PRIMO CONTATTO

Volkswagen Golf: tre vivaci cilindri (solo col cambio robotizzato)

Con il nuovo “1000” a benzina da 116 CV, la Volkswagen Golf è brillante e punta sui bassi consumi. C’è soltanto con il cambio a doppia frizione, che può non piacere a tutti e fa lievitare il prezzo.

5 giugno 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 24.700
  • Consumo medio

    23,3 km/l
  • Emissioni di CO2

    99 grammi/km
  • Euro

    6
Volkswagen Golf
Volkswagen Golf 1.0 TSI 115 CV Comfortline BlueMotion DSG
Unica versione
 
La Volkswagen Golf è ora disponibile anche con il nuovo tre cilindri 1.0 turbo a benzina, abbinato soltanto al cambio robotizzato a doppia frizione DSG con sette marce. Una scelta che non tutti possono gradire e di cui non si comprende la ragione, visto che in Germania c’è anche la trasmissione manuale. Tornando al motore, promette consumi (23,3 km/l la percorrenza media omologata) ed emissioni inquinanti (99 grammi/km di CO2) davvero contenuti, senza rinunciare alle prestazioni vivaci garantite dai 116 CV. Con questo propulsore la Volkswagen Golf è proposta in una sola versione a cinque porte, che non costa poco (24.700 euro) e di serie ha: sette airbag, iclimatizzatore manuale, cruise control, radio con lettore di cd/mp3 e presa Aux, regolazione lombare del sedile di guida e quella elettrica per i retrovisori (sbrinabili), oltre alle ruote in lega di 16”. 
 
Ben fatta
 
L’abitacolo della 1.0 TSI non differisce da quello delle altre Volkswagen Golf, e si segnala per le accurate finiture, che danno l’impressione di viaggiare a bordo di un’auto di classe superiore. Lo spazio è più che sufficiente per quattro persone mentre una quinta seduta al centro del divano risulta sacrificata. La posizione di guida è comoda: il sedile un po’ infossato e piuttosto duro si regola pure in altezza e trattiene bene il corpo senza stringerlo. Anche i comandi sono intuitivi da azionare e la completa strumentazione è di facile lettura. La disponibilità di portaoggetti è più che soddisfacente: quello alla base della consolle è richiudibile e contiene la presa Aux, mentre le ampie tasche nelle porte presentano un rivestimento morbido. Il baule (facilmente accessibile aprendo l’ampio portellone) ha una capacità nella media: si passa da 380 a 1270 litri, reclinando il divano (in due parti). 
 
Piccolo grande cuore
 
Gli appena 999 centimetri cubi del tre cilindri turbo non devono far pensare a un motore economico e poco adatto alla massa della Volkswagen Golf, anzi. La potenza non è affatto modesta e l’efficiente cambio a doppia frizione (morbido e rapido), fa rendere al meglio i 116 cavalli. Fluido nel funzionamento e sempre pronto, questo motore non trasmette vibrazioni e, anche a basso regime e con una marcia alta inserita, guadagna velocità con sollecitudine. Insomma, non fa rimpiangere unità di cubatura maggiore; inoltre, nel corso del nostro test (condotto su strade extraurbane) si è accontentato di poca benzina: secondo il computer di bordo, la percorrenza è stata di 16 km/l. All’occorrenza, il “1000” sa regalare qualche soddisfazione nella guida brillante (spinge deciso in accelerazione); in questo caso, non sarebbe male poter disporre delle levette al volante per inserire manualmente i sette rapporti (si può usare la leva fra i sedili, ma è scomoda): costano 475 euro. Per il resto, l’auto si conferma gradevole nella guida, confermando le qualità delle altre Volkswagen Golf (lo sterzo è preciso e la tenuta di strada sicura) e anche i difetti: i larghi montanti posteriori del tetto limitano la visibilità. Quanto alle sospensioni, sono ribassate di 1,5 cm e hanno una taratura poco morbida, che non penalizza il buon comfort (curata anche l’insonorizzazione). Per i pneumatici la scelta è caduta su quelli ad alta scorrevolezza (Michelin Energy Saver+ nel nostro caso) e con una misura non “esagerata” (205/55 R 16) per favorire i consumi. 
 
Secondo noi
 
Pregi
> Finiture. Nulla da ridire: sono di qualità. Come nelle altre Golf.
> Guida. L’auto risulta gradevole e facile, oltre che sicura.
> Motore. Un tre cilindri a benzina brillante e fluido nell’erogazione.
 
Difetti
> Cambio. Le levette dietro il volante sono un costoso optional (e sarebbe meglio proporre anche una più economica trasmissione manuale).
> Posti dietro. La forma della seduta e il rigonfiamento nel pavimento sconsigliano di ospitare una terza persona al centro del divano.
> Visibilità. Quella posteriore lascia a desiderare: attenzione in retromarcia!
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 999
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 85 (116)/5000-5500 giri
Coppia max Nm/giri 200/2000-3000
Emissione di CO2 grammi/km 99
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 7 robotizzato (DSG) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 204
Accelerazione 0-100 km/h (s) 9,7
Consumo medio (km/l) 23,3
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 426/180/145
Passo cm 264
Peso in ordine di marcia kg 1136
Capacità bagagliaio litri 380/1270
Pneumatici (di serie) 205/55 R16

 

Volkswagen Golf
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
302
219
168
111
255
VOTO MEDIO
3,2
3.19147
1055
Aggiungi un commento
Ritratto di CV
5 giugno 2015 - 19:13
Ma consumano veramente di meno questi micromotori? Dopo il già innovativo e ottimo 1.4 TSI coniugato in diverse potenze è arrivato il 1.2 TSI, ora il 1.0 tre cilindri. Tra un po' vedremo un monocilindrico da moto biturbo da 200 cavalli. Mi domando se alla prova del tempo saranno affidabili e dimostreranno di essere veramente economici o se la corsa al downsizing è anche un una moda del momento...
Ritratto di lucio 85
6 giugno 2015 - 09:36
6
Ma qui Vw, come molti altri, hanno preso spunto da Ford col suo 1.000 Ecoboost dal 2011 al 2014 hanno vinto il premio come miglior motore dell'anno. Anche Fiat ci ha provato col famoso 900 bicilindrico e altri ne arriveranno
Ritratto di CV
6 giugno 2015 - 16:48
E' proprio qui il punto, ho come l'impressione che per i costruttori big avere un 3 cilindri benzina iperperformante sia un'esigenza più commerciale che tecnica.
Ritratto di caesar70
23 ottobre 2017 - 12:24
A me sembra che invece spingano questi motorini a 3 cilindri per risparmiare sui costi di produzione, poi al prezzo di vendita in concessionaria però non ci scontano nulla, ce li fanno pagare come motori più sostanziosi e raffinati. Costasse meno l'auto allora avrebbe un senso anche per chi compra.
Ritratto di M93
5 giugno 2015 - 19:30
Di fronte a propulsori tricilindrici turbocompressi con cilindrata così ridotta su vetture di determinati segmenti, rimango sempre piuttosto dubbioso: sulla carta promettono bene, ma è necessario valutare materialmente se la convenienza e l'economicità siano effettivamente presenti. Non condivido affatto la scelta di proporre, da noi, questa versione solo con cambio DSG: un'alternativa manuale, come avviene in Germania, sarebbe bene averla anche qui.
Ritratto di Aristide33
5 giugno 2015 - 19:32
24.700 euro ed ha il climatizzatore manuale! Ottimo! Concordo con cv, questa corsa al downsizing è incomprensibile; può essere utile solo per millantare emissioni e consumi bassissimi, con gli attuali cicli di omologazione, ma poi irreali nella vita di tutti i giorni, come emerge chiaramente dalla prova. Gli accessori di serie della vettura ( sette airbag, cruise control, radio con lettore di cd, regolazione lombare del sedile di guida e quella elettrica per i retrovisori sbrinabili, oltre alle ruote in lega di 16” ) ce li ha anche la mia Lancia Lybra del 2004 (in realtà di airbag ne ha solo sei). Undici anni fa.
Ritratto di domi2204
5 giugno 2015 - 20:47
folle per un 1.000, già il 1.4 non brilla per affidabilità figuriamoci questo. Personalmente meglio il 1.6 diesel o il 2.0, per chi può la gti, ma questo motore non mi convince per niente.
Ritratto di lucio 85
6 giugno 2015 - 09:30
6
Che questo 999 non brilla di affidabilità se è appena uscito? Il 1.4 io c'è l'ho e ad oggi ne posso parlare solo bene, ci sono persone che col 1.4 hanno già fatto quasi 100.000km e ne parlano ancora meglio, quindi il tuo commento proprio non lo capisco. L'unico 1.4 che hanno cannato è quello con 160cv, ma quelli con i 122cv-125cv-140cv ne parlano tutti bene
Ritratto di domi2204
6 giugno 2015 - 10:28
ci sono molti problemi sul 1.4 sia sul 160cv, tolto dal mercato, ma anche sul 140 ci sono stati grossi problemi, soprattutto con DSG, il 1.4 122 sembra più affidabile ma tanti hanno segnalato rogne, anche il fresco TGI non sembra che sfugga alla regola, tanti stanno avendo problemi, ma la leggete mai la rivista? Mai visto chi sono i cattivi che non rispondono mai? Chissa perchè?
Ritratto di osmica
6 giugno 2015 - 18:20
Ottima logica. Soprattutto tenendo conto di tutti che continuano a comprare le vetture dello stesso marchio. Non fa una piega. L'importante e' pero' crederci ;)
Pagine