NEWS

Fiat 500 e Panda: arrivano le ibride leggere

Pubblicato 08 gennaio 2020

Fiat 500 e Panda Hybrid dispongono di un sistema ibrido leggero, nel quale il motore elettrico è abbinato all’inedito 1.0 a tre cilindri a benzina.

Fiat 500 e Panda: arrivano le ibride leggere

TANTI VANTAGGI - In attesa di vederle nelle concessionarie, dove arriveranno a febbraio 2020 con prezzi promozionali da 10.900 euro, sono ordinabili dal 10 gennaio le nuove Fiat 500 Hybrid e Fiat Panda Hybrid, dotate di un sistema ibrido leggero (o mild hybrid) per il contenimento di consumi ed emissioni: rispetto a quelle con il 1.2 a benzina da 69 CV, la casa torinese dichiara una riduzione del 30%. Le Fiat 500 Hybrid e Panda Hybrid non si muovono con la sola trazione elettrica, ma godono degli stessi vantaggi fiscali delle auto ibride e ibride plug-in, come la sosta gratuita nei parcheggi a pagamento e il permesso di circolare durante i blocchi del traffico (solo nei Comuni che lo prevedono). 

UNA SPINTA IN PIÙ - Il sistema mild hybrid è costituito dal moto-generatore elettrico (BSG, Belt Starter Generator) collegato al motore termico con una cinghia e integrato alla rete elettrica a 12 Volt. Il motore elettrico funziona da generatore nei rallentamenti e recupera l’energia che altrimenti verrebbe dispersa, alimentando la batteria agli ioni di litio da 11 ampere-ora (pari a circa 0,13 kWh) . Il motore elettrico fornisce 3,6 kW (cioè 5 CV) nelle accelerazioni e riavvia il motore termico dopo il suo spegnimento automatico mentre l’auto rallenta: al di sotto dei 30 km/h, con la marcia in folle (un indicatore nel cruscotto suggerisce quando farlo), il motore a benzina si spegne e le Fiat 500 e Panda Hybrid “veleggiano” sfruttando l’abbrivio.  

CAMBIO A 6 MARCE - Il motore termico è un nuovo tre cilindri senza turbo, con due valvole per cilindro, 999 cm3 di cilindrata, 70 CV a 6.000 giri e 92 Nm di coppia a 3.500 giri. Ad esso si abbina un nuovo cambio manuale a 6 marce. Il motore e il cambio sono alloggiati 4,5 cm più in basso rispetto alle altre Fiat 500 e Panda: ne guadagnano maneggevolezza e reattività, perché il baricentro delle citycar è più vicino al suolo.

SEDILI ECOLOGICI - Le Fiat 500 Hybrid e Fiat Panda Hybrid saranno disponibili inizialmente nella versione Launch Edition, che si distingue per i sedili rivestiti in tessuto ottenuto da plastica riciclata: il 10% è di origine marina, il 90% terrestre. Stipulando un finanziamento, inoltre, la Fiat si impegna a piantare un albero per ogni Hybrid venduta, a conferma della natura più ecologica di questi modelli.

Fiat Panda
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
278
160
111
106
146
VOTO MEDIO
3,4
3.397005
801


Aggiungi un commento
Ritratto di IloveDR
8 gennaio 2020 - 19:26
4
Habemus Papam...
Ritratto di Jumputer
9 gennaio 2020 - 06:11
Se ho capito bene.. In rilascio , si accende una spia sul cruscotto, metto in folle quindi veleggio e risparmio . Chi lo farà mai? Provate a spiegarlo alla moglie . "Ricordati di mettere in folle" Chi guida così? .. Sistema chiaramente economico e valido solo per i cicli di omologazione . Ma sono tutti così i micro-ibridi o i mild-hybrid con il cambio manuale? Su questi mild/micro , rallento, scalo, aspetto la spia, metto in folle, rimetto la marcia, quale marcia ? ogni volta "frizione"... pensateci.. voi riuscirete a guidare così? Pensavo qualcosa di più furbo..... spero di sbagliarmi e di aver capito male altrimenti è veramente un accrocchio praticamente inutile che porterà solo ad un aumento del TCO delle auto che lo montano. Mettiamoci,7 o 10 anni di garanzia (come fanno altri compresa la batteria) e allora potrei anche pensare ad una certa affidabilità ma a prima vista (motorino, cinghia, tendicinghie, pulegge ) bohhhh Costa poco e c'è il motivo. Alla prima rottura verrà disabilitato dalle officine perchè avrà dei costi di riparazione assurdi...
Ritratto di remor
9 gennaio 2020 - 07:12
L'affidabilità è giusto avere remore come per ogni novità, in molti conoscenti hanno scansato auto con cambi automatici o sospensioni adattive per analoghi motivi. C'è chi si sente di "azzardare" e chi no. Sulla guidabilità invece non penso sarà niente di eccezionale da imparare ed adattarsi in tutte quelle situazioni in cui la centralina laddove rileva che per un tot tempo il motore sta facendo da (leggero?) freno inerziale ti consiglia tramite spia di togliere la marcia (presumo che basterà tenere giù la frizione piuttosto che proprio togliere la marcia); dove la spia dovrebbe essere oltretutto un di più perché a orecchio i più capiscono a che regime tenere il motore e quindi che marcia avere o togliere; in verità anzi già dal tipo di situazione/percorso che si sta affrontando (inserirsi in una rotonda, svoltare stretto, accodarsi a un semaforo) chiunque è alla guida dovrebbe essere in grado di sapere come arrivarci in termini di marcia più o meno inserita, per lo meno se quella è la macchina che si usa abitualmente. Poi ovvio che di casi di persone che si girano l'intera città con la sola seconda marcia ce ne sono: il brivido della zona rossa del contagiri, magari...
Ritratto di Pac80
9 gennaio 2020 - 08:40
in realtà a quanto capisco è solo una specie di start and stop "esteso", se metti a folle mentre stai frenando l'auto si spegne qualche secondo prima e la batteria alimenta servofreno e tutto il resto. va bene giusto se vedi un rosso davanti a te e sai che poi ti arresterai, farlo durante la marcia normale diventa una gran confusione. Comunque il ministero ha appena diviso il mild hybrid dal full hybrid quindi queste due auto (anche a causa dei volumi di vendita) porranno giustamente fine alla sovrapposizione ibrido full / ibrido leggero quando si parla di agevolazioni.
Ritratto di Andre_a
9 gennaio 2020 - 10:44
5
@Jumputer: anche secondo me é un sistema inutilmente macchinoso, non lo userá nessuno e lo vedo meglio su un cambio automatico, ma per favore la smettiamo con questa mentalitá da anni '30? Magari a tua moglie glie lo devi spiegare, ma fidati che le altre ci arrivano benissimo anche da sole.
Ritratto di Flavio8484
9 gennaio 2020 - 11:31
No no fidati....non lo capirebbe mai..almeno la mia!
Ritratto di Andre_a
9 gennaio 2020 - 13:37
5
Non é questione di fiducia, una moglie ce l'ho anch'io, ma non é rintronata.
Ritratto di Flavio8484
9 gennaio 2020 - 16:35
Ti invidio....
Ritratto di Jumputer
12 gennaio 2020 - 23:12
@Andre_a . Hai ragione e chiedo scusa ha tutte le signore.
Ritratto di trap
9 gennaio 2020 - 12:59
Chiaramente non tutti lo farebbero ma uno come me sì,mentre L casalinga di Voghera potrebbe abituarsi a farlo. Quale marcia reinserire dopo il veleggio è semplice:in base alla velocità. Riguardo il TCO, potresti aver ragione ma potresti anche sbagliarti: questa soluzione mild-hybrid è piuttosto semplice e non dovrebbe costare molto... Secondo me non oltre 1000€
Pagine