PROVATE PER VOI

Opel Corsa: beve pochissimo, ma non ti coccola

Prova pubblicata su alVolante di
luglio 2011
  • Prezzo (al momento del test)

    € 15.850
  • Consumo medio rilevato

    28,6 km/l
  • Emissioni di CO2

    94 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Opel Corsa
Opel Corsa 1.3 CDTI 95 CV ecoFLEX Elective 3 porte
L'AUTO IN SINTESI

Compatta e agile in città, grazie al turbodiesel 1.3 da 95 CV questa tre porte si difende bene anche nei percorsi extraurbani e in autostrada. Fra i suoi pregi ci sono i consumi, bassi in ogni condizione, ma il motore si fa sentire in accelerazione e le sospensioni assorbono male le buche.

Posizione di guida
5
Average: 5 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
2
Average: 2 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Agile e ben dotata

Utilitaria a tre porte dall’aspetto piuttosto sportiveggiante, la ecoFlex è equipaggiata con un 1.3 a gasolio provvisto di Start&Stop e adotta specifiche soluzioni che le permettono di consumare pochissimo. Le prestazioni sono brillanti e il piacere di guida non manca, grazie pure allo sterzo preciso e all’elevata tenuta di strada, ma sulle buche le sospensioni sono rigide. In rapporto al prezzo la dotazione di serie è completa, anche per quel che concerne la sicurezza.

 

Grazie ad alcuni dettagli rivisti, come gli elaborati fari con cornici oscurate o le prese d’aria a griglia, questa utilitaria non manca di grinta. Anche perché la carrozzeria a tre porte e la coda dai montanti molto inclinati le donano un look quasi da coupé, ancor più accattivante se si aggiunge il pacchetto composto dai vetri posteriori scuri e dai cerchi in lega di 15 pollici (unica misura prevista per la ecoFlex).

Questa versione adotta molte soluzioni specifiche per ridurre i consumi: il 1.3 a gasolio è abbinato al sistema Start&Stop che lo spegne nelle soste al semaforo (il motorino di avviamento è più robusto per sopportare il maggiore stress, e la batteria è potenziata), l’assetto è ribassato di 2 cm per migliorare l’aerodinamica e lo sterzo impiega una cremagliera a basso attrito e un servocomando elettrico con taratura specifica.

In effetti i vantaggi al distributore si sentono, e anche se i 28,5 km/l di media promessi dalla casa rimangono un miraggio, in città si fanno oltre 15 km/l e fuori si superano i 23; il tutto senza rinunciare a prestazioni piuttosto vivaci. Valido anche il comportamento stradale, favorito dallo sterzo preciso e dalle sospensioni rigide che non fanno troppo coricare la vettura in curva; per contro, anche se migliorato rispetto alla versione precedente, il comfort sullo sconnesso non è il massimo.

Per quel che costa, la Opel Corsa Elective ecoFlex è bene equipaggiata, anche dal punto di vista della sicurezza (Esp e sei airbag sono compresi nel prezzo); tuttavia, non si possono aggiungere i fari che si orientano automaticamente in curva, riservati alla più costosa b-color (che, però, non ha lo Start&Stop). Fra gli accessori a pagamento ci sono il “clima” automatico - quello di serie è manuale - e i sensori di parcheggio (utili perché la visuale offerta dal lunotto è alquanto scarsa).

VITA A BORDO
3
Average: 3 (1 vote)
Si sta bene in quattro

La plancia è realizzata con materiali di qualità e ben rifinita, ma qualche particolare della strumentazione resta da migliorare; inoltre, lo schermo del navigatore (optional) è troppo in basso. Sulle ben conformate poltrone anteriori si sta comodi, mentre dietro lo spazio è sufficiente soltanto per due persone e l’ambiente risulta un po’ buio a causa dei finestrini piccoli. Il bagagliaio è abbastanza capiente e rifinito con cura, ma abbattendo gli schienali si forma un fastidioso gradino.

Plancia e comandi
Le plastiche sono di buona qualità e gli assemblaggi bene eseguiti, ma stona l’anacronistico orologio/datario digitale al centro della plancia. Non proprio in vista, ma comoda da raggiungere, a sinistra del volante c’è la manopola per commutare le luci, sotto la quale si trova un piccolo vano portaoggetti. Ben leggibile ma banale il cruscotto analogico, che peraltro non fornisce informazioni su temperatura del liquido refrigerante e consumi: queste ultime funzioni sono previste solo se si aggiungono il climatizzatore automatico e il navigatore (con vivavoce Bluetooth e prese Aux e Usb).

Abitabilità
Le poltrone, giustamente contenitive ma anche ampie, risultano comode; ok anche la regolazione degli schienali, affidata a un sistema a manopola, e quella in altezza - con ampia escursione - del posto guida. Ben fatto anche il cassetto di fronte al passeggero, ampio e illuminato (ma non è refrigerato ed è privo di serratura). Meno accogliente la zona posteriore: i finestrini piccoli la fanno risultare buia e il divano è sufficientemente largo soltanto per due persone (mentre un eventuale terzo viaggia scomodo a causa della seduta rialzata al centro e del tunnel che toglie spazio ai piedi); in compenso, ci sono comodi portabibita laterali. 

Bagagliaio
La capacità è allineata a quella delle rivali, ma il baule della Opel Corsa conta su un’imboccatura ampia, ha una forma interna regolare ed è curato nei dettagli: oltre a due utili botole sui fianchi (una destinata al kit di pronto soccorso, l’altra al cric), sono previste pure le guide per riporre la cappelliera quando la si smonta per sfruttare tutta l’altezza disponibile. Peccato, però, che reclinando lo schienale (frazionato asimmetricamente) venga a crearsi uno scalino sul pavimento, che si va ad aggiungere al dislivello di 20 cm formato dalla soglia (la quale, peraltro, dista ben 68 cm dal suolo).

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Sportiva come non ti aspetti

In città la Corsa non è certo impacciata, anche se la visibilità posteriore è scarsa e per “star tranquilli” conviene aggiungere i sensori. Se le sospensioni rigide fanno sentire troppo le buche, di contro avvantaggiano fra le curve, favorendo la tenuta di strada nonostante la gommatura sia tutt’altro che sportiva. Il brillante turbodiesel alza un po’ la voce in accelerazione, ma è ben dimensionato in rapporto alla vettura: è brioso, non ha il fiato corto nemmeno in autostrada e vanta consumi davvero contenuti su ogni percorso.

In città
Lunga 4 metri esatti, l’Opel Corsa ha le dimensioni giuste per affrontare la città senza troppi patemi, anche se la scarsa visibilità posteriore induce alla spesa extra necessaria per i sensori (in compenso lo sterzo è leggero in manovra). L’elasticità del motore e i puntuali interventi dello Start&Stop (che nelle soste spegne il motore appena si mette il cambio in folle, e lo riavvia automaticamente quando si agisce sulla la frizione per innestare la prima o la “retro”) aiutano a tenere bassi i consumi. Sullo sconnesso l’effetto-filtro delle gomme con la spalla alta aiuta, ma solo fino a un certo punto, a “mettere una pezza” alla rigidità delle sospensioni.

Fuori città
Chi ama affrontare “allegramente” i percorsi tortuosi gradirà le solide sospensioni, che non fanno inclinare troppo l’auto in curva favorendo agilità e tenuta di strada; anche perché il brioso turbodiesel, a patto di essere tenuto oltre i 2000 giri, è piacevolmente pronto a rispondere all’acceleratore. Se gli si tira il collo, però, alza la voce, ma sa farsi perdonare con consumi effettivamente contenuti (abbiamo rilevato 23,8 km/l). Seppure un po’ lento in fase di riallineamento, lo sterzo vanta una buona precisione; la potenza dei freni è nella media, ma l’impianto tende a perdere efficacia nell’impiego intenso.

In autostrada
La quinta è lunga per contenere i consumi, ma non al punto da penalizzare eccessivamente la ripresa dopo i rallentamenti: a 130 orari il motore lavora a 2750 giri, senza peraltro fare troppo rumore (dunque neppure si sente la mancanza della sesta). Adeguati ai lunghi trasferimenti anche i sedili, che non risultano eccessivamente cedevoli e dunque scomodi. Precisione e stabilità non vengono meno neppure ad andatura sostenuta, e comunque, nelle manovre d’emergenza, si può contare sul puntuale e sempre ben calibrato intervento dell’Esp.

QUANTO È SICURA
5
Average: 5 (1 vote)
La dotazione non richiede aggiunte

Il regolatore di velocità non è previsto, ma la dotazione di serie comprende tutto quel che serve davvero: Esp, airbag frontali, laterali e per la testa estesi anche ai posti dietro, e fari fendinebbia. Nei crash test Euro NCAP, effettuati sulla versione pre-restyling, ossia quella del 2006, la Corsa ha ottenuto la valutazione massima (cinque stelle) per quanto riguarda la protezione degli occupanti.

La Opel Corsa è stata sottoposta ai crash test Euro NCAP nel 2006 (quando debuttò la versione dalla quale l’attuale, frutto del restyling del 2011, è strettamente derivata), superandoli con il punteggio di cinque stelle - ossia il massimo - per quanto riguarda la protezione degli occupanti, tre stelle per i bambini trasportati su seggiolini Isofix e tre stelle per la tutela dei pedoni in caso di investimento. Già allora la dotazione di serie prevedeva i controlli elettronici di trazione e stabilità, le cinture di sicurezza con pretensionatore e limitatore di carico nonché sei airbag, con quelli a tendina estesi fino a riparare la testa di chi viaggia dietro. Sono inclusi nel prezzo anche i fendinebbia (tranne che per la “base” Club, che, però, non è proposta con motori diesel), mentre non è contemplato il cruise control né, per la Elective, i fari a orientamento automatico offerti in opzione per gli allestimenti superiori.

NE VALE LA PENA?
3
Average: 3 (1 vote)
Mantiene quel che promette

Chi in un’utilitaria cerca il massimo comfort troverà le sospensioni troppo dure e il motore un po’ rumoroso in accelerazione, ma è innegabile che questa versione “ecologica” della Corsa consumi effettivamente pochissimo, e senza far rinunciare al piacere di guida. Oltre che ben costruita, è equipaggiata come si deve e – a patto di viaggiare in quattro e non in cinque – offre una discreta abitabilità.

Per un 1.3 turbodiesel 95 CV non sono pochi e, complice il peso contenuto della vettura, le prestazioni risultano più brillanti di quanto sarebbe lecito aspettarsi da questa versione della Opel Corsa, studiata principalmente in funzione del contenimento dei consumi. Fra gli aspetti positivi vanno annoverati anche il buon comportamento stradale, l’elevata qualità costruttiva e l’equipaggiamento, che è completo in rapporto al prezzo. Quel che lascia a desiderare è, invece, il comfort, perché le sospensioni sono rigide e sullo sconnesso i sobbalzi non mancano. Inoltre, chi viaggia spesso in compagnia farà bene a considerare la variante a cinque porte: il divano resta comodo solo per due (e, per giunta, il poggiatesta centrale si paga a parte), ma almeno migliora l’accessibilità. Va detto pure che la scelta della ecoFlex comporta la rinuncia ad alcune possibilità di personalizzazione: non solo non si possono avere i fari a orientamento automatico, ma neppure il portabici posteriore a scomparsa né il tetto in vetro, che farebbero aumentare il peso a scapito dei consumi.

PERCHÉ SÌ
 
 

Consumi
Il rendimento del piccolo turbodiesel è elevato e si traduce in consumi bassi in ogni frangente, senza che per questo siano penalizzate le prestazioni. In città la presenza dello Start&Stop fa sentire i suoi benefici.

Prezzo
Tenuto conto dei contenuti tecnici, della qualità delle finiture e della dotazione, il prezzo è niente affatto sproporzionato. E non lievita troppo nemmeno se si aggiungono i cerchi in lega (in pacchetto con i vetri dietro scuri) e i sensori di distanza posteriori.

Sportività
A dispetto di altre vetture progettate per ottenere la massima economia d’esercizio, la Corsa non manca di grinta: il frontale (ridisegnato rispetto alla versione precedente) è aggressivo, e la coda filante e movimentata la fa sembrare una piccola coupé.

Tenuta di strada
A differenza delle altre versioni la ecoFlex non può avere i cerchi di 16 pollici (che peggiorerebbero i consumi), ma anche con quelli di 15” e senza gomme ribassate la tenuta di strada non delude. L’Esp (di serie) interviene soltanto se si esagera. 

PERCHÉ NO
 
 

 

Comfort
La zona posteriore dell’abitacolo è poco luminosa, e con la carrozzeria a tre porte l’accessibilità al divano (adatto solo per due persone) non è agevole; inoltre, le sospensioni - pur migliorate rispetto al passato - restano rigide sulle buche.

Navigatore
Ovviamente optional, ha un comodo schermo a sfioramento ma è collocato nella consolle (mentre nella versione precedente era in cima alla plancia): troppo in basso per non distrarre dalla guida quando lo si consulta.

Optional
Passi per l’indisponibilità del tetto apribile, ma dispiace che proprio questa versione “ecologica” non possa avere l’ingegnoso portabici Flex-Fix (che quando non è in uso scompare nel paraurti posteriore).

Visibilità
Con il lunotto piccolo e il particolare taglio dei finestrini posteriori, in retromarcia è meglio affidarsi ai sensori di distanza (ma si devono pagare); la situazione non è ottimale nemmeno davanti, per colpa dei massicci montanti del parabrezza. 

SCHEDA TECNICA
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 3800 giri   179,2 km/h 177 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 12   12,3 secondi
0-400 metri 18,4 122,2 km/h non dichiarata
0-1000 metri 34,0 151,8 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 36,2 149 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 36,1 136,8 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 9,4   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 16,9   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   15,6 km/litro 23,8 km/litro
Fuori città   23,8 km/litro 32,3 km/litro
In autostrada   16,5 km/litro non dichiarato
Medio   19,2 km/litro 28,6 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   38,7 metri non dichiarata
da 130 km/h   66,0 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   136 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,7 metri 10,2
Cilindrata cm3 1.248
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 70 (95)/4000
Coppia max Nm/giri 190/1750-2500
Emissione di CO2 grammi/km 94
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 (manuale) + retromarcia
Trazione Anteriore
Freni anteriori Dichi autoventilanti
Freni posteriori Dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 400/171/149
Passo cm 251
Peso in ordine di marcia kg 1088
Capacità bagagliaio litri 285/1050
Pneumatici (di serie) 185/55 R 15
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 3800 giri   179,2 km/h 177 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 12   12,3 secondi
0-400 metri 18,4 122,2 km/h non dichiarata
0-1000 metri 34,0 151,8 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 36,2 149 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 36,1 136,8 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 9,4   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 16,9   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   15,6 km/litro 23,8 km/litro
Fuori città   23,8 km/litro 32,3 km/litro
In autostrada   16,5 km/litro non dichiarato
Medio   19,2 km/litro 28,6 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   38,7 metri non dichiarata
da 130 km/h   66,0 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   136 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,7 metri 10,2
Cilindrata cm3 1.248
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 70 (95)/4000
Coppia max Nm/giri 190/1750-2500
Emissione di CO2 grammi/km 94
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 (manuale) + retromarcia
Trazione Anteriore
Freni anteriori Dichi autoventilanti
Freni posteriori Dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 400/171/149
Passo cm 251
Peso in ordine di marcia kg 1088
Capacità bagagliaio litri 285/1050
Pneumatici (di serie) 185/55 R 15
Opel Corsa
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
28
29
24
12
10
VOTO MEDIO
3,5
3.514565
103
Aggiungi un commento
Ritratto di giuseppe26
17 dicembre 2011 - 16:51
ottima auto!!
Ritratto di Coscast
19 dicembre 2011 - 11:37
E`indubbiamente attraente la Corsa ma preferirei invece la Chevrolet Aveo LTZ 1.3 Diesel, l'allestimento "top" della Aveo con lo stesso motore CDTI della Corsa costa come la Corsa e ha pure il telaio più nuovo e più optional (tipo i cerchi da 16" di serie). Comunque 0-100 Rilevato 12sec - Dichiarato 12,3sec...... son soddisfazioni quando fai gli spari dai semafori, ahah. Ironico ovviamente.
Ritratto di giuseppe26
31 marzo 2012 - 13:36
ok ma non c'è paragone con la qualità degli interni della opel che compernsa la differenza di prezzo
Ritratto di doddo0.0
17 settembre 2012 - 15:49
okk sulla qualità nn c è dubbio, ma x l' originalità della carrozzeria preferirei l' aveo
Ritratto di jojo11187
20 dicembre 2011 - 22:46
l ho vista e me sn innamorata circa5anni fa...ma cn lo stipendio e il contratto ke avevo nn potevo permettermela...cois presi una c2 1.4 hdi 70 cv..a km 0 e pagata 12000 euro.... ad agosto sn andata in coincessionaria x un preventivo nell ennesima concessionaria e quando sn entrata dentro me ne sn inamorata!!!in tutto!!l adoro....ho preso un opel corsa bianca 3p elective 1.3 cdti 95 cv fap 6 marce.... esteticam m piace da impazzire...dntro è grande cm piaceva a me...bagagliaio ottimo,sedili comodissimi...l unica pecca è il fap...all inizio m consumava molto..fino a circa i2000 km...ed era dobìvuta al fato ek quando il fap s deve rigenerare tende ad aumentar i consumi...ma basta tirarla1po in tangenz o in autostr ke il filtro s pulisce e scendono i consumni..anek se nn s arrivera mai ai consumi dikiarati dalla kasa...specie ora ke il gasolio e la benzina hanno prezzi assurdi... è scattante...grintosa e....la consiglierei a tutti!!!
Ritratto di lucios
17 dicembre 2011 - 17:05
4
....sui consumi dichiarati. I dati più favorevoli parlano 8 km/l in meno!
Ritratto di trap
19 dicembre 2011 - 09:38
comunque non si vede tutti i giorni un 5,2 L/100km rilevata da alVolante
Ritratto di lucios
19 dicembre 2011 - 18:28
4
....1.3 diesel FIAT dia questi risultati, ma i consumi dichiarati dalle case sono sempre più una chimera!
Ritratto di Syrio72
28 novembre 2012 - 22:03
3
Francamente non conosco il sistema di misura adottato dalla Opel e neanche quello delle prove della rivista. Aggiungo che il computer di bordo non sarà precisissimo ma... Io con questa vettura, fuori città e con il cruise control inserito tra 70 e 80 km/h leggo un consumo istantaneo intorno ai 3,5 l/100km. Ovviamente il percorso e' prevalentemente pianeggiante con poche curve ma cmq almeno nel fuori città i consumi sembrano essere verosimili. Per contro, abitando in una città con un semaforo ogni 100m, non trovo riscontro nel consumo dichiarato in città. E per la cronaca, viaggiando a 120 km/h in autostrada, corro il rischio di restare appiedato per il semplice motivo che consumando una miseria, per forza di abitudine snobbo i distributori (poco onesti) dei vari autogrill e dopo 900 km ti si accende la spia della riserva... (tratta Vittorio Veneto - Vallo della Lucania). Non credo che ci posto essere tante auto così parsimoniose nei consumi...
Ritratto di metacril
17 dicembre 2011 - 17:45
ma mi fa ridere che tra i motivi per non comprarla abbiano scritto:peccato che non si possa avere il portabici che esce dal paraurti...ma in quanti lo usano quel portabici....ma dai...
Pagine