PRIMO CONTATTO

Opel Karl: con il Gpl, risparmi senza rinunce

Nella nuova versione a doppia alimentazione, la Opel Karl ha un motore 1.0 brillante (ma non ai bassi regimi) anche quando va a gas. Il serbatoio del Gpl non fa perdere spazio al (già piccolo) baule.

5 maggio 2016
  • Prezzo (al momento del test)

    € 14.900
  • Consumo medio

    17,5*
  • Emissioni di CO2

    93* grammi/km
  • Euro

    6
Opel Karl
Opel Karl 1.0 73 CV Innovation GPL

*Valori riferiti all'alimentazione a Gpl
 

Costa 1.500 euro in piu

A un anno dal debutto, la Opel Karl si conferma “fresca” e piacevole nella linea: il cofano inclinato, i grandi fari e le nervature nelle porte le conferiscono un pizzico di grinta. Ma la visuale in retromarcia è penalizzata dalla base dei finestrini che risale verso il retro e, soprattutto, dal piccolo lunotto (in gran parte coperto dai poggiatesta del divano). Sinora disponibile solo con il 1.0 a benzina da 75 cavalli, la Opel Karl vede ampliare la sua gamma con una versione a doppia alimentazione (a benzina e a Gpl) che, a parità di allestimento, costa 1.500 euro in più. L'impianto a gas, dell’ultima generazione, viene installato direttamente in fabbrica ed è ben integrato nell’auto: il serbatoio non sottrae spazio al già piccolo vano di carico (se non si reclina il divano la capacità è di soli 206 litri), che tra l’altro, ha il fondo a 22 cm sotto la soglia d’accesso. 

Spaziosa e tecnologica

L’abitacolo della Opel Karl 1.0 Innovation Gpl-Tech è luminoso e, considerando le dimensioni esterne, piuttosto ampio. Davanti i centimetri non mancano, e si può contare su sedili accoglienti; sul divano stanno comodi anche due adulti più un bambino (l’auto, in ogni caso, è omologata per cinque persone). La plancia e i pannelli delle porte sono in plastica rigida, ma gli assemblaggi sono curati; tutti sottomano i comandi. Il sistema multimediale (di serie per la Innovation) è ben interfacciato con gli smartphone: include la funzione di streaming e di navigazione (sia con Android Auto sia con CarPlay di Apple) e offre il collegamento a distanza col centro informativo e d’assistenza OnStar. Curata l'integrazione con l'impianto a gas, anche a livello di strumentazione: il computer di bordo (prende in esame consumo, autonomia residua e velocità media) e il livello del carburante mostrano, in alternativa, le informazioni per entrambi i tipi di alimentazione.  

A gas non perde smalto

Su strada, il comportamento della Opel Karl 1.0 Innovation Gpl-Tech si conferma valido, in città ma anche nei percorsi extraurbani: più o meno siamo a livello della “sorella” alimentata solo a benzina. La vettura è maneggevole e tiene bene la strada; niente male il comfort: motore poco rumoroso e sospensioni efficienti. Promosso pure lo sterzo, leggero e abbastanza pronto.Viaggiando a Gpl si perdono 2 cavalli (73 anziché 75), ma il tre cilindri, che non è afflitto da vibrazioni eccessive, è abbastanza vivace (tranne che ai bassi regimi, un limite anche della versione a benzina). In salita, per godere di spunti rapidi, è opportuno scalare marcia di frequente (per fortuna, la leva è ben manovrabile). Il consumo di gas, nel percorso misto (città e autostrada) del nostro test, si è attestato sui 16 chilometri con un litro: non troppo lontano dal dato di omologazione (17,5 km/l). Il passaggio da un carburante all’altro (tramite un tasto a sinistra del volante, che non s’individua al primo colpo) avviene in maniera impercettibile. 

Fino a giugno è scontata

Infine, una nota sui prezzi. La versione Innovation, la più ricca (che abbiamo guidato), è proposta a 14.900 euro: una cifra non proprio contenuta. La versione 1.0 n-Joy, quella d’ingresso (alla quale non mancano, comunque, il “clima” manuale e la radio con comandi al volante) è scontata, sino a fine giugno, di 2.400 euro: il suo prezzo passa quindi da 13.300 a 10.900 euro. 

Secondo noi

Pregi
> Abitacolo. Curato e ampio, considerando che si tratta di una citycar.
> Comfort. Rumori e vibrazioni sono contenuti per il tipo di automobile. 
> Guida. Il motore è abbastanza vivace e vibra poco; lo sterzo è leggero (ma non “vago”) e il cambio ben manovrabile.    
 
Difetti
> Baule. Lo spazio per le valigie è poco, ma almeno non viene penalizzato dal serbatoio del gas
> Ripresa. È poco vigorosa ai bassi regimi (sia a benzina, sia a gas).
> Visibilità. Dietro, è limitata dai finestrini e dal lunotto piccoli, oltre che dai poggiatesta.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 999
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 54 (73)/6500 giri
Coppia max Nm/giri 92/4500
Emissione di CO2 grammi/km 93
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi
Freni posteriori tamburi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 170
Accelerazione 0-100 km/h (s) 14,9
Consumo medio (km/l) 17,5
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 368/160/148
Passo cm 239
Peso in ordine di marcia kg 950
Capacità bagagliaio litri 206/1013
Pneumatici (di serie) 185/55 R15

 

Dati riferiti all’alimentazione a Gpl

Opel Karl 1.0 73 CV Innovation GPL
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
3
2
2
2
VOTO MEDIO
3,1
3.09091
11
Aggiungi un commento
Ritratto di 2481
5 maggio 2016 - 18:41
Bisogna vedere l'usura delle punterie, ogni quanto bisogna registrarle? L'ideale sarebbe se fossero idrauliche.
Ritratto di panda07
5 maggio 2016 - 21:23
1
insomma in un anno ne ho viste 2 e non mi sono sembrate niente di che, poi 92nm a ben 4500 giri e 73cv a ben 6500 giri, valori di un motore Ferrari, sai che bello star li a tirarla a 4500 giri per prendere un po di ripresa? questi motori devono offrire tutto, specialmente la coppia al più basso possibile numero di giri e dopo 20 anni Il 1.2 Fire è uno dei pochi aspirati a benzina che ci riesce.
Ritratto di otttoz
5 maggio 2016 - 21:41
avendo sia una punto a metano che una smartf4 a gpl devo constatare che oggi col gpl a parità di spesa faccio più km.
Ritratto di phoenix
6 maggio 2016 - 12:17
La punto è il 1.4?
Ritratto di otttoz
7 maggio 2016 - 14:42
no,è il 1.2 della classic che mi costringe ogni 210km a tornare a fare la fila al distributore distante 20km...
Ritratto di phoenix
7 maggio 2016 - 14:58
Allora é più che normale, quello é un motore di vecchia generazione lo 0.9 si comporta meglio da questo punto di vista solo che per la tua non é disponibile. Io ho una seat mii 1.0 a metano e in media con 12 euro faccio dai 260 ai 320 km dipende se sto in città o no, perché il 1.0 VW é stato progettato apposta come lo 0.9 Fiat. Devi solo prendere in considerazione un motore più efficiente.
Ritratto di Alfa85
6 maggio 2016 - 08:59
Personalmente ho avuto la possibilita di guidarla per un po di settimane...bella macchina, spaziosa pratica e a gas ti dimentichi di fare rifornimento... nella sua categoria per me è la n 1, anche perche è facile trovarla in promozione a buon prezzo.
Ritratto di autolog
6 maggio 2016 - 12:27
Ma dico io scherzi vero.... è inguardabile, sembra un'auto brasiliana o coreana, ma di certo non all'altezza di standard europei (salvo dove c'è la fame e il terzo mondo). Le do due stelle solo perché costa relativamente poco, ma dovrebbe costare ancora meno.
Ritratto di Alfa85
6 maggio 2016 - 15:08
autolog non sarà un granché per rifiniture e qualità degli interni, ma almeno quando era chevrolet non costava nulla ed era affidabile... poi de gustibus
Ritratto di LanciaRules
6 maggio 2016 - 16:28
In realtà è un'auto coreana, visto che la fanno lì. Anche se non vedo cosa ci sia di male...
Pagine