PROVATE PER VOI

Citroën C3: preferisce il relax allo sport

Prova pubblicata su alVolante di
settembre 2013
Pubblicato 16 gennaio 2014
  • Prezzo (al momento del test)

    € 16.500
  • Consumo medio rilevato

    15,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    109 grammi/km
  • Euro

    5
Citroën C3
Citroën C3 1.2 VTi Exclusive

L'AUTO IN SINTESI

Resa più attuale dal lieve restyling che ha interessato soprattutto il frontale, la Citroën C3 è una “quattro metri” spaziosa e ben rifinita in rapporto al prezzo; è anche dotata di un baule generoso. Con il tricilindrico 1.2 da 82 CV non offre grinta, ma assicura piacevolezza di guida e comfort assieme a bassi consumi di benzina. Nella dotazione della Exclusive, la più ricca, c’è tutto l’occorrente per la sicurezza oltre ai cerchi in lega, al “clima” automatico e al tetto panoramico in vetro.

 

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
5
Average: 5 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
3
Average: 3 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
2
Average: 2 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

Tre cilindri evoluti
Con un frontale più elegante rispetto a quello della versione precedente, questa Citroën C3 ha una linea gradevole valorizzata, nel caso della ricca versione Exclusive, dal tetto panoramico in vetro. La tondeggiante carrozzeria a cinque porte non raggiunge i quattro metri di lunghezza, ma a bordo lo spazio non manca per i passeggeri né per i bagagli. Confortevole e precisa su strada pur senza essere sportiva, è mossa da un “tranquillo” 1.2 a tre cilindri con fasatura variabile, regolare nel funzionamento e poco assetato di benzina. Il prezzo è impegnativo, ma giustificato dalla cura delle finiture e dalla dotazione che include tutto quel che serve per la sicurezza e per il comfort.
 
Citroën C3
 
Rinfrescata nel 2013, la Citroën C3 utilitaria a cinque porte conserva le linee tondeggianti ma ha un frontale reso “importante” da un’inedita sottile mascherina e da elaborati gruppi ottici con elementi cromati. L’allestimento Exclusive, il più ricco, si distingue anche per il tetto panoramico in vetro (oscurabile con una paratia mobile che integra le alette parasole) e le luci diurne a led (in verità un po’ esposte agli urti). 
 
Oltre che per la piacevolezza di materiali e finiture (distintiva la fascia centrale della plancia verniciata in grigio), il luminoso abitacolo si fa apprezzare per l’abitabilità, notevole in rapporto ai 394 cm di lunghezza della carrozzeria. Non delude nemmeno il bagagliaio, che con i cinque posti in uso offre una capacità ai vertici della categoria e ha una bocca di carico ampia (anche se il dislivello formato dalla soglia è cospicuo).
 
L’evoluto 1.2 a tre cilindri a fasatura variabile da 82 CV della Citroën C3, che ha debuttato nel 2012 sulla versione pre-restyling, non è particolarmente brillante, ma fluido nel funzionamento e correttamente insonorizzato; inoltre, si accontenta di poca benzina. Sebbene le sospensioni abbiano una taratura turistica, tenuta di strada e stabilità non deludono; bene anche la precisione dello sterzo e la potenza dei freni, mentre gli innesti del cambio sono un po’ troppo contrastati.
 
L’allestimento Exclusive non è particolarmente a buon mercato, ma in compenso è equipaggiato di tutto punto e offre di serie anche i sensori di distanza posteriori. Per risparmiare un po’ si può ripiegare sul Séduction, comunque equipaggiato di sei airbag, ma che fa rinunciare al “clima” automatico (c’è quello manuale), ai cerchi in lega di 16 pollici, ai fendinebbia e, soprattutto, ai controlli elettronici di trazione e stabilità.

VITA A BORDO

4
Average: 4 (1 vote)
Comoda e ben rifinita
Gradevole e curato, l’abitacolo è spazioso, sia davanti sia dietro: quattro adulti, anche di statura elevata, sono accolti come si deve; non mancano nemmeno i portaoggetti, fra i quali il grande cassetto refrigerato di fronte al passeggero. Notevoli – se si pensa che sono riferiti a un’utilitaria lunga meno di 4 metri – i 300 litri di capacità del baule; peccato solo che la relativa soglia disti parecchio dal suolo e dal piano di carico. 
 
Citroën C3
 
Plancia e comandi
La plancia della Citroën C3, abbellita dalla fascia centrale verniciata in grigio che richiama la cornice della “torretta” dalla quale sbuca la leva del cambio, è tutt’altro che invadente: notevole la sensazione di ariosità, soprattutto dal lato passeggero. Appena sotto lo schermo di 7” del navigatore (optional, volendo anche con telecamera posteriore)­ ci sono i comandi del “clima” automatico. Elegante e non priva di un pizzico di sportività la strumentazione a tre elementi, a destra della quale c’è il pomello del profumatore d’aria (diffonde essenze attraverso le bocchette di climatizzazione).
 
Abitabilità
Rivestite in tessuto di aspetto e consistenza gradevoli, le poltrone sono correttamente avvolgenti e offrono regolazioni ampie: trovare la giusta posizione è facile per i guidatori di tutte le taglie, e l’unico appunto va all’assenza della regolazione in altezza delle cinture di sicurezza. Lo spazio non manca nemmeno dietro: due adulti sono accolti degnamente e stringendosi un po’ ci si sta anche in tre (al centro la seduta non è rialzata, sebbene ci si trovi fra i piedi il mobiletto che sbuca fra le poltrone). Ok anche i portaoggetti: il cassetto nella plancia, pur non rivestito, è ampio, illuminato e refrigerato, né mancano un vano alla base della consolle e nel bracciolo centrale.
 
Bagagliaio
I 300 litri disponibili con tutti i posti in uso, peraltro facilmente sfruttabili grazie ai 56 cm di altezza utile alla cappelliera, fanno del baule della Citroën C3 uno dei più capienti della categoria, e nemmeno sono male i 1000 litri ottenibili a divano giù (ma in tal caso si forma un gradino di 12 cm nel pavimento). Bene anche le finiture (non mancano nemmeno un paio di ganci per le borse) e l’ampiezza dell’imboccatura, ma l’accessibilità è resa difficoltosa dalla soglia di 24 cm più alta del pavimento e posta a 76 cm dal suolo.

COME VA

3
Average: 3 (1 vote)
Tranquilla, ma piuttosto versatile
La carrozzeria compatta e la buona visuale di cui si gode rendono facile la guida in città, sebbene la manovrabilità del cambio sia perfettibile. Con le sospensioni morbide il comfort non manca anche se, quando si alza il ritmo fra le curve, il rollio si fa sentire. Poco male, visto che non è sportivo nemmeno il 1.2: i suoi pregi sono soprattutto i bassi consumi di benzina, la rotondità di funzionamento e la silenziosità che si mantiene notevole pure in autostrada, come d’altra parte non deludono né la precisione né la frenata.
 
Citroën C3
 
In città
La posizione di guida rialzata e la vetratura ampia della Citroën C3 sono d’aiuto nella valutazione degli ingombri (peraltro contenuti), e nei parcheggi in retromarcia si può contare anche sui sensori di distanza, che la Exclusive offre inclusi nel prezzo, e pure sulla retrocamera (disponibile con sovrapprezzo). Il volante e la frizione richiedono uno sforzo contenuto, mentre gli innesti delle cinque marce non risultano granché fluidi. Il motore, invece, “gira rotondo” anche ai regimi inferiori ed è tutt’altro che avido di benzina.
 
Fuori città
Lo sterzo, che non perde precisione al salire dell’andatura, la buona aderenza di cui si gode in curva e la progressività delle reazioni al limite (con l’Esp pronto a intervenire qualora si riveli necessario) rendono la guida piacevole e sicura. A ricordare che la C3 non è una piccola sportiva provvedono le sospensioni: nei percorsi misti affrontati con troppa foga, il rollio si fa evidente. D’altra parte, anche dal motore arriva una risposta omogenea e rotonda, ma non certo “cattiva”. Dunque meglio prendersela comoda godendosi il buon livello di comfort. Niente male nemmeno i 17,5 km che si percorrono con un litro di benzina.
 
In autostrada
La lunga rapportatura del cambio aiuta a tenere a bada i consumi (abbiamo rilevato 13 km/l) e favorisce il comfort acustico (l’abitacolo è adeguatamente isolato sia dal rumore del motore, sia dai fruscii aerodinamici e dal rotolamento delle gomme): con la Citroën C3 si può viaggiare per ore senza stancarsi, complice pure la valida sagoma dei sedili. Ma inutile pretendere dal 1.2 riprese travolgenti: dopo un rallentamento, si riguadagna in fretta velocità soltanto se si scala in quarta. Sempre elevata la sensazione di sicurezza, favorita da sospensioni in grado di filtrare i rattoppi senza essere “flaccide”, e dalla soddisfacente solidità dello sterzo.

QUANTO È SICURA

4
Average: 4 (1 vote)
Le manca una stella, ma…
L’Euro NCAP ha certificato la Citroën C3 – presa in esame nella versione antecedente al restyling, che è strutturalmente identica a quella attuale – con quattro stelle su un massimo di cinque: la mancata promozione a pieni voti non è dipesa tanto dai risultati riportati nei crash test, che sono di buon livello, quanto dal fatto che non tutte le versioni sono provviste di serie dell’Esp. Dispositivo che, comunque, è incluso nel prezzo della Esclusive in prova, assieme a sei airbag.
 
Citroën C3
 
Nell’allestimento Exclusive la Citroën C3 è equipaggiata di tutto quanto occorre per la sicurezza: ai sei airbag (fra i quali i due a tendina estesi a proteggere la testa di chi viaggia sul divano) si aggiungono i fendinebbia, le luci diurne a led, il cruise control con funzione di limitatore di velocità e l’Esp (che al solito associa il controllo elettronico della stabilità e quello della trazione). Quest’ultimo dispositivo, di tipo escludibile (una caratteristica utile, per esempio, nelle partenze sulla neve, talvolta facilitate da un minimo slittamento delle ruote) non è tuttavia previsto nell’equipaggiamento standard dell’intera gamma: è questa la principale ragione per cui la C3 – nei giudizi espressi dall’Euro NCAP a seguito dei crash test – ha riportato soltanto 40 punti percentuali in relazione ai dispositivi di supporto alla sicurezza, e ha mancato le cinque stelle del punteggio massimo dovendosi “accontentare” di quattro. Inferiore alla media anche la valutazione relativa alla salvaguardia dei pedoni in caso di investimento (33%), mentre soddisfano i risultati riferiti alla protezione degli occupanti adulti (83%) e dei bambini trasportati su seggiolini specifici; a quest’ultimo proposito, sono di serie sia gli attacchi Isofix, sia l’interruttore che disattiva l’airbag frontale destro.

NE VALE LA PENA?

4
Average: 4 (1 vote)
Comoda e con un “cuore” moderno
Con l’aggiornato 1.2 a benzina, la C3 va bene per chi antepone l’importanza dei bassi consumi alla grinta: è una “piccola” confortevole e bene insonorizzata, che piacevole da guidare e davvero sicura anche senza essere sportiva. Il prezzo non è contenuto, ma giustificato da una qualità costruttiva superiore alla media e da una dotazione che – nel caso della Exclusive – è ricca sotto tutti gli aspetti.
 
Citroën C3
 
La Citroën C3 è un’utilitaria con un ottimo rapporto fra dimensioni esterne e abitabilità, forte di un abitacolo arioso e rifinito con cura, nonché di un bagagliaio adatto alle esigenze di una piccola famiglia. Su strada è comoda e piacevole da guidare, e anche senza essere sportiva (le sospensioni privilegiano il comfort) è bene incollata all’asfalto, ha uno sterzo preciso e frena come si deve. Adatto allo spirito della vettura il moderno 1.2 a tre cilindri a benzina, provvisto di doppio variatore di fase (in base al regime di funzionamento, ritarda o anticipa l’apertura delle valvole per ottimizzare il rendimento), di albero di equilibratura che ne compensa le vibrazioni e di cinghia della distribuzione progettata per durare quanto l’auto: non è brillante ma davvero fluido, silenzioso e parco. Fra gli allestimenti proposti, quello denominato Exclusive è il più completo ma pure il più conveniente se si considera che nella dotazione include anche l’Esp (offerto come optional per il più accessibile allestimento Séduction), lo “scenografico” tetto panoramico in vetro, i cerchi in lega e pure i sensori di distanza posteriori.

PERCHÈ SÌ

Baule
Oltre alle buone finiture interne, i suoi punti di forza sono la capacità e la sfruttabilità determinata dal profilo interno regolare e dall’abbondante spazio fra pavimento e cappelliera: da una vettura di lunghezza inferiore ai quattro metri è difficile avere di più.
 
Comfort
Sembra quasi di viaggiare in una berlina di categoria superiore: oltre a essere correttamente insonorizzato, l’abitacolo è davvero arioso e ampio anche nella zona posteriore. Inoltre, le sospensioni “filtrano” come si deve le irregolarità dell’asfalto.
 
Consumi
L’evoluto 1.2 a tre cilindri e a fasatura variabile non sarà un mostro di grinta ma vanta un rendimento davvero soddisfacente in tutte le condizioni d’impiego: per un’utilitaria i consumi di benzina sono una voce importante e qui non c’è di che lamentarsi.
 
Finiture
Sono soprattutto la plancia e la consolle a trasmettere un’impressione positiva: fra superfici verniciate e rivestimenti morbidi, non c’è davvero spazio per le critiche. E gli assemblaggi appaiono solidi e bene eseguiti.
 
Sterzo
Il servocomando è tarato con cura, visto che è abbastanza leggero da non affaticare nelle manovre e nella guida a bassa velocità, ma nemmeno fa mancare la precisione e la solidità che ci si aspettano fra le curve e in autostrada.

PERCHÈ NO

Cambio
Considerata la leggerezza degli altri comandi (compresa la frizione, poco affaticante nel disinnesto), si resta delusi dalla manovrabilità del cambio: gli inserimenti non sono fluidi e se ne soffre soprattutto in città.
 
Cinture di sicurezza
A fronte di regolazioni complete delle poltrone (nonché del volante, registrabile anche in profondità), stupisce che per gli attacchi delle cinture la registrazione in altezza non si possa avere nemmeno a pagamento.
 
Dispositivi
Oggi molte utilitarie possono essere equipaggiate con dispositivi tecnologici utili per la sicurezza un tempo riservati alle ammiraglie: per esempio, la frenata automatica in città. Peccato che per questa Citroën, pur se rinnovata di recente, non siano disponibili.
 
Luci diurne
Di sicuro sono ben visibili e giovano anche all’estetica del frontale, ma essendo collocate ai lati del paraurti rimangono troppo esposte ai piccoli urti: nei parcheggi si deve fare attenzione, e sperare che lo stesso facciano gli altri automobilisti.
 
Ripresa
Nonostante che 82 CV non siano pochissimi, il piccolo tricilindrico (che, diversamente da alcuni rivali, non è sovralimentato) risponde all’acceleratore in maniera poco incisiva; e nemmeno lo aiutano i rapporti del cambio, che sono alquanto distesi. 

SCHEDA TECNICA

Cilindrata cm31199
No cilindri e disposizione3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri60 (82)/5750
Coppia max Nm/giri118/2750
Emissione di CO2 grammi/km109
Distribuzione4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio5 + retromarcia
Trazioneanteriore
Freni anterioridischi autoventilanti
Freni posterioritamburi
  
Quanto è grande 
Lunghezza/larghezza/altezza cm394/173/152
Passo cm245
Peso in ordine di marcia kg1033
Capacità bagagliaio litri300/1000
Pneumatici (di serie)195/55 R 16

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA RilevataDichiarata
in 4a a 6500 giri 168,9 km/h174 km/h
    
ACCELERAZIONESecondiVelocità di uscitaDichiarata
0-100 km/h13,9 14,2 secondi
0-400 metri19,1117,1 km/hnon dichiarata
0-1000 metri35,3146,2 km/h 
    
RIPRESASecondiVelocità di uscitaDichiarata
1 km da 40 km/h in 4a37,6139,7 km/hnon dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a37,0128,8 km/hnon dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a9,5  
da 80 a 120 km/h in 5a21 non dichiarata
    
CONSUMO RilevatoDichiarato
In città 14,1 km/litro17,9 km/litro
Fuori città 17,5 km/litro24,4 km/litro
In autostrada 13,0 km/litronon dichiarato
Medio 15,2 km/litro21,4 km/litro
    
FRENATA RilevataDichiarata
da 100 km/h 36,9 metrinon dichiarata
da 130 km/h 64,2 metrinon dichiarata
    
ALTRI VALORI RilevatiDichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica 133 km/hnon dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede 10,2 metri10,2

 

 

Citroën C3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
27
46
51
18
21
VOTO MEDIO
3,2
3.2454
163
Aggiungi un commento
Ritratto di Mattia Bertero
16 gennaio 2014 - 20:07
3
L'ho sempre considerata un'ottima macchina soprattutto per la sua linea particolare e molto riuscita (il restyling dell'anteriore la modernizzata senza peggiorarla anzi...). Particolare il tetto panoramico, non ci sono mai salito su una Citroen che c'è l'ha, deve creare una sensazione strana ad un primo impatto. Gli interno sono bellissimi e moderni, facendo traspirare un'atmosfera vintage anni 50 con la fascia centrale di colore diverso. Forse alVolante dovrebbe rivalutare a parere mio di mettere la ripresa come difetto: è normale che da un 1.2 non ci si deve aspettare una ripresa fulminea, non è nemmeno studiato per quello. La gente che compra un piccolo benzina l'ho sa già a priori. Un motore di piccola cilindrata deve consumare poco ed essere il più regolare e maneggevole possibile e questo 1.2 lo è quindi è un ottimo motore.
Ritratto di PariTheBest93
16 gennaio 2014 - 20:20
3
Preferivo la pre-restyling, ma avendoci viaggiato dietro non è cosi spaziosa come si può credere, va meglio la mia punto...
Ritratto di Blade Runner
16 gennaio 2014 - 20:42
Questa rivista, non sapendo come denigrare un prodotto non italiano, va a trovare il pelo nell'uovo. Il titolo di richiamo: "preferisce il relax allo sport" dimostra l'evidente sciovinismo degli estensori dell'articolo. Vi sembra che chi compra una macchina come questa lo faccia per fare dello sport? E' un'onesta berlina da famiglia, cosa si vuole di più? Per lo sport si veda a cercare altro, e poi lo sport dove? Per le strade? In città? Siamo seri
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
16 gennaio 2014 - 21:04
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di PariTheBest93
16 gennaio 2014 - 22:13
3
Senza offesa, ma tu che prova hai letto? Il 1.2 hanno sempre detto essere il motore più equilibrato, il più adatto alla compatta e leggera Panda, non hanno mai detto che è sportivo, idem per il twinair... Quanto alle finiture è oggettivamente innegabile il salto di qualità dalla generazione precedente... La redazione non si risparmia di criticare le minime cose a prescindere dal marchio, non sarebbe professionale...
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
17 gennaio 2014 - 11:08
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di PariTheBest93
17 gennaio 2014 - 12:13
3
La media della categoria delle utilitarie con circa 80cv è di 12'' sullo 0-100 e come vedi questa assieme alla 208 ne impiega un po' di più, quindi è giusto segnalarlo... Quanto alla Panda concordo in parte, sulla dotazione perchè va integrata ma non sul prezzo, perché gli sconti non mancano mai e sono spesso sostanziosi, in più la panda mantiene bene il suo valore sul mercato dell'usato...
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
17 gennaio 2014 - 12:52
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di PariTheBest93
17 gennaio 2014 - 13:41
3
Beh anche se un auto punta sul comfort lo sprint è comunque una variabile fondamentale, non in sé per la guida sportiva, ma per una questione di sicurezza: un sorpasso in autostrada, viaggi a pieno carico, uscita dalla corsia di accelerazione ecc... Ovvio che la natura della c3 è il comfort, ma rimane pur sempre un parametro importante la "verve"... Per la Panda va anche detto che si paga anche la sua immagine visto che da oltre 30 anni è un successo!
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
17 gennaio 2014 - 13:52
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di PariTheBest93
17 gennaio 2014 - 15:54
3
In effetti anche secondo me valutano "in assolunto" e tengono poco conto della categoria, per questo troviamo quasi sempre fra i "perché no" la ripresa... per la "Pabda" (è la seconda volta che lo scrivi XD), anche se ormai ha poco o niente della prima spartana generazione, con la parola immagine ho un po' esagerato, questo termine si sposerebbe meglio con la 500, ma di fatto sia una che l'altra sono delle icone, del resto sono decenni che hanno motorizzato l'Italia, dalla serie "piacciono, quindi si fanno pagare"... Ciao!
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
17 gennaio 2014 - 17:31
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di 19miki90
17 gennaio 2014 - 19:04
2
E lo stesso ragionamento che fanno in VW con i loro modelli... si paga il nome VW non la qualità visto che le concorrenti ormai sono li... Oppure con la DS: ad esempio la 3 e una C3 un po' diversa venduta ad un prezzo più alto. Questi sono solo due esempi, ce ne sono tanti altri. Comunque la panda costa come la UP ma almeno puoi tirare giù entrambi i finestrini... Un buon value for money lo ha la i10 in quel segmento.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
17 gennaio 2014 - 19:29
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di 19miki90
17 gennaio 2014 - 19:56
2
Non sono completamente d'accordo... le ho viste entrambe e la Panda é fatta veramente bene, secondo me superiore alla i10, il problema é che la dotazione é veramente scarsa, come qualità prezzo la i10 é imbattibile. Sul discorso VW secondo me oggi come oggi la differenza così ampia di prezzo non é più spiegabile con la maggiore qualità, come ho scritto non vedo queste grandi differenze...
Ritratto di Flavio Pancione
17 gennaio 2014 - 22:12
7
o il normale carattere di determinati motori. Insomma la redazione di TUTTI i piccoli aspirati critica la ripresa, ok sono generalmente lenti, ma per il semplice fatto che è il loro funzionamento naturale. Comunque non mi è mai sembrata così di parte secondo me.. probabilmente dobbiamo interpretare i giudizi al di fuori della categoria del motore/modello.
Ritratto di PariTheBest93
17 gennaio 2014 - 22:53
3
Nei vecchi numeri di AlVolante c'era la voce "NI" oltre a SI e NO, forse è il caso di farla tornare che ne dite?
Ritratto di Flavio Pancione
17 gennaio 2014 - 23:37
7
:)
Ritratto di 19miki90
16 gennaio 2014 - 23:32
2
Ho guidato una c3 e a differenza di tante altre utilitarie del segmento é molto più votata al confort ed al relax, ne ho provate alcune ed é quella con la guida più rilassata, quindi é giusto menzionarlo. Per quanto riguarda il motore non l'ho mai provato ma tra i diversi 1.2 ci sono quelli più pronti e quelli meno, se questo é più seduto di altri va detto.
Ritratto di PariTheBest93
16 gennaio 2014 - 21:27
3
Mi pare ovvio che te sei troppo di parte, basta salirci una volta sulla c3 per capire che è tutta comfort, esistono utilitarie che, pur non essendo scomode, sono più piacevoli da guidare "sportivamente" di questa citroen! Prova a scrivere i simili commenti su QR e vedrai che ti bannano all'istante!!
Ritratto di sarco92
17 gennaio 2014 - 12:29
2
Ma prima di dire che la c3 è tutta comfort almeno l'hai guidata? Non è che la Punto sia tutta sta sportività a confronto. E tra le curve la c3 rollerà è vero ma tiene molto meglio la strada! Io le ho tutte e due so di cosa sto parlando
Ritratto di PariTheBest93
17 gennaio 2014 - 13:24
3
Se vedi nel mio profilo anch'io posseggo una citroen quindi so quello che dico... La punto poi l'ho tirata fuori come abitabilità (2^ serie), non come sportività... Poi se un auto rolla evidentemente non tiene cosi bene la strada, almeno se si forza il ritmo!
Ritratto di sarco92
17 gennaio 2014 - 19:24
2
La punto 2^ serie non può neanche competere come abitabilità!!! Si vede che non hai mai guidato una macchina che non sia la tua punto!!!! E cmq giusto così x conoscenza rollio significa che l'auto si corica di lato in curva, non ha niente a che vedere con quanto le ruote stanno attaccate a terra e la stessa cosa è scritta in questa prova!!!! E se sei così convinto che la tua punto sia spaziosa come dici prova a prendere le misure poi mi sai dire.
Ritratto di PariTheBest93
17 gennaio 2014 - 22:03
3
Dici io che non conosco le misure? Io che sono alto 1,9 metri nella punto non tocco né con la testa il soffitto, né con le ginocchia il sedile anteriore regolato per passegeri alti 1,8 m... Quando ho viaggiato come passegero in una c3 MY2009, sempre con i sedili anteriori regolati per passegeri alti 1,8 toccavo con la testa il soffitto (si sono un gigante!) e con le ginocchia i sedili in più il poggiatesta (alzato) mi entravano nella schiena! Se devo essere sincero anch'io pensavo fosse una della migliori quanto ad abitabilità, ma salendo mi sono accorto che dietro, se non ci si mette in una posizione un po' scomoda, si tocca, mentre davanti è tutto ok in più il parabrezza da una visuale spettacolare! Poi se credi che abbia guidato solo la punto, come mai ho scritto due prove di due auto che posseggo? Misteri della vita, e dire che la prova della mia c3 picasso la trovi proprio in questa pagina in "le citroen provate da voi"... Quanto al rollio so cos'è mi sono espresso male, intendevo che non va bene (nella guida più "sportiva") mentre ho scritto "non tiene bene"...
Ritratto di Flavio Pancione
17 gennaio 2014 - 22:09
7
se la C3 è più larga della punto o viceversa.. Certo è tra le moderne la C3 è quella che più mi piace come interni e tutto sommato è passabile lo sterzo, il cambio un po dimessi . I difetti li ha comunque!! A me è piaciuta per la comodità di guida che ogni tanto fa bene su un'auto perchè a volte si pensa troppo alle prestazioni anche nel piccolo, è giusto che si caratterizzi in questo ambito. Anzi spesso ci sono utilitarie inutilmente rigide, che perdono di vista il confort, inoltre non essendo "sportive" nei contorni (sterzo,cambio ecc)
Ritratto di marian123
2 febbraio 2014 - 18:01
io l'ho trovato abbastanza pronto e preciso ma troppo leggero. Complessivamente macchina turistica.
Ritratto di gio_the_boy
30 luglio 2014 - 17:59
secondo me sono solo gelosi che la loro bellissima punto non ha il parabrezza zenith! ahahaha :D
Ritratto di Charmy78
22 gennaio 2014 - 12:04
Sono assolutamente d'accordo, non è possibile valutare tipologie di auto diverse con gli stessi parametri. Cercare la sportività in una tranquilla city car è inutile, così come cercare il bagagliaio capiente in una sportiva. Chi compra un'auto simile cerca bassi consumi, alto confort e bagagliaio capiente certamente meno il "tempone". ( da stabilire dove poi....) Quest'auto non mi dispiace, anche se punterei alla i10, mi piace di più ed ha un rapporto qualità/prezzo interessante.
Ritratto di Charmy78
22 gennaio 2014 - 12:04
Sono assolutamente d'accordo, non è possibile valutare tipologie di auto diverse con gli stessi parametri. Cercare la sportività in una tranquilla city car è inutile, così come cercare il bagagliaio capiente in una sportiva. Chi compra un'auto simile cerca bassi consumi, alto confort e bagagliaio capiente certamente meno il "tempone". ( da stabilire dove poi....) Quest'auto non mi dispiace, anche se punterei alla i10, mi piace di più ed ha un rapporto qualità/prezzo interessante.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
16 gennaio 2014 - 20:54
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di sarco92
17 gennaio 2014 - 12:34
2
è vero.. quando si parla di fiat sembra che descrivano l'auto migliore del mondo... (ricordo nel 2005 una prova della Grande punto 1.2 dove dicevano che il motore è adeguato... ok). Se invece parliamo di estere tutte hanno qualcosa... Tra l'altro il cambio alla francese è duro e contrastato x i primi 10.000 km dopo di che si ammorbidisce parecchio... O almeno il mio
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
17 gennaio 2014 - 19:45
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di maomaomeo
16 gennaio 2014 - 22:20
come difetti che ho riscontrato dal concessionario a mio avviso c'e' che il passeggero anteriore non riesce a distendere le gambe perchè non c''e spazio e se lo fa deve alzare le ginocchia.per i lunghi viaggi non è comodo.per il resto una buona auto.
Ritratto di maomaomeo
16 gennaio 2014 - 22:20
come difetti che ho riscontrato dal concessionario a mio avviso c'e' che il passeggero anteriore non riesce a distendere le gambe perchè non c''e spazio e se lo fa deve alzare le ginocchia.per i lunghi viaggi non è comodo.per il resto una buona auto.
Ritratto di Flavio Pancione
16 gennaio 2014 - 23:45
7
ma questo motore non l'ho mai provato, comunque a me piacciono parecchio gli interni come in tutte le citroen e sembrano addirittura di categoria superiore. Il problema del cambio non è nuovo comunque, è piuttosto incosistente in effetti.. per il resto si viaggia in un bel relax, meglio così si tratta di un utilitaria, pur con voglie sportive non combinerebbe granchè in ogni caso.
Ritratto di MatteFonta92
17 gennaio 2014 - 12:20
3
Un'ottima auto, a mio parere seconda nel suo segmento solo all'altrettanto ottima Peugeot 208. Veramente belli e ben fatti gli interni, ma il design della carrozzeria lo preferivo nella versione pre-restyling, aveva un frontale più "pulito". Il 1.2 VTi da 82 CV è un buon motore e se si ha il piede abbastanza leggero consuma anche poco. Anche il prezzo non è malaccio, anche se comunque per i miei gusti è un po' altino.
Ritratto di demarchig
17 gennaio 2014 - 13:09
...una c3 con il 1.4 diesel lo scorso anno in spagna e personalmente ne sono rimasto quasi entusiasta ! Non pensavo che con quel motore andasse così bene, con meno di un pieno abbiamo fatto quasi 1000km (700 km di autostrada) senza ovviamente tirarla perchè sicuramente non è lo scopo per cui è stata costruita. Addirittura pensavo fosse il 1.6 ma poi ho controllato la fotocopia del libretto... Ottimo motore e sterzo, buona la tenuta solo il cambio ha l'escursione della leva un pelo lunga. Ottima abitabilità e baule (veramente ampio) le cose che non mi sono piaciute: - bocchette centrali piccole e fisse - cinture non regolabili in altezza - fascia centrale della plancia verniciata...troppo delicata e facile da graffiare (bocciatissima come idea) - plastiche un po' misere nella parte inferiore della plancia e portiere - posizione alzavetri sul braciolo...troppo in basso e nascosti In ogni caso da 1 a 10 un bel 8 !!
Ritratto di 19miki90
17 gennaio 2014 - 19:07
2
Ma alla guida é quello che é, almeno per me lo sterzo e troppo molle e poco comunicativo, e il cambio troppo gommoso. Pero per quello a cui citroen punta é perfetto, se si gira tranquilli va benissimo... e il 1.4 é vero consuma poco e viaggia bene é proprio il motore che ho provato!
Ritratto di V1rgi00
18 gennaio 2014 - 21:30
1
E' una buona utilitaria, è un'auto onesta ma è ben rifinita e ha dettagli da "grande" come il parabrezza Zènith. Inoltre ha una vasta scelta di motori e a KM0 se ne trovano a carrellate, quindi si può anche risparmiare perchè sinceramente €16.500 mi sembrano un pò per un'auto così.
Ritratto di gattus
20 gennaio 2014 - 13:54
A mio parere una delle migliori "utilitarie", elegante (anche se sono d'accordo con chi preferiva la versione pre-restyling), curata e decisamente una delle più confortevoli della categoria...peccato solo per il motore, spero che questa moda dei 3 cilindri, pigri e, per quanto fluidi, non lo saranno mai quanto un 4...Ma perchè il gruppo PSA ha mandato in pensione l'ottimo 1.4 VTI da 95 cv ?!
Ritratto di Moreno1999
20 gennaio 2014 - 18:20
4
In più è costosa e quei cerchi in lega non si possono guardare...gli interni sono davvero belli ma come piacere di guida ho letto spesso che non è un gran che, per me è fra il 2 e il 3/5
Ritratto di Ginko 1988
26 gennaio 2014 - 11:02
Troppi euro in rapporto al tipo di auto
Ritratto di solomiki
10 febbraio 2014 - 12:55
2
Auto molto valida sotto molti aspetti e questa revisione estetica è davvero fatta bene.
Ritratto di gio_the_boy
18 agosto 2014 - 22:47
Secondo me non è un "difetto" il fatto che la c3 non abbia il dispositivo per la frenata automatica! Se stessimo tutti più concentrati alla guida non c'è per niente bisogno di quest'ausilio...anche perché funziona soltanto a velocità contenute.
Ritratto di gio_the_boy
18 agosto 2014 - 22:54
Se la c3 ha un prezzo inadeguato, allora la 500? 20.000€ più optional! Ma vaaaaa
Annunci

Citroen C3 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Citroen C3 usate 20164.99010.33040 annunci
Citroen C3 usate 20177.29512.71073 annunci
Citroen C3 usate 20189.90014.160143 annunci
Citroen C3 usate 201911.49014.830159 annunci
Citroen C3 usate 202010.50015.930117 annunci
Citroen C3 usate 202114.29917.080280 annunci
Citroen C3 usate 202217.90018.80023 annunci

Citroen C3 km 0

Prezzo minimoPrezzo medio
Citroen C3 km 0 202015.75015.7501 annuncio
Citroen C3 km 0 202116.10018.20020 annunci
Citroen C3 km 0 202213.90018.730225 annunci