PROVATE PER VOI

Peugeot 308 SW: comfort con brio

Prova pubblicata su alVolante di
giugno 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 32.350
  • Consumo medio rilevato

    16,1 km/l
  • Emissioni di CO2

    111 grammi/km
  • Euro

    6
Peugeot 308 SW
Peugeot 308 SW 2.0 BlueHDi 150 CV GT Line EAT6
L'AUTO IN SINTESI

Forte dei 181 cavalli erogati dal 2.0 turbodiesel, questa Peugeot 308 SW ha una bella verve che, però, non è ben supportata dal cambio automatico (l’unico disponibile). L’abitacolo si conferma accogliente e il baule è grande e ben sfruttabile. Per averla, occorre staccare un assegno corposo; in compenso la dotazione è generosa.

 

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
3
Average: 3 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
BRILLANTE E SPAZIOSA
 
Anche se si chiama GT questa Peugeot 308 SW non è una “bruciasemafori” votata solo alle prestazioni. Ben intenso, il “2000” a gasolio spinge con decisione, come confermato dagli 8,4 secondi rilevati per coprire lo “0-100”. Tuttavia, questa 308 resta sempre una wagon di medie dimensioni spaziosa e confortevole, ma con cui ci si può anche togliere qualche soddisfazione nella guida (preciso lo sterzo). L’assetto ribassato e irrigidito rispetto a quello delle altre versioni, ha migliorato l’agilità (comunque efficace l’assorbimento delle asperità della strada) e c’è la modalità Sport (inseribile con un tasto): l’auto diventa più reattiva e gli altoparlanti riproducono il rombo di un motore sportivo che, non essendo escludibile, alla lunga dà fastidio. Un po’ sotto tono il cambio automatico (l’unico previsto): pur morbido nei passaggi di marcia, non sempre azzecca il rapporto più adatto alle esigenze di guida. Comunque, inserendo le sei marce  manualmente con le levette dietro il volante, la situazione migliora. Il prezzo di questa GT non è contenuto, però include i cechi in lega di 18”, i fari completamente a led, il navigatore e il tetto in cristallo.
VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
SI STA BENE MA…
 
Plancia e comandi
L’originale cruscotto largo e basso della Peugeot 308 SW GT sembra appoggiato sulla plancia. La strumentazione è completa (nella modalità Sport, s’illumina di rosso), ma viene in parte coperta dalla corona di diametro ridotto del volante. Lascia perplessi la rotazione antioraria del contagiri. La plancia minimalista e quasi del tutto priva di tasti è realizzata con cura. La maggior parte dei comandi è concentrata nel grande schermo (9,7”) a sfioramento in cima alla consolle. Ha il vantaggio di non far distrarre il guidatore con tasti e manopole sparpagliate ma, a volte, risulta macchinoso da utilizzare.
 
Abitabilità
Viaggiano comodi quattro adulti, anche di corporatura robusta; la conformazione del pavimento sottrae spazio solo alle gambe di chi siede dietro, al centro del divano.
 
Bagagliaio
Fra le wagon di medie dimensioni (la 308 SW è lunga 459 cm) è un a delle più capienti: 610 litri, che crescono a 1660 ripiegando il divano, Il vano ha una forma regolare, è dotato di guide con ganci fermabagagli e ha una soglia di accesso non lontana dal suolo (61 cm).
COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
MERITEREBBE UN CAMBIO MIGLIORE
 
In città
A ridurre lo stress nel traffico provvedono la dolcezza del cambio, la leggerezza dello sterzo e la prontezza del motore. Nonostante i pneumatici 225/40 R 18 della Peugeot 308 SW GT, le buche sono digerite in modo soddisfacente. La visibilità è ok tranne dietro: il lunotto piccolo e gli spessi montanti del tetto sono d’intralcio.
 
Fuori città
Si può “passeggiare” in relax o guidare in modo brillante. La vettura è maneggevole e, inserita la funzione Sport, il motore acquista vigore e lo sterzo s’indurisce. Però, il cambio non è sempre puntuale nelle risposte. Tornando agli aspetti positivi, la tenuta di strada è sicura e i freni efficienti.
 
In autostrada
Si viaggia in  relax grazie ai sedili accoglienti, all’insonorizzazione efficace e al buon comfort della vettura. Nonostante l’assetto sportivo, i giunti dei viadotti vengono assorbiti senza difficoltà e la vettura si mantiene stabile anche nelle curve affrontate a velocità sostenuta. Dopo un rallentamento, la ripresa è lesta.
PERCHÉ SÌ
Interni. L’abitacolo è spazioso e ha finiture di qualità. Il baule, poi, è davvero capiente.
 
Silenziosità. I rumori esterni non disturbano i passeggeri.
 
Sospensioni. Sono un riuscito compromesso fra comfort e sportività.
 

 

PERCHÉ NO
Cambio. Nella modalità automatica non sempre i passaggi di marcia avvengono in modo opportuno.
 
Cruscotto. Tende a rimanere parzialmente coperto dal volante e la lancetta del contagiri, che sale “alla rovescia”, può confondere.
 
Rombo. Quello diffuso dall’impianto audio nella modalità Sport è artificiale e può dar fastidio.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1997
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 133 (181)/3750
Coppia max Nm/giri 400/2000-2500
Emissione di CO2 grammi/km 111
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (automatico) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 459/180/147
Passo cm 273
Peso in ordine di marcia kg 1425
Capacità bagagliaio litri 610/1660
Pneumatici (di serie) 225/40 R18

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
    219 km/h 218 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 8,4   8,6 secondi
0-400 metri 16,1 140,8 km/h non dichiarata
0-1000 metri 29,3 179,5 km/h non dischiarata
       
RIPRESA IN DS Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 27,4 180,6 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 26,5 181,3 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 2,4   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 5,9   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   13,7 km/litro 20,4 km/litro
Fuori città   18,9 km/litro 25,6 km/litro
In autostrada   15,2 km/litro non dichiarato
Medio   16,1 km/litro 24,4 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,7 metri non dichiarata
da 130 km/h   63,5 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,8 metri non dichiarata

 

 

Peugeot 308 SW 2.0 BlueHDi 150 CV GT Line EAT6
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
9
6
3
2
5
VOTO MEDIO
3,5
3.48
25
Aggiungi un commento
Ritratto di Ivan92
2 novembre 2015 - 18:19
6
Esteticamente mi piace, la motorizzazione è ottima per questo genere di vettura e offre il giusto compromesso prestazioni - consumi per una famiglia normale. Peccato per il cambio insufficiente, era meglio per Peugeot concludere un affare con la ZF Friedrichshafen come hanno fatto molte case automobilistiche, l'otto marce tedesco sarebbe stato perfetto, confortevole e veloce, perciò tutto sommato la vettura è valida anche se il prezzo mi pare troppo alto. Un ultima cosa, il rombo artificiale, la trovo una cosa decisamente ridicola per questa tipologia di automobile.
Ritratto di Vespa Primavera
3 novembre 2015 - 10:36
Avendo già guidato quest'auto ti posso assicurare che il simulatore del suono non è affatto malvagio, mentre la logica del cambio automatico è la stessa dello ZF8 (che però forse è troppo caro per un generalista).
Ritratto di Ivan92
3 novembre 2015 - 11:31
6
@Vespa Primavera, io ho avuto occasione di sentire il rombo artificiale soltanto come passeggero su una M5 F10, ed era piacevole anche se quasi superfluo, in quanto il V8 faceva già un bel rumore, su un diesel invece non ho mai avuto modo di vedere che effetto fa, forse provandolo mi ricrederei, riguardo al cambio purtroppo a livello economico influenzerebbe il prezzo, ma piuttosto che perdere tempo e denaro per creare un cambio mediocre e meglio rivolgersi direttamente a chi li sa fare benissimo, e spero che in futuro GM (Opel) invece di proporre come sempre dei cambi automatici così così si rivolga alla ZF almeno sui modelli più importanti che hanno oltre 180 cv. Lo si pagherebbe di più, ma i benefici nella guida dovrebbero compensare benissimo il costo.
Ritratto di torque
3 novembre 2015 - 16:44
Non credo che l'EAT6 l'abbiano fatto loro: se non mi sbaglio glielo fornisce Aisin...
Ritratto di M9quattro
3 novembre 2015 - 16:27
Se avessero voluto montare lo zf penso avrebbero messo il 9 marce (lo stesso della 500x per intenderci), perché se non sbaglio l'8 marce è per i motori longitudinali, mentre il 9 per quelli trasversali come questa 308.
Ritratto di peppeunz
11 novembre 2015 - 10:06
Ma l'hai guidata? Secondo me è un ottimo cambio. Stiamo parlando pur sempre di una Peugeot a gasolio!! Ma qualche cambio a 9 marce?? Con la coppia che ha quest'auto, 9 marce? Ma sapete quello che dite? Inoltre il cambio NON è di produzione Peugeot. E' della Aisin, che viene montato anche su alcuni modelli di Range Rover Evoque e su quasi tutte le Volvo automatiche! Quindi auto ben più costose... Non scrivete a vanvera e contestualizzate le cose...un'auto da 33'000€ diesel che cambio volete che monti? Un Getrag doppia frizione che monta la Ferrari...? Ma dai Come tutti i cambi automatici, se fate fare tutto o lui, è normale che a volte non azzecchi la marcia ma su questa GT avete le palette al volante, potete usarlo in automatico sequenzioale...secondo me perfetto per il tipo di auto!
Ritratto di Luca Carminati
14 marzo 2016 - 15:49
Io mi trovo d'accordo su quanto scrivi; è piacevolmente Gt, ronfa sotto e graffia (dolcemente) qual'ora si dia Gas (spesso), le palette son utili, sopratutto in scalata, l'EAT6 da un buon feeling, risponde rapido e i 181 sanno far lavorare il telaio ben piantato....il resto son parole da Chi non l'ha nemmeno guidata 10 "!! Ciao FullGasEver Luca Carminati
Ritratto di stefbule
2 novembre 2015 - 18:44
11
Ma ha 181 cv o 150? Mistero, cmq il contagiri al contrario (stile giulietta anni '80) non lo capirò mai. Per quanto riguarda il cruscotto, visto che è come quello della 208 che ho provato è vero che viene coperto dal volante (in qls posizione lo si regoli). Ma mi chiedo, gli ingegneri della peugeot provano a sedersi sulle macchine che progettano? Mi sa di no...
Ritratto di MAXTONE
2 novembre 2015 - 19:05
3 volanti per la qualità complessiva. 1 per l'appeal emanato dalla solita sovraccarica barocca linea delle attuali Peugeot: Voto medio 2 stelle.
Ritratto di IloveDR
2 novembre 2015 - 19:36
4
che bella
Pagine