NEWS

Fiat: il "vero" rilancio parte dal 2012

25 gennaio 2011

Dopo l'arrivo della crossover Freemont, nel 2012 sarà la volta della nuova Panda e di un'inedita monovolume. E dal 2013 anche delle nuove Punto, Bravo e una piccola citycar.

SI VOLTA PAGINA - Lasciatasi alle spalle un anno pesante come il 2010, che ha visto ridursi le vendite in Italia e in Europa, alla Fiat guardano fiduciosi al futuro. Il 2011 dovrebbe essere un anno ancora interlocutorio, sia per la lenta ripresa dalla crisi economica, sia per una gamma modelli che verrà ridimensionata per il “pensionamento”  di Croma, Multipla, Ulysse, Seicento e Punto Classic, ma il 2012 sarà l'anno del rilancio. Ad annunciarlo è Andrea Formica (nella foto in alto), amministratore delegato di Fiat Automobiles e responsabile delle vendite di tutti i marchi del gruppo torinese, attraverso un'intervista al quotidiano la Repubblica.

Fiat freemont
La crossover Freemont: sarà presentata ufficialmente al Salone di Ginevra di marzo.


PANDA E MONOVOLUME NEL 2012 - Nel 2011 l'unica novità targata Fiat sarà la nuova crossover Freemont che, come ribadisce Formica "ci consentirà di competere anche in un settore, per altro in grande crescita, dove eravamo assenti". La svolta dovrebbe avvenire nel 2012: Andrea Formica conferma che il prossimo anno arriverà sul mercato la nuova generazione della Panda (qui per saperne di più) e l'inedita monovolume conosciuta con la sigla di progetto L0. Incalzato dal gionalista de la Repubblica sulla L0 Formica afferma: "Nel futuro non è escluso un ritorno della Multipla. O almeno a un concetto del genere. Nel 2012 arriverà un modello che al momento si chiama L0 che potrebbe anche rappresentare un'evoluzione molto moderna di quella tipologia di prodotto".

fiat_panda_render_2011_01_mod_.jpg
La nostra ricostruzione grafica della prossima Fiat Panda attesa sul mercato nel 2012.


PUNTO E BRAVO NEL 2013
- Confermato dall'ad di Fiat Automobiles l'arrivo delle eredi della Punto, della Bravo e di una inedita una citycar, un modello più piccolo della Panda del quale si parla da molto tempo come concorrente della Toyota iQ. A proposito dell'erede della Bravo, Formica, lascia intendere che non sarà un veicolo tradizionale, come già aveva anticipato Sergio Marchionne (qui per saperne di più): "Dobbiamo pensare anche ad uscire da queste divisioni tradizionali dei veicoli. Esistono infatti dei trend globali che trascendono queste caratteristiche. Il downsizing, per esempio, sta cambiando la segmentazione tradizionale. Così come le forme. Basti pensare al successo della Qashqai di Nissan che non appartiene a nessun segmento e che è stata capace di attrarre clienti di ogni genere e con esigenze diverse".



Aggiungi un commento
Ritratto di Gianfranco84
25 gennaio 2011 - 18:32
Concordo con"ItaliAuto",Fiat è una grande azienda automobilistica,sicuramente i nuovi modelli avranno molto successo,auguro a Fiat di avere successo a livello internazionale grazie alla nuova alleanza con Chrysler e al rafforzameto delle vendite in Brasile"Il Brasile è il mercato più importante per Fiat",come la Cina è il mercato più importante per Volkswagen,ora grazie all'alleanza con Chrysler,Fiat si potrà espandere anche nel nord America"Stati Uniti e Canada",non dimentichiamo che se Fiat ha successo è anche un'opportunita per l'Italia intera"nuovi posti di lavoro,rafforzamento del PIL italiano",visto che la Fiat è un'azienda italiana.ottimo Fiat.
Ritratto di audi94
25 gennaio 2011 - 18:32
1
se va bhe... se s'aspetta ancora un po il rilancio lo si fa nella prossima era glaciale...
Ritratto di Gianfranco84
25 gennaio 2011 - 19:17
Non ti rispondo perchè mi stai simpatico,lasciamo fare alla Fiat e vediamo i risulatai,ciao.
Ritratto di gg76
25 gennaio 2011 - 18:49
sinceramente non capisco come si fa a dire che dara' rilancio in italia (rafforzamento pil..nuovi posti di lavoro..ecc ecc.. !!) se non viene prodotta in ITALIA!!!! (anziche' produrre in brasile-messico-russia-serbia-polonia) se come dici il mercato brasiliano e' quello piu' importante x fiat saranno felici gli operai di quel paese che lavorano in fiat brasile.. e non certo gli italiani!! gli italiani per essere felici devono ESPORTARE le proprie vetture .. pertanto di PIL ne riparleremo quando fiat ASSUMERA' nuovi operai e RIAPRIRA' stabilimenti come a Termini Imerese..per produrre prodotti vincenti!
Ritratto di 19miki90
25 gennaio 2011 - 18:52
2
Se non mi sbaglio le auto prodotte in brasile vengono vendute esclusivamente in quel mercato...
Ritratto di gg76
25 gennaio 2011 - 19:00
infatti!! e non capisco come possano beneficiarne gli operai italiani di un prodotto fatto e venduto in brasile.. mah...misteri della fede... (fiat) :D
Ritratto di Gianfranco84
25 gennaio 2011 - 19:15
Mi sembra che le Volkswagen e Audi prodotte in Cina vengano prodotte negli stabilimenti cinesi,mi sembra che il gruppo PSA produca delle auto fatte apposta per la cina come la 206 3 volumi e la C4 3 volumi ovviamente prodotte negli stabilimenti cinesi.Misteri della fede"Volkswagen Audi-Peugeot Citroen :-))
Ritratto di Gianfranco84
25 gennaio 2011 - 19:13
Non vorrei farti l'elenco di tutte le auto tedesche prodotte oltre i confini tedeschi,Fox"Brasile",New Beetle"Messico",Bmw X1,X5,X6"Stati Uniti",etc.,se vuoi ti faccio tutto l'elenco delle auto che tu reputi tedesche o francesi e che invece vengono prodotte fuori i confoni nazionali tedeschi o francesi,vuoi che ti faccia l'elenco??dimmi pure.
Ritratto di gg76
25 gennaio 2011 - 19:46
infatti..non sto dicendo che gli altri marchi non producono all'estero!! anzi...magari venissero a produrre un po' anche in italia!! sto solo cercando di capire come fai a dire che Fiat rilancera' l'economia italiana ed il Pil se le auto vengono prodotte e vendute al'estero!!! solo regole basilari di economia........ quando Fiat iniziera' ad ASSUMERE e non LICENZIARE OPERAI ...APRIRE e non CHIUDERE stabilimenti rendero' grazie a Fiat x il RILANCIO!!
Ritratto di Gianfranco84
26 gennaio 2011 - 09:54
La storia è un po' complessa,hai mai sentito parlare di"FABBRICA ITALIA"?miliardi di Euro di investimenti nel nostro paese da parte di Fiat,le nuove Punto,Bravo,Panda,etc.,previste dal 2012 in poi verranno costruite negli stabilimenti italiani e poi esportate in tutto il mondo"Europa,Stati Uniti,etc."quindi se un'auto è costruita in Italia incrementa il PIL italiano e favorisce l'occupazione e il benessere in generale,nello stabilimeto di"Mirafiori"verranno costruite le future"Alfa Romeo e Jeep"queste verranno esportato in tutto il mondo,"Fiat grazie all'alleanza con Chrysler è diventata internazionale"Chrysler ha aperto a Fiat il mercato del nord America"Canada,Stati Uniti",Fiat ha aperto a Chrysler il mercato brasiliano e sud americano"aregentina,etc.",Fiat e Chrysler sono due grandi aziende"complementari"non sono come il gruppo Volkswagen che è diventato un marchio"cannibalista",hai mai sentito parlare di concorrenza interna da parte di Seat e Skoda a sfavore di mamma Volklswagen?la Volkswagen perde mezzo miliardo di Euro all'anno a causa della concorrenza interna di Seat e Skoda"questo è dovuto ad auto simili come tipologia e anche nel design molte volte sono simili,senza dimenticare le piattaforme e motori identici,ti faccio alcuni esempi di"clonazioni""Skoda Superb/Volkswagen Passat","Seat Leon/Volkswagen Golf/Scirocco/Audi A3","Seat Ibiza/Volkswagen Polo/Skoda Fabia"mi fermo quà l'elenco delle"clonazioni"è lunghissimo.
Pagine