PROVATE PER VOI

Volkswagen Polo: è vispa anche a metano

Prova pubblicata su alVolante di
giugno 2018
  • Prezzo (al momento del test)

    € 18.500
  • Consumo medio rilevato

    26,6 km/l
  • Emissioni di CO2

    85 grammi/km
  • Euro

    6
Volkswagen Polo
Volkswagen Polo 1.0 TGI Comfortline BMT
L'AUTO IN SINTESI

L’impianto a metano della Volkswagen Polo non penalizza la vivacità del 1.0 turbo (capace di 90 CV e parco nei consumi), che parte a gas e, quando questo è esaurito, passa automaticamente a benzina; tuttavia, la presenza delle bombole sotto il piano di carico riduce la capacità del baule di un centinaio di litri, portandola al livello di quello della più piccola Up!. Piacevole la guida, anche se manovrabilità del cambio e resistenza dei freni sono migliorabili. Buone notizie sul fronte della sicurezza, anche perché già l’intermedia Comfortline ha di serie anche la frenata di emergenza; il prezzo, non basso, è giustificato pure dalla presenza dei cerchi in lega di 15” e del “clima” manuale, oltre che dalla soddisfacente qualità delle finiture. Precisiamo che la Polo a metano nella configurazione da noi provata è stata tolta di produzione, ma il suo ritorno nei listini è previsto entro al prima metà del 2019, con l’aggiunta di una bombola per il gas (sono tre in totale) e la conseguente riduzione del serbatoio della benzina da 40 a 10 litri (il modello diventa così monofuel, con conseguenti vantaggi fiscali). 

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
4
Average: 4 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
3
Average: 3 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Aiuti alla guida
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Risparmi sul pieno e rinunci a poco

Con l’impianto a metano installato direttamente dal costruttore, e il 1.0 turbo a tre cilindri da 90 CV, la Volkswagen Polo è vivace indipendentemente dal tipo di alimentazione utilizzato. Rispetto alla versione solo a benzina (la 1.0 TSI, che ha 5 CV in più), la 1.0 TGI è più cara, ma il minor prezzo del metano consente, complici i bassi consumi che abbiamo rilevato, di ammortizzare il maggiore esborso iniziale con una percorrenza ragionevole (attorno ai 30.000 km); un altro vantaggio è che le vetture con questo tipo di alimentazione sono di solito escluse dai blocchi del traffico istituiti dalle amministrazioni locali quando la concentrazione di polveri sottili nell’aria supera i livelli di guardia.

Piacevole la guida, favorita dalla maneggevolezza e dalla notevole tenuta di strada, mentre sono migliorabili la manovrabilità del cambio e la resistenza alla fatica dell’impianto frenante. Come nelle altre versioni, lo spazio nell’abitacolo è abbondante in rapporto ai 405 cm di lunghezza della Volkswagen Polo, mentre il bagagliaio è penalizzato dalla presenza delle bombole, che “mangiano” 100 litri di capacità riducendola a 251 litri; in compenso il vano risulta ben sfruttabile, grazie alla forma regolare e al pavimento che rimane piatto anche a schienale reclinato. 

Il prezzo dell’allestimento Comfortline, quello intermedio, non è basso, anche se va considerato il buon livello delle finiture e la dotazione che comprende il “clima” manuale, i cerchi in lega di 15” e la frenata automatica d’emergenza; a pagamento possono essere aggiunti accessori qualificanti, come i fari full led, i sensori dell’angolo cieco e il cruise control adattativo. Cinque le stelle assegnate dall’Euro NCAP all’utilitaria tedesca: le verifiche, effettuate nel 2017, sono state superate con voti particolarmente elevati per quanto riguarda la protezione dei passeggeri e dei bambini trasportati su seggiolini specifici.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Pochi “guizzi” e tanta sostanza

Plancia e comandi
L’abitacolo è contraddistinto da uno stile sobrio e da finiture curate specie per quanto riguarda la plancia, che è rivestita con materiale morbido (mentre è meno gradevole la plastica dei pannelli delle porte). Positivo che nel ben leggibile e classico cruscotto di questa versione della Volkswagen Polo siano inclusi due indicatori di livello, uno per il metano e l’altro per la benzina, e che il pannello del computer di bordo visualizzi anche i consumi a gas. L’impianto multimediale con schermo di 8”, di serie, è di impiego intuitivo e include la radio con Bluetooth; il navigatore è un optional piuttosto costoso, ma per una cifra più ragionevole si possono avere le connessioni Android Auto e Apple CarPlay, che permettono di sfruttare il GPS e le app dello smartphone. Poco felice la posizione delle spie degli abbaglianti e dei fendinebbia: integrate nella manopola del devioluci nella parte sinistra della plancia, risultano quasi invisibili; inoltre, i comandi del “clima” sono troppo in basso.

Abitabilità  
A bordo della Volkswagen Polo viaggiano comodi quattro adulti, un po’ meno l’eventuale quinto poiché il tunnel nel pavimento (sporgente di 16 cm) toglie spazio alle estremità inferiori, anche se il divano è quasi piatto e tutt’altro che scomodo al centro (chi sta dietro, però, non dispone di maniglie nel soffitto). Accoglienti ma poco sagomate le poltrone, peraltro provviste di regolazioni ampie e precise, e buona l’attenzione alla praticità: i portaoggetti sono parecchi (ma nessuno è refrigerato) e non manca una funzionale feritoia per le tessere autostradali accanto alla leva del cambio.

Bagagliaio 
Inevitabile che questa versione bi-fuel della Volkswagen Polo perda qualcosa in termini di capacità del baule: le bombole del metano, che sono sotto il piano di carico, “mangiano” 100 litri di volume utile e così, con i cinque posti in uso, il vano misura 251 litri (come quello della più piccola Up!). La penalizzazione rimane la medesima anche per quanto riguarda la capacità massima (1025 litri contro i 1125 delle altre versioni), quella ottenibile reclinando le due sezioni asimmetriche che formano lo schienale; la buona notizia è che anche in questa condizione il vano presenta una forma regolare, con il pavimento che rimane piatto e permette di far scorrere i bagagli senza fatica. Comodo l’accesso: l’apertura è ampia e la soglia, che si trova a 68 cm da terra, è praticamente a filo del pavimento. 

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Non patisce il peso delle bombole

In città  
La buona visibilità della quale si gode alla guida della Volkswagen Polo rende la vita facile nel traffico e negli spazi angusti; cionondimeno, le manovre sono agevolate dallo sterzo leggero (non lo è altrettanto, però, la frizione, peraltro poco modulabile) e dal lunotto più ampio di quelli della gran parte delle rivali (ma i sensori di distanza, previsti anche davanti, sono optional). Il motore offre un tiro corposo fin dai 1500 giri e consuma poco (20,8 km con un kg di metano), e nemmeno c’è da lamentarsi del comfort: anche se non cedevoli, le sospensioni digeriscono senza problemi le asperità.

Fuori città  
Bene incollata all’asfalto, complice lo sterzo pronto e preciso la Volkswagen Polo è maneggevole, e dei 115 kg aggiuntivi dovuti all’impianto a metano non ci si accorge nemmeno fra le curve; semmai, a risentirne sono i freni, che tendono a perdere efficacia se si sottopone l’impianto a un impiego intenso. Sempre vispo (e parco, dato che un kg di metano è sufficiente per percorrere 30,3 km) il 1.0 turbo a tre cilindri, che è lesto nel salire di giri e capace di prestazioni in assoluto interessanti; peccato, però, che il cambio manuale a cinque marce offra innesti poco fluidi.

In autostrada 
Nonostante la ridotta cilindrata, il motore non è in affanno nemmeno nei lunghi viaggi autostradali: i 130 km/h si raggiungono in fretta e, in quinta marcia, vengono mantenuti a 3000 giri, un regime tutt’altro che elevato; la Volkswagen Polo è rapida pure nelle riprese dopo i rallentamenti, e solitamente non richiede di scalare marcia. Altre note positive arrivano dai consumi (20 km/kg) e dal comfort, aspetto, quest’ultimo, favorito dalla valida insonorizzazione dell’abitacolo.

PERCHÉ SÌ

Dotazione di sicurezza  
Comprende diversi dispositivi di ultima generazione, a cominciare dalla frenata d’emergenza automatica. 

Impianto a metano
Perfettamente integrato con le caratteristiche della vettura, non pregiudica le prestazioni. Positivo che il cruscotto mostri livelli e consumi relativi a entrambi i carburanti.

Sterzo
Pur essendo leggero e quindi particolarmente adatto alla guida in città, al crescere dell’andatura non perde precisione, rivelandosi consistente e pronto al punto giusto.

Tenuta di strada
Stabile e incollata all’asfalto, la vettura non risente negativamente dei 115 kg aggiuntivi dovuti alle bombole: fra le curve è stabile e maneggevole.

PERCHÉ NO

Freni
L’impianto, di tipo misto (dischi davanti, tamburi dietro), non è un campione di resistenza alla fatica, e perde efficacia a seguito dell’impiego intenso e prolungato.

Maniglie 
Come in alcune rivali, non sono previste quelle applicate al soffitto, che pure sarebbero utili per sorreggersi in curva o quando si entra o si esce dall’abitacolo.

Spie
Integrate nella manopola con la quale si gestiscono i fari (collocata a sinistra nella plancia), quelle degli anabbaglianti e dei fendinebbia rimangono fuori dal campo visivo.

Trasmissione
La frizione è piuttosto faticosa da premere e difficile da modulare; migliorabile anche il cambio, che tende a impuntarsi se si guida con piglio sportivo.

SCHEDA TECNICA
Carburante metano e benzina
Cilindrata cm3 999
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 66 (90)/4500-5800
Coppia max Nm/giri* 160/1900
Emissione di CO2 grammi/km 85**
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 405/175/145
Passo cm 256
Peso in ordine di marcia kg 1185
Capacità bagagliaio litri 251/1025
Pneumatici (di serie) 185/65 R15


*sia a metano, sia a benzina
**a metano (110 grammi/km a benzina)

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 4300 giri (in 4a a 5500 giri)   185,3 (179,2) km/h 183 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 11,9 (12,4)   11,9 (11,9) secondi
0-400 metri 18,1 (18,3) 123,1 (120,6) km/h non dichiarata
0-1000 metri 33,4 (34) 154,1 (151,3) km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 38,1 (36,7) 148,3 (146,3) km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 37,4 (35,9) 134,2 (135,4) km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 12,1 (9,3)   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 17,7 (18,0)   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   20,8 km/kg (15,2 km/litro) 24,4 km/km (16,1 km/litro)
Fuori città   30,3 km/kg (20,4 km/litro) 38,5 km/km (25 km/litro)
In autostrada   20,0 km/kg (15,6 km/litro) non dichiarato
Medio   23,6 km/kg (17,2 km/litro) 32,3 km/km (20,8 km/litro)
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   38,7 metri non dichiarata
da 130 km/h   66,6 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   134 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,4 metri non dichiarato

 

Tra parentesi le prestazioni nel funzionamento a benzina.

Volkswagen Polo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
59
57
52
37
84
VOTO MEDIO
2,9
2.896195
289
Aggiungi un commento
Ritratto di lucios
25 marzo 2019 - 17:10
4
Un'occasione persa per la FCA. Una Punto col fireflex a metano, avrebbe sfondato il mercato.
Ritratto di Dario 61
26 marzo 2019 - 16:58
D'accordissimo. Rimane un mistero il perché FCA non insista su GPL e metano.
Ritratto di lucios
26 marzo 2019 - 20:26
4
Col know how che avevano, avrebbero sbaragliato la concorrenza (immagina il fireflex a metano o gpl in versione monofuel), ed anche solo sul mercato Italiano che ha le potenzialità per essere il secondo mercato d'Europa. E invece..........in giro trovi Clio, Fiesta, Polo, 208, C3, I20............
Ritratto di remor
25 marzo 2019 - 17:17
Bella proposta fra brillantezza e consumi per l'auto già molto quotata nella categoria, una quasi premium come immagine. Anche se un po' strano per la casa ma passino spie poco ergonomiche e mancanza di alcuni appigli, ma un neo mi sembra però l'impianto frenante perchè si tratta di una macchina a tutto tondo che potrebbe svolgere tutte le funzioni e non solo per la città e qualche scampagnata. Altri 2 dischi glieli avrei messi, alla fine sono quasi 19 mila euro di auto.
Ritratto di StanleyFrehley
25 marzo 2019 - 17:34
2
Chapeau per VAG che porta avanti lo sviluppo di macchine con alimentazione metano (addirittura monovalenti, ben vengano!). Si sente sempre parlar bene di questi "millini" della VAG nella versione solo benzina e, nonostante qualche mio dubbio, nella prova qui è stato promosso anche con l'alimentazione a metano, davvero complimenti. Uniche note dolenti la dotazione in generale e quei freni a tamburo che mi hanno fatto v.enire una fitta al cuore dopo aver letto (peccato). Guardo con rammarico verso la controparte italiana FCA che sembra aver deciso di non puntare più verso il metano nonostante in Italia sempre più gente (nel momento in cui vi è una proposta concreta da parte delle case automobilistiche) voglia passare dai diesel al metano - almeno nelle Marche, dove abito, molta gente ha acquistato auto VAG a metano abbandonando i diesel. Speriamo nel futuro!
Ritratto di 82BOB
25 marzo 2019 - 17:46
Verissimo, da noi nelle Marche non passare a metano sarebbe da stupidi (senza offesa eh...) e VAG ha fatto un botto di vendite tra VW, Skoda e Audi con i loro motori TGI (g-tron per Audi)!
Ritratto di 82BOB
25 marzo 2019 - 17:42
VAG ha fatto bene a puntare sul metano in attesa dell'elettrico e dell'ibrido! Peccato per i prezzi stratosferici! Questa Polo, anche se un po' troppo Golf rispetto alla precedente versione (una delle più riuscite per me), risulta comunque bella da vedere e, con il motore TGI, risulta una valida alternativa nel seg. B! Ottimo il mono,anche perché se i TGI partono a metano non ha molto senso un serbatoio troppo grande! Il bagagliaio è più che adeguato per una giovane coppia o come seconda auto di famiglia. Ricordo che nella terza serie i passaggi di marcia 3a-4a e 4a-3a erano tragici, fa strano che nella sesta serie ci siano ancora problemi di manovrabilità...
Ritratto di Blu.misano
25 marzo 2019 - 17:46
forse mi sfugge qualcosa, ma la prova è del 2018, e a quanto mi risulta la polo a metano non è più proposta... Quindi di cosa stiamo parlando?
Ritratto di 82BOB
25 marzo 2019 - 17:48
Come scritto nella prova, tra poco uscirà la Polo col mono, ma il motore è praticamente lo stesso, aumenta solo l'autonomia (e diminuisce di tantissimo il bollo)!
Ritratto di deutsch
25 marzo 2019 - 20:46
4
Alvolante fa uscire sul sito le auto provate sul cartaceo con un po di ritardo ... sennò la gente non conorerebbe piu la rivista
Pagine
Annunci

Volkswagen Polo usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Volkswagen Polo usate 20136.4998.19031 annunci
Volkswagen Polo usate 20147.0909.30051 annunci
Volkswagen Polo usate 20156.99910.10059 annunci
Volkswagen Polo usate 20167.99010.98064 annunci
Volkswagen Polo usate 20178.90012.43057 annunci
Volkswagen Polo usate 20189.90014.77093 annunci
Volkswagen Polo usate 201913.95016.37025 annunci

Volkswagen Polo km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Volkswagen Polo km 0 201413.90013.9001 annuncio
Volkswagen Polo km 0 201611.00012.0007 annunci
Volkswagen Polo km 0 201710.65014.46022 annunci
Volkswagen Polo km 0 201812.80017.130105 annunci
Volkswagen Polo km 0 201911.19016.660328 annunci