PRIMO CONTATTO

Opel Astra: una vispa ricaricabile

Accogliente e tecnologica, la nuova generazione della berlina Opel Astra c’è anche nella brillante versione ibrida plug-in da 179 CV. Poco capiente, però, il baule.
Pubblicato 29 marzo 2022
  • Prezzo (al momento del test)

    € 42.300
  • Consumo medio (dichiarato)

    90,9 km/l
  • Emissioni di CO2 (dichiarate)

    28 grammi/km
  • Euro

    6d
Opel Astra
Opel Astra 1.6 PHEV Ultimate AT8
Volta pagina

Della precedente Opel Astra, progettata quando il marchio tedesco era nell’orbita della General Motors, è rimasto soltanto il nome. La nuova generazione, impostata dopo l’ingresso nel 2017 della Opel nel gruppo PSA (nel 2021 confluito in Stellantis insieme a FCA), è realizzata sulla piattaforma EMP2. Che è la medesima, fra l’altro, delle Peugeot 308 e DS 4, con cui sono condivisi anche i motori: i 1.2 turbo a benzina con 110 o 131 CV e il 1.5 diesel ancora con 131 CV. Lo stesso vale per il modello ibrido plug-in del test, dotato di un 1.6 turbo a benzina da 150 CV collegato a un motore elettrico da 110 CV. La loro potenza combinata è di 179 CV (nei prossimi mesi si aggiungerà la versione da 224 CV). 

L’elettricità reclama spazio

Come in tutte le ibride, l’unità a corrente della Opel Astra dà una mano nello spunto per abbassare il consumo di benzina e, peculiarità delle plug-in, può anche muovere per svariati chilometri (fino a 60, secondo la Opel, nel caso dell’Astra) l’auto da solo, anche a velocità autostradali, cioè a 130 km/h. Tornando alla batteria, ha una potenza di 12,4 kWh e, una volta volta esaurita, oltre che (in piccola parte) nei rallentamenti, si può ricaricare collegando la presa nella fiancata dell’auto a una colonnina o una wall box a corrente alternata. L’auto accetta fino a 3,7 kW, che equivalgono a circa tre ore e mezza per una rigenerazione completa. Scegliendo il caricatore opzionale da 7,4 kW, che costa 250 euro, il tempo cala a un paio d’ore. La presenza dell’accumulatore sotto il fondo del baule, però, riduce la capacità di carico rispetto alle Opel Astra non ibride: a divano in uso, la capienza cala da 422 litri, a 352 litri. Non sono molti per una berlina lunga 437 cm.

Design specifico
 
 
Se la meccanica è condivisa, la carrozzeria della Opel Astra sa come distinguersi. Nel cofano piatto e  nella mascherina verticale di colore nero, s’ispira a una coupé di successo della Opel: la Manta dei primi anni 70. Questa soluzione è diventata il biglietto da visita delle Opel di ultima generazione come, più in generale, un design rigoroso e senza inutili frivolezze. Non mancano, tuttavia, elementi di originalità come la nervatura che divide a metà il cofano, andando idealmente a prolungasi con la punta al centro del paraurti. Per il più ricco allestimento Ultimate del test, aggiungono di serie i fari matrice di led: per non abbagliare i guidatori degli altri veicoli, spengono momentaneamente alcuni degli 84 led per faro, creando opportuni coni d’ombra.
 
Doppio schermo

Lo stesso rigore contraddistingue l’accogliente abitacolo della Opel Astra, realizzato con buona attenzione. Le plastiche più in vista sono morbide al tatto e nelle porte due strisce luminose impreziosiscono l’ambiente. L’elemento di maggior spicco è la plancia piana che ospita, all’interno di un’elegante cornice ricurva nero lucido, il diffusore del climatizzatore (privo della rotella per la regolazione separata della portata d’aria) e i due schermi appaiati i 10”. Quello per il cruscotto virtuale ha una grafica chiara, fin troppo essenziale, ed è personalizzabile: visualizza anche la mappa del navigare a tutto schermo. L’altro, organizzato in icone mobili configurabili, è per  l’impianto multimediale. Più in basso, due file di tasti permettono di accedere alla principali funzioni, come quelle del climatizzatore, mostrate nel soprastante schermo. Alcune funzionalità, tuttavia, fanno distrarre obbligando a navigare nel menù del monitor. Una su tutte, la regolazione dei flussi d’aria dalle bocchette del climatizzatore.

Poltrone comode

Più pratica l’organizzazione del tunnel fra i sedili della Opel Astra: ospita due ampi portaoggetti richiudibili (dove trova posto la piastra di ricarica wireless del telefono), la ricercata levetta per il cambio automatico e il bilanciere per le tre modalità di guida. La Hybrid è per la marcia, per così dire, normale, in cui è il sistema ibrido a scegliere la strategia di funzionamento dei due motori. In Sport, l’auto risponde più prontamente e lo sterzo si appesantisce leggermente mentre in Electric, se la batteria lo consente ci si muove soltanto a corrente. Comoda la posizione di guida, dotata di sedile AGR (progettato in collaborazione con esperti della postura): ha un’ergonomia efficace, le regolazioni elettriche (supporto lombare compreso) e le funzioni di riscaldamento e ventilazione.

Andante con brio

I 1603 kg di peso della Opel Astra 1.6 PHEV Ultimate AT8 non sono pochi, ma nemmeno i suoi 179 CV, più che sufficienti per una guida  spigliata e anche brillante (soprattutto selezionando le  marce con le levette dietro il volante e inserendo la modalità Sport). Le sospensioni poco cedevoli danno agilità il cambio automatico è svelto nel selezionare le otto marce e, pur leggero, lo sterzo non manca di precisione. Non che questa Opel Astra sia una sportiva, ma la guida è gradevole e c’è attenzione per il comfort. Pur con qualche sobbalzo su buche e dossi trasmesso dalle sospensioni e dalle generosi pneumatici di 18”, si viaggia bene: i passaggi di marcia sono fluidi, l’insonorizzazione dell’abitacolo efficace. Nonostante l’attività della frenata rigenerativa, che si può incrementare premendo il tasto B (brake) accanto alla levetta del cambio, la modulabilità del freno non è difficoltosa. 

Quanto al consumo, in attesa di affidare la Opel Astra ai rilevamenti del centro prove di alVolante, si sa che per le ibride plug-in dipende molto dallo stato di carica della batteria. Nel nostro test (in città, in collina e in autostrada) con batteria al 100%, svolto in modalità Hybrid e, in parte nel tratto collinare, in Sport, il computer di bordo ha indicato una percorrenza prossima ai 20 km/l. Dopo 90 km di test, al totale esaurimento della batteria, nelle stesse condizioni di guida il consumo si è attestato intorno a 15 km/l. 

L’ibrida? da 35.300 euro

La nuova Opel Astra è già in vendita. I prezzi partono da 24.500 euro per la 1.2 Edition da 110 CV con lo stretto indispensabile, fra cui il mantenimento in corsia. Le plug-in partono da 35.300 euro e la Ultimate che abbiamo guidato è la più ricca: con il cruise control adattativo e il navigatore, costa 42.300 euro. Come da tradizione, oltre alla berlina c’è anche la wagon: costa 1.000 euro in più.

Secondo noi

Pregi
> Guida. Risulta gradevole e briosa.
> Sedile di guida. È confortevole e ben regolabile.
> Silenziosità. L’abitacolo è ben isolato dai rumori esterni.

DIFETTI
> Baule. La presenza della batteria ne riduce sensibilmente la capacità.
> Comandi. Alcune funzioni di quelli secondari vanno gestite dal monitor nella plancia: macchinoso.
> Diffusori. Quelli del climatizzatore sono privi della regolazione separata per la portata dell’aria: per chiuderle vanno orientate di lato.

SCHEDA TECNICA

Motore a benzina 
Cilindrata cm31598
No cilindri e disposizione4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri110 (150)/6000 giri
Coppia max Nm/giri250/1750
  
Motore elettrico 
Potenza massima kW (CV)/giri81 (110)/2500
Coppia max Nm/giri320/500-2500
  
Potenza massima complessiva kW (CV)132 (179)
  
Emissione di CO2 grammi/km30
No rapporti del cambio8 (automatico) + retromarcia
Trazioneanteriore
Freni anterioridischi autoventilanti
Freni posterioridischi
  
Le prestazioni dichiarate 
Velocità massima (km/h)225 (135 in elettrico)
Accelerazione 0-100 km/h (s)7,6
Consumo medio (km/l)90,9
  
Quanto è grande 
Lunghezza/larghezza/altezza cm437/186/161
Passo cm268
Peso in ordine di marcia kg1603
Capacità bagagliaio litri352/1268
Pneumatici (di serie)225/40 R18

VIDEO

Opel Astra
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
43
74
41
21
38
VOTO MEDIO
3,3
3.29032
217
Aggiungi un commento
Ritratto di Check_mate
29 marzo 2022 - 15:10
Più la guardo e più le tolgo volanti.
Ritratto di Meandro78
29 marzo 2022 - 20:40
Confermo. E resta comunque migliore della gemella diversa con volantino ino ino e comandi solo touch.
Ritratto di Goelectric
29 marzo 2022 - 15:16
Sembra una golf mancata, il che non é un complimento, il prezzo é da fuori di testa ma in linea con i nuovi listini, quindi inutile lamentarsi, ormai ci vogliono a piedi
Ritratto di Bruschetta15
29 marzo 2022 - 19:39
si dietro ricorda troppo la Golf, davanti la voglio vedere. La Mokka non è malaccio dal vivo con questo nuovo stile
Ritratto di Nondicobugie
29 marzo 2022 - 16:43
non ne ho vista una dal vero, ma solo in foto... e per ora mi da come l'idea di auto nata vecchia, specialmente nel design degli interni.
Ritratto di Quello la
29 marzo 2022 - 16:45
Bugia! A me il volante piace, ad esempio!
Ritratto di Check_mate
29 marzo 2022 - 16:54
Concordo sul fatto che sembri già superata.
Ritratto di Nondicobugie
29 marzo 2022 - 16:45
e poi... basta con la cavolate di 90km/l... questi cicli di omologazione dei consumi fanno più ridere dei precedenti, per lo meno per le plug-in.
Ritratto di Mc9
29 marzo 2022 - 23:25
Solo per le plug-in. Per mia Seat Leon 2.0 diesel DSG il dichiarato è esattamente quanto consumo (80% autostrada e 20% extraurbano). Per le plug-in i dati dichiarati sono una truffa al consumatore, o almeno a chi non mastica di auto e a chi conviene è solo a chi fa tanta città ed extraurbano (ma non autostrada dove i consumi rilevano la vera natura della truffa legalizzata)
Ritratto di realista
4 aprile 2022 - 23:28
1
Concordo
Ritratto di TheViking
29 marzo 2022 - 17:02
Quella fascia anteriore nera (com'è che si chiama? Vizor?) continua comunque a ricordarmi tantissimo vetture tipo Chevrolet o Dodge. Quello che mi chiedo da un po' comunque è: quali motori sopravvivranno da qui a qualche anno? Quando e come è prevista una razionalizzazione delle unità propulsive? Se si guarda a Stellantis c'è la fiera delle cubature e dei livelli di elettrificazione...
Ritratto di Oxygenerator
29 marzo 2022 - 17:02
Esteticamente mi piace. Ma il plug in, adesso, no. O a benza o elettrica.
Ritratto di realista
4 aprile 2022 - 23:30
1
No guarda che il plug in ora è proprio la migliore soluzione. Nessuna ansia da ricarica, consumi ragionevoli se la usi bene ricaricandola spesso. Peso aggiuntivo ragionevole. Credo sia la scelta migliore, per adesso.
Ritratto di Oxygenerator
5 aprile 2022 - 08:47
@ realista Vero. Ma io parlavo per la mia situazione. Ho un’auto elettrica perfetta per la citta dove vivo. Ho una full hybrid della lexus vecchia ( 8 anni ) efficentissima e molto parca, ma che daró via l’anno prossimo, per prendere un’elettrica per fare gli eventuali viaggi più lunghi. Sto anche valutando se in realtà mi serve veramente o se mi conviene, affittare l’auto alla bisogna. Prima facevo molti più kilometri. Non cambio la full hybrid con una plug-in. È ancora una via di mezzo con doppio motore. Mi affranco completamente dai derivati del petrolio, almeno per il rifornimento. Le plug-in entro pochi anni, temo, diverranno obsolete e problematiche per entrare in città. Prendo eventualmente, direttamente un’elettrica. Così, non ho problemi in futuro, almeno per quel che riguarda lo spostarsi in auto.
Ritratto di realista
6 aprile 2022 - 00:02
1
@Oxygenerator ok, le tue scelte non possono essere criticate essendo derivate da situazioni personali. Considera però che una full electric ha parecchie criticità e non credo che in futuro non daranno problemi. La capacità delle batterie è direttamente proporzionale al peso e inversamente proporzionale alla velocità di ricarica. A meno che qualche marca non si decida a fare come i cinesi che hanno costruito un impianto che cambia le batterie scariche con quelle cariche in pochi minuti (ne hanno installati 3 anche in Italia). Allora si che il full electric può diventare interessante, sempre che i prezzi diventino proporzionali al valore dell'auto (niente motore termico, niente turbo, niente pompe, niente cambio, solo un motore elettrico... dove sta il costo aggiuntivo rispetto al termico???)
Ritratto di Oxygenerator
6 aprile 2022 - 08:14
Nella costruzione delle batterie e nel loro sviluppo se non ho capito male. Oltre al costo aggiunto del riciclo quasi totale, se non totale nei prossimi anni, visto che alcune case affermano di recuperare anche le terre rare, dopo aver usato le batterie prima nelle auto, poi come batterie tampone e poi per il riciclo. Facendo due calcoli direi un’età media a batteria di 20/25 anni. Inoltre paghiamo i nuovi studi e progetti, il rinnovo delle fabbriche e delle linee di costruzione ed il fatto che i costruttori avrebbero fatto carte false per non avviare il discorso elettrico. Lo dimostra il fatto che per 15 anni hanno fatto niente, se non lamentarsi e dire che era impossibile. Poi visto che l’europa non è tornata sui suoi passi, auto elettriche a nastro, nelle intenzioni. Il benzina c’è da 120 anni e si lucra anche sui vari mantenimenti dell’auto e del motore, su i fluidi, su i filtri, su le pastiglie dei freni etc etc, costi, che il motore elettrico non ha, o li ha diversi, Tutto ció fa aumentare i costi. Se peró pensa che un benzina, attualmente le viene venduto comunque a prezzi alti e con motori sottodimensionati….
Ritratto di Vadocomeundiavolo
29 marzo 2022 - 17:36
Ormai il gruppo psa è alla canna del gas. Sempre e solo lo stesso motore. Non vedono l’ora di usare i motori fca. La solita auto costosa , pesante con un bagaglio piccolo e un serbatoio ridicolo da 35 litri utili più riserva. In alternativa un solo tre cilindri. Credo che nessuno gruppo si è ridotto così miseramente. E questa è pure bruttina. Ma almeno ha la decenza di non sfoggiare la congiuntivite.
Ritratto di Meandro78
29 marzo 2022 - 20:42
Beh non necessita di blefaroplastica da diva passata della Golf, ma non è che sia poi tanto meglio, il frontale.
Ritratto di alvolantone
30 marzo 2022 - 11:21
Fanno tutti così al giorno d'oggi. VW-Porsche il 2.0 Tsi lo mette dalla Polo alla Macan.
Ritratto di Vadocomeundiavolo
30 marzo 2022 - 12:13
Perchè non capisci quello che leggi ? Che tipo di ritardo hai ?
Ritratto di HypnoToad
29 marzo 2022 - 17:38
Una delle poche con una propria identità nel design certo fare meglio di Golf, Serie 1 e A3 non è un pregio di per se ma il frontale ha un'anima che caratterizza l'auto
Ritratto di giulio 2021
29 marzo 2022 - 17:47
A proposito di Golf, ecco non serve neanche più dire che le Nio da 500 cv avranno, cioè hanno ora, il prezzo di una Golf, ma di un'Astra... Nio Et5 una supercar rispetto a questa sta intorno ai 45.000 Euro, 35.000 o poco più senza la batteria, cioè noleggiandola, non so se in Stellantis fanno sul serio, un'auto per quanto discreta, una media, sempre a qualche distanza dalla Golf, ma anche dalla Leon (senza andare sul premium di Audi A3 o Mercedes A) sempre meno venduta che si pretende di vendere (il top di gamma plug-in) a prezzi tra quelli di berlinette tra Nio e Tesla...
Ritratto di HypnoToad
29 marzo 2022 - 18:16
Mi fido dei Benchmark cinesi come della Tesla Model 3 del mio amico... a distanza di sicurezza in un'auto termica che dichiara quello che riesce a fare nella realtà, per quanto riguarda il design, le elettriche citate fanno rabbrividire al solo pensiero, la Golf e le tedesche premium ormai mi ricordano la materia della Tanatologia.
Ritratto di Flynn
29 marzo 2022 - 18:39
@Ciullio: La Nio è un ToiToi di plastica. 35.000 sono comunque troppi per un prodotto Made in China che a immagine vale zero.
Ritratto di giulio 2021
29 marzo 2022 - 18:58
Flynn : quindi ci tiene a dimostrare che se ne intende di auto come me di letteratura indonesiana, immagine vale zero, credo un bel pò di più di Opel comunque, poi 35.000 sono troppi, in pratica non ci sono neanche elettriche a meno di 35.000 Euro e magari da 120 cv e non da 500, poi che si vendano un sacco di cinesi ormai, da 70 o 90.000 euro lei lo vedrà in ritardo di qualche anno come al solito, si insomma si può crtiticare, ma qualcosa bisogna anche conoscere, se no perchè non andare in un blog di qualunque materia a caso...
Ritratto di Flynn
29 marzo 2022 - 19:57
@Ciullio: io non soffro della sua psicosi e non mi spaccio per ciò che non sono. In ogni caso mai lo farei come lei, proponendo i soliti confronti che rasentano il ridicolo. Detto ciò capisco che la sua condizione sociale la porta a fare ragionamenti fuori dal suo portafoglio (vedasi il confronto classico prezzo-cavalli) ma nel mondo reale la Nio è solo un clone low-cost di Tesla. Tra l’altro i clienti Norvegesi al momento sono abbastanza delusi.
Ritratto di Reallyfly
30 marzo 2022 - 08:53
ma chi è che acquista una cinese elettrica? chi abbocca al prezzaccio attirato dal trabocchetto della potenza/prezzo/allestimento, che poi vai a guardare da vicino (le poche che riesci a vedere) e ti cadono le braccia, auto per non intenditori che acquistano presi dall'enfasi della novità cinese. P.s. è lo stesso discorso dei telefoni cinesi vs samsung/apple
Ritratto di giulio 2021
30 marzo 2022 - 16:28
Infatti nessuno ha il telefonino cinese.................................
Ritratto di Claus90
29 marzo 2022 - 17:52
Seppur il nuovo corso stilistico delle Opel attuali sia migliorato rispetto al passato le trovo pur sempre pacchiane e datate, questa astra la trovo come il solito buon compitino ma non mi entusiasma e non eccelle in nulla.
Ritratto di giulio 2021
29 marzo 2022 - 17:57
Claus90 : in effetti sono d'accordo con lei, pensare che dicono che soprattutto nel montante posteriore ricorderebbe un pò la Kadett del 1979, capolavoro rispetto a questa, cioè in pratica la prima Kadett con lo schema supermini (trazione anteriore con motore trasversale), 2 volumi e portellone, molto intelligente e venduta all'epoca, e come tutti notarono con un design che voleva ricordare la fiancata dell'Alfasud, ecco ora sono passati altri 43 anni dal 1979 e si vuole ricordare quella che voleva ricordare l'Alfasud...
Ritratto di Goelectric
29 marzo 2022 - 21:15
Sei pesante, al pari di alvolantino
Ritratto di BZ808
29 marzo 2022 - 18:17
Più "normale" della cugina Peugrot ma comunque carina! Al sllito, il troppo touch per me stroppia...
Ritratto di Matteo1908
29 marzo 2022 - 18:21
2
L' Opel era a mio parere un gran marchio con la General motors, da quando fa parte del gruppo PSA (Stellantis) non c'è un auto che mi piace.
Ritratto di Meandro78
29 marzo 2022 - 20:45
Tutti cloni.
Ritratto di Giulio Ossini
31 marzo 2022 - 14:35
Stessa politica del gruppo Vw: tutti cloni di cloni, incesti su incesti
Ritratto di Ronbo
29 marzo 2022 - 18:29
Io le plug in non le capisco. Carissime all'acquisto - l'Astra plug in costa 6.000€ in più della diesel; se non le ricarichi tutti i giorni, consumano un botto di benzina (in particolare lo ha dimostrato la 308), inoltre ti restano i costi di manutenzione del motore a benzina. Sarebbe molto meglio lavorare su motori full hybrid non ricaricabili, come fa Toyota con le proprie power unit ibride che garantiscono 20 km con un litro di benzina provati su strada, con percorrenze che arrivano a 35 in città. Infine, queste auto pensate per essere sia termiche che BEV, alla fine avranno versioni totalmente elettriche (l'Astra dal 2023) che non saranno nè carne nè pesce: con bagagliai piccoli e autonomie reali sotto i 300 km. Male male.
Ritratto di Check_mate
29 marzo 2022 - 19:17
Condivido, parecchi compromessi che fanno mal digerire l'esborso complessivo. Spesso sento dire che è idonea a chi non percorre più di quel range garantito in elettrico, e ci potrebbe anche stare, per carità, ma a quel punto, viste le cifre, punterei direttamente su un'elettrica. Personalmente la vedo come una via di mezzo che non risolve i problemi del termico né completamente quelli dell'elettrico ma fa un connubia perfetto dei compromessi di una e dell'altra. Detto ciò, innegabilmente c'è chi si trova bene per carità, per il mio modo di vedere guarderei altrove.
Ritratto di Bruschetta15
29 marzo 2022 - 19:38
bah secondo me un senso lo hanno. Come i compromessi, però per chi non vuole una full Electric né una termica è una buona scelta
Ritratto di Volpe bianca
29 marzo 2022 - 18:38
Sia Astra che Mokka, a mio parere, sono peggiorate rispetto ai modelli precedenti. Un passo indietro evidente
Ritratto di Check_mate
29 marzo 2022 - 19:19
Finalmente qualcuno che lo dice! Mi sembrava di essere l'unico a vederle tremendamente peggiorate. Tutti ad osannare questo frontale che richiama il passato, per me è una delle sperimentazioni più anonime. Mi comunica un sacco tristezza, a sensazione. Ma tant'è.
Ritratto di Gordo88
29 marzo 2022 - 19:48
1
Astra non so ma nella mokka il frontale "manta" risulta ben inglobato e nel complesso un bel passo in avanti rispetto alla serie precedente
Ritratto di Meandro78
29 marzo 2022 - 20:48
Si, ma esce perdente in tutto la Mokka rispetto alla Prima di Ford. E le immatricolazioni lo confermano.
Ritratto di Pintun
29 marzo 2022 - 21:22
Check, confermo: per me almeno su Mokka, Crossland e Grandland il Vizor è inguardabile e da solo mi basta per scartare immediatamente tutte le auto che lo hanno. Su Astra sembra meno orribile, ma nel complesso la boccio comunque, a parte forse il posteriore, che anche su Mokka è la parte più decente. Anche gli interni sono proprio brutti, volante compreso. Poi come tutte le seg C è almeno 15 cm troppo lunga e 10 troppo larga. Questa versione poi ha almeno 500 kg di troppo e un baule da Corsa.
Ritratto di nik66
30 marzo 2022 - 06:57
un solo passo indietro? quanto sei stato gentile Volpe bianca! secondo me questo nuovo orribile frontale opel peggiora tutto il design dell'auto, non è un passo indietro, è proprio una passeggiata indietro
Ritratto di Check_mate
30 marzo 2022 - 13:51
Guardate l'ultima foto, prima dei pregi e difetti. È aberrante, fa rivalutare il SUV della Lotus quanto ad armonia generale.
Ritratto di giulio 2021
30 marzo 2022 - 16:33
In effetti questa Opel mi sembrava solo una media mediocre al massimo, dopo che sono uscite accanto le foto della Lotus Eletre (anzi meglio aver visto un video di presentazione) questa Astra la desideri come la figlia di Fantozzi vicino a Jessica Chastain.
Ritratto di Miti
2 aprile 2022 - 11:48
1
@Volpe bianca # ciao !!! per prima...visto che non ci sentiamo da un po'. Comunque , perché dici così ? Rimane sempre una questione di gusti. A me non dispiace anche perché le linee tonde non mi attirano tanto. Tipo la Giulietta per intenderci o la vecchia Astra. La Mokka non sono mai riuscito ad inquadrarla, penso volutamente , anche perché come sai non sono un patito da suv da città particolarmente.
Ritratto di giulio 2021
29 marzo 2022 - 18:59
E ccce siamo giocati anche Opel.
Ritratto di giocchan
29 marzo 2022 - 19:39
Sulle ibride plugin dei marchi generalisti si è un po' perso il senso della cosa: l'Astra plugin parte da 37k (ma c'è anche la Megane a 36k se è per questo), una cifra "importante". Perchè dovrei comprare Opel / Renault quando col 15% in più (non poco, ma nemmeno tantissimo) posso prendere una Mercedes Classe B, o un Tiguan, o un'A3?
Ritratto di Gordo88
29 marzo 2022 - 19:41
1
Premesso che andrà vista dal vivo per poter dare un giudizio definitivo posso dire che, come la 308, non è riuscita del tutto o meglio c' è qualcosa nel frontale e nelle proporzioni generali che non mi convincono facendo diventare la fiancata pesante e nel complesso poco slanciata. Dentro è meglio in linea con i canoni moderni ma non troppo originale (vw golf docet), insomma 3 volanti non di più
Ritratto di PONKIO 78
29 marzo 2022 - 19:46
42000 eurooo….. che sono impazziti? Una Astra ai tempi delle lire costava 26.000.000 lire….. ahooooo è una media….
Ritratto di Pintun
29 marzo 2022 - 21:25
Ma infatti 24500 dovrebbe essere il prezzo della più cara non della base
Ritratto di Alfiere
29 marzo 2022 - 19:58
2
Bella eh, ma 1600 chili di auto media siamo seri o cosa? Questo plugin stellantis è un orrore.
Ritratto di Meandro78
29 marzo 2022 - 20:51
Boh, io continuo a non capire a cosa servano le plug-in. Veramente poi gli utenti sono schiavi delle colonnine. Un'elettrica, non la Smart, almeno un minimo di autonomia la da e se le percorrenze restano contenute nel tragitto casa lavoro qualche volta si può sgarrare la visita alla ricarica. Con queste no, mai.
Ritratto di fabrizio GT
29 marzo 2022 - 21:44
@meandro78 vedi io per esempio ho una seconda auto una super utilitaria della fiat, che fa 50km a settimana solo esclusivamente per andare a lavorare e sostituisce la prima auto quando è in officina, qualche volta fa da taxi per i nonni o i figli per i loro impegni, insomma 50000km in 16 anni!!!!! ecco vedi per me una plug in con ricarica in garage potrebbe andare bene,ma......... queste benedette auto costano uno sproposito ma anche la panda base. e alla fine io continuo a rimandare il cambio della seconda auto, tanto va benissimo e se non da problemi arriverà alla modesta cifra di 100000km in altri 16 anni!!
Ritratto di fabrizio GT
29 marzo 2022 - 21:50
e poi dico che bisogna farne di 120/150/170/200 cavalli per poi andare a 50km/h oppure a 130 in autostrada? pensa che nel comune dove abito e nei tre con cui confiniamo c'è solo una strada di circa 2-3 km da poter fare a 70k/h.....
Ritratto di Ale94
29 marzo 2022 - 22:27
Il prezzo fa ridere allora una Classe A ibrida quanto deve costare 100mila euro?
Ritratto di giulio 2021
30 marzo 2022 - 16:34
E considerando che a circa questo prezzo trovi Tesla e compagnia cantante....
Ritratto di domila
30 marzo 2022 - 09:48
Continua a convincermi poco...
Ritratto di Volandr
30 marzo 2022 - 10:29
Per i miei gusti, la versione precedente era più affusolata e originale. Insomma esteticamente mi piaceva molto di più. Però non ha avuto successo, quindi... Mi chiedo solo se poteva dipendere da manchevolezze tecniche. Qualcuno l'ha mai portata?
Ritratto di gil24
30 marzo 2022 - 12:21
Si io possiedo la versione diesel da 136 cv. Un'auto onesta, ben accessoriata, ma che non eccelle per qualità costruttiva. Nel 2018 ero indeciso tra l'Astra K e la Golf 7, ma quest'ultima aveva degli interni che sembravano del 2001 ed era comunque un modello già vecchiotto. Grossi difetti? Vernice sottilissima e display infotainment che è saltato dopo 4 anni praticamente a tutti. Per il resto si può dire va bene. D'altronde un'Astra non si compra con il cuore, ma con la mano sul portafogli.
Ritratto di gil24
30 marzo 2022 - 12:23
Ah, aggiungo che nel 2018 la pagai 17500 euro, usata con 20000 km. Altro che 42300 euro. Ridicoli
Ritratto di giulio 2021
30 marzo 2022 - 16:36
La Astra precedente, secondo me forse più riuscita di questa, faceva subito rappresentante di commercio, per quello da noi non è stata un successo, poi lasciamo stare la wagon che faceva qualcos'altro... Stellantis è sulla buona strada per chiudere.
Ritratto di SAUZER1975
30 marzo 2022 - 11:56
€ 42.300!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ritratto di gil24
30 marzo 2022 - 12:15
E niente 42000 euro per un'Astra. Già così fa ridere.
Ritratto di peruzzoe
30 marzo 2022 - 13:39
Non capisco le plug-in. Nelle elettriche la carica e scarica completa deteriora le batterie e nelle plug-in la cosa è sistematica. A questo punto meglio un elettrica almeno ho meno probabilità di scaricarla interamente
Ritratto di barby_93l03l407m
30 marzo 2022 - 13:53
Boh a me piace davvero molto!!!
Ritratto di giulio 2021
30 marzo 2022 - 16:36
Si per 19.000 Euro piacerebbe anche me l'Astra.
Ritratto di ziobell0
30 marzo 2022 - 14:47
concordo, 40K per una generalista "astra" è ridicolo. A me sia 308 che astra non piacciono. Troppo carica la prima, più regolare e squadrata la seconda ma quel muso che tristezza...
Ritratto di silvano 103
30 marzo 2022 - 15:08
Carrozzeria bella, specie nel frontale (che si distingue bene dalle altre del gruppo) e nella coda, niente a che vedere con la Kadett 2 volumi (coda squadrata, banale con i fari verticali ai lati) come qualcuno aveva affermato. Anche per me i prezzi sono troppo alti ma poi bisogna vedere la scontistica, con questi chiari di luna non è detto che calino le braghe pur di vendere (chip a parte). Data la situazione attuale e per diversi anni a venire, l'unica alimentazione economica è il GPL, hai voglia a spendere 10.000 euro in più per l'ibrido con i prezzi della corrente alle stelle, evviva le DACIA gpl, forever....
Ritratto di sergioxxyy
30 marzo 2022 - 15:11
Dal vivo (vista e toccata dal concessionario) è molto meglio che in foto. Interni buoni. Prezzo da rivedere: o ci raddoppiano gli stipendi o devono dimezzare i listini.
Ritratto di 19andrea81
30 marzo 2022 - 15:16
I consumi delle plug-in devono essere calcolati con la batteria carica e scarica e omologare la media delle due
Ritratto di Alex1111
30 marzo 2022 - 17:09
1
altro ferro da stiro.
Ritratto di Leynard Mourahe
30 marzo 2022 - 17:32
il posteriore è uguale alla Golf 8
Ritratto di Marcello7
4 aprile 2022 - 12:13
Graziosa simil futuristica, ma quanto è cara!
Ritratto di realista
4 aprile 2022 - 23:27
1
Muso interessante. Interni niente male, teutonici ma gradevoli. 3 volanti. il prezzo però è esagerato... ma ormai tutte le auto hanno prezzi fuori di testa...
Ritratto di Ligos
26 novembre 2022 - 12:02
Lunedi andrò a provarla. La scelta ricadrà tra questa e la Megan e-tech plug in del quale ho avuto un'ottima impressione di guida dopo averla guidata per una trentina di minuti
Annunci

Opel Astra usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Opel Astra usate 20178.00013.33023 annunci
Opel Astra usate 20189.80013.51033 annunci
Opel Astra usate 201911.00014.71062 annunci
Opel Astra usate 20208.80018.42024 annunci
Opel Astra usate 20217.00017.84020 annunci
Opel Astra usate 202216.99029.59011 annunci

Opel Astra km 0

Prezzo minimoPrezzo medio
Opel Astra km 0 202120.45023.2002 annunci
Opel Astra km 0 202229.90034.3107 annunci