NEWS

DS: da maggio fuori produzione le DS4 e DS5?

21 marzo 2018

Secondo indiscrezioni, il costruttore francese potrebbe interrompere a maggio la produzione delle due berline, che non verranno sostituite.

DS: da maggio fuori produzione le DS4 e DS5?

PUNTA SULLE CROSSOVER - Il marchio di lusso della PSA, la DS, avrebbe deciso di fermare la produzione delle berline DS4 (nella foto) e DS5 a partire da maggio 2018. Lo scrive il sito internet francese Caradisiac, che fa rientrare questa decisione nella strategia di rilancio del costruttore francese, basata sull’arrivo di nuovi modelli più curati e raffinati rispetto a quelli della precedente generazione. Le DS4 e DS5 appartengono infatti al vecchio corso della DS, che è diventata un marchio indipendente nel 2014 dopo tre anni sotto le “insegne” della Citroën: dal 2011 al 2014 le DS4 e DS5 si sono chiamate infatti Citroën DS4 e Citroën DS5. Le vendite della DS in Europa però non sono mai decollate e così l’azienda ha deciso di puntare sulle crossover, un genere di auto più di tendenza rispetto alle berline. Quest’anno è arrivata la suv media DS7 Crossback e a breve sarà presentata la la DS3 Crossback, una crossover lunga circa 420 cm e diretta rivale dell’Audi Q2, che sarà il secondo modello fra quelli programmati fino al 2025: secondo il costruttore, fino a quella data verrà lanciata una nuova automobile l’anno. Non è chiaro al momento fino a quando resterà a listino l’attuale DS3.

DS 4
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
24
20
55
51
61
VOTO MEDIO
2,5
2.50237
211
Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
21 marzo 2018 - 20:15
Un'altra generazione in effetti e non delle più felici, progettate male direi visto che per dare un piglio dinamico alla vettura hanno irrigidito l'assetto a tal punto da risultare scomoda, un paradosso per una vettura di origine Citroen oltre al cambio manuale dalla manovrabilità giusto passabile rispetto le rivali e altri problemi di ingegnerizzazione come i vetri posteriori fissi! Un plauso comunque per aver dedicato una carrozzeria e degli interni una lineup che difatti è diventata un marchio a se stante e imho ben riuscita, in particolare per la DS5 davvero fuori gli schemi ma non è bastato. La DS7 invece nasce appositamente con questo marchio, più razionale e teutonica certamente, almeno come impostazione, ma ben fatta e non priva di carattere.
Ritratto di AMG
21 marzo 2018 - 20:47
DS4 una ridicola e imbarazzante cosa con le ruote.... Non ha motivo di esistere l'ho sempre sostenuto, ambizioni assurde per un'utilitaria mal fatta e sgradevole... MA è la mia opinione ovvio, è personale... Comunque se la tolgono così prematuramente dal mercato un motivo ci sarà: la gente non è completamente pazza! Ok, lasciando perdere il sarcasmo; la DS5 magari un poco mi spiace ma per la DS4 prima se ne andrà meglio è, sia per le persone che per la stessa DS. Se spera, prima o poi, di sfondare-
Ritratto di otttoz
21 marzo 2018 - 21:21
tutte le case vorrebbero clienti danarosi ma i ricchi sono più ricchi ed i poveri più poveri:arricchite i poveri e venderete i marchi premium!
Ritratto di MaurizioSbrana
21 marzo 2018 - 22:01
1
Mi dispiace ma sono contento. Mi è sempre piaciuta la ds5, magari cosi il valore dell’usato cala e se ne trovano ad una cifra ragionevole...
Ritratto di Fr4ncesco
21 marzo 2018 - 22:39
A trovarne, a meno che non si è disposti a spostarsi parecchio e/o accontentarsi di ciò che si trova.
Ritratto di Altruism
26 marzo 2018 - 18:01
Ho acquistato una DS5 del 2013,bianco perla,stupenda! Andavo in concessionaria una volta a settimana,dopo 6 mesi di lunga attesa ad aspettare che arrivasse una DS5,Arrivò! La presi al volo,esattamente un anno fa. Ora ha perso 5-6 mila euro di valore..purtroppo..
Ritratto di bridge
21 marzo 2018 - 22:39
1
Con l'aggiornamento di qualche anno fa la DS5 ha perso personalità e la DS4 pare un'auto cinese (per il design della mascherina anteriore). Preferisco il nuovo corso in stile Audi/Lexus della nuova DS7 Crossback. Se un prodotto non funziona è meglio sopprimerlo e non tenerlo tanti anni in produzione fino alla nausea rendendo l'immagine dell'azienda obsoleta e poco flessibile. Ben venga il nuovo corso DS.
Ritratto di Moreno1999
21 marzo 2018 - 23:15
4
La DS5 pre restyling era bellissima, la DS4 non se l’è mai ca gata nessuno per via di soluzioni estremamente infelici. Meglio così: non credo nel marchio DS
Ritratto di FiestaLory
22 marzo 2018 - 08:52
Citroën aveva intrapreso davvero una direzione interessante qualche anno fa, ma poi ha iniziato a pasticciare in modo incredibile. Ds, che doveva essere un versante della gamma che per confort, finiture e, soprattutto, stile innovativo, rievocava la Dea, è ora un raffazzonato marchio produttore di crossover e suv (!)senza identità, con un design sovraccarico di stilemi presi un po' qua e là. Dopo anni di concept stupendi, hanno preso il peggio giusto per rovinare la ds4 e la (stupenda quando era uscita, pareva un'astronave) ds5. E Cactus? Doveva essere una linea all'interno della gamma votata a originalità e versatilità; ora quelle linee le ha prese tutta la gamma, e la banalizzata c4 cactus verrà cannibalizzata da c3 aircross. Peugeot mi pare abbia le idee ben più chiare. E Opel non la vedo bene.
Ritratto di FiestaLory
22 marzo 2018 - 11:53
Salvo solo gli interni stupendi della ds7, davvero sprecati in un anonimo suv. Mi rammarico anche per ds3, una delle migliori b degli ultimi anni, affinata col primo restyling (fari stupendi) e deturpata con l'ultimo.
Pagine