NEWS

In arrivo le Ford Fiesta e Focus ibride leggere

26 marzo 2019

Al Go Further Event del prossimo 2 aprile, la Ford annuncerà il lancio delle versioni EcoBoost Hybrid della Fiesta e della Focus.

In arrivo le Ford Fiesta e Focus ibride leggere

TANTE NOVITÀ - Il prossimo 2 aprile, in occasione del Go Further Event (la rassegna organizzata dalla Ford ad Amsterdam per presentare i propri progetti futuri), la casa dell’Ovale Blu annuncerà alcune importanti novità riguardanti il processo di elettrificazione della gamma Ford destinata ai mercati europei. Come anticipato dalla stessa casa americana, alcune delle più importanti novità riguardano l’introduzione delle versioni benzina EcoBoost Hybrid di Ford Fiesta e Ford Focus (foto qui sopra), che saranno lanciate sul mercato nel 2020

FORD FIESTA E FORD FOCUS - Le nuove Ford Fiesta e Ford Focus EcoBoost Hybrid saranno equipaggiate con un sistema ibrido leggero (Mild-Hybrid), che si basa su un motore-generatore, impiegato in luogo dell’alternatore standard e  collegato al motore termico con una cinghia, che permette il recupero dell’energia in fase di decelerazione e l’accumulo all’interno di una batteria agli ioni di litio da 48 volt, raffreddata ad aria. L’energia immagazzinata dalla batteria sarà utilizzata dal motore elettrico per fornire una spinta addizionale nelle normali condizioni di guida, in fase di accelerazione e per il funzionamento dei componenti elettrici. Il motore elettrico ha lo scopo di rendere l’auto più reattiva, in particolar modo a regimi più bassi. E proprio questa caratteristica ha permesso agli ingegneri Ford di incrementare la potenza del motore 1.0 Ecoboost con l’installazione di un turbocompressore più generoso, senza timore di aumentare il turbo-lag (il ritardo della risposta del motore in fase di accelerazione). La potenza massima raggiunge infatti 155 cavalli e la coppia motrice i 240 Nm: valori notevoli per un tre cilindri 1.0 e che promettono prestazioni brillanti (in particolare nella più piccola Fiesta) con consumi contenuti.

VEICOLI COMMERCIALI - Tra le diverse novità riguardanti l’elettrificazione dei propri modelli, la Ford ha presentato all’inizio del 2019 la nuova Mondeo Hybrid, equipaggiata con un propulsore benzina e un motore elettrico; entro la fine del 2019 è prevista l’introduzione del motore Mild-Hybrid sui veicoli commerciali Ford Transit da 2 tonnellate, Transit Custom e Tourneo Custom da 8 e 9 posti. Come già anticipato all’inizio di quest’anno, tutti i nuovi veicoli lanciati dalla Ford dopo la Focus avranno almeno una variante elettrificata, con propulsori Mild-Hybrid, Hybrid, Plug-In Hybrid o Full Electric.

Ford Focus
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
70
90
44
18
30
VOTO MEDIO
3,6
3.603175
252


Aggiungi un commento
Ritratto di 82BOB
26 marzo 2019 - 20:41
Belle e con alimentazione alternativa! Almeno l'ibrido leggero dovrebbe essere obbligatorio su tutte le vetture a benzina!
Ritratto di otttoz
26 marzo 2019 - 22:10
il Mild-Hybrid è un palliativo, le riviste specializzate dovrebbero mettere a bordo il macchinario analizzatore dei gas di scarico in viaggio ed avrebbero dei dati reali degli inquinanti...il sistema adottato per scoprire la truffa VW!
Ritratto di Rikolas
27 marzo 2019 - 08:41
Il vero "palliativo" è l'elettrico che oltre a inquinare di più crea solo ulteriori disagi, oltre a pesare pesantemente sulle tasche degli automobilisti che nel 90% dei casi non potranno mai permettersela. Chi come te osanna di continuo questa moda (o forse meglio chiamarla utopia) elettrica, dovrebbe parlare meno e fare di più, dimostrando coi FATTI di comprare ADESSO una vettura full-electric, altrimenti sono solo chiacchiere da bar fine a se stesse e ragionamenti campati in aria, e di gente così siamo letteralmente stufi.
Ritratto di ForzaItalia
27 marzo 2019 - 09:08
Fidati che il futuro è elettrico, basta sentire i telegiornali per capirlo.. Fai pure ciao ciao con la manina a quei cassoni termici che ammorbano l aria delle nostre città ciao ciao, ciao ciao
Ritratto di Rikolas
27 marzo 2019 - 09:22
I media possono raccontare quello che vogliono ma la realtà è ben diversa, basta guardarsi un po' in torno per rendersene conto. Quante elettriche vedi in giro? Quanti concessionari ci sono che propongono realmente auto elettriche? Quante colonnine vedi in giro? Quanti realmente sarebbero disposti a spendere cifre folli per l'acquisto di un auto elettrica? Tu stesso che auto possiedi? 20 anni fa gli stessi telegiornali parlavano della "rivoluzione delle videochiamate", uscì appositamente l'UMTS con ingenti investimenti e compagne pubbilcitarie continue, poi finì tutto nel dimenticatoio. L'elettrico caro forzaitalia è una grande cavolata, una moda passeggera che si sta già sgonfiando, tante chiacchiere e pochi fatti concreti. Tieni presente che riviste e rubriche specializzate ne parlano per vendere, è una moda e come tale va inseguita, desiderata, ma non per questo diventa reale. In merito all'aria "ammorbata", ricordo che l'elettrico inquina molto di più, ci sono ormai tantissimi autorevoli studi che indicano la grande difficoltà dello smaltiemnto delle batterie, della produzione di energia elettrica (=petrolio) e infrastrutture che creano più danni ambientali di quelli di oggi. L'elettrico è un utopia fallimentare, lascia passare l'euforia mediatica e vedrai cosa succederà.
Ritratto di ForzaItalia
27 marzo 2019 - 11:16
Le vendite delle elettriche stanno aumentando a vista d'occhio sopratutto ora che c'è UNA TASSA GIUSTA COME L ECOBONUS che aiuta i cittadini civili e moderni ad acquistare auto moderne e pulite, inoltre un sacco di case offrono alternative MILD HYBRID. Solo chi è rimasto indietro coi motori puzzoni destinati a sparire blatera cose non sense. FINALMENTE SI VEDE UN FUTURO PULITO, UN FUTURO ELETTRICO! Un GRAZIE GIGANTE a tesla sopratutto che ha aperto la strada con le sue vetture LEADER DI DESIGN E PIACERE DI GUIDA, con il loro scatto annichiliscono qualunque ferrari! Grazie Elon!
Ritratto di miclab
27 marzo 2019 - 11:53
Io ho una ibrida (auris), ma l'elettrico non è il futuro. Per produrre le batteria si fanno danni ambientali e poi vanno smaltite (solo una piccola parte viene recuperata). Anche la produzione di energia (per le plugin) non è a costo (ambientale) zero. L'ibrdia e l'elettrico è solo un passaggio ad una tecnologia migliore, forse l'idrogeno. A conti fatti credo che l'eltrico inquini un po meno ,per questo mi sono affidato ad un ibrida
Ritratto di ForzaItalia
27 marzo 2019 - 14:47
Di che danni ambientali parli? Hai una fonte (seria) da citarmi? E comunque nell'immediato futuro sarà super green (Y)
Ritratto di MarcoSalerno
27 marzo 2019 - 16:31
Perdonami ma con questo ragionamento avrebbero detto la stessa cosa ad Edison.Quanti lampioni elettrici ci sono?Sono tutte lampade a grasso di Balena!Ma che significa?Ma soprattutto che senso ha se i tumori polmonari sono in aumento,fatemi capire come diamine e`possibile una roba del genere?Il futuro non e`l'elettrico.Vero.Verissimo.Il litio e' inquinante.Ma almeno costruendo infrastrutture nuove per l'idrogeno riposizioniamo la Viabilita`in una direzione virtuosa.Se vogliamo proporre il 3.0 diesel di Bmw nel 2019 ok va benissimo,ma bisogna accettare che te le respiri tu le nanoparticelle in pista.Il vero problema dei diesel e' che i catalizzatori ogni 15000 km ci espongono a pericolosi diossidi.Aggiunti a Termovalorizzatori,a Discariche e a Radioattivita`ambientale e campi elettromagnetici,il cancro diventa un diritto acquisito italiano.Se i diesel fossero pochini capirei,ma i numeri sono molto importanti e quei diossidi finiscono nei polmoni tuoi,di tuo figlio,di tuo nipote..miei.Nn avendo neanche assistenza in Italia,e' morte certa.Noi dobbiamo capire che siamo un Popolo molto povero con una situazione economica disastrosa e una situazione ambientale molto seria.Se continuamo ancora xosi`non e' che non abbiamo futuro,xade proprio il presente.Nn serve spostarsi in avanti.Questo e' il punto.Mi fa ridere..di che danni parli?Ma stiamo scherzando?Vai sul sito del.Ministero e vedi regione per regione i numeri(quelli recensiti ma sono molti di piu`)di adenocarcinoma maligno al polmone.Verificherai presto che i numeri si sono triplicati sui non fumatori.A me l'idea assurda che per svalutare una persona si chieda con rabbia ora i numeri le norme di cosa la persona stia dicendo fa sorridere.Ma dimmi Tu il diesel dopo quello scandalo internazionale non e' stato bloccato nella produzione e non sono stati pagati gli Stati che sono Parte civile di questo scandalo?Ma dimmi tu come e' possibile che Bmw Mercedes Volkswage e Bosch non solo non hanno pagato e nessuno mi pare abbia avuto pene severe ma come e' possibile che dopo quello scandalo ancora producono auto che non si sa cosa emettano nel lungo kilometraggio!Ma qua stiamo scherzando.Ora sono le quattro e mezza mentre scrivo.Se vogliamo dire no sono le nove di mattina bene diciamolo ma non e' reale.
Ritratto di Biondi stefano
26 marzo 2019 - 22:18
Soluzione che forse dovevano presentare prima. Adesso mi sembra un pó tardiva. Éra meglio ľibrido.
Pagine