PRIMO CONTATTO

Smart fortwo coupé: per quest’anno… non cambiare

Per la nuova Smart Fortwo è finalmente disponibile il cambio automatico: non è un fulmine, ma rende molto più facile e comoda la guida della piccola citycar tedesca. Soprattutto in città.

20 marzo 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 14.690
  • Consumo medio

    24,4 km/l
  • Emissioni di CO2

    94 grammi/km
  • Euro

    6
Smart fortwo coupé
Smart fortwo coupé 70 twinamic passion
1.030 euro in più
 
Finalmente è arrivata. L’attesa versione della Smart Fortwo con il nuovo cambio automatico a doppia frizione a sei marce è già ordinabile (a 1.030 euro in più rispetto alla manuale, quindi a partire da 13.780 euro per la base Youngster) e sarà nelle concessionarie a partire dal 28 marzo. 
 
Rivoluzione generazionale
 
Effettivamente, nonostante la Smart con il cambio manuale si comporti già molto bene, la citycar tedesca dà il meglio proprio con l’automatico, che la rende ancor più facile da guidare nel traffico. Il cambio robotizzato della vecchia Smart Fortwo, però, aveva il difetto di essere molto lento, tanto da risultare fastidioso con i suoi vuoti e strattoni nel passaggio da una marcia all’altra. Ben più efficiente, invece, il nuovo twinmatic, il primo cambio a  doppia frizione introdotto su una citycar, più dolce e veloce del predecessore.  
 
A giugno anche col tre cilindri da 90 CV
 
Prodotto dalla Getrag su specifiche della Smart, il twinmatic della Smart Fortwo funziona in modo completamente automatico, ma consente anche di inserire manualmente le marce, spostando la corta leva a sinistra e muovendola in avanti per salire di rapporto o all’indietro per scalare. Spendendo 589 euro, poi, si può acquistare il pacchetto sportivo che comprende i comandi al volante (di serie per la Sport edition 1 e per la Proxy) che rendono più comoda la selezione manuale. Per ora, la Smart Fortwo automatica sarà disponibile solo con il tre cilindri aspirato da 71 CV, ma tra giugno e settembre il doppia frizione verrà esteso a tutte le versioni, compresa la 90 turbo.
 
Viaggiare… in Economy 
 
In città, la Smart Fortwo automatica si conferma come una delle auto più agili e facili in assoluto: lo sterzo molto leggero (di serie è servoassistito), il ridottissimo diametro di volta (6,95 metri tra marciapiedi) e le dimensioni ultracompatte ne fanno davvero una macchina perfetta nel traffico. Il cambio twinmatic è come la ciliegina sulla torta: specie se, premendo il tasto sulla consolle,  si sceglie di guidare in modalità Economy (l’altra è la Sport), che consente di contenere i consumi e fa viaggiare rilassati, con cambiate dolci e fluide e sufficiente prontezza di risposta (niente a che vedere col vecchio robotizzato). Volendo un po’ più di sprint, si può selezionare la modalità Sport: i passaggi di marcia si fanno un po’ più veloci e l’auto sguscia tra una macchina e l’altra con maggiore prontezza. Il “collo di bottiglia”, però, nel caso della Fortwo 70 della nostra prova, è il piccolo tre cilindri, in verità non molto brillante, che nella guida sportiva non assiste al meglio il doppia frizione. Le doti dinamiche sono le stesse della Fortwo: quindi, elevata maneggevolezza, buona tenuta di strada, comfort notevolmente migliorato rispetto alla generazione precedente e qualche fruscìo ad andature autostradali. Lo Stop&Start si comporta bene, ma al momento del riavvio non risparmia qualche vibrazione. 
 
Secondo noi
 
PREGI
> Cambio. Molto migliore di quello, lentissimo, della vecchia Smart, è abbastanza pronto e dolce nei passaggi di marcia, specie in Economy.
> Guida. L’auto è agile, tiene bene la strada e ha sospensioni meno secche rispetto a quelle del vecchio modello.
> Spazio. A bordo i due occupanti stanno comodi e, per caricare oggetti lunghi, basta abbassare in avanti lo schienale del sedile del passeggero.
 
DIFETTI
 > Cofano anteriore. Non c’è la serratura a proteggerne l’apertura. 
> Fruscii. Si sentono già a 100 km/h e, a lungo andare, danno un po’ fastidio.
> Prestazioni. Il 1.0 è progressivo e dolce, ma bisogna spremerlo per avere un po’ di sprint.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 999
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 52 (71)/6000 giri
Coppia max Nm/giri 91/2850
Emissione di CO2 grammi/km 94
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (robotizzato) + retro
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 151
Accelerazione 0-100 km/h (s) 15,1
Consumo medio (km/l) 24,4
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 270/166/156
Passo cm 187
Peso in ordine di marcia kg 805
Capacità bagagliaio litri 190-260/350
Pneumatici (di serie) 165/65-185/60 R15

 

Smart fortwo coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
37
36
26
53
105
VOTO MEDIO
2,4
2.40467
257
Aggiungi un commento
Ritratto di PopArt
20 marzo 2015 - 13:09
La volta buona (ottima anzi). Finalmente è tornata la citycar per eccellenza! Non mi resta che provarla.
Ritratto di Sepp0
20 marzo 2015 - 13:12
...anche no, grazie.
Ritratto di bluspazioprofondo
27 marzo 2015 - 01:22
D'accordissimo. Se Statarello ci venisse incontro seriamente e capillarmente a livello di mezzi pubblici (E QUANDO DICO DAPPERTUTTO INTENDO ANCHE NEI PAESINI), chi se ne fötterebbe di avere una scatoletta da 30 milioni del vecchio conio? Li spenderei per qualcosa di più appagante ed eventualmente una Panda usata per eventuali spostamenti urbani.
Ritratto di Toysoldier
20 marzo 2015 - 13:56
Buoni i contenuti e mantiene le sue peculiarità. Prezzo elevato. Con quell'estetica (imho) sembra una macchinina a retrocarica
Ritratto di simopente
20 marzo 2015 - 21:01
3
non la potevi trovare!
Ritratto di fabri99
20 marzo 2015 - 14:39
4
Questa nuova Smart comincia a piacermi: è ben fatta, piacevole esteticamente(ma non a tutti piace) e finalmente anche il cambio automatico è all'altezza. Peccato per il poco sprint del 3 cilindri, speriamo che la versione turbo da 90 cavalli sia più pronta. Il prezzo rimane molto alto, ma ora è molto più giustificato di prima.
Ritratto di Mattia Bertero
20 marzo 2015 - 15:10
3
Non mi piace proprio ma come citycar è quella che rappresenta al meglio questa categoria. Con questo nuovo cambio automatico diventa l'arma perfetta per muoversi in città. Il prezzo però è alto.
Ritratto di IloveDR
20 marzo 2015 - 17:16
4
posso capire l'utilità di questa utilitaria in una grande città per la scarsezza di parcheggi, ma che se le comprino anche nei paesini del Salento dove di spazio ce n'è a perdita d'occhio! Cara, piccola, scomoda...solo per seguire la moda.
Ritratto di Vespa Primavera
20 marzo 2015 - 19:23
Forse la vecchia generazione era scomoda, ma la nuova è un'auto vera in termini di comfort. Dov'è che c'è spazio a perdita d'occhio nel salento che già sulle provinciali a malapena ci si rigira?
Ritratto di IloveDR
20 marzo 2015 - 19:39
4
ma con una Panda ti muovi agevolmente, mica c'è bisogno di una due posti secchi, così!
Pagine