PRIMO CONTATTO

Peugeot 208: si muove agile ma inciampa sul cambio

Motore vivace, sterzo pronto, peso contenuto e un bell'assetto rendono la Peugeot 208 divertente da guidare. Peccato che la leva delle marce sia un po' troppo ruvida negli innesti.

15 marzo 2012
  • Prezzo (al momento del test)

    € 19.150
  • Consumo medio

    26,3 km/l
  • Emissioni di CO2

    99 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Peugeot 208
Peugeot 208 1.6 8V e-HDi 115 CV Allure Stop&Start 5p
Rompe col passato

Impossibile non notare le forme fuori dagli schemi della nuova Peugeot 208: grandi fari dal profilo elaborato, vistosa presa d'aria frontale, paraurti e fianchi sinuosi ma massicci. L'utilitaria francese non fa mistero di voler rompere col passato. Infatti, il nuovo modello è più corto della precedente Peugeot 207 (397 cm, anziché 404), ma non per questo meno confortevole: lo spazio per le gambe per chi siede sul divano è addirittura aumentato (fino a 42 cm, quello da noi misurato nel nostro primo test). Merito, tra l'altro, dei sottili schienali dei sedili anteriori. In altezza, invece, si apprezza la conformazione del soffitto, che mette a disposizione parecchio spazio sopra la testa di guidatore e passeggeri. E anche sotto la pelle le differenze rispetto alla 207 sono notevoli: il peso, uno dei difetti del vecchio modello, è diminuito di circa 100 kg, nonostante la dotazione sia più ricca.

Innovativa anche dentro

Spazioso e luminoso, ma anche originale l'abitacolo della Peugeot 208. A partire dalla plancia, con il cruscotto che non si legge più attraverso la corona del volante, ma al di sopra di quest'ultima. Così si distoglie il meno possibile lo sguardo dalla strada. Per ottenere questo risultato, i designer della casa francese hanno ripensato anche il volante, piccolo e di forma ellittica (è largo 35 cm e alto appena 32,5). Altra novità, lo schermo a sfioramento che sporge al centro della plancia (per tutte le versioni, tranne che per la "base"): serve a comandare radio, navigatore (490 euro) e computer di bordo. Di rilievo la qualità dei materiali delle parti più sotto gli occhi, mentre la zona superiore della plancia a ridosso del parabrezza e alcuni dettagli nei rivestimenti delle porte non reggono il confronto con la fascia centrale che va da un finestrino all'altro. Da rivedere anche la posizione del tasto delle "quattro frecce", troppo in basso e non immediato da trovare, specie in situazioni di emergenza.

Dà il meglio fra le curve

Ed eccoci al nostro primo test in anteprima di uno degli esemplari di pre-serie della Peugeot 208. Il borbottio del 1.6 turbodiesel da 114 cavalli è ben filtrato dalla buona insonorizzazione dell'abitacolo. La spinta è generosa fin dai bassi regimi: anche in città si possono sfruttare le marce alte senza perdere brio. Il tutto a favore dei consumi. A proposito, il sistema Stop&Start spegne il 1.6 turbodiesel da 114 CV quando ci si ferma in coda (e si porta il cambio in folle) e lo riavvia rapidamente e con pochissime vibrazioni. Peccato, invece, che nella guida si debba fare i conti con un cambio manuale a sei marce dagli innesti decisamente ruvidi, ma non imprecisi. Lo si nota ancor di più nei percorsi extraurbani, quando ci si può lasciare andare a un'andatura più sportiva. I cavalli non mancano e lo scatto dichiarato (9,7 secondi nello "0-100") ci è parso verosimile (così come la punta di 185 km/h). Ma è tra le curve che la Peugeot 208 convince di più, quando si assapora la risposta diretta e precisa dello sterzo (che invece in manovra non risulta dei più leggeri), e la buona taratura dell'assetto: è abbastanza rigido da limitare il rollio in curva, ma non così tanto da penalizzare il comfort, che resta buono anche nei tragitti autostradali.

Secondo noi

PREGI
> Abitacolo. Nonostante la 208 sia più compatta della 207, offre più spazio.
> Motore. Ha un bel brio e (di serie) un rapidissimo Stop&Start che ne limita i consumi in città.
> Sterzo. Diretto e preciso, si presta bene a una guida brillante.

DIFETTI
> Cambio. Ha innesti un po' troppo ruvidi (anche se precisi).
> Dettagli. I rivestimenti delle parti più sott'occhio sono curati, mentre quelli delle zone un po' nascoste non reggono il confronto.
> "Quattro frecce". Il tasto che aziona l'hazard è in basso. Meriterebbe una posizione più in vista.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1.560
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 84 (114)/3600
Coppia max Nm/giri 285/1750
Emissione di CO2 grammi/km 99
Distribuzione 2 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 396/174/146
Passo cm 254
Peso in ordine di marcia kg 1090
Capacità bagagliaio litri 285/1076
Pneumatici (di serie) 185/65 R 15
La nuova Peugeot 208 è disponibile con una gamma articolata. A benzina ci sono l'inedito 1.2 a tre cilindri turbo da 82 CV, il 1.4 aspirato da 95 CV e il 1.6 da 120 CV. L'alternativa diesel è costituita dai già conosciuti 1.4 HDi da 68 CV e il 1.6 e-HDi declinato in due livelli di potenza, 92 e 114 CV, abbinato al sistema Start&Stop.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
1.2 12V VTi 82 CV Access 12.400 benzina 1.199 82/60 175 12,4 22,2 104 n.d.
1.2 12V VTi 82 CV Access 5p 13.100 benzina 1.199 82/60 175 12,4 22,2 104 n.d.
1.2 12V VTi 82 CV Active 13.800 benzina 1.199 82/60 175 12,4 22,2 104 n.d.
1.2 12V VTi 82 CV Active 5p 14.500 benzina 1.199 82/60 175 12,4 22,2 104 n.d.
1.2 12V VTi 82 CV Allure 15.500 benzina 1.199 82/60 175 12,4 22,2 104 n.d.
1.2 12V VTi 82 CV Allure 5p 16.000 benzina 1.199 82/60 175 12,4 22,2 104 n.d.
1.4 16V VTi 95 CV Active 14.250 benzina 1.397 95/70 188 10,5 17,9 129 n.d.
1.4 16V VTi 95 CV Active 5p 14.950 benzina 1.397 95/70 188 10,5 17,9 129 n.d.
1.4 16V VTi 95 CV Allure 15.950 benzina 1.397 95/70 188 10,5 17,9 129 n.d.
1.4 16V VTi 95 CV Allure 5p 16.450 benzina 1.397 95/70 188 10,5 17,9 129 n.d.
1.6 16V VTi 120 CV Allure 5p 17.500 benzina 1.591 120/88 190 9,9 17,2 134 n.d.
1.6 16V VTi 120 CV Allure 17.000 benzina 1.598 120/88 190 9,9 17,2 134 n.d.
1.4 8V HDi 68 CV Access 13.850 gasolio 1.398 68/50 163 13,5 26,3 98 n.d.
1.4 8V HDi 68 CV Access 5p 14.550 gasolio 1.398 68/50 163 13,5 26,3 98 n.d.
1.4 8V HDi 68 CV Active 15.250 gasolio 1.398 68/50 163 13,5 26,3 98 n.d.
1.4 8V HDi 68 CV Active 5p 15.950 gasolio 1.398 68/50 163 13,5 26,3 98 n.d.
1.4 8V HDi 68 CV Business 5p 16.350 gasolio 1.398 68/50 163 13,5 26,3 98 n.d.
1.4 8V e-HDi 68 CV Active Stop&Start robotizzato 16.450 gasolio 1.398 68/50 165 16,2 29,4 87 n.d.
1.4 8V HDi 68 CV Allure 16.950 gasolio 1.398 68/50 163 13,5 26,3 98 n.d.
1.4 8V e-HDi 68 CV Active Stop&Start robotizzato 5p 17.150 gasolio 1.398 68/50 165 16,2 29,4 87 n.d.
1.4 8V HDi 68 CV Allure 5p 17.450 gasolio 1.398 68/50 163 13,5 26,3 98 n.d.
1.6 8V e-HDi 92 CV Active Stop&Start 16.100 gasolio 1.560 92/68 185 10,9 26,3 98 n.d.
1.6 8V e-HDi 92 CV Active Stop&Start 5p 16.800 gasolio 1.560 92/68 185 10,9 26,3 98 n.d.
1.6 8V e-HDi 92 CV Allure Stop&Start 17.800 gasolio 1.560 92/68 185 10,9 26,3 98 n.d.
1.6 8V e-HDi 92 CV Allure Stop&Start 5p 18.300 gasolio 1.560 92/68 185 10,9 26,3 98 n.d.
1.6 8V e-HDi 115 CV Allure Stop&Start 18.650 gasolio 1.560 114/84 190 9,7 26,3 99 n.d.
1.6 8V e-HDi 115 CV Allure Stop&Start 5p 19.150 gasolio 1.560 114/84 190 9,7 26,3 99 n.d.
Peugeot 208
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
99
84
46
24
38
VOTO MEDIO
3,6
3.62543
291
Aggiungi un commento
Ritratto di cooper
15 marzo 2012 - 10:23
Ennesima dimostrazione di quanto in Francia si dia più importanza al design che alla sostanza meccanica. Sotto una 207 - sopra una faccia nuova e un numero in più, 208...
Ritratto di Motorsport
15 marzo 2012 - 22:36
la tre porte mi piace molto... magari come seconda auto.....
Ritratto di settesenza
16 marzo 2012 - 09:22
che puoi permetterti una seconda auto da 20.000 euro. ma la 4008? sparita dall'Universo?
Ritratto di Motorsport
16 marzo 2012 - 15:50
si ma non quella da 20mila euro... sui 12-14 mila euro....
Ritratto di juvefc87
15 marzo 2012 - 10:34
auto leggera e tanta coppia, x il cambio sono i soliti articoli sulle peugeot, ossia cambio duro (solo xke la prova dura 5 minuti), basta fare qualche km che il cambio si addolcisce e non sbagli più un innesto
Ritratto di autolog
15 marzo 2012 - 20:59
Non voglio affatto contraddirti, per carità.... anche perché pure sotto vedo che tanti utenti confermano. Ma io ho provato la nuova (ormai non più tanto, veramente) C3 per lavoro e devo dire che sono rimasto sbalordito dal livello indecoroso del cambio, davvero pessimo. Non so se sia lo stesso della Peugeot, a dire il vero. Spero proprio di no!!! Una macchina così carina, con una meccanica tanto scadente è un vero peccato (parlo della "sorella" C3, la 208 dovrei provarla prima di commentare)
Ritratto di Skaramakaj
16 marzo 2012 - 19:59
Almeno lo hai detto tu che l'hai provata etc... e non il sottoscritto che sembra che voglia sempre criticare certi marchi... E con l'occasione, torno a ribadire (anche in qst sede) quanto da me riportato in merito alla STESSA (è proprio il caso di dire!), ossia che appunto adotta sempre lo stesso pianale (certamente riveduto), leggasi 206/C3 mk1, 207/C3 mk2, 208/... (C3 mk3?!?), ma a parte questo basterebbe visionere gli interni per apprendere come gli stessi "promettino/presagiscano" delle poco edificanti/gradevoli sonorità di sorta per via non solo di tutte quelle plastichette traslucide ed a mò di "ovetto kinder", ma anche per giunta sovvrapposte fra loro (vedasi ad es zona cruscotto), e chi non credesse a quanto sopra si vada pure a leggere i commenti delle alter ego Citroen C3/DS3, ed eventualmente fare anche un paragone visivo dei relativi interni, ma poi anche ad es di una (magari apparentemente più "triste") Yaris, oppure Polo, Fabia... e poi mi dite!
Ritratto di romeopl
16 marzo 2012 - 16:13
Vero, anche la 207 di mio padre si comporta così.
Ritratto di Ernst
15 marzo 2012 - 10:38
Stessa auto provata oggi da 4 ruote (è in home page). "il buon feeling di guida passa anche attraverso le buone caratteristiche di base del cambio a sei marce, con innesti non troppo lunghi, precisi e che ben si adatta all'uso veloce". Quindi... sto cambio com'è? Cessoso in stile fiat punto (lento, impreciso e spugnoso) oppure è buono e in sintonia con la sportività del modello 1.6 hdi 115 cv? Capisco che i pareri possano divergere... ma qui siamo agli antipodi. Mah!
Ritratto di P206xs
15 marzo 2012 - 17:10
Ho letto pure io 4R........MAH.....secondo me la verità sta nel mezzo.....cmq i cambi peugeot non sono eccezionali.......ma hanno la particolarità di migliorare col tempo.......oltre che col salire di temperatura.....
Pagine