PROVATE PER VOI

Peugeot 5008: più ospitale che vivace

Prova pubblicata su alVolante di
gennaio 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 29.970
  • Consumo medio rilevato

    15,4 km/l
  • Emissioni di CO2

    123 grammi/km
  • Euro

    5
Peugeot 5008
Peugeot 5008 1.6 e-HDi Allure Automatica 7 posti
L'AUTO IN SINTESI

Nata nel 2009 e aggiornata nel 2014, la Peugeot 5008 è una monovolume spaziosa rispetto ai 453 cm di lunghezza: in cinque si viaggia come pascià, e a pagamento si possono avere anche due comodi strapuntini in terza fila. Inoltre, è ben rifinita. Su strada è sicura e davvero confortevole, ma l’assetto non è da sportiva e la lentezza del cambio robotizzato non aiuta il 1.6 a gasolio (abbastanza economo e dalle prestazioni tranquille). Completa la dotazione, elevato il prezzo.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
2
Average: 2 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
3
Average: 3 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
2
Average: 2 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Sette posti in quattro metri e mezzo
Non troppo ingombrante, è una monovolume dalla linea piacevole - specialmente dopo l’aggiornamento del 2014 - che si fa apprezzare per l’abitacolo spazioso e ben fatto: è comoda per cinque adulti e può avere anche un paio di strapuntini opzionali a scomparsa nel baule. Su strada è comoda, ma il 1.6 a gasolio non è particolarmente brioso e il cambio robotizzato si rivela piuttosto lento. Adeguata al prezzo la dotazione di serie, che non presenta lacune sotto nessun aspetto.
 
 
Dopo il lieve restyling del 2014, la Peugeot 5008 lanciata nel 2009 ha conosciuto una seconda giovinezza: a essere attualizzato è stato soprattutto il frontale, che adesso si caratterizza per i fari appuntiti e per i profili cromati che incorniciano la mascherina e le sedi dei fendinebbia. Ad aggiungere un tocco di grinta ci sono i cerchi in lega di 17” o, con sovrapprezzo, di 18”. 
 
Con i suoi 453 cm da paraurti a paraurti, la Peugeot 5008 è più corta di molte medie famigliari ma, in fatto di abitabilità, è difficile da battere: ospita adeguatamente cinque adulti con i relativi bagagli e, con sovrapprezzo, può avere anche due (comodi) strapuntini aggiuntivi a scomparsa nel bagagliaio. Oltre alle finiture curate, dell’abitacolo si apprezza la praticità della seconda fila di sedili, divisa in tre parti scorrevoli separatamente. 
 
Rispetto a quello che equipaggiava il modello pre-restyling, il 1.6 a gasolio è diventato meno assetato (abbiamo rilevato 15,4 km/l contro 14,7), ma rimane poco vivace: 114 CV non sono molti per muovere in scioltezza i circa 1500 kg di massa di questa monovolume, e il cambio robotizzato (optional al posto di quello manuale, sempre a sei marce) si rivela lento e non particolarmente dolce nel funzionamento. Elevato, comunque, il comfort.
 
La Peugeot 5008 Allure non costa poco, ma offre una dotazione generosa, della quale fanno parte anche le barre sul tetto (quest’ultimo panoramico in vetro, non apribile), il “clima” bizona e i sensori di parcheggio anteriori e posteriori. Adeguata alla categoria della vettura anche la dotazione di sicurezza, mentre fra gli optional a pagamento figurano il navigatore e i fari bixeno a orientamento automatico.
VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Il bello della “flessibilità”
Eccezion fatta per la presenza di uno schermo trasparente dell’head-up display che si solleva sopra il cruscotto, plancia e consolle hanno un aspetto classico; ben posizionati i comandi, comoda la leva del cambio rialzata. L’abitabilità è fra i principali pregi di questa monovolume: la seconda fila di sedili scorrevole consente di modulare l’abbondante spazio a disposizione, ma anche tendendola tutta indietro la capacità del bagagliaio resta generosa (e non viene “azzerata” quando sono in uso i due sedili opzionali in terza fila).
 
 
Plancia e comandi
All’interno della Peugeot 5008  le innovazioni si limitano ai rivestimenti e a qualche dettaglio, ma non mancano “chicche” tecnologiche come l’head-up display che fuoriesce sopra il cruscotto e mostra alcuni dati di viaggio; decisamente più classici, e comunque ben leggibili, gli strumenti principali (impreziositi dal bordo cromato). Optional il navigatore, che sbuca al centro della plancia. Nulla da eccepire sui comandi: la maggior parte di essi è a portata di mano nella consolle (un po’ ingombrante), e lo stesso vale per la leva del cambio, che è in posizione rialzata. Un plauso, infine, va alla qualità dei materiali e delle finiture, che è elevata. 
 
Abitabilità
Le poltrone sono ampie, accoglienti e ben sagomate, e lo spazio non manca nemmeno in seconda fila: in questo caso si viaggia su tre poltroncine scorrevoli singolarmente (14 cm di escursione longitudinale), avendo a disposizione i tavolini integrati negli schienali anteriori, le bocchette d’aerazione nei montanti e le tendine avvolgibili per oscurare i finestrini laterali. Validi anche i due sedili aggiuntivi (optional) che si estraggono dal bagagliaio, sui quali due adulti si possono accomodare senza contorsioni. Curata la praticità: i portaoggetti sono parecchi (ve ne sono anche nel pavimento), e chi viaggia in seconda fila dispone di bocchette d’aerazione ricavate nei montanti, di tavolini ripiegabili negli schienali delle poltrone e di tendine avvolgibili per i finestrini.
 
Bagagliaio
La Peugeot 5008 offre un bagagliaio che con cinque posti in uso varia fra i 579 e i 679 litri, e che nel caso si sfruttino pure i due strapuntini in terza fila offre comunque 194 litri residui (lo spazio per un paio di trolley): nella sua classe, difficile trovare di meglio. Ripiegando la seconda fila di poltrone la capacità totale cresce a 1754 litri (senza che si formino gradini nel pavimento) e, qualora si debbano caricare oggetti piuttosto lunghi, si può abbattere anche lo schienale del sedile anteriore destro. Assieme all’ampio e squadrato portellone, a rendere ottimale l’accessibilità contribuisce la soglia posta a soli 63 cm dal suolo.
COME VA
3
Average: 3 (1 vote)
Poca sportività, tanta comodità
Pur penalizzata dalla visibilità migliorabile (specialmente in manovra), è una monovolume che non mette in difficoltà nel traffico. Il cambio robotizzato, però, non è dolce, e nemmeno rapido quando si cercano le prestazioni nei percorsi extraurbani. Del comfort, invece, non ci si può lamentare neppure in autostrada, complice la silenziosità del 1.6 a gasolio: un motore non grintoso, ma tutto sommato adatto alle caratteristiche dell’auto e tutt’altro che assetato.
 
 
In città
La posizione di guida rialzata della Peugeot 5008 aiuta e, d’altronde, gli ingombri non sono esagerati, ma i lunghi montanti del parabrezza possono intralciare la visuale nelle svolte strette e in prossimità degli incroci; sempre a proposito di visibilità, nelle manovre in retromarcia si benedicono i sensori di distanza (di serie anche davanti). Notevole il comfort offerto dalle sospensioni, mentre il cambio automatico – che comunque riduce l’impegno di guida quando si viaggia in coda – non è particolarmente dolce negli innesti. Lo stop&start, invece, funziona senza sussulti, e contribuisce a mantenere i consumi su livelli accettabili (abbiamo rilevato 13,8 km/l).
 
Fuori città
L’assetto è da vettura da famiglia, eppure la stabilità e la tenuta di strada sono di tutto rispetto. Positivo anche il fatto che il comportamento rimanga sincero avvicinandosi al limite di aderenza (“segnalato” da un progressivo sottosterzo). Il comfort è all’altezza delle aspettative, tuttavia i passaggi di marcia del cambio automatico robotizzato non sono né fluide né rapide; questo difetto permane anche passando alla modalità sequenziale, e – assieme al peso elevato – toglie un po’ di smalto alla vivacità dei 114 CV del turbodiesel. I consumi, comunque, non sono male: i 17 km/l si superano senza dover lesinare con l’acceleratore.
 
In autostrada
Una volta inserita la sesta marcia, nella Peugeot 5008 si viaggia in tutta souplesse: a 130 km/h il turbodiesel lavora a 2650 giri, producendo poco rumore e facendosi bastare un litro di gasolio per 14,5 km. Al buon livello di comfort contribuiscono pure le sospensioni, efficaci nell’assorbire giunzioni e rattoppi, ma non flaccide nei curvoni (situazione in cui, comunque, un po’ di rollio c’è) o nelle manovre di emergenza. Lo sterzo rappresenta un buon compromesso fra leggerezza e precisione a velocità elevata, e i freni sono potenti quanto basta (anche se non esemplari in fatto di resistenza all’affaticamento).
QUANTO È SICURA
5
Average: 5 (1 vote)
Se paghi, ti tiene a distanza
Nonostante che nella prova relativa alla salvaguardia dei pedoni abbia ottenuto risultati modesti, all’epoca del debutto la Peugeot 5008 ha superato brillantemente i crash test Euro NCAP con le cinque stelle del punteggio massimo. Completa la dotazione di serie, che nella Allure prevede anche l’head-up display. Fra gli optional, i fari bixeno e l’avviso di scarsa distanza di sicurezza.
 
 
Assieme agli attacchi Isofix, di serie per tutte le versioni ci sono l’Esp e sei airbag; se si acquista la terza fila di sedili, quelli a tendina vengono estesi a proteggere anche la testa di chi siede su quest’ultima. Inclusi nel prezzo pure il cruise control e i fendinebbia, mentre si pagano a parte i fari bixeno (provvisti di sistema di orientamento automatico). Alla “ricca” Allure sono riservati anche l’head-up display, che fa parte della dotazione standard, e l’avviso di scarsa distanza di sicurezza che, invece, va pagato a parte. La Peugeot 5008 è stata sottoposta ai crash test Euro NCAP nel 2009, anno del debutto (l’aggiornamento del 2013 è stato marginale), e ha ottenuto le cinque stelle corrispondenti al massimo punteggio globale, accompagnate da valutazioni parziali superiori alla media salvo quella relativa alla salvaguardia dei pedoni (37%): 89 punti i percentuali per la protezione degli occupanti, 79 per i bambini trasportati su seggiolini omologati e ben 97 per l’efficacia dei sistemi di assistenza alla sicurezza.
NE VALE LA PENA?
3
Average: 3 (1 vote)
A misura di famiglia
Spaziosa, funzionale e ben costruita, è una monovolume che non concede molto alla sportività, ma che si rivela sicura e, soprattutto, comoda. Il 1.6 a gasolio non brilla per prestazioni, anche perché il cambio robotizzato non è rapido, ma consuma poco e si rivela silenzioso anche in autostrada. La dotazione è completa, ma non particolarmente ricca in rapporto al prezzo.
 
 
A differenza di altre monovolume (magari di progettazione più recente) che non disdegnano qualche concessione alla sportività, la Peugeot 5008 non scende a compromessi: è pensata per essere un’auto da famiglia e per offrire, prima di tutto, comfort. Così, anche se fra le curve risulta stabile e sincera, si comporta al meglio quando la si guida con piglio rilassato anziché metterla alla frusta: in questo secondo caso “si ribella” anche il cambio robotizzato, che manifesta qualche incertezza di troppo e non valorizza le qualità del 1.6 a gasolio (del quale, comunque, non penalizza i consumi). L’abitacolo, oltre che ben rifinito, è all’altezza delle aspettative in fatto di abitabilità e di soluzioni pratiche: che occorra caricare parecchi bagagli oppure viaggiare in sette, trovare la giusta configurazione dei sedili è facile. E nemmeno mancano quelle piccole attenzioni, come le tendine che permettono di oscurare i vetri laterali, di solito riservate a modelli di categoria superiore. Al prezzo, che non è basso, corrisponde una dotazione completa, ma non del tutto: se ad accessori come i cerchi di 18” (al posto di quelli di 17”) o i fari allo xeno si può rinunciare, non altrettanto vale per il navigatore satellitare e per i due sedili in terza fila, che si pagano a parte anche nella “ricca” Allure. Per risparmiare c’è la Active che, comunque, offre di serie l’Esp e sei airbag, nonché il “clima” bizona e il cruise control.
PERCHÉ SÌ
Abitabilità
In cinque si sta davvero “larghi”, grazie pure al divano costituito da tre poltroncine scorrevoli singolarmente. Niente male nemmeno i due posti estraibili dal bagagliaio, che possono ospitare anche due adulti. 
 
Comfort 
Anche montando i cerchi in lega di 18” con gomme ribassate (al posto di quelli di 17” di serie) le buche non si sentono troppo: merito delle sospensioni efficaci. Curata come si deve anche l’insonorizzazione.
 
Finiture
Anche se non fa sfoggio di soluzioni appariscenti, l’abitacolo appare ben realizzato e montato con cura. Gradevoli anche i materiali utilizzati per i comandi (peraltro correttamente posizionati).
PERCHÉ NO
Cambio
C’è di buono che è proposto a un prezzo relativamente accessibile, ma il robotizzato è troppo lento nei passaggi di rapporto e, in alcuni casi, scala quando non è necessario.
 
Prestazioni
Il 1.6 appare un po’ sottodimensionato per una vettura che pesa 1500 kg e che può anche trasportare sette persone: le accelerazioni e le riprese non possono certo essere definite brillanti. 
 
Visibilità
Critica la situazione nelle manovre in retromarcia: i sensori (di serie) si rivelano alleati indispensabili. Agli incroci e nelle svolte strette possono, invece, essere d’intralcio i lunghi montanti del parabrezza.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1560
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 84 (114)/3600
Coppia max Nm/giri 270 (285*)/1750
Emissione di CO2 grammi/km 123
Distribuzione 2 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (robotizz.) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 453/184/164
Passo cm 273
Peso in ordine di marcia kg 1504
Capacità bagagliaio litri 194/579-679/1754
Pneumatici (di serie) 215/50 R17

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 3750 giri   182 km/h 183 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 13,9   13,2 secondi
0-400 metri 18,9 118,5 km/h non dichiarata
0-1000 metri 34,5 153 km/h 34,3 secondi
       
RIPRESA in DRIVE S Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 32,3 150,9 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 30,7 152 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 4,3   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 10,8   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   13,8 km/litro 19,2 km/litro
Fuori città   17,7 km/litro 21,7 km/litro
In autostrada   14,5 km/litro non dichiarato
Medio   15,4 km/litro 20,8 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,2 metri non dichiarata
da 130 km/h   64,3 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,7 metri 11,1

 

 

Peugeot 5008
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
16
17
25
19
13
VOTO MEDIO
3,0
3.044445
90
Aggiungi un commento
Ritratto di hulk74
28 gennaio 2015 - 12:26
Ben fatta e comoda. Quello che deve essere...
Ritratto di M93
28 gennaio 2015 - 12:55
Monovolume non più fresca, ma ugualmente valida e riuscita. Peccato per il listino un po' elevato e il cambio robotizzato pessimo.
Ritratto di sergio 67
28 gennaio 2015 - 13:54
provata quella di un collega, l'impressione generale è buona, ma sullo 0-100 serve il calendario, non il cronometro ! il cambio è oggettivamente troppo lento e gli equini che albergano sotto il cofano paiono letargici.. non che da un mezzo del genere ci si aspettino performance da supercar, ma così anche il minimo sorpasso richiede molta attenzione . peccato perché la qualità percepita è di buon livello
Ritratto di StanleyFrehley
28 gennaio 2015 - 14:25
2
Si ma, alcune prove qui sono state reinserite? Quella della Mokka, questa e altre sono prove che in passato erano già state pubblicate..
Ritratto di StanleyFrehley
28 gennaio 2015 - 14:28
2
Mi sono sbagliato, ho confuso questa prova con quella della 5008 con il 1.6 da 111cv. Ma per quanto riguarda la Mokka credo di non sbagliarmi!
Ritratto di Moreno1999
28 gennaio 2015 - 17:22
4
...ma io 30.000 € per un'auto del 2009 con un cambio robotizzato definito da tutti pessimo sia per usabilità che per affidabilità non li spenderei sinceramente. Ci sono rivali più moderne e altrettanto valide e comode.
Ritratto di MatteFonta92
28 gennaio 2015 - 18:02
3
Un'auto onesta, pratica e ben collaudata, dato che non è un progetto recentissimo. Mi piacciono molto gli interni, sia in termini di qualità che di design, ma la linea esterna è... quella che è. Peccato per il prezzo alto; vista l'età del progetto, potevano stare un po' più abbottonati.
Ritratto di IloveDR
28 gennaio 2015 - 18:09
4
spaziosa, comoda, tranquilla...l'ho più volte provata la 1.6 Hdi di mio fratello.
Ritratto di stefbule
29 gennaio 2015 - 07:38
11
il 2000 da 163 cv automatico no? Non capisco perchè quelli del Volante continuano a provare i 1700...mah, mistero
Ritratto di IloveDR
29 gennaio 2015 - 19:15
4
quella rossa Feline
Pagine
Annunci

Peugeot 5008 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Peugeot 5008 usate 20127.80010.0807 annunci
Peugeot 5008 usate 20137.99010.1004 annunci
Peugeot 5008 usate 20148.99011.3607 annunci
Peugeot 5008 usate 201510.99013.8909 annunci
Peugeot 5008 usate 201616.90016.9001 annuncio
Peugeot 5008 usate 201722.99025.69016 annunci
Peugeot 5008 usate 201824.90027.91013 annunci

Peugeot 5008 km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Peugeot 5008 km 0 201828.70030.3002 annunci