peso: 1.5 turbodiesel da 110 CV (a partire da 17.990 euro), 1.6 a benzina con 117 cavalli (da 16.490 euro) e 1.6 DIG-T turbo a iniezione diretta, con ben 190 cavalli (prezzo base: 21.540 euro). Le Nissan Juke sono tutte a trazione anteriore, tranne la 1.6 DIG-T con cambio automatico CVT a variazione continua di rapporto del nostro test, che è  4x4. In base alle condizioni di aderenza, fino al 50% della potenza può essere inviata automaticamente alle ruote posteriori, dove agisce il sistema Torque Vectoring: due giunti a comando elettrico distribuiscono istante per istante la potenza tra le ruote, in modo da garantire la massima motricità e stabilità di fase di accelerazione. Insomma, le quattro ruote motrici servono soprattutto nella guida veloce, ma danno una mano anche nel fuori strada leggero, dove la Nissan Juke può anche contare su un’altezza da terra superiore rispetto a qella di un’auto normale: 17 cm per la 4x4 (18 le altre).

Tocchi originali e qualche trascuratezza

Manca la regolazione in profondità del volante, ormai presente in molte utilitarie, ma non è difficile mettersi a proprio agio (anche se i rivestimenti dei sedili sono piuttosto “caldi” e fastidiosi d’estate). La sensazione è particolare, perché si è alti da terra e in posizione dominante (come in una suv), ma i finestrini sottili e il tunnel centrale molto rialzato della Nissan Juke danno l’impressione di trovarsi a bordo di un’auto sportiva. Contribuiscono a ciò anche il piccolo volante a tre razze rivestito in pelle, il bel cruscotto con contagiri e tachimetro di grande diametro e i rivestimenti in plastica lucida (si possono avere grigi scuri o rossi) del tunnel e degli inserti dei pannelli porta. L’effetto globale è gradevole e l’assemblaggio abbastanza accurato, ma i materiali sono economici e i comandi non tutti al posto giusto: quelli degli specchietti e per inserire le quattro ruote motrici sono quasi nascosti, in basso a sinistra, mentre il computer di bordo si comanda con un piccolo tasto nel cruscotto, che obbliga a infilare la mano tra le razze del volante (non certo il massimo per la sicurezza). Di serie c’è anche il navigatore (con schermo a sfioramento di circa 5 pollici, in mezzo alla plancia) e subito sotto un altro display con i comandi del “clima” e del “D-Mode”, il sistema che permette di variare la risposta di motore, cambio e sterzo. Tre le modalità: normale, Eco (per consumare meno) e Sport (per una guida più dinamica). Si possono visualizzare una serie di funzioni curiose (come le accelerazioni istantanee, o la pressione del turbo), ma, data la posizione bassa, possono guardarle senza rischi solo i passeggeri. A proposito: lo spazio. Sul divano non abbonda né in larghezza né in altezza: ci possono stare due adulti e (con parecchi sacrifici) un bambino. Difficoltosa l’accessibilità: il vano delle porte posteriori è stretto. E non è abbondante neppure la capacità del baule: 251/830 litri.

Lo sterzo è pronto, il cambio un fulmine

Su strada, bastano poche centinaia di metri per capire che la Nissan Juke è molto maneggevole, e che alla sua guida ci si può divertire: lo sterzo, sempre “consistente”, è diretto e consente di cambiare rapidamente direzione. Per essere un’auto così alta, il rollio è limitato anche quando si curva decisamente “allegri”, mentre nelle forti accelerazioni all’uscita dalle svolte più impegnative si apprezza il lavoro della trazione integrale, che riduce la tendenza del muso ad allargare la traiettoria. Le prestazioni sono notevoli: il nuovo 1.6 è pronto a tutti i regimi, e tira senza affanno fino a 6500 giri, prima che il cambio innesti una marcia superiore. Di questo automatico si possono criticare la sgradevole sensazione di “sfollata” quando si accelera al massimo (tipico di tutti i CVT) e l’assenza delle palette al volante per usarlo in manuale. Non averle è un vero peccato, perché l’inserimento dei sei rapporti è davvero fulmineo, e per il guidatore sportivo le palette sarebbero la ciliegina sulla torta.

Ricchezza apprezzabile

Il prezzo della Nissan Juke è impegnativo, ma, oltre alla meccanica raffinata, va considerata la buona dotazione. Oltre all’Esp e a sei airbag, ci sono cerchi in lega di 17”, “clima” automatico, navigatore, radio con prese Aux e Usb e comandi ripetuti al volante, vivavoce Bluetooth, cruise control, vetri posteriori scuri, retrovisori esterni ripiegabili elettricamente e chiave elettronica “intelligente”. Per risparmiare 3.450 euro c’è la 1.6 DIG-T che ha la stessa dotazione, ma il cambio manuale a sei marce e due sole ruote motrici (quelle anteriori).

Secondo noi

PREGI
> Agilità. Lo sterzo diretto e la buona tenuta di strada la rendono maneggevole in città e divertente sulle strade tortuose.
> Motore. Molto pronto, potente e dal funzionamento regolare, consente prestazioni rilevanti.

DIFETTI
> Materiali. Le plastiche dell’abitacolo sono tutte economiche. Lasciano perplessi, soprattutto in un’auto “sfiziosa” da quasi 30.000 euro.
> Praticità. Abitabilità e accessibilità posteriore e capacità del baule sono scarse per un’auto lunga oltre quattro metri.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1598
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 140 (190)/5600
Coppia max Nm/giri 240/2000
Emissione di CO2 grammi/km 172
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio a variazione continua di rapporto (6) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 414/177/157
Passo cm 253
Peso in ordine di marcia kg 1383
Capacità bagagliaio litri 251/830
Pneumatici (di serie) 215/55 R 17
L'unica versione 4x4 è la 1.6 a benzina da 190 CV con cambio a variazione continua di rapporto. Tutte le altre hanno la sola trazione anteriore. I motori a benzina sono due, un 1.6 aspirato da 117 CV e uno turbo da 190 CV che rende la Juke una "quasi sportiva". Equilibrata nel rapporto prestazioni/consumi la 1.5 dCi da 110 CV, la sola proposta per chi è interessato al diesel.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
1.6 Visia 16.490 B 1598 117/86 178 11,0 15,6 147 1162
1.6 Acenta 18.440 B 1598 117/86 178 11,0 15,6 147 1162
1.6 Tekna 20.840 B 1598 117/86 178 11,0 15,6 147 1162
1.6 DIG-T Acenta 21.540 B 1598 190/140 215 8,0 14,5 159 1261
1.6 DIG-T Tekna 23.840 B 1598 190/140 215 8,0 14,5 159 1261
1.6 DIG-TTekna CVT 4WD 27.290 B 1598 190/140 200 8,4 13,2 172 1383
1.5 dCi Visia 17.990 D 1461 110/81 175 11,3 19,6 134 1272
1.5 dCi Acenta 19.940 D 1461 110/81 175 11,3 19,6 134 1272
1.5 dCi Tekna 22.340 D 1461 110/81 175 11,3 19,6 134 1272
Nissan Juke
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
36
27
25
29
80
VOTO MEDIO
2,5
2.543145
197
Aggiungi un commento
Ritratto di alecsxss
13 luglio 2010 - 12:15
a me questa macchina piace molto, perchè si distingue dalle altre e a me PERSONALMENTE piacciono le macchine particolari... peccato per il 4x4 solo sulla 190 cv e il baule...
Ritratto di Zack TS
13 luglio 2010 - 20:14
1
oh bravo.....finalmente qualcuno che ragiona ;-)
Ritratto di ale-jo
27 luglio 2010 - 19:30
concordo con voi!! mi piace veramente!
Ritratto di FG
13 luglio 2010 - 12:26
I crossover non sono il mio tipo di auto, ma ammiro chi ha il coraggio di osare! Certo che, forse, il 4x4 potevano metterlo optional sul diesel invece che su un benzina che nessuno in Europa comprerà mai...
Ritratto di bubu
13 luglio 2010 - 12:55
oddio che originalità!!! ma è bruttissima però..almeno a me non piace e non la comprerei mai... da ammirare il coraggio... in cina ha fatto il record di vendite...addirittura 11mila prenotazioni in un mese... ma quello che fa successo in cina( dove hanno gusti opposti ai nostri) farà successo anche in italia???? vedremo...
Ritratto di Zack TS
13 luglio 2010 - 20:14
1
lo spero vivamente
Ritratto di bubu
13 luglio 2010 - 12:56
comunque non credevo che la facessero davvero così... quando ho visto il prototipo ho pensato che è una delle solite idee che non si ha il coraggio di produrre... invece no...
Ritratto di bubu
13 luglio 2010 - 12:56
comunque non credevo che la facessero davvero così... quando ho visto il prototipo ho pensato che è una delle solite idee che non si ha il coraggio di produrre... invece no...
Ritratto di bubu
13 luglio 2010 - 12:57
ha i fari stile multipla vecchio modello tanto criticata!!! adesso questa piace???
Ritratto di ale-jo
27 luglio 2010 - 19:32
la multipla ha avuto successo,anche se contestata molto, speramo che succeda anche a questo modello
Pagine