NEWS

Dacia Sandero Extra e Duster Air: due serie speciali

25 settembre 2014

La Sandero Extra mette sul piatto un equipaggiamento ricco e una livrea giocata sui toni scuri: arriverà anche in Italia.

Dacia Sandero Extra e Duster Air: due serie speciali
SOLO UNA DA NOI - Si chiamano Dacia Sandero Extra e Dacia Duster Air le due versioni speciali che la Dacia esporrà al Salone di Parigi: solo la prima arriverà in Italia. La Sandero Extra punta sul contrasto tra il grigio scuro della carrozzeria e alcuni particolari in nero lucido (specchietti e montanti centrali: la casa franco-rumena chiama il colore Nero Nacrè); i cerchi in lega sono da 15” di disegno specifico, e non manca un badge dedicato.
 
 
DOTAZIONE RICCA - L'allestimento su cui nasce la Dacia Sandero Extra (nelle foto qui sopra) è il Lauréate, il più ricco disponibile: la versione speciale aggiunge finiture Nacrè su volante, portiere e modanature interne. Di serie è previsto il sistema multimediale Media Nav con schermo da 7 pollici e navigatore; il “clima” è manuale, mentre il cruise control si paga a parte. Ben cinque i motori disponibili: tra i benzina, il più piccolo è il 3 cilindri 0.9 TCe da 90 CV, mentre il 1.2 litri da 75 è disponibile anche come bi-fuel a Gpl. Tra i diesel, l'accoppiata è tra il 75 e il 95 CV del 1.5 dCI; da noi, tuttavia, arriverà solo la versione meno potente.
 
 
SPECIAL DUSTER - La Dacia Duster Air (qui sopra), invece, non avrà un futuro italiano: come suggerisce il nome, è ispirata al mondo dell’aviazione, presente con alcuni adesivi che lo richiamano; un altro elemento distintivo è la colorazione dei retrovisori in giallo. Lo stesso motivo giallo è presente in abitacolo, insieme ad altri richiami quali gli altimetri stilizzati presenti su sedili e volante. Quattro i motori previsti: oltre al 1.6 aspirato da 105 CV (disponibile con trazione anteriore o integrale) c'è il 1.2 TCE da 125 CV (solo anteriore); a gasolio vi sono i 1.5 dCi da 90 o 110 CV.
Dacia Sandero
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
52
55
69
53
70
VOTO MEDIO
2,9
2.88629
299


Aggiungi un commento
Ritratto di ilpongo
25 settembre 2014 - 15:49
5
Spesso il mercato propone soggetti che vi entrano in punta di piedi per poi pian piano attestarsi ai livelli degli altri concorrenti. La Dacia mi pare sis stia muovendo in tal senso. Ora, listini alla mano, occorrerà vedere se rimarrà la convenienza... Perchè viene da se che ci acquista una Sandero di certo non si aspetta il clima bizona, magari la ruota di scorta, mentre per il Duster, sebbene sia discretamente visibile in giro, dal prezzo d'ingresso pubblicizzato, già prima si "rischiavano" i 20mila. Ok, anche aggiornato non sarà mai in lotta con X5 e Q7, ma tra una sua versione top ed un X o Q 3non sò se ifranco rumeni la vincerebbero
Ritratto di M93
25 settembre 2014 - 16:55
Dotazione sicuramente più completa per la Sandero, l'unica che arriverà da noi: finalmente hanno inserito il montante B nero: la linea laterale risulta meno pesante e l'estetica ci guadagna non poco.
Ritratto di katanè
25 settembre 2014 - 17:51
Carina la Sandero Extra... la Duster colpisce3 per i colori dei badge troppo sgargianti!!! :-) Brava Dacia! :-)
Ritratto di gilrabbit
26 settembre 2014 - 05:52
Spesso critichiamo Fiat dicendo chela Punto bal bla è vecchia bla bla costa tanto e così via e poi magnifichiamo una nuova auto che altri non è che il riciclo delle vecchie meccaniche Clio che è fuori produzione da tempo. Addirittura all'interno del Duster ci sono i pulsanti delle Scenic del 2000. Poi perchè importare solo il diesel da 75 cv e non il 90? Che politiche sono queste? Allora mi tengo la Punto oramai vecchia, si fa per dire, di 7/8 anni venduta alla stesso prezzo di queste Dacia riciclate e almeno la Punto è anche più bella ed elegante.
Ritratto di djs
27 settembre 2014 - 15:19
mi sa che è lei quello rimasto al 2000
Ritratto di gilrabbit
26 settembre 2014 - 05:55
Conoscete un romeno in Italia che gira con la Dacia? Nessuno e allora perchè se non se la comprano loro dobbiamo comprarla noi?
Ritratto di T.air Punto
26 settembre 2014 - 14:36
Non posso che essere d'accordo con ciò che dici riguardo alla Punto. Grazie (o a causa) alla enorme disponibilità di auto Fiat in pronta consegna ho pagato la mia 10.000 € ipt inclusa anziché 17.300 (twinair tetto skydome colore rosso extraserie, fendinebbia ecc. Ho dovuto solo aggiungere dopo i cerchi di 17 (abarth) perché gli originali da 15 stonavano). A quel prezzo (ipt inclusa) potevo prendere una sandero laureate 1.2 aspirata, che più della mia ha solo le 5 porte ma lascia trasparire l'anzianità del progetto da più di un dettaglio ad esempio la serratura per aprire il baule sul portellone stile anni 90. Insomma secondo me in italia non convengono le dacia, considerando anche il prezzo più alto rispetto ai listini romeni. Per quanto riguarda il tuo secondo commento, in realtà in Romania ė pieno di Dacia, ma basta andare in Moldova o Ucraina per vederle scomparire (addirittura in Ucraina e in Russia la Duster si chiama Renault perché il marchio Dacia ė considerato indecente). Sono stato molte volte in est europa perché la mia ragazza ė di li, e la gwnte predilige grosse auto tedesche blasonate e super chilometrate! Le Fiat e le francesi praticamente non esistono. Mi riferisco a Moldavia e Ucraina, discorso diverso per la Romania dove, come dicevo prima, le macchine nuove sono in maggioranza Dacia e ci sono anche un buon nimero di Fiat e francesi, tipo la Fiat Linea o la Renault Symbol.
Ritratto di djs
27 settembre 2014 - 15:21
dia una occhiata ai dati vendita....
Ritratto di gilrabbit
28 settembre 2014 - 18:25
ha dati di vendita esaltaltanti ma produce "cessi". Posso capire che esistano posti sulla faccia della terra dove una qualsiasi cosa che ha un sedile e 4 ruote va bene come mezzo di trasporto ma noi italiani in campo automobilstico siamo un paese evoluto che ha insito nel dna la storia dell'auto. I più grandi designer di auto sono nati e cresciuti da noi e siamo stati da sempre punto di paragone per stile ed idee. Ora che questo popolo attanagliato dalla crisi ceda a condividere i propri gusti con popoli che fino a ieri giravano in Trabant è secondo il mio modesto parere vergognoso e comunque meglio a piedi che trovarsi ad un semaforo seduto dentro simili schifezze stilistiche. Quando gli italiani emigravano in germania erano orgogliosi di girare per le autobhann tedesche con Alfa romeo spesso di colore rosso ma io oggi di romeni che girano per Roma orgogliosamente in Dacia non ne conosco nessuno.
Ritratto di djs
28 settembre 2014 - 22:18
Discorso ridicolo....non è certo l'auto che si guida che rende una persona migliore di un'altra...e sicuramente se si parla di estetica la stepway non tema confronti tra le utilitarie Ma facilmente lei ha avuto una sola esperienza ,tra l'altro datata,e ogni volta riscrive le stesse cose...prima di criticare tutto ciò che non le piace per principi o preconcetti ,provi a toccare con mano...guardi le vendite in Francia e Spagna, e in tutta Europa ...poi delle due dovete decidere se non é vero che le dacia sono a buon prezzo o se vengono comprate per colpa della crisi, perciò sono convenienti...buons serata
Pagine