PROVATE PER VOI

Audi Q5: con gli optional, la guida è da lode

Prova pubblicata su alVolante di
luglio 2018
Pubblicato 03 aprile 2019
  • Prezzo (al momento del test)

    € 65.300
  • Consumo medio rilevato

    13,4 km/l
  • Emissioni di CO2

    162 grammi/km
  • Euro

    6
Audi Q5
Audi Q5 3.0 TDI Advanced Plus S tronic quattro

L'AUTO IN SINTESI

Se dotata degli optional “giusti”, l’Audi Q5 riesce unire piacere di guida, comfort e una certa attitudine al fuori strada. Corposa, ma non ai bassi giri, la spinta del 3 litri a gasolio; potenti e infaticabili i freni. Gli interni sono pratici e ben fatti, ad eccezione di qualche plastica che non fa onore a un’auto di questo prezzo. Scenografico e configurabile a piacere il cruscotto digitale con schermo di 12,3’’.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
5
Average: 5 (1 vote)
Motore
3
Average: 3 (1 vote)
Ripresa
5
Average: 5 (1 vote)
Cambio
5
Average: 5 (1 vote)
Frenata
5
Average: 5 (1 vote)
Sterzo
5
Average: 5 (1 vote)
Tenuta di strada
5
Average: 5 (1 vote)
Aiuti alla guida
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

Sceglila ben accessoriata e non te ne pentirai

L’Audi Q5 è una suv che, grazie anche a optional raffinati come le sospensioni con molle ad aria o il differenziale autobloccante posteriore a controllo elettronico, riesce a essere molto comoda e precisa nella guida. Lo stile è quello delle Audi più recenti: le superfici sono levigate, ma delineate con tagli decisi. La versione S Line Plus provata si distingue per la verniciatura che si estende alle protezioni laterali in plastica; ha inoltre di serie i sedili più avvolgenti (ma non i rivestimenti in pelle e le regolazioni elettriche con memoria per il guidatore). Per il tipo di vettura non ci si può lamentare della visibilità; persino quella di tre quarti posteriore è discreta. Di serie ci sono i fari bixeno e i sensori di distanza (soltanto posteriori); molto si paga a parte, anche se non mancano ricchi pacchetti che fanno risparmiare rispetto all’acquisto separato dei singoli optional. Ben fatti gli interni, ma alcune plastiche nella parte bassa dell’abitacolo sono sì robuste, ma poco appaganti allo sguardo e al tatto. Non si notano risparmi, invece, nelle sospensioni, che vantano schemi raffinati: davanti a quadrilatero deformabile, dietro multilink a cinque bracci (la configurazione che meglio assicura il controllo delle ruote nei movimenti verticali).

Come optional si possono avere gli ammortizzatori elettronici o le molle pneumatiche: queste ultime, al posto delle spire d’acciaio prevedono cilindri estensibili, più o meno comprimibili a seconda di quanta aria è immessa al loro interno. In curva sostengono con efficacia la carrozzeria, che rimane quasi parallela al suolo: in pratica, si viaggia “su binari”. Ulteriori vantaggi delle molle pneumatiche dell'Audi Q5 sono la possibilità di alzare o abbassare la vettura immettendo aria compressa (l’escursione totale fra la modalità Offroad e quella per facilitare le operazioni di carico da fermi raggiunge i 10 cm) e la capacità di “lisciare” l’asfalto persino con le grandi ruote di 21’’ (optional) dell’auto in prova. E l’insonorizzazione risulta davvero curata. Se le “gambe” convincono appieno, il pur potente “cuore” (i cui sei cilindri, disposti in una “V” di 90°, sono alimentati da un solo turbo) è pigro sotto i 2000 giri, e causa lievi vibrazioni al minimo e quando lavora lo Stop&Start. In compenso, una volta che il turbo “soffia” a pieno regime, la spinta è notevole: grazie anche al rapido cambio automatico che scala da sé, si riguadagna velocità in un baleno.

La trasmissione dell'Audi Q5 è un’unità a otto marce con convertitore di coppia, che coniuga rapidità e dolcezza di funzionamento (e le levette al volante sono di serie). Nello scatto e sui fondi viscidi aiuta poi la trazione integrale permanente sempre in presa, con il differenziale centrale (autobloccante meccanico Torsen) che in condizioni normali invia il 60% della coppia alle ruote posteriori; in base all’aderenza, questa percentuale può scendere fino al 30% o salire all’85%. Naturale complemento è lo sterzo a demoltiplicazione variabile (un altro optional), che la casa  chiama “dinamico”: sfrutta degli ingranaggi a planetario e satellite montati sul piantone per rendere il comando progressivamente più diretto a mano a mano che si ruota il volante. Efficace anche il differenziale posteriore autobloccante gestito da una centralina (anch’esso da pagare a parte), che permette di evitare inutili pattinamenti in accelerazione e aiuta a “chiudere” le curve.

Riguardo alla sicurezza, alla elevata tenuta di strada dell'Audi Q5 si aggiungono spazi d’arresto rilevati che rivaleggiano con quelli delle migliori sportive; anche dopo ripetute “inchiodate”, l’impianto non perde efficacia. La frenata automatica fino a 85 km/h è di serie e sale a 250 col pacchetto Assistenza Tour, completo di cruise control adattativo. Purtroppo, c’è da spendere per l’avviso di uscita involontaria dalla corsia e altri dispositivi. È bene comunque ricordare che nel 2017 la Q5 aveva meritato cinque stelle nei test Euro NCAP, mettendo in evidenza una elevata protezione degli occupanti in caso di urto (solo nel test del palo il torace del guidatore era risultato essere abbastanza sollecitato).

VITA A BORDO

4
Average: 4 (1 vote)
Val la pena spendere un po’

Plancia e comandi
L’impostazione è quella “minimalista” e moderna delle Audi recenti: forme spigolose, toni scuri e pochi comandi a vista. Il volante ha il “cuscino” centrale compatto, quasi da sportiva, ma per arricchirlo con tutti i tasti del sistema multimediale serve mettere mano al portafogli. Ampi i vani (specie quello sotto il bracciolo centrale) e utile il pacchetto “Portaoggetti e vano bagagli”: fra le altre cose aggiunge le tasche a rete dietro le poltrone, un portaoggetti a sinistra del volante, la serratura per il cassetto destro (refrigerato col “clima” trizona optional) e le reti e le cinghie di fissaggio nel bagagliaio. Lo schermo di 12,3’’ (da pagare a parte) fornisce tante informazioni senza disorientare, ma non integra le spie dei fari, seminascoste a sinistra del volante accanto al comando. Intuitivo da usare e completo il sistema multimediale opzionale dell'Audi Q5 , anche se lo schermo è di “soli” 8,3’’ (e non touch: si usa la rotella con superficie sensibile al tocco) e si nota che non è di ultima generazione. Android Auto e Apple CarPlay, inoltre, si pagano.

Abitabilità
Davanti lo spazio abbonda, mentre dietro, in rapporto al tipo di auto, i centimetri per le gambe non abbondano. E il mobiletto fra i sedili dell'Audi Q5 è piuttosto sporgente e spigoloso. La poltrona di guida ha di serie estese regolazioni (manuali), tra cui quella per avvicinare il poggiatesta alla nuca. Il supporto lombare elettrico, però, è optional. Ben spesi i soldi per il divano scorrevole di 10 cm e regolabile nell’inclinazione dello schienale (un optional che comprende anche l’ampio bracciolo a scomparsa con portabibita sdoppiato).

Bagagliaio
Ben rivestito e illuminato da luci a led, dispone anche di guide fermacarico (opzionali, con cinghie e barre telescopiche). Per reclinare lo schienale, in tre parti, ci sono due leve; si crea, però, uno scalino di 4 cm col fondo e, avanzando il divano, si apre un “buco”. Lo spazio sotto il tendalino non manca: abbiamo misurato 51 cm; per caricare più agevolmente, un tasto aziona le molle ad aria, che abbassano l’auto di 5,5 cm. Il doppiofondo sarebbe infine ampio ma l’intero vano è occupato dal subwoofer dell’hi-fi e dal ruotino (optional e di ingombro ridotto: per usarlo va gonfiato).

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
Solo il motore non merita la lode

In città
Nelle partenze si nota una certa esitazione del motore dell'Audi Q5, che poi riprende bene. Su buche e rotaie si transita senza sussulti. La retrocamera e altri sistemi di aiuto e anticollisione in manovra sono nel pacchetto City. Nella norma i 12,2 km/l letti sui nostri strumenti.

Fuori città
Il differenziale posteriore sportivo (optional) ripartisce attivamente la coppia fra le due ruote per migliorare trazione e agilità, le molle ad aria riducono molto il rollio e lo sterzo (quello dell’auto provata era a demoltiplicazione variabile) è preciso e rapido: in curva l’auto convince. Non ci si può lamentare dei 14,7 km/l rilevati, ma le migliori rivali “bevono” un po’ meno.

In autostrada
A 130 km/h il 3.0 dell'Audi Q5 è a 1800 giri in ottava marcia; solo discreta la percorrenza di 12,8 km/l, ma il pieno basta per quasi 900 km. Ben tarato il cruise control adattativo (nel pacchetto Assistenza Tour) ed elevata la stabilità, grazie anche alle molle ad aria (opzionali).

Fuori strada
In modalità Lift/Offroad e sotto i 35 km/h la vettura si alza fino a 23,1 cm da terra; in Allroad (fino a 80 km/h) a 21,1 cm. Le gomme di serie sono stradali: sui fondi viscidi la trazione integrale aiuta, ma fino a un certo punto.

PERCHÈ SÌ

Agilità
Il differenziale sportivo e lo sterzo “dinamico” (optional) lavorano come si deve: quest’auto risulta davvero precisa, maneggevole e sicura.

Comfort
Le molle ad aria assorbono le asperità, pur contrastando efficacemente i movimenti della carrozzeria.

Freni
L’impianto è molto potente e resiste bene alle sollecitazioni.

Montaggi
Qualche plastica sarà forse più robusta che bella da vedere, ma gli assemblaggi sono eseguiti con cura.

PERCHÈ NO

Piano di carico
A schienale abbassato non è in pari. e con la seduta avanzata si forma un “buco”.

Plastiche
Non tutte trasmettono quella sensazione di qualità che è richiesta a una vettura di questo prezzo.

Spia delle luci
Per capire se le luci sono accese o meno bisogna guardare i comandi accanto al volante: scomodo.

Spinta ai bassi regimi
Poca la coppia motrice sotto i 2000 giri: nelle frequenti ripartenze del traffico, la guida risulta poco fluida.

SCHEDA TECNICA

Carburantegasolio
Cilindrata cm32967
No cilindri e disposizione6 a V di 90°
Potenza massima kW (CV)/giri210 (286)/3750-4000
Coppia max Nm/giri620/1500-3000
Emissione di CO2 grammi/km149 (162*)
Distribuzione4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio8 (automatico) + retromarcia
Trazioneintegrale
Freni anterioridischi autoventilanti
Freni posterioridischi autoventilanti
  
Quanto è grande 
Lunghezza/larghezza/altezza cm466/189/166
Passo cm282
Peso in ordine di marcia kg1870
Capacità bagagliaio litri550-610/1550
Pneumatici (di serie)235/55 R19
Serbatoio litri70


*Valore con le gomme 255/40 R 21 (Pirelli P Zero) dell’auto in prova

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA RilevataDichiarata
in 7a a 4100 giri 234,8 km/h237 km/h
    
ACCELERAZIONESecondiVelocità di uscitaDichiarata
0-100 km/h6,3 5,8 secondi
0-400 metri14,4153,6 km/hnon dichiarata
0-1000 metri26,5197,2 km/hnon dichiarata
    
RIPRESA IN DRIVE SSecondiVelocità di uscitaDichiarata
1 km da 40 km/h25,1198,7 km/hnon dichiarata
1 km da 60 km/h24,1199,3 km/hnon dichiarata
da 40 a 70 km/h1,9 non dichiarata
da 80 a 120 km/h4,2 non dichiarata
    
CONSUMO RilevatoDichiarato
In città 12,2 km/litro15,5 km/litro
Fuori città 14,7 km/litro17,2 km/litro
In autostrada 12,8 km/litronon dichiarato
Medio 13,4 km/litro16,1 km/litro
    
FRENATA RilevataDichiarata
da 100 km/h 33,3 metrinon dichiarata
da 130 km/h 57,1 metrinon dichiarata
    
ALTRI VALORI RilevatiDichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica 134 km/hnon dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede 11,1 metri11,7
Audi Q5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
71
72
60
35
89
VOTO MEDIO
3,0
3.00306
327
Aggiungi un commento
Ritratto di remor
3 aprile 2019 - 18:25
E' poco chiaro perchè la sigla 30 tdi per il motore 3.000cc e poi se non erro invece esistono la 35 tdi e la 40 tdi che però sono 2.000cc, e non certo 286 cavalli. Se avessi comprato la prima non penso mi farebbe piacere vedere in giro, a prezzo presumo più basso, le seconde con quella targhetta maggiore sul cofano
Ritratto di Rikolas
3 aprile 2019 - 18:53
Che bidone, non si può neanche trovare un aggettivo per definire questo orrore. Mi chiedo con che coraggio una persona dotata di occhi per vedere, possa mai prendere in considerazione un casrcassone del genere, misteri della mente umana.
Ritratto di Fausto Carello
3 aprile 2019 - 19:33
Che la macchina non ti piaccia ci puo' stare, ma il tuo commento su chi ce l'ha e' proprio volgare e fuori luogo.
Ritratto di Gwent
3 aprile 2019 - 20:20
2
In effetti mi ha un po deluso: Plastiche non all'altezza del prezzo, motore poco pronto ai bassi regimi la qual cosa rende stressante la guida in città e consumi elevati nella marcia cittadina anche se neppure in autostrada (terreno d'elezione per i diesel) fa miracoli vedo, poi infotainment datato, troppi optional a pagamento. Tutto questo per 65.300€. In gamma audi ci sono prodotti superiori e dal miglior rapporto qualità-prezzo, a queste cifre viene via un a6. Un saluto. Gwent.
Ritratto di querelle61
4 aprile 2019 - 12:01
Concordo, un motore 3000 V6 con poca coppia sotto i 2000 giri è una vera indecenza, così come un solo turbo per un motore a V, il tutto per il modico prezzo di 63.000 euro
Ritratto di novello lanci
4 aprile 2019 - 16:22
1
Ma l'hai mai provata? Io la possiedo da sei anni e dopo quattro Audi,di cui l'ultima una A6 Allroad,ti posso tranquillamente dire che è la migliore auto che ho posseduto!Veloce,silenziosa,parca nei consumi sopratutto in autostrada,affidabile e infine sicura.Ti basta?
Ritratto di ardo
3 aprile 2019 - 18:56
auto eccellente
Ritratto di marcoveneto
3 aprile 2019 - 19:12
Molto bello questo verde...Assomiglia a quello proposto di recente sulla Giulietta, anch'esso un gran colore, che ricorda il Green British Racing.
Ritratto di Demon_v8
3 aprile 2019 - 22:04
1
Colore veramente bello, con un tocco di eleganza unico
Ritratto di marcoveneto
3 aprile 2019 - 23:17
Poi sulla Giulietta con le pinze freni gialle.. Be tanta roba, mi ricorda un po' le lotus come accostamento di colori.. Ps secondo me prenderà piede questo colore, come il bianco gesso che è proposto da varie case ormai.
Ritratto di Porsche
3 aprile 2019 - 19:48
se vedete il video dell'ingegner massai di quattroruote, lodi su lodi. E' veramente un'auto da sogno. E comunque sulle sospensione ad aria di Audi, dell'ultima generazione, siamo oltre il confort assoluto. Davvero effetto tappeto volante.
Ritratto di ardo
3 aprile 2019 - 20:01
tra l'altro questo motore, su quella autorevole rivista, ha preso 5 stelle. riguardo gli altri 'difetti', la quasi totalità delle segmento D ha plastica rigida nella parte bassa abitacolo, e cmq, il tunnel, dove poggia il ginocchio è imbottito, ci sono le cuciture, e il sistema multimediale 'touch' (mmi)è tra gli optionals. il pianale mlb evo, è un gioiello.
Ritratto di ardo
3 aprile 2019 - 20:03
però, preferisco a5 sportback, ma chi predilige i suv trova nel Q5 un prodotto raffinato.
Ritratto di Porsche
3 aprile 2019 - 20:07
Io l'A5 la adoro... È meravigliosa !!!
Ritratto di ardo
3 aprile 2019 - 20:16
anche coupè spacca. da preferire, potendo, *V6 quattro* con due differenziali meccanici, centrale e posteriore, e uno elettronico (anteriore).
Ritratto di remor
3 aprile 2019 - 20:14
Ad occhio, se non è invadenza, in questa tornata un gradino sopra o sotto o pari con la X3 nel complesso?
Ritratto di Porsche
3 aprile 2019 - 20:16
Quelle molle ad aria regalano un confort eccellente. Secondo me superiore sotto questo aspetto. Ma andrebbero confrontate per bene
Ritratto di Porsche
3 aprile 2019 - 20:20
Massai si spazientisce perché non riesce a trovarle un difetto. Vediti il video, è anche su YouTube se non erro
Ritratto di ardo
3 aprile 2019 - 21:52
pure la x3 è al top. ed è un po' più recente, con una distribuzione dei pesi ottimale. se la preferisci, fai a bene a prenderla. gran macchina.
Ritratto di ardo
4 aprile 2019 - 17:23
cmq mi ricordavo male, pensando che la x3 avesse le pneumatiche come x5. in effetti è un bel plus per audi, non solo dal punto di vista del comfort ma anche versatilità, potendo aumentare considerevolmente la luce a terra.
Ritratto di marcoveneto
3 aprile 2019 - 20:40
In verità, lo stesso motore 3.0 TDI con 286 cv, provato da Automoto.it su Audi Q8, è stato criticato per la poca prontezza del 3.0 diesel...loro imputavano la "pigrizia" della spinta (solo appena si accelera) al cambio automatico.
Ritratto di Porsche
3 aprile 2019 - 20:53
Credo pesi di più
Ritratto di ardo
3 aprile 2019 - 21:49
dipende da come è settato lo zf. pure io ho visto quel video, e anche il simpatico matt di carwow ha mosso la stessa critica, tempo prima. sul q8 pare ne abbiano 'cannato' la messa a punto in combinazione con quel motore. non è certo la coppia a mancare.
Ritratto di marcoveneto
3 aprile 2019 - 22:00
Si esatto, il motore ha i cavalli e la coppia per andare più che bene.. Chissà, secondo me, appena possono lo sistemano quel problemino.
Ritratto di ardo
3 aprile 2019 - 22:01
( secondo me prima o poi audi provvederà ad un richiamo sul Q8, un aggiornamento sw).
Ritratto di Porsche
3 aprile 2019 - 22:10
A si vero, ne parlano anche altre persone, sempre su YouTube. Sì sì, credo si tratti di software
Ritratto di ugosalami
3 aprile 2019 - 20:09
2
Cambio automatico....motore sei cilindri...potenza a manetta Coppia a sproposito...e la guida è poco fluida... Forse era un Daily
Ritratto di Delfino1
4 aprile 2019 - 07:55
l'argomento plastiche ormai pare riguardare anche le classi pregiate...se ne parla più adesso rispetto a qualche anno fa e onestamente era una cosa a cui non avevo mai fatto caso più si tanto...ad esempio: io ho un Audi A3 del 2004 e ho notato che la parte inferiore del pannello porta (dove ci sono le tasche portaoggetti per intenderci) è in plastica piuttosto morbida. facendo la classica prova premendo con le unghie l'effetto è gommoso...quindi significa che siamo "tornati indietro" anche su classi superiori??
Ritratto di ardo
4 aprile 2019 - 16:13
credo di si
Ritratto di ardo
4 aprile 2019 - 16:22
ora tocca salire sul segmento E premium per vedere maggiore attenzione 'in basso', ma ci sono eccezioni negative anche qui. tipo lexus es, che in verità è poco premium pure dal punto di vista meccanico, una avalon 'imbellettata'... https://youtu.be/xzkmzXqOQuU
Ritratto di alex_rm
4 aprile 2019 - 08:54
Non mi piace ne esternamente che internamenete(quel tablet appiccicato sa molto di aftermarket) e poi 65000€(la versione base senza accessori) per un auto Made in Messico mi sembrano eccessivi.meglio X3 e Stelvio.
Ritratto di michelemila
4 aprile 2019 - 11:37
Il problema del motore poco pronto ai bassi regimi è dato dal fatto che con l'Euro 6d-temp hanno dovuto alzare il numero dei giri di coppia massima. I valori indicati erano 620nm da 1500 ora sono 620nm da 2250. Il sito ufficiale Audi Italia riporta ancora i vecchi valori x la Q5 ( come AlVolante) ma sono sbagliati; il resto della gamma Audi che monta il 3000 v6 indica 620nm da 2250 ed è evidente che la risposta al gas è molto molto più lenta purtroppo.
Ritratto di ardo
4 aprile 2019 - 17:46
si, la coppia è a 2250 giri come dici, ma è quella massima di ben 60nm. non si tratta di un motore elettrico dove la coppia 'esplode' tutta insieme da subito, essendo un termico tra il minimo (800 rpm?) e il regime di coppia max, ci dev'essere già una buona percentuale di coppia che calcolata su 60nm dovrebbe garantire una spinta niente male. per questo, secondo me, il problema è a livello di centralina, taratura cambio. con ciò, il difetto, così come si presenta sul q8, è grave, è un lag troppo corposo tra il momento in cui si chiede tutto col pedale dell'acceleratore e il momento in cui arriva la spinta. almeno in sport, ci dev'essere una risposta immediata, secondo me, audi dovrebbe correre ai ripari. oh, magari sbajo eh...
Ritratto di michelemila
4 aprile 2019 - 17:58
si bisognerebbe vedere la curva di coppia x capire dove sta il problema ma ho notato questa cosa anche su Bmw dove hanno innalzato di 500 giri il medesimo valore x cui penso sia legato alle nuove omologazioni. se non riusciranno a migliorare questo aspetto sarà un vero peccato perchè il bello del 6 cilindri era proprio l'erogazione dai bassi
Ritratto di ardo
4 aprile 2019 - 18:12
quoto. potrebbero esserci le omologazioni di mezzo. ma in sport la macchina dev'esse reattiva. si sbrigassero a metterci una pezza, non possono castrare così un 6 cilindri.
Ritratto di michelemila
4 aprile 2019 - 18:46
speriamo... in alternativa rimappare...
Ritratto di Giuliopedrali
4 aprile 2019 - 19:18
Penso che queste siano auto sicuramente eccellenti però appunto riesci a prenderti un appartamento, magari un mini, con quella cifra, e alla fine hai un diesel, quando per quella cifra o meno ti arriva dalla California e tra poco da oriente qualcosa di modernissimo ed elettrico.
Ritratto di Probos
6 aprile 2019 - 09:46
Nulla da dire sulla qualità degli assemblaggi e sulle soluzioni tecniche, però è innegabile che questo genere di auto ormai ha un pò stufato e che sembrano tutte un pò banali, non riferendomi solo ad Audi. In ogni caso finché le vendono fanno bene a produrle.
Ritratto di rockrider81
28 ottobre 2019 - 17:47
Dopo Discovery prima serie ( camion... ) Range Rover 2.5 seconda serie (comoda ma lenta) Mercedes ML 270 (buona) Mercedes ML 280 (un po meglio..) BMW X5 seconda serie E70 ( led, una bomba...) ... ho preso questa Q5 Businnes 4.0 da due litri . Posso dire solo che è FANTASTICA ! e non rimpiango assolutamente il 30d con il suo 3000 CC ... PS: mi serviva una 4x4 un pò bassa per entrare in garage con i portasci ; la X5 era troppo alta ...
Annunci

Audi Q5 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Audi Q5 usate 201619.39025.44019 annunci
Audi Q5 usate 201726.99033.28073 annunci
Audi Q5 usate 201828.50036.090116 annunci
Audi Q5 usate 201930.00041.91093 annunci
Audi Q5 usate 202032.47049.16038 annunci
Audi Q5 usate 202146.00064.05095 annunci
Audi Q5 usate 202254.80072.08037 annunci

Audi Q5 km 0

Prezzo minimoPrezzo medio
Audi Q5 km 0 201839.50039.5001 annuncio
Audi Q5 km 0 201955.60055.6001 annuncio
Audi Q5 km 0 202161.90067.89020 annunci
Audi Q5 km 0 202253.39071.080105 annunci