Audi

Audi
Q5

da 53.500

Lungh./Largh./Alt.

462/189/166 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

520/1520 litri

Garanzia (anni/km)

2/illimitati

In sintesi

Sottoposta a un lieve aggiornamento a fine 2020, la seconda generazione della suv tedesca medio-grande ha linee spigolose, con i fari lunghi e appuntiti, l'imponente mascherina che si sviluppa in profondità e le estese prese d'aria nel paraurti. A dare una sensazione generale di solidità ci sono anche i passaruota allargati, assieme alle fiancate e al cofano attraversati da profonde nervature, che creano un gioco di luci e ombre e muovono le superfici. Lunga 468 cm, la Audi Q5 ha interni che propongono il classico stile elegante e minimalista delle Audi, finiture e materiali di buon livello (ma qualche plastica delude) e precisione negli assemblaggi. Gradevoli le forme della plancia, divisa in senso orizzontale da una lunga modanatura che sottolinea l'ampiezza dell'abitacolo. Al centro svetta lo schemo a sbalzo del sistema multimediale (fino a 10,1"). Il cruscotto è classico nella forma e ben leggibile; di grande impatto quello virtuale configurabile (optional, o di serie con gli allestimenti più costosi). Il “clima” automatico è molto efficiente, anche perché trizona (cioé con regoalzione separata delle temperature e dei flussi sia per i due occupanti deli posti anteriori sia per chi sta sul divano). A richiesta si può anche avere il divano scorrevole di 10 cm: spostandolo in avanti aumenta lo spazio per i bagagli (da 550 a 610 litri) ma a discapito del già non eccezionale agio per le gambe di chi siede dietro. Tra gli optional più raffinati, oltre ai tanti aiuti alla guida, citiamo le sospensioni pneumatiche a controllo elettronico che migliorano il comfort e consentono di variare l'altezza della carrozzeria di 10 cm, in base alle necessità: la Q5 è più vicina al suolo in autostrada, così da migliorare stabilità e penetrazione aerodinamica, e solleva il sottoscocca fino a 23,1 cm da terra in fuoristrada o sulla neve alta, così da non "spanciare". Anche la trazione integrale quattro è evoluta, con la tecnologia ultra, che manda la coppia solo alle ruote davanti quando le condizioni di guida lo permettono, riducendo i consumi. 

Versione consigliata

Per ora la gamma è limitata, ma arriveranno altre versioni (ibride "leggere" e plug-in) a benzina e a gasolio.  

Perché sì

Comfort L'auto ha sospensioni pneumatiche efficienti, poltrone comode, insonorizzazione curata e motori fluidi e mai troppo rumorosi. 

Frenata Gli spazi di arresto sono molto brevi, e l'impianto resiste alle sollecitazioni più impegnative.

Tenuta di strada È elevata, anche grazie alla trazione integrale quattro.

Perché no

Divano scorrevole Migliora la sfruttabilità dell’abitacolo e del baule, ma va pagato a parte anche se si scelgono gli allestimenti più ricchi. Inoltre, facendolo avanzare, si forma un "buco" nel pianale.

Plastiche In generale le finiture sono curate, a tratti lussuose, ma qualche particolare sembra più robusto che raffinato.  

Visibilità posteriore È scarsa a causa della forma del lunotto e dei montanti posteriori.

Audi Q5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
80
78
88
85
148
VOTO MEDIO
2,7
2.70146
479

Photogallery