PRIMO CONTATTO

Toyota Yaris Cross: la neve non fa più paura

Un piccolo motore elettrico posteriore rende 4x4 l’ibrida full Toyota Yaris Cross, migliorandone il comportamento sui fondi viscidi. Dolce, ma lenta nella risposta, la trasmissione automatica E-CVT.
Pubblicato 26 agosto 2021
  • Prezzo (al momento del test)

    € 35.100
  • Consumo medio (dichiarato)

    19,6 km/l
  • Emissioni di CO2 (dichiarate)

    115 grammi/km
  • Euro

    6d
Toyota Yaris Cross
Toyota Yaris Cross 1.5 Hybrid Premiere 4X4
Ha un motore elettrico in più

Avevamo già guidato in anteprima la crossover ibrida compatta Toyota Yaris Cross a trazione solo anteriore (leggi qui il primo contatto). Adesso è il momento della versione a quattro ruote motrici, proposta a 2.500 euro in più (per l’allestimento “base” Trend, comunque ben dotato, il listino è di 30.100 euro). L’auto si distingue per la scritta AWD-i nel portellone e adotta lo schema già collaudato nella suv Rav4 e in alcuni modelli Lexus (il marchio di lusso della casa giapponese): la trazione integrale è garantita da un motore elettrico aggiuntivo fra le ruote posteriori, che qui eroga 5,3 CV: un valore basso in assoluto, ma sufficiente a trasformare la guida sui fondi a scarsa aderenza, come abbiamo sperimentato. 

Supera la prova del fango

La Toyota Yaris Cross AWD-i ci è parsa a proprio agio anche su un sentiero sterrato, con tratti fangosi. L’unità elettrica posteriore interviene non appena le ruote anteriori perdono aderenza, dando la sensazione di un contributo essenziale sui fondi viscidi (l’auto nasce proprio  per rendere più facile la guida in caso di pioggia e neve, non certo per il fuoristrada impegnativo). Il sistema AWD-i è studiato per dare una mano solo quando è realmente necessario: in condizioni di guida normale la vettura è mossa solo dalle ruote anteriori, mentre in caso di forte accelerazione la forza motrice è ripartita tra l’assale anteriore e posteriore, e sui fondi sdrucciolevoli l’apporto del motore elettrico aggiuntivo può arrivare fino al 60%.

Il guidatore della Toyota Yaris Cross AWD-i  può anche variare la risposta della vettura, selezionando con una manopola due modalità dedicate alla guida su fondi viscidi: Snow, per la neve, e Trail (sentiero) per gli sterrati. La ripartizione della trazione viene mostrata nello schermo di 9” a centro plancia, istante per istante. In Trail, il sistema AWD-i frena le ruote che perdono aderenza in modo da convogliare potenza su quelle che mantengono il “grip”; in Snow, il sistema rende meno reattivo l’acceleratore così da facilitare la guida sulla neve o sul ghiaccio.

Meglio non aver fretta

Su asfalto asciutto, abbiamo apprezzato l’erogazione dolce e regolare del sistema ibrido e la discreta vivacità della Toyota Yaris Cross AWD-i. Che dovrebbe anche consumare poco: dopo 75 km del percorso, in gran parte extraurbano, la media mostrata dal computer di bordo è stata di 17,5 km/l. I pregi e i difetti, comunque, restano quelli della Yaris Cross a trazione anteriore. Come la tendenza della trasmissione a tenere molto su di giri il 1.5 in accelerazione o in salita. Il cambio, infatti, è sostituito da un sistema di ingranaggi a planetario e satelliti che gestisce l’apporto del tre cilindri e del motore elettrico anteriore, in base alle richieste del guidatore e alle condizioni di carica della batteria. Il sistema è studiato per ridurre al massimo i consumi, ma nel suo funzionamento ricorda i cambi a variazione continua di rapporto, come quelli degli scooter, con una risposta lenta e una rumorosità evidente del motore termico.

Da 22.650 euro (con la trazione anteriore)

La Toyota Yaris Cross arriva in concessionaria a settembre (con due fine settimana di “porte aperte”, l’11 e il 12 e il 18 e 19). L’offerta di lancio per la due ruote motrici parte da 22.650 euro in caso di permuta o rottamazione, grazie al WeHybrid Bonus della Toyota di 2.750 euro. Le versioni Lounge e Adventure vengono proposte allo stesso prezzo promozionale di 26.050 euro (parliamo sempre di versioni a trazione anteriore), lasciando al cliente la scelta tra una variante più chic o una più “avventurosa”, mentre la ricca Premiere è venduta a 28.350 euro, con un WeHybrid bonus che arriva fino a 4.250 euro.

Secondo noi

PREGI
> Agilità. L’auto è a suo agio in città e nei percorsi ricchi di curve.
> Sicurezza. La Premiere ha una dotazione completa, specie a livello di sistemi elettronici di ausilio alla guida.
> Sistema ibrido. Con le pile cariche la vettura scatta bene nei primi metri e promette di “bere” poco.

DIFETTI
> Posti dietro. Lo spazio per le ginocchia è poco e il divano non è largo.
> Schienale. I sedili anteriori hanno la regolazione a scatti, che è poco precisa.
> Trasmissione con effetto scooter. Anche se migliorata rispetto a quella delle Toyota di vecchia generazione, in accelerazione e in salita tiene su di giri il 1.5, generando un rumore monotono.

SCHEDA TECNICA

Motore termico  
Carburante benzina
Cilindrata cm3 1490
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 68 (92)/5500 giri
Coppia max Nm/giri 129/3600-4800
Motore elettrico anteriore  
Potenza massima kW (CV)/giri 59 (80)/n.d.
Coppia max Nm/giri 52/n.d.
Motore elettrico posteriore  
Potenza massima kW (CV)/giri 3,9 (5,3)/n.d.
Coppia max Nm/giri 121/n.d.
   
Potenza massima compessiva kW (CV)/giri 85 (116)
   
Emissione di CO2 grammi/km 115
No rapporti del cambio automatico E-CVT + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 170
Accelerazione 0-100 km/h (s) 11,8
Consumo medio (km/l, ciclo WLTP) 19,6
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 418/177/159
Passo cm 256
Peso in ordine di marcia kg 1300
Capacità bagagliaio litri 320/n.d.
Pneumatici (di serie) 215/50 R18
Toyota Yaris Cross
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
77
55
39
31
49
VOTO MEDIO
3,3
3.318725
251


Aggiungi un commento
Ritratto di Check_mate
26 agosto 2021 - 19:27
1
Finalmente in una tonalità decente. Oscurerà la CHR
Ritratto di Kitt67
27 agosto 2021 - 07:27
In parte si ...il CHR si rinnoverà più avanti con un nuovo modello
Ritratto di Takeuchi
26 agosto 2021 - 19:29
Ma è la versione jap del t-cross?
Ritratto di Meandro78
27 agosto 2021 - 06:59
Anche la Ssangyong Tivoli si deve inchinare a Sua bruttezza.
Ritratto di Kitt67
27 agosto 2021 - 08:22
No la t cross è la sorella minore del Tiguan ....
Ritratto di Stefano1985
27 agosto 2021 - 09:22
La t cross è la sorella minore della t roc La Tiguan è la mamma Il Touareg il nonno
Ritratto di NITRO75
26 agosto 2021 - 19:32
Domanda: perchè non c'è una foto del vano motore? Si vergognano troppo delle staffe che hanno installato per rialzare la carrozzeria? Perchè, guardate che il motore è sempre lì in basso, come quello della Yaris berlina da cui deriva....... per metterci le mano bisogna appendersi fuori e salire con una scaletta.....
Ritratto di Meandro78
27 agosto 2021 - 07:00
Terribile. Ho visto e non ci volevo credere. Van bene le economie di scala, ma si esagera.
Ritratto di Alfiere
27 agosto 2021 - 08:49
Per la guida è meglio, il baricentro rimane in basso.
Ritratto di NITRO75
27 agosto 2021 - 16:57
Si ma Alfiere sii obiettivo per cortesia, non puoi venirci a dire che quella è la soluzione migliore che si poteva escogitare.... a mio avviso è davvero una caduta di stile, bassa ed economica. Ed hanno il coraggio di chiederti 35000 euro? Ma su svegliamoci non giustifichiamo sempre tutto solo perchè sono automobili straniere. Io la Yaris 2017 l'ho avuta e tra difetti e mancanze potrei scrivere una enciclopedia; solo che nessuno te lo dice oppure sono io che sono troppo esigente? No perchè parlando con proprietari di vetture ibride e mi lamentavo del comportamento in salita, loro stessi facevano spallucce e mi dicevano " e si ma sono così ", oppure i fari che erano imbarazzanti " e si e vero bisogna andare un po' a tentoni" e allora perchè stare sempre zitti? Quando i prodotti di FCA hanno difetti tutti pronti a sparare a zero....qui invece va tutto bene. E' innegabile, queste staffe sono pessime E BASTA!!!
Pagine