PROVATE PER VOI

Mazda 2: beve poco ma è pigra in ripresa

Prova pubblicata su alVolante di
giugno 2020
  • Prezzo (al momento del test)

    € 19.900
  • Consumo medio rilevato

    18,3 km/l
  • Emissioni di CO2

    94 grammi/km
  • Euro

    6d
Mazda 2
Mazda 2 1.5 90 CV Exceed

L'AUTO IN SINTESI

La Mazda 2 è ricca nella dotazione di sicurezza e il suo 1.5 è mild hybrid: gode delle stesse agevolazioni delle ibride “full” e consuma pochissimo. Sopra i 3000 giri è abbastanza brioso ma sotto è davvero moscio, pur funzionando in modo “rotondo” anche a meno di 1000. In compenso, è abbinato a un cambio manuale davvero riuscito e neppure sterzo e assetto deludono. Però i posti dietro e il bagagliaio non sono generosi e l’infotainment con schermo piccolo e non touch rende difficoltoso usare funzioni come Android Auto e Apple CarPlay e inserire gli indirizzi nel navigatore.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
2
Average: 2 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
3
Average: 3 (1 vote)
Ripresa
1
Average: 1 (1 vote)
Cambio
5
Average: 5 (1 vote)
Frenata
2
Average: 2 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Aiuti alla guida
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
2
Average: 2 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

Ricca, economa ma poco brillante

Il restyling di metà 2020 ha cambiato poco la Mazda 2: la novità più importante è il 1.5 diventato “mild hybrid”, cioè ibrido leggero. Gode, quindi, di varie agevolazioni, tra le quali l’accesso ad alcune Ztl e il parcheggio a tariffa ridotta sulle strisce blu di certi comuni. Il contributo, in termini di cavalli, fornito dall’unità elettrica è trascurabile, eppure l’auto consuma davvero poco: merito anche del motore che non “sussulta” ai bassi regimi, permettendo di sfruttare i rapporti del cambio parecchio “distesi”. 

Ma proprio la lunghezza dei rapporti di trasmissione (in prima si toccano i 60 km/h, in seconda i 108 e in terza i 170) e lo scarso vigore del quattro cilindri (privo di turbo) sotto i 3000 giri rallentano la ripresa della Mazda 2, a meno di scalare più di una marcia: se non lo si fa, si riguadagna giri davvero lentamente (da 80 a 120 km/h serve il doppio del tempo richiesto da auto già pigre). Se non altro, il cambio è ben manovrabile, ha innesti precisi e una leva dalla corsa corta; poco affaticante la frizione. Già la “base” Evolve (anche nella variante per neopatentati da 75 CV) offre la frenata automatica col riconoscimento dei pedoni, i fari full led e il sistema multimediale. 

L’Exceed del nostro test aggiunge, tra l’altro, il mantenimento in corsia, l’head-up display, i sensori di distanza posteriori, i fari e i tergicristallo automatici. Ricco il pacchetto i-Activsense Technology: include il controllo dell’angolo cieco, i fari “intelligenti”, la frenata automatica in “retro” e altro. È di serie nella Exclusive, che ha pure il cruise control adattativo.

VITA A BORDO

3
Average: 3 (1 vote)
I centimetri non abbondano

Plancia e comandi
L’abitacolo della Mazda 2 è di taglio sportivo, pur non rinunciando a comandi funzionali (basti vedere i comodi “rotelloni” per il climatizzatore). Tutte le plastiche sono rigide, sebbene discretamente lavorate. E gli ampi inserti imbottiti in finta pelle su plancia e parte bassa della consolle alzano “il tono” dell’ambiente. Il cruscotto “motociclistico” è sportivo ma non ricco: ha un grande contagiri centrale e il tachimetro digitale; piccoli e con poche informazioni gli schermi monocromatici laterali. Ben visibile, benché di soli 7’’, lo schermo centrale montato a sbalzo: sta sopra due originali bocchette d’aerazione asimmetriche (tonda quella a sinistra, mimetizzata nella fascia l’altra). Il sistema multimediale non va oltre la sufficienza: lo schermo è tattile solo da fermi e in movimento si usa la rotella cliccabile. Distrae poco alla guida perché si può usarla senza distogliere gli occhi dalla strada ed è pratica; ma non per gli indirizzi del navigatore (che si paga pure a parte) e Android Auto e Apple CarPlay; manca anche la piastra di ricarica. Alcuni dettagli, come la plafoniera, denunciano l’età del progetto: per circa 40 euro (più il montaggio) il concessionario sostituisce le lampadine a incandescenza con quelle a led. 

Abitabilità
Chi siede davanti ha lo spazio che serve; dietro, il divano stretto della Mazda 2 consiglia di viaggiare in due, e anche l’agio per le gambe e la testa non è elevato. Le poltrone sono comode e avvolgenti: nonostante manchi di regolazione, il supporto lombare è di qualità per persone di tutte le taglie. C’è la regolazione in altezza delle cinture di sicurezza ma quella a scatti dello schienale risulta imprecisa. Come nei pannelli delle porte anteriori, non manca un gradevole inserto morbido in tessuto. Assenti, però, le tasche portaoggetti (ci sono solo quelle sul retro delle poltrone), le prese di ricarica e le maniglie 
nel soffitto.

Bagagliaio
Con 280 litri non è generoso: poche rivali fanno peggio e c’è chi offre oltre 100 litri in più. Inoltre, la bocca è un po’ stretta, specialmente in basso. Rivestita in plastica antigraffio, la soglia è a 24 centimetri dal pavimento. Discretamente rivestito, il vano non è, però, molto profondo. Abbassando lo schienale del divano si forma un gradino alto 14 cm: scomodo. Niente male invece lo spazio sotto la cappelliera di 55 cm; ma il cric occupa il vano sotto il fondo (che non è ad altezza variabile).

COME VA

3
Average: 3 (1 vote)
Volete il brio? Tenetela su di giri

In città
Discreto l’assorbimento delle sospensioni, che hanno una nuova taratura rispetto alle Mazda 2 pre-restyling. Anche poco sopra il minimo il motore non “strattona”: si possono inserire le marce alte, riducendo i consumi, e lo Stop&Start non causa scuotimenti. Utile l’avviso, in “retro”, delle auto in arrivo di lato (pacchetto i-Activsense Technology). Elevate le percorrenze: abbiamo registrano 17,9 km/l.

Fuori città
Anche se tenuto su di giri (dà il meglio oltre i 3000, allungando fino ai 6500), il 1.5 non è mai rumoroso. Cambiare marcia è un piacere, vista la buona manovrabilità della leva, mentre la precisione dello sterzo (non fra i più diretti ma mai affaticante) è aumentata dal sistema GVC plus: è un dispositivo elettronico che rende più omogenee le manovre di riallinamento delle ruote, a vantaggio del comfort. In uscita dalla curva frena la ruota esterna, il che aiuta a riprendere la traiettoria rettilinea e riduce l’intervento del guidatore sullo sterzo. Lo stesso sistema si attiva anche durante le manovre d’emergenza, per stabilizzare la vettura. Poco incisiva, però, la risposta dei freni: da 100 km/h le migliori rivali sono sotto i 36 metri (la Mazda 2 fa oltre 39) e da 130 si fermano 10 prima. Se non la si “spreme”, comunque, l’auto consuma poco: abbiamo percorso 22,2 chilometri con un litro di benzina.

In autostrada
A 130 km/h si percorrono 15,4 km/l e il quattro cilindri lavora in sesta a soli 2250 giri: come un grosso diesel. Per sorpassare con un minimo di vivacità bisogna scendere di almeno una marcia ma ci è capitato di scalare addirittura fino alla terza. Avvertibili, ma non fastidiosi, i fruscii e il rumore di rotolamento dei pneumatici. Rispetto alle Mazda 2 di prima dell’aggiornamento sono migliorati molleggio e insonorizzazione (specie dietro), ma non risultano comunque eccezionali.

PERCHÈ SÌ

CAMBIO
È esemplare per precisione degli innesti; comoda la leva in posizione rialzata.

CONSUMI
Sono vicini a quelli delle “vere” ibride. Fra le rivali, nei nostri test la migliore si è fermata a 18 km/l.

DOTAZIONE
Quella di serie è piuttosto completa, anche in fatto di sicurezza; diventa ricca con il (non troppo caro) pacchetto i-activsense technology.

FACILITÀ DI GUIDA
Sterzo e sospensioni convincono per la risposta. E il 1.5 è fluido da meno di 1000 giri.

PERCHÈ NO

INFOTAINMENT
Manca la piastra di ricarica, non è collegato al web e alcune importanti funzioni sono scomode da usare mediante la rotella.

FRENATA
L’impianto non teme la fatica, ma gli spazi d’arresto sono lunghi per un’auto al passo con i tempi.

POSTI DIETRO
Il divano è stretto e manca agio per gambe e testa. Assenti tasche nelle porte e appigli.

RIPRESA DAI BASSI GIRI
Penalizza la guida. D’altronde, il motore è “seduto” e i rapporti di trasmissione lunghissimi.

SCHEDA TECNICA

Motore a benzina  
Cilindrata cm3 1496
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 66 (90)/6000
Coppia max Nm/giri 148/3800
Motore elettrico  
Potenza massima kW (CV)/giri n.d.
Coppia max Nm/giri n.d.
Tipo di accumulatore supercondensatore
   
Emissione di CO2 grammi/km 94
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
Capacità di traino 900 kg
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 407/170/150
Passo cm 257
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 1025
Capacità bagagliaio litri 280/950
Pneumatici (di serie) 185/60 R16
Serbatoio litri 44

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 4a a 5250 giri   181,3 km/h 183 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,9   9,8 secondi
0-400 metri 17,6 125,0 km/h non dichiarata
0-1000 metri 32,7 155,9 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 45,1 116,9 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 44,2 100,2 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 16,4   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a 59,1   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato*
In città   17,9 km/litro 15,6 km/litro
Fuori città   22,2 km/litro 22,2 km/litro
In autostrada   15,4 km/litro 16,9 km/litro
Medio   18,3 km/litro 18,9 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   39,2 metri non dichiarata
da 130 km/h   69,5 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   134 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,4 metri 10,4


*In base al ciclo WLTP.

Mazda 2
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
169
119
62
59
67
VOTO MEDIO
3,6
3.55462
476


Aggiungi un commento
Ritratto di Jemba80
8 marzo 2021 - 20:52
I freni non li ha perché è un polmone.
Ritratto di Flynn
8 marzo 2021 - 21:19
20.000 sta roba ? Sul serio ?
Ritratto di desmo3
8 marzo 2021 - 21:40
6
è una Mazda!! mica pizza e fichi :D un'auto per pochi, anzi pochissimi, praticamente nessuno
Ritratto di Flynn
8 marzo 2021 - 22:13
Ah si è vero! Ma allora cambia tutto: i sedili dietro non servono, l’infotainment è ergonomico, la ripresa è per chi ha guidato gli aspirati, la frenata è per chi non ha mai frenato. Il design ha vinto il premio della bocciofila e il rapporto qualità prezzo è come quello del Dixan.
Ritratto di Check_mate
9 marzo 2021 - 12:20
1
Mazdofili sono più accaniti dei fan di OnePlus nel campo della telefonia, impressionante.
Ritratto di DucadiRoma
24 maggio 2021 - 10:20
1
concordo, ne ho una della serie precedente anno 2014 a benzina 90mila km percorsi mai cambiato nulla ,mai un problema ed era derivata dalla ford fiesta. Unica pecca l'insonorizzazione alle alte velocita' : si sente il rumore dei pneumatici nonostante ho sempre usato i dunlop, e anche quello del motore, ma come auto e' un carrarmato. Questa nuova e' bellissima, sembra di un altra classe ma costa molto.
Ritratto di Miti
9 marzo 2021 - 15:05
1
@Flynn, Desmo3 , Check_mate ### Come mai così cattivi con la casa giapponese ? Piena zeppa di contenuti , airbag e vari gingilli elettronici !!! Ma dove trovi tutto questa roba su un'utilitaria ? Vero che ha un propulsore aspirato ma è un motore ... sincero !!! E tutto solo a 20k eurini. Solo... Comunque parlando sul serio non ho capito ancora cosa vuole fare questa casa automobilistica e che piani ha per il futuro. Tanti contenuti tecnologici capisco ma qui parliamo di un'auto che si usa prevalentemente in città o su distanze poco impegnative. Metà non servono neanche. Invece si deve sborsare quanto su una berlina media. (La Mazda qualche anno fa , se no mi sbaglio, diceva che hanno trovato una soluzione per i motori termici per ridurre drasticamente i gas di scarico. Ma a parte l'annuncio ...in seguito nulla). La linea è vecchia ma non vedo nessun intenzione di essere sostituita. Poi, per carità, capisco che fatta bene dal punto di vista costruttivo ma non so se questo discorso della precisione basta e avanza per comprarla. Saluti.
Ritratto di Al_Ta21
27 settembre 2021 - 00:45
Fine serie in concessionaria viene 16.000 con la vernice metallizzata, e sfido a trovare un'auto con rapporto qualità prezzo migliore nello stesso segmento dato che a 15.000 prendi una 500 Lounge Mild Hybrid e basta... Che poi per quanto riguarda il motore gli Skyactive sono capolavori di ingegneria. Altro che motore pigro
Ritratto di Ale94
8 marzo 2021 - 21:26
Auto ormai datata e superata quando Mazda si decide e proporre qualcosa di nuovo?
Ritratto di desmo3
8 marzo 2021 - 21:41
6
ma comeeeee... il design più riuscito del secolo non ha bisogno di restyling per una questione di principio
Pagine
Annunci

Mazda 2 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Mazda 2 usate 20159.4009.8502 annunci
Mazda 2 usate 201611.40011.4001 annuncio
Mazda 2 usate 201710.90011.3502 annunci
Mazda 2 usate 201810.80011.6004 annunci
Mazda 2 usate 201913.80014.6302 annunci
Mazda 2 usate 202114.90017.8303 annunci

Mazda 2 km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Mazda 2 km 0 202015.90016.7002 annunci
Mazda 2 km 0 202114.90017.3203 annunci