NEWS

DS 3: per lei un nuovo volto

20 gennaio 2016

Una nuova mascherina e qualche ritocco per la DS 3: per sottolineare il distacco dalla Citroën, e la creazione di un marchio autonomo all'interno del gruppo PSA.

DS 3: per lei un nuovo volto
NUOVA MASCHERINA - Lunga (più di 60 anni) la storia del logo e della filosofia DS: ve ne parliamo in dettaglio qui. A tenere banco, oggi, sono però i nuovi modelli del marchio di lusso del gruppo PSA, nato nel 2014: tre vetture, tutte basate sulle precedenti Citroën DS presentate tra il 2009 e il 2011. Con la creazione e con la “dichiarazione d’indipendenza” del nuovo marchio è stato avviato un rinnovamento dell'intera gamma, che parte dall'introduzione di una nuova (e più lussuosa) mascherina dall’ampio contorno cromato: lo scorso anno l’aggiornamento ha toccato i modelli più grandi, la DS 5 e la DS 4. Di quest'ultimo modello, in particolare, è stata introdotta anche una nuova versione rialzata, la DS 4 Crossback. 
 
CAMBIA ANCHE DENTRO - Ora il maquillage viene esteso alla più piccola della gamma, la DS 3: anche per lei, nuova mascherina (con il logo della casa che, come nelle altre, prende il posto del precedente “double chevron” della Citroën), nuovi cerchi in lega e le "DS Wings" (le “ali” DS) cromate, orizzontali, al di sotto delle luci Led Vision. Grazie al frontale, ridisegnato, la vettura si presenta più filante. Dentro, c'è il touchscreen da 7” posto al centro della plancia. L’infotainment, sotto la sigla di MirrorScreen, riunisce Apple CarPlay e MirrorLink. Sul fronte della sicurezza attiva e degli aiuti alla guida, la vettura è dotata dell'Active City Brake, il sistema di frenata d’emergenza attivo sino a una velocità di 30 km/h. Particolare attenzione è stata posta alle possibilità di personalizzazione, con 78 combinazioni cromatiche possibili e la possibilità di scegliere tra una decina di kit di adesivi applicabili al tetto. Sempre disponibile anche in versione Cabrio, la DS 3 offre otto motori: cinque a benzina (due THP a quattro cilindri, tre PureTech a tre) e tre BlueHDI a gasolio. I cambi? Manuale, robotizzato e automatico a convertitore di coppia. Debutta, infine, la versione Performance da 208 CV, riconoscibile per i cerchi diamantati neri, il doppio scarico, le pinze dei freni verniciate di nero, i sedili sportivi in pelle e Alcantara.
 
 
QUALI STRATEGIE - Abbandonando il double chevron della Citroën, anche questo modello diviene, a pieno titolo, un esponente della “famiglia” DS. Il brand punterà molto su concessionarie specifiche per il marchio, le cui accoglienti sedi, sparse in diversi paesi (in Italia, a Milano) saranno chiamate a riproporre il concetto di lusso “alla francese” che caratterizza le vetture: personalità forte, attenzione ai particolari e lavorazioni raffinate. Punti vendita curati e personalizzati per fornire un’esperienza di acquisto diversa da quella tipica di un marchio generalista. L'obiettivo è seguire la orme del successo della DS nata 60 anni fa, e di affascinare il pubblico con le medesime caratteristiche: look accattivante, linee distintive ed elevata tecnologia.

 

DS 3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
43
33
35
20
26
VOTO MEDIO
3,3
3.299365
157


Aggiungi un commento
Ritratto di Mattia Bertero
20 gennaio 2016 - 11:41
3
DS3. Sempre bella ma preferisco la versione pre-restyling, il muso ha perso un po' di personalità.
Ritratto di Ricar
20 gennaio 2016 - 15:40
Concordo
Ritratto di faustopeano94
20 gennaio 2016 - 11:58
Bellissima! Io poi ho sempre sognato una cabrio sfiziosa come la DS3 Cabrio, chissà... Credo però che siano troppo ambiziosi e non risciuranno ad entrare nel giro che conta: A1 e Mini dominano dal lato maschile e 500 e Ypsilon dal lato femminile, non ce ne per nessun altro. La DS3 farà la fine dell'Opel Adam...Già dimenticata da tutti!
Ritratto di marcoluga
20 gennaio 2016 - 12:49
Non mi pare che questa DS3 possa essere paragonata alla Y, che forse in Italia qualche estimatore ancora può averlo, ma fuori è inesistente.
Ritratto di AMG
20 gennaio 2016 - 19:36
E a me non pare nemmeno che l'A1 o la Mini possano essere paragonate con la Ypsilon o la 500
Ritratto di onlyroma
21 gennaio 2016 - 08:06
Come categoria forse hai ragione. Non so se siano paragonabili. Ma l'A1 vince a mani basse la classifica delle auto meno belle del pianeta. gusti personali naturalmente. La mini Ha un suo perchè,la Ds1 è almeno particolare,la Ypsilon è carina se avesse i passaruota meno alti rispetto alle ruote. La 500 mi sembra la più bella in tutto.
Ritratto di mirko.10
21 gennaio 2016 - 14:42
2
no dai, la a1 la piu' brutta del pianeta? la hot wheels delle audi che si puo' persino guidare....mi stavo esprimendo su larga scelta tra i modelli mini, ma sono veramente confuso, credo di rimanere con la tua affermazione.
Ritratto di P206xs
20 gennaio 2016 - 12:05
A me piace moltissimo la DS3 ma con questo aggiornamento secondo me ha perso personalità .....peccato ..DS sforna concept stupendi ....(vedi ds9 - Divine - il suv...ecc...) ma che poi non vedono mai la luce!!
Ritratto di manuel1975
20 gennaio 2016 - 12:17
bella ma se la fanno a 5 porte è meglio
Ritratto di ROSSIFUMI
20 gennaio 2016 - 12:36
Perderebbe tutto il suo fascino.
Pagine