NEWS

Hyundai i10: un antipasto della nuova generazione

Pubblicato 07 agosto 2019

In attesa di presentarla al Salone di Francoforte, la Hyundai diffonde il primo disegno della sua nuova i10 del 2020.

Hyundai i10: un antipasto della nuova generazione

STILE PERSONALE - Francoforte è una “seconda casa” per Hyundai, che qui ha la sua sede europea e il centro stile. Non è un caso quindi che proprio al Salone dell’auto di Francoforte (10-22 settembre) verrà presentata la terza generazione della citycar Hyundai i10, che a giudicare dal primo bozzetto ufficiale diffuso dalla casa (qui sopra), avrà una carrozzeria più dinamica e accattivante del vecchio modello. Merito del frontale, dominato dalla mascherina anteriore bassa e larga, con luci diurne rotonde ai suoi lati, e dei fari che si raccordano con le fiancate segnate da profonde scalfitture. Particolare la soluzione per il montante posteriore del tetto, che darà l’impressione di essere sospeso, come si vede nel disegno qui sotto.

DOTAZIONE RICCA - L’edizione 2020 della Hyundai i10 sarà una rivale di Fiat Panda, Toyota Aygo e Volkswagen up! ma, pur essendo una city car, avrà dotazioni in linea con modelli di categoria superiore: stando a quanto annunciato dalla casa coreana, la i10 sarà dotata della frenata automatica con riconoscimento dei pedoni, del mantenimento in corsia, della regolazione automatica dei fari abbaglianti e del monitoraggio della stanchezza del guidatore. A seconda dell’allestimento, inoltre, si potranno avere la ricarica senza fili per lo smartphone, la retrocamera di parcheggio e le funzionalità Android Auto e Apple CarPlay per il collegamento con lo smartphone. Il motore principale della gamma dovrebbe essere il 3 cilindri 1.0 turbo.



Aggiungi un commento
Ritratto di ivanvalenti
7 agosto 2019 - 03:16
1
magari.....
Ritratto di 82BOB
7 agosto 2019 - 05:54
Che bozzetto squallido... Sembra una Infiniti...
Ritratto di ELAN
7 agosto 2019 - 09:18
1
Ormai l'estetica è totalmente dissociata dai contenuti...
Ritratto di GeorgeN
7 agosto 2019 - 09:24
Molto bella! La Hyundai/kia ha più attributi della fca perchè sta lanciando tante novità uno dietro l'altra!
Ritratto di Dr.Torque
7 agosto 2019 - 09:28
Gli stilisti non smettono di creare disegni di prototipi da rally con spalle anabolizzate, cerchi da 20", pneumatici /25 e assetti da kart. Poi si va in produzione, le ruote diventano da 15" con gomme /65, le forme si addolciscono e le auto diventano tutte uguali e mosce.
Ritratto di Giorgio085
7 agosto 2019 - 10:21
cosa ci fai con 20" di cerchio su un utilitaria a parte consumare di più e perdere in agilità?
Ritratto di Dr.Torque
7 agosto 2019 - 14:01
Nulla. Infatti dovrebbero disegnare bozzetti più aderenti alla realtà cercando di trovare proporzioni corrette nella configurazione definitiva dell'auto invece che fare voli pindarici su ciò che non sarà mai.
Ritratto di Cris30
7 agosto 2019 - 15:07
Bravo, mi hai rubato le parole di bocca. Non capisco perchè ultimamente hanno questa tendenza a "pompare" all'inverosimile i bozzetti.
Ritratto di Dr.Torque
7 agosto 2019 - 15:43
Se per te "ultimamente" intendi gli ultimi 20 anni sono d'ccordo con te. Da quando lavoro in questo ambito tutti i bozzetti sono "pompati". Ed il motivo è spiegato dalle dinamiche aziendali. Ogni designer è in realtà un artigiano che cerca di vendere il proprio prodotto alla dirigenza dell'azienda. E fare bozzetti "pompati" aiuta a catturare di più l'attenzione, a vendere meglio il proprio prodotto in ambito aziendale. Peccato che poi il bozzetto si debba trasformare in un veicolo vero, e qui nascono i dolori perché più si parte da una visione estrema più si dovranno accettare compromessi in fase di industrializzazione. Ma finché i dirigenti di azienda (spesso privi di cultura stilistica e di processo di sviluppo) si vorranno far prendere in giro avremo questi "fenomeni".
Ritratto di Santhiago
7 agosto 2019 - 13:29
Verissimo. Mancanza di coraggio, al di là dei vincoli tecnici.. Peccato
Pagine