NEWS

Aston Martin: la Mercedes sale al 20% del capitale

Pubblicato 28 ottobre 2020

La casa tedesca fornirà sistemi ibridi ed elettrici all’Aston Martin, che in cambio cede il 20% delle sue azioni alla Mercedes.

Aston Martin: la Mercedes sale al 20% del capitale

TERZO ACCORDO - Il costruttore inglese Aston Martin, specializzato in sportive di lusso, sta attraversando una fase di cambiamento: prima con il riassetto societario del 2019, che ha visto l’uomo d’affari Lawrence Stroll diventarne il principale azionista, e poi l’arrivo di Tobias Moers nel ruolo di amministratore delegato, con il compito di guidarne il rilancio. Le novità non sono finite qui, perché l’Aston Martin ha annunciato un nuovo accordo con la Mercedes, dopo quelli datati 2013 e 2018: con la più recente intesa, il marchio britannico otterrà alcune tecnologie della Mercedes, fra cui motori termici e la nuova generazione di sistemi ibridi e motori elettrici, oltre a parti elettriche ed elettroniche. Queste tecnologie saranno utilizzate dalla Aston Martin per i nuovi modelli attesi da qui al 2027.

20% DELLE AZIONI - In cambio della fornitura dei motori e delle altre parti, la Mercedes otterrà un’importante quota azionaria dell’Aston Martin: nel corso dei prossimi tre anni, secondo quanto prevede l’accordo, la Mercedes potrà salire fino al 20%. L’intero pacchetto di azioni ha un valore sul mercato di circa 300 milioni di euro. Attualmente, la casa tedesca detiene il 2,6% di quella inglese. 

NUOVI INVESTIMENTI - In occasione dell’accordo con la Mercedes, l’Aston Martin ha annunciato una nuova ricapitalizzazione e altre operazioni di raccolta fondi: in tutto, la casa inglese ha ottenuto circa 500 milioni di euro. Una parte di questa somma verrà utilizzata dal ceo Moers per avviare il nuovo piano di sviluppo, che ha l’obiettivo di portare l’azienda a vendere 10.000 automobili entro la fine 2025, contro le 5.862 del 2019. Sempre nel 2025, l’Aston Martin dovrebbe arrivare a raddoppiare il fatturato, portandolo a circa 2,2 miliardi euro, e a triplicare il margine operativo lordo: dai 148 milioni di euro del 2019, ai 555 milioni del 2020.





Aggiungi un commento
Ritratto di BioHazard
28 ottobre 2020 - 12:43
Il mondo dell'auto "artigianale" sta quasi morendo. Aston Martin, Bentley, Bugatti sono tutte messe malissimo e non mi stupirei affatto se qualcuna scomparisse del tutto
Ritratto di Ferrari V12 6-5L
28 ottobre 2020 - 12:45
Quindi l'Aston Martin vale 1,5 miliardi??? Pensate se Bezos si fosse presentato con un assegno di quelli cifra dicendo che vuole comprarsi l'Aston, cosa avrebbero fatto???
Ritratto di Andre_a
28 ottobre 2020 - 13:49
9
Non è così facile comprare una società per azioni, detto questo, se Bezos volesse comprarsi Aston Martin (o quasi qualsiasi altra cosa, società, persona in questo pianeta), non credo che avrebbe troppi problemi a farlo.
Ritratto di Giuliopedrali
28 ottobre 2020 - 15:14
Bezos? e Geely per esempio? Cioè faccio l'esempio di Geely perchè Geely ha davvero il 10 % di Mercedes perchè voleva e poteva comprare il 100% di Mercedes ma lo stato tedesco ha detto no...
Ritratto di alex_rm
28 ottobre 2020 - 16:49
Hanno fatto benissimo a dire no al nuovo colonialismo devastante cinese,le imprese strategiche devono restare nazionali.in Italia stanno vendendo tutto già nel settore alimentare,della moda e anche industriale con il risultato che i debiti restano in Italia e i profitti(e la ricchezza vanno all estero impoverendo la nazione)
Ritratto di Giuliopedrali
28 ottobre 2020 - 19:03
Si politicamente ed economicamente può essere, però i cinesi sembra abbiano la bacchetta magica quando acquisiscono qualcosa, mentre anche questi marchi da quando erano di Ford ad altro di europeo o americano soffrono sempre tanto.
Ritratto di Alfiere
29 ottobre 2020 - 09:35
1
Non era facilissimo t1rare in ballo i cinesi ma ci sei riuscito
Ritratto di Giuliopedrali
29 ottobre 2020 - 17:34
Alfiere sai solo si parlava che Mercedes si sta per comprare la microscopica Aston Martin, appunto Geely si stava per comprare anzi si era già comprata l'intera Mercedes-Benz, infatti ora ha il 105 più Smart.
Ritratto di Co-Bra
29 ottobre 2020 - 12:08
Bezos, non Amazon. Il confronto tra il capitale di un privato e quello di una multinazionale non ha senso...
Ritratto di 82BOB
28 ottobre 2020 - 13:13
2
Dopotutto le sinergie c'erano da un po'... basta non facciano come Ford, aumentando i numeri ma riducendo l'esclusività!
Pagine