NEWS

FCA: vicino l’accordo negli Usa per le emissioni

10 gennaio 2019

Il costruttore dovrebbe pagare 663 milioni di dollari fra multe e compensazioni ai clienti.

FCA: vicino l’accordo negli Usa per le emissioni

AL CENTRO C'È UN SOFTWARE - Sembra vicina a concludersi la vicenda che riguarda 104.000 automobili diesel vendute dalla FCA negli Stati Uniti, che secondo l'ente per la protezione ambientale degli Stati Uniti (l’Epa) sarebbero dotate di un software installato nel motore 3.0 per avere emissioni di ossido d’azoto NOx non conformi a quelle omologate, in violazione della legge. Stando a quanto riferisce l’agenzia di stampa Associated Press, che ha ottenuto le informazioni da una persona coinvolta nelle trattative, il costruttore italo-americano avrebbe trovato un accordo per pagare 663 milioni di dollari fra multe alle autorità e compensazioni ai clienti, in modo da far terminare il caso senza arrivare alle aule di tribunale.

2800 DOLLARI A CLIENTE - La FCA avrebbe accettato di pagare 311 milioni di dollari al Governo federale e alle autorità californiane, oltre a 72 milioni per far terminare i procedimenti giudiziari in corso nei singoli stati americani e 280 milioni ai proprietari delle automobili coinvolte, che potrebbero ricevere circa 2.800 dollari a testa. Il software sarebbe stato installato sui modelli Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram 1500 dotati del motore 3.0 diesel e venduti negli Stati Uniti negli anni 2014, 2015 e 2016. L’Epa ha accusato il costruttore di non avere dichiarato la presenza di tale software, come previsto dalla legge, che obbliga i costruttori a comunicare alle autorità tutti i software di gestione presenti nel motore, anche quelli che entrano in funzione quando il motore raggiunge una determinata temperatura per trattenere le emissioni inquinanti, come nel caso del 3.0.



Aggiungi un commento
Ritratto di schizzo650
10 gennaio 2019 - 11:35
Qualcuno sosteneva che i motori a gasolio sono puliti, si in solo certe condizioni a patto che non si analizzi quelle che esce dal tubo di scarico,fatta questa premessa vorrei sapere chi compra un trattore per girare in città, una marea di meglio non esprimersi.... poi il continuo aumento delle dimensioni del Suv Sav Trav Bus, per favore non c'è posto in città, dove li mettete questi furgoni e poi aumenta la CO2 ci credo aumentano i trattori.....
Ritratto di Magnificus
10 gennaio 2019 - 12:00
Ma non avevano detto che non avevano cip tarocchi i loro motori? Ora si patteggia pagando oltre 600 milioni..mah
Ritratto di napolmen4
10 gennaio 2019 - 12:48
Mica erano tarocchi...solo non dichiarato!! Non e' VW...
Ritratto di Ivan1986
10 gennaio 2019 - 13:48
la Fiat è unica casa auto automobilistica che fa pagare l eco tassa su quasi tutta la gamma di auto prodotte anche in versione natural-power . Lo scandalo vw nasce per il numero di immatricolazioni poi per l'ambiente
Ritratto di domi2204
10 gennaio 2019 - 16:55
Nessun diesel paga l'ecotassa, nemmeno quelli fiat, informarsi prima di sparar caxxxxe
Ritratto di Leonal1980
11 gennaio 2019 - 00:32
3
Peró la paga il doblò ... da ridere
Ritratto di Leonal1980
11 gennaio 2019 - 00:38
3
Ah dimenticavo anche la qubo a metano... li be vhe ridiamo! Motori vecchi e sporchi. Come si fa a prendere un diesel 95cv e pagare la tassa... VW avrà un passato malandato causa i suoi ex dirigenti, ma almeno fa dei diesel con emissioni paro al benzina, e appena avrà il diesel ibrido farà legna sul mercato
Ritratto di Magnificus
10 gennaio 2019 - 15:07
Secondo te accettano di pagare tutti quei milioni perché si sono “dimenticati “di dichiarare un software “legale” ?
Ritratto di VEIIDS
10 gennaio 2019 - 15:38
663 milioni contro 25 miliardi di VAG. Gli avvocati di FCA evidentemente lavorano meglio.
Ritratto di Mbutu
10 gennaio 2019 - 16:21
Ennemsima dimostrazione che i diesel non hanno ne speranza ne futuro.
Pagine