NEWS

Honda HR-V: quella per gli USA sarà diversa

Pubblicato 14 gennaio 2022

Mercati diversi gusti diversi, come dimostra la Honda che, per il Nord America, realizzerà una HR-V con uno stile differente rispetto a quella per il resto del mondo.

Honda HR-V: quella per gli USA sarà diversa

LA VOGLIONO DIVERSA - Svelata all’inizio del 2021, la terza generazione della crossover compatta Honda HR-V (in arrivo nelle nelle concessionarie italiane), si caratterizza per un linguaggio stilistico improntato al minimalismo. La casa giapponese ha tuttavia deciso di differenziare lo stile della versione per il Nord America, come vediamo dai bozzetti ufficiali di questa pagina.

NELL’INSIEME PIÙ GRINTOSA - La mascherina a filo della carrozzeria della “nostra” Honda HR-V, che se verniciata dello stesso colore della carrozzeria sembra farne parte, lascia il posto ad una più classica, sporgente e contornata da fari più grandi e un nuovo fascione che si distingue per le generose prese d’aria inferiori sottolineate da vistosi profili neri (richiamano quelli presenti sulla Civic). Gli altri elementi distintivi sono lo scolpito cofano, dove sono evidenti le due nervature che convergono verso la mascherina, e i generosi fanali posteriori che si estendono in orizzontale. Rispetto alla variante europea, dove le maniglie delle porte posteriori sono nascoste sui montanti dei finestrini, in questa americana la casa ha adottato una configurazione convenzionale. Nel complesso l'aspetto della vettura appare più grintoso, un'impostazione evidentemente più adatta ai gusti degli americani.


> Qui sopra la HR-V europea: le differenze con quella americana (nei bozzetti qui sopra) sono evidenti.

NIENTE IBRIDA? - Non sono state confermate le specifiche tecniche della Honda HR-V per gli USA, ma è facile ipotizzare che monterà gli stessi motori della Civic, con la quale condivide la piattaforma. E cioè il 4 cilindri 1.5 con 200 CV oppure il 4 cilindri 2.0 con 160 o 180 CV.

> LEGGI ANCHEHonda HR-V: accogliente, ma se la stuzzichi alza la voce

Honda HR-V
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
36
35
30
31
34
VOTO MEDIO
3,0
3.048195
166




Aggiungi un commento
Ritratto di giulio 2021
15 gennaio 2022 - 12:57
E ora all'improvviso tutte le Honda sono belle, forse si sono accorti di essere asiatici anche loro.
Ritratto di SergioPavia
15 gennaio 2022 - 15:57
1
Rispetto all' europea l americana esteticamente ha due marce in più. Bisogna vedere se in salone arriverà come e' stata presentata. Normalmente non succede mai. SergioPv.
Ritratto di Alfiere
15 gennaio 2022 - 13:31
1
Si sono accorti che questa EU è inguardabile e sono corsi ai ripari
Ritratto di Cruiser956
15 gennaio 2022 - 15:49
1
Farebbero meglio a proporla anche pe l'Europa perchè la versione destinata a "noi" è veramente inguardabile ( a mio parere )
Ritratto di Yuri85zoo
15 gennaio 2022 - 21:01
considera che in america la nuova civic uscirà con tutte le motorizzazioni, quindi anche l'attuale 1.5 turbo, da noi solo ibrida
Ritratto di Meandro78
15 gennaio 2022 - 14:14
Anche questa sembra venuta meglio nella versione Yankee. Rendiamo grazie anche di questo agli Eurocrati?
Ritratto di BZ808
15 gennaio 2022 - 14:54
Solitamente le auto per gli USA sono più brutte, ma nel caso di questa Honda ci vorrebbe mooolto impegno per peggiorarla...
Ritratto di Cruiser956
15 gennaio 2022 - 15:50
1
Vero !
Ritratto di Challenger RT
15 gennaio 2022 - 16:01
Solitamente le auto dei costruttori non americani destinate agli USA sono le più belle, i modelli top, più grandi, rifiniti ed accessoriati e con i motori benzina con più cilindri, cilindrata e potenza. Basta vedere i listini delle case giapponesi e coreane cosa propongono in USA da sempre. Per gli USA sono stati creati marchi come Lexus, Acura, Infinity ecc. che poi, e nemmeno tutti, sono arrivati in Italia con anni e anni di ritardo e con gamme ridotte all'osso.
Ritratto di BZ808
15 gennaio 2022 - 19:13
Non condivido. Tolte le premium jappo, che sono altra cosa, le altre vetture di cui ho visto la versione USA sono state esteticamente storpiate, banalizzate o rovinate. Negli ultimi anni, essendo le auto più "world-car", questo effetto è stato mitigato o quasi annullato. Poi, a me dei portabicchieri extra-large e altte dotazioni pensate per gli yankee non frega nulla quindi la mia passione per le vetture d'oltreoceano è quasi pari a zero... Comunque questione di gusti, a esempio qui c'è chi stravede per l'Alfa 75 a stelle e strisce, io invece la ritengo un catafalco!
Pagine