NEWS

Guida autonoma: incidente mortale per un'auto di Uber

19 marzo 2018

Negli Usa una donna muore investita da un’auto con pilota automatico: Uber ferma la sperimentazione, ma la polizia per ora la scagiona.

Guida autonoma: incidente mortale per un'auto di Uber

INCIDENTE MORTALE - Forse c’era da aspettarselo, ma la cosa ha comunque fatto grande scalpore: un’auto a guida autonoma ha investito una donna che è morta per le lesioni riportate. L’incidente è avvenuto a Tempe, in Arizona, e - fattore rilevante nella eco avuta dalla notizia - l’auto in questione è di Uber, la società di “para-taxi” impegnata nei test di sperimentazione della modalità di circolazione con il pilota automatico. Tutto è successo nella notte tra domenica e lunedì e poche ore dopo l’accaduto Uber ha comunicato la sospensione dei test.

SU STRADE APERTE - Uber aveva in corso un programma di sperimentazione in diverse città (Pittsburgh, San Francisco, Phoenix negli Usa e Toronto in Canada). Tempe, la località in cui c’è stato l’incidente mortale, è nel circondario di Phoenix, appunto in Arizona. Subito è stato sottolineato che questo stato degli Usa è il più permissivo per lo svolgimento delle sperimentazioni di guida autonoma: in pratica è richiesto il rispetto di una serie di norme generali, ma non occorre comunicare lo svolgimento dei test. In altri stati americani e in altri Paesi tutto è più regolamentato, fino al punto che molti test avvengono in “ambiente protetto”, vale a dire piste o addirittura realtà urbane realizzate appositamente (come quella di cui si è dotata Google).

IL RILIEVO DI UBER - L’episodio dell’incidente mortale rischia di dar luogo a uno stop alla marcia spedita dello sviluppo dell’auto a guida autonoma. Ciò anche per il coinvolgimento di Uber e per la reazione di quest’ultima all’incidente. Nel pur variegato quadro del fenomeno “auto autonoma” è infatti evidente che destinatari principali del progetto sono proprio i soggetti che hanno come attività quella di fornire il servizio di trasporto. Se una realtà come Uber frena o addirittura esce dal settore, è evidente che i dubbi - che già non mancavano - aumentano sensibilmente, così come i timori e le paure.

PROSPETTIVE INCERTE - Lo sviluppo della vicenda e di un po’ tutta l’attività di ricerca e sperimentazione in materia lo si potrà vedere una volta noti gli esiti delle indagini su come sono andate le cose a Tempe; per ora si sa che a bordo dell’auto c’era una persona al volante, proprio con il compito di intervenire se qualcosa fosse andata storta, ma evidentemente l’altra notte non è riuscita a intervenire in tempo. Sarà da vedere anche come l'accaduto influnzerà l'accordo stretto da Uber con la Volvo per la fornitura di 24.000 auto con pilota automatico tra il 2019 e il 2021 (qui per saperne di più).

Aggionamento del 20 marzo - La polizia di Tempe, per bocca del suo capo, Sylvia Moir, sembra per ora scagionare l'auto di Uber. L'incidente è avvenuto di notte, stando la ricostruzione delle forse dell'ordine, quando una donna è spuntata all'improvviso da una zona buia spingendo una bicicletta per attraversare la strada: a quel punto l'impatto non si poteva evitare nemmeno da parte del migliore dei guidatori. Questa dinamica è stata ricostruita grazie anche alle immagini riprese dalla vettura, che ha registrato tutto l'accaduto.

Aggiornamento del 22 marzo - La polizia ha diffuso il video dell'incidente, visibile qui.



Aggiungi un commento
Ritratto di stefbule
19 marzo 2018 - 21:26
11
Con sta guida autonoma han rotto gli zebedei. È un pozzo senza fondo che succhia soldi, è irrealizzabile (almeno qui in Europa) e fa pure danni. E che danni.
Ritratto di Rikolas
20 marzo 2018 - 00:48
Marketing, soldi, affari. Non contano più le emozioni, la passione, la tecnica, solo falsa tecnologia spacciata per "futuro sostenibile". Tra stupide ed inutili auto elettriche, infotaiment che distraggono alla guida e porcate di auto autonome pericolose, stiamo regredendo invece di andare avanti. Follia pura. Questo non e progresso
Ritratto di GranNational87
20 marzo 2018 - 08:36
3
beh neanche pagare 25 mila euro una panda-polmone 5 marce è progresso...
Ritratto di Leonal1980
20 marzo 2018 - 11:50
3
Lol
Ritratto di Boys
20 marzo 2018 - 20:35
1
Gran nat.cosa centra la panda in questo discorso...onestamente faccio fatica a capire o sicuramente sbaglio io a rispondere....
Ritratto di Boys
20 marzo 2018 - 20:40
1
Oppure mettiamola così...come la panda vi sono auto tedesche....peggio..
Ritratto di GranNational87
21 marzo 2018 - 08:23
3
BOYS, stavo parlando della panda ricarrozzata della fiat abarth, mica della panda vera, che io stimo molto! Cmq ridicola/racing75 che sono lo stesso utente, lo sa cosa centra!
Ritratto di Agl75
20 marzo 2018 - 07:04
Quanta gente è morta finora per l’esplorazione spaziale? La guida autonoma è già dentro le auto, ancora a livelli bassi. È un processo che non si fermerà.
Ritratto di Fr4ncesco
19 marzo 2018 - 21:47
Sempre sostenuto che questi sistemi non si devono sostituire all'uomo ma aiutarlo in modo che si possano correggere a vicenda. Certo è brutto che una persona sia morta a causa di esperimenti condotti sulle strade pubbliche o più o meno peggio in mano ad un errore di programmazione. Spero che questo episodio faccia riflettere, anche perchè qui non c'è la scusa che la colpa è delle auto guidate dagli uomini che interferiscono negli esperimenti, ma trattasi di un pedone. O vogliamo automatizzare anche quelli?
Ritratto di Zot27
19 marzo 2018 - 23:12
Non pedone, pare sia una donna in bici che andava trasversalmente alla strada
Pagine