PRIMO CONTATTO

Skoda Octavia Wagon: scatta bene e carica meglio, ma certe plastiche…

La nuova Skoda Octavia station wagon cresce ancora nella capacità del baule, ma non dimentica le prestazioni: con il 2.0 turbodiesel le riprese sono sempre vivaci. Interessanti i prezzi, anche se alcune finiture potrebbero essere migliori.

7 maggio 2013
  • Prezzo (al momento del test)

    € 25.910
  • Consumo medio

    23,8 km/l
  • Emissioni di CO2

    110 grammi/km
  • Euro

    5
Skoda Octavia Wagon
Skoda Octavia Wagon 2.0 TDI CR Elegance
Ben riuscita anche dietro

Skoda Octavia Wagon

Questa nuova edizione della Skoda Octavia Wagon (le versioni station wagon hanno sempre rappresentato l’85% delle immatricolazioni della Skoda Octavia in Italia) è di 9 centimetri più lunga della precedente, rispetto alla quale appare anche decisamente più moderna (sostituisce un modello che risale al 2005). Riuscita, in particolare, la parte posteriore della carrozzeria, filante (grazie anche al lunotto piuttosto inclinato) e ben raccordata con il resto della vettura. Rispetto alla berlina a due volumi, di cui mantiene gli ingombri (è di un solo centimentro più alta) migliorano la visibilità posteriore e la praticità (il baule è molto più grande e c’è più spazio per la testa di chi siede dietro).

In quattro lo spazio abbonda
Skoda Octavia Wagon
 
Salendo a bordo della Skoda Octavia Wagon ritroviamo l’ambiente sobrio e ben fatto della versione berlina. Le finiture sono valide, i materiali di qualità. Non in tutto quanto l’abitacolo, però: i pannelli delle porte, in plastica rigida e non rivestiti, contrastano con il materiale morbido usato per la plancia. Comoda la posizione di guida, piuttosto bassa ma ampiamente regolabile; completa e di facile lettura la strumentazione. Qualche perplessità, invece, per il navigatore: non per le sue caratteristiche (quello per la Elegance è un sofisticato, e caro, dispositivo con schermo a sfioramento da 8 pollici, che costa 2.050 euro), quanto per la posizione, dal momento che è collocato troppo in basso e obbliga a distogliere lo sguardo dalla strada per essere consultato. L’abitabilità è ottima, ma solo con quattro persone a bordo: la conformazione dello schienale e l’ingombrante tunnel centrale non rendono la vita facile al passeggero che siede in mezzo al divano. In compenso, lo spazio per le gambe è davvero notevole: dai 15 ai 40 centimetri.
 
Valige a volontà
Skoda Octavia Wagon
 
Il bagagliaio della Skoda Octavia Wagon, con una soglia d’accesso a soli 64 cm da terra, è uno dei punti di forza della vettura. Molto ampio per le dimensioni dell’auto (da 610 a 1740 litri), è pure ben rifinito e pratico: sotto il piano c’è un  pozzetto profondo 13 centimetri. Interessante il comando per abbassare lo schienale del divano: basta tirare una levetta ai lati del vano di carico.
 
Guida sempre piacevole
Skoda Octavia Wagon
 
Il motore della versione della Skoda Octavia Wagon che abbiamo guidato è il più potente tra quelli a gasolio: si tratta del 2.0 turbodiesel common-rail da 150 CV, condiviso con altri modelli del gruppo Volkswagen (di cui la Skoda fa parte). Piuttosto silenzioso, non è brusco nell’erogazione della potenza e spinge con grande progressione da subito (già dai 1500 giri), rendendo i sorpassi un gioco da ragazzi. La Skoda dichiara 8,6 secondi nel passaggio da 0 a 100 orari e 216 km/h di velocità massima: prestazioni che ci sono sembrate alla portata dell’auto. Il consumo medio dichiarato è davvero basso (23,8 chilometri con un litro di gasolio), ma in occasione del nostro test, svolto soprattutto su autostrade e statali, il computer di bordo ha fatto segnare 19 km/l. La guida è sempre piacevole, grazie anche a uno sterzo leggero e preciso, a un cambio a sei marce dagli innesti morbidi e fluidi e a un assetto che concede poco al rollio in curva. Le sospensioni, pur non eccedendo in morbidezza, assorbono a dovere le asperità della strada. 
 
In arrivo anche 4x4
Skoda Octavia Wagon
 
La nuova Skoda Octavia Wagon, già ordinabile ma presentata in occasione del weekend “porte aperte” del 25 e 26 maggio, parte da un prezzo contenuto: 18.610 per la versione 1.2 TSI Active da 105 CV. Ma anche nel caso della vettura guidata, la 2.0 TDI Elagance, il listino non è “pesante” (24.910 euro), considerando che si tratta dell’allestimento più lussuoso (comprende i sensori di parcheggio posteriori e i cerchi in lega di 17”). Gli altri motori disponibili sono il 1.4 e il 1.8 turbo a iniezione diretta, con potenze di 140 e 179 cavalli, e il 1.6 TDI da 105. Entro l’estate sarà disponibile anche la versione 4x4, ma solo in abbinamento ai motori a gasolio.
 
Secondo noi
Skoda Octavia Wagon
 
PREGI 

> Bagagliaio. È tra i più ampi della categoria, ed è pure ben sfruttabile. 
> Guida. Sempre piacevole: tenuta di strada notevole, cambio ben manovrabile e sterzo preciso sono le frecce al suo arco. 
> Motore. Un 2.0 turbodiesel common-rail vivace e sempre pronto.

 
DIFETTI 

> Navigatore. Lo schermo è troppo in basso: per consultarlo si distoglie lo sguardo dalla strada.
> Pannelli porta. In un contesto di materiali di qualità, stonano un po’: sono in plastica rigida e non sono rivestiti. 


> Quinto posto. Chi siede dietro, al centro, è penalizzato dalla forma del divano e dall’ingombrante tunnel che “spunta” dal pianale.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1968
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 110 (150)/3500-4000 giri
Coppia max Nm/giri 320/1750-3000
Emissione di CO2 grammi/km 110
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 466/181/146
Passo cm 269
Peso in ordine di marcia kg 1347
Capacità bagagliaio litri 610/1740
Pneumatici (di serie) 205/55 R16

 

Skoda Octavia Wagon
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
55
77
35
18
39
VOTO MEDIO
3,4
3.40625
224
Aggiungi un commento
Ritratto di gio.G
7 maggio 2013 - 19:32
20
Ottimo rapporto qualità-prezzo. Davvero una validissima auto, ora anche molto bella esteticamente. La Skoda dovrebbe continuare cosi!
Ritratto di MAXTONE
7 maggio 2013 - 23:10
Piu'anonima di cosi' non potevano farla, il frontale e'quasi indistinguibile da quello di una qualunque audi del vecchio corso, il resto e' un ensemble di tanti modelli audi-seat-vw. C'e' di molto piu'bello e personale in questo segmento e non mi riferisco alle premium. Pessima.
Ritratto di alemontini
14 marzo 2016 - 12:33
Sul bella esteticamente ho dei dubbi..diciamo che è una macchina discreta..che può quantomeno essere valutata..ma rimane comunque una macchina dal design vecchio e poco originale
Ritratto di Jinzo
7 maggio 2013 - 19:42
voks - audi a tutti gli effetti ma in italia sembra nn riusciamo a capire.... come un esempio golf - leon la prima stravenduta la seconda tenta di svendersi..WHY?? sono uguali in tutto e per tutto... BECAUSE mica possono vederti in giro con una seat o skoda ma stiamo skerzando .... la semi infermità metale italiana
Ritratto di Am014
1 giugno 2013 - 18:30
Cambio l'auto ogni 24 mesi, visto che la uso per lavoro e percorro 50.000 km l'anno. Devo anche fare i conti con il budget messo a disposizione dall'azienda e onestamente in questo periodo sto valutando. La cifra e' di circa 35.000 euro. Ci rientra una A4 avant multitronic business con allestimento base oppure una Octavia Wagon full optional, con stessa meccanica e stessi motori. Penso che propenderò per quest'ultima....
Ritratto di alemontini
14 marzo 2016 - 12:35
Francamente una macchina va valutata in ogni suo aspetto..a me la Leon piace ad esempio ma paragonare una Octavia ad una A4 ragazzi allora possiamo dire che Milan e Milan primavera sono la stessa cosa..
Ritratto di Gordo88
7 maggio 2013 - 20:46
Più slanciata della berlina è un' ottima wagon con una linea semplice senza fronzoli e che difficilmente invecchia cl passare del tempo. Il 2.0 da 150cv poi è ottimo per la mole dell' auto e sembra consumi anche poco. Mi fa strano solo il difetto delle plastiche delle portiere mi sembrava non fosse riportato nella prova della berlina
Ritratto di MAXTONE
7 maggio 2013 - 23:30
A questi prezzi ti prendi bel altro: Mazda 6, Honda Accord, Toyota Avensis, alla fine anche la Hyundai i40...sono tutte molto piu'stuzzicanti sia come marchi, ben piu'appaganti di Skoda, sia come linee piu'belle e personali,hanno dotazioni piu'sontuose (penso all'Avensis Lounge 2.0 D4D e alla Hyundai i40 in particolare) e non scontano quell'immagine vagamente "popolana" da auto dell'est che il marchio skoda si portera'sempre dietro, questa sembra un inno all'anonimato piu'clamoroso e mi fa pensare a tanti roiti VAG messi insieme.
Ritratto di tony grasso
8 maggio 2013 - 11:51
Hai ragione , viviamo nella societa' dell'apparire e non dell'essere...
Ritratto di omeros1
8 maggio 2013 - 21:22
Capisco che tu sia fan accanito (almeno è quello che sembra).. ma quest'auto è abbastanza normale, quindi tutto quest'"essere" rispetto alle altre non lo vedo... e se permetti se devo spendere quei soldi voglio una macchina che oltre avere quell"essere" di cui tu parli sia anche un minimo gradevole esteticamente. Anche l'estetica ha un suo valore, pur non essendo indispensabile.
Pagine