NEWS

Alfa Romeo Stelvio: il tuning di Romeo Ferraris

04 gennaio 2019

Con motori più potenti e l’assetto rivisto, la Stelvio elaborata si prefigge di far divertire anche fra le curve.

Alfa Romeo Stelvio: il tuning di Romeo Ferraris

46 CV IN PIÙ - Arriva dal preparatore Romeo Ferraris un nuovo pacchetto di elaborazione per l’Alfa Romeo Stelvio, che riceve migliorie per i motori e la guida diventando ancora più grintosa e rapida. Al centro del tuning c’è il potenziamento dei motori, che arrivano a guadagnare fino a 46 CV grazie ad una centralina di controllo motore più “spinta”. La potenza aumenta di 46 e 33 CV per il benzina turbo 2.0, ora con 246 o 313 CV, e di 31 e 28 CV per il diesel 2.2, che “sale” a 211 e 238 CV. L’upgrade della centralina regala anche più coppia ai motori, migliorando così le riprese nella guida di tutti i giorni, oltre ad uno scatto più deciso nello “0-100”, che per la Stelvio 2.0 da 246 CV è di 6,2 secondi, un in meno di quando il motore aveva 200 CV.

ASSETTO DA SPORTIVA - Il tuning per l’Alfa Romeo Stelvio si può completare con molle ribassate e nuove geometrie per le sospensioni, modifiche studiate dalla Romeo Ferraris per migliorare il look dell’auto (l’altezza da terra è ridotta) e anche la guida, più divertente fra le curve, dove la Stelvio dovrebbe farsi più agile. E’ utile ai fini del look anche l’allargamento delle carreggiate, la distanza fra le ruote di un asse, che aumentano di 2 cm davanti e 2,5 cm dietro facendo apparire la suv meglio “piantata” al suolo. I cerchi sono di 20, grintosi come lo scarico sportivo, mentre all’interno è presente un inserto in fibra di carbonio bianco sul volante.

CAMBIA COLORE - A richiesta si può avere per l’Alfa Romeo Stelvio anche una vistoso wrapping per la carrozzeria, ricoperta da una sottile pellicola di materiale plastico che non soltanto ripara dai piccoli graffi, ma regala alla suv sfumature diverse a seconda di come la si sta guardando: in base ai raggi solari e alla prospettiva può essere verde scura, bronzo o viola.

Alfa Romeo Stelvio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
477
129
59
37
84
VOTO MEDIO
4,1
4.11705
786


Aggiungi un commento
Ritratto di luperk
4 gennaio 2019 - 18:41
L'unica stelvio che considererei è la quadrifoglio. Il resto è decisamente banale e comune nella categoria, non brillando nè per qualità costruttive (macan, SQ5), nè per comfort (velar 380), nè per spazio e bagagliaio (Q5L, velar), nè per doti fuoristradistiche (velar), nè per motorizzazioni alternative (GLC cell, XC60 T8).
Ritratto di Ivan92
4 gennaio 2019 - 18:41
8
Interessante l'incremento della potenza ottenuto sui motori benzina. Per quanto riguarda il 2.0 Turbo da 200 cv e 280 cv quali sono le differenze meccaniche fra i due motori? Credevo che il 200 cv fosse una versione depotenziata del 280 cv (perciò con la rimappatura la potenza massima dovrebbe essere uguale), invece non è così. Inoltre l'articolo non specifica se queste modifiche sono omologate oppure no.
Ritratto di zero
4 gennaio 2019 - 18:45
11
Mah... Lasciando da parte le solite questioni tecniche sulla opportunità o meno di rimappature e moduli aggiuntivi (comunque illegali su strada), vorrei capire come hanno allargato in questo caso le carreggiate: riducendo l'ET dei cerchi oppure montando i soliti distanziali? Bah... Meglio lasciar perdere. Io mi chiedo chi veramente possa, dopo aver acquistato un SUV come la Stelvio, ridurla ad auto ipercafona a colpi di distanziali, moduli e wrappature!
Ritratto di Roomy79
4 gennaio 2019 - 21:12
1
In piu dalla foto in articolo, la sfumatura del verde delle portiere rispetto al parafango è davvero di pessimo gusto, sembra un auto incidentata, con portiere di recupero, a cui il proprietario non ha voluto rifare la verniciatura completa.
Ritratto di axorazor
6 gennaio 2019 - 20:37
già la stelvio di suo è abbastanza ipercafona direi
Ritratto di Woldemort
7 gennaio 2019 - 21:51
Che gusti hai?Assieme a Macan,Stelvio é la più bella di tutte,anche di Velar,peraltro costosissima e non paragonabile...
Ritratto di Fr4ncesco
4 gennaio 2019 - 18:45
2
Già la versione standard è divertente ed efficace tra le curve, i principali tester l'hanno definita una Giulia più alta. Irrigidire l'assetto significa perdere l'equilibrio dinamismo/comfort messo a punto da Alfa.
Ritratto di andrea120374
4 gennaio 2019 - 18:50
2
Almeno non ci sono più quelle schifezze di tubicini di scarico che si vedono dentro quei finti scarichi enormi cromati, muso e interni comunque ancora oggi non li digerisco
Ritratto di bridge
4 gennaio 2019 - 20:00
1
Che fine ha fatto nicktwo/twinturbo/gjgg?
Ritratto di Epigrams
4 gennaio 2019 - 20:21
È stato investito al ring da una Mercedes GLC 63S AMG.
Pagine