NEWS

Lo Hyundai Ioniq Tour approda a Milano

29 ottobre 2016

In occasione del debutto in Italia della Hyundai Ioniq, il pubblico la potrà conoscere e provare presso il centro commerciale di Arese.

Lo Hyundai Ioniq Tour approda a Milano

TRIS VERDE DALLA COREA - La Hyundai accelera nel settore delle auto ecocompatibili. Per la sua Hyundai Ioniq, proposta in versione al 100% elettrica oppure con propulsore ibrido, ha organizzato una tournée europea sul territorio per fare conoscere da vicino questo modello innovativo, unico nel suo essere allestito in tre diversi modi “eco”: a trazione elettrica, ibrida e ibrida ricaricabile. Il Generation Ioniq Tour organizzato dalla Hyundai vuole appunto portare agli automobilisti questa novità, permettendo anche un contatto diretto con la vettura attraverso un test di guida. Dopo le tappe di Francoforte, Amsterdam e Oslo, prossimo appuntamento dell’iniziativa è per i giorni dal 5 al 13 novembre presso il grande centro commerciale di Arese, a ovest di Milano, poco lontano dal quartiere fieristico milanese. 

FULL IMMERSION NEL MONDO IONIQ - Nei giorni dello Ioniq Tour sarà possibile ricevere ogni informazione desiderata sulle caratteristiche delle tre diverse Ioniq unitamente alla possibilità di provare al volante la Ioniq ibrida, che in questi giorni sta arrivando presso le concessionarie Hyundai italiane. Gli specialisti e i collaudatori della Hyundai offriranno anche  una sorta di “corso” volto a illustrare le modalità di guida più adatte per sfruttare al massimo le doti delle vetture ibride, contenendo cioè i consumi. Non solo, approfittando della vicinanza del tracciato di prova dell’Aci, nelle giornate di domenica 6 e 13 novembre sarà possibile salire a bordo delle Ioniq ibride ed elettriche per apprezzarne direttamente le qualità. Quest'ultima che sarà in vendita nei prossimi mesi.

Hyundai Ioniq
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
32
48
37
14
28
VOTO MEDIO
3,3
3.26415
159
Aggiungi un commento
Ritratto di cicciosalciccio
29 ottobre 2016 - 14:54
3
e qui si tocca il fondo, una koreana per di più elettrica
Ritratto di lucios
29 ottobre 2016 - 15:12
4
Io non direi proprio! Sono passati da un bel po' i tempi in cui si diceva che chi avesse una Pony o una Sonata era uno sfigato. Oggi le Hyundai sono ottime auto, buoni interni, buona manifattura, motori e innovazioni ok. Devono sono ancora migliorare lo handling e lo sterzo e poi penso che sarà un'altra certezza totale come le giap o le tedesche.
Ritratto di MAXTONE
29 ottobre 2016 - 17:46
Devono trovare ancora una loro identità stilistica come hanno fatto da tempo Toyota, Honda, Nissan e Mazda. L'avevano trovata qualche anno fa con le iX35, la i30, la Sonata e la Genesis. Appena hanno rinnovato i modelli sono tornati a vagare tra i cadaveri eccellenti di un inesorabile anonimato, vedi la nuova Azera, da splendida fastback quale era, filante e ricca di personalità, l'hanno trasformata in una specie di Infiniti M35.
Ritratto di jabadais
30 ottobre 2016 - 08:53
identità stilistica sì... ma a parte mazda è peggio che andar di notte. Non che le europee stiano facendo molto meglio a dire il vero...
Ritratto di MAXTONE
30 ottobre 2016 - 12:06
Se non ti piacciono le linee di Toyota, Nissan e Honda mi sta bene. Ma non venirmi a dire che il CH-R, la Juke, la QQ o l'ultima Civic siano auto anonime. E il loro luogo d'origine salta subito agli occhi perché al contrario dei coreani, che fanno sempre ensemble di linee giapponesi ed europee, i nipponici ci tengono orgogliosamente a mostrare il loro carattere nelle linee che disegnano. Per questo li adoro, vanno fieri del loro background. Il fatto è che i coreani, salvo la felice parentesi di 5-6 anni fa, un background stilistico neppure ce l'hanno. Forse e' per questo che continuano a proporre modelli, a mio avviso, disegnati senza convinzione alcuna.
Ritratto di lucios
30 ottobre 2016 - 14:10
4
A mio avviso, sul piano stilistico Mazda è una spanna superiore rispetto alle altre jap, che hanno trovato una loro originalità, ma, perbacco, non è che siano digeribili tanto facilmente. PEr quanto riguarda Hyundai, la Tuckson, l'I20 hanno una loro originalità e una bella linea, molto meglio delle tre jap non menzionate. Rammento inoltre, che su una rivista concorrente si parla nei prossimi di 20 modelli coreani ibridi, elettrici, plug in e a idrogeno.
Ritratto di MAXTONE
30 ottobre 2016 - 18:18
Io la linea di una Yaris, magari bianca, Hybrid ed in allestimento Lounge con cerchi diamantati e cristalli privacy non la cambierei mai con quella blanda e onestamente un po cheap della i20, mcome non cambierei mai la presenza scenica maestosa del RAV4 con la linea, certo più ruffianamente all'europea ma molto meno caratterizzata della Tucson. In ogni caso il peggioramento nel gruppo anche a livello di personalità e' evidente: Ieri osservavo di profilo una kia rio, bianca, cerchi diamantati, della precedente serie, restyling. Era stupenda da qualunque angolazione la si guardasse, insolitamente slanciata per essere una segmento B e anche con ambizioni sportiveggianti. Loro che hanno fatto adesso? Hanno preso quella linea, che non aveva proprio nessunissimo bisogno di essere cambiata e l'hanno stravolta facendola diventare un semplice surrogato della i20...ma mi stai prendendo per i fondelli? Mi togli una dico una macchina bella sul serio che avevi fatto e in cambio me ne dai una peggioratissima sul lato estetico? Ma viva Toyota, almeno quando ha stravolto l'Auris nel 2012 lo ha fatto a ragion veduta e l'ha trasformata in una splendida hatchback, soprattutto dopo il restyling, la Lounge coi 17 diamantati e la cromatura che incornicia il muso a freccia e' uno spettacolo. Ma prendere un auto bella e imbruttirla come stanno facendo da un po i coreani e' un operazione che proprio non comprendo. E che non sta neanche portando vendite in più rispetto a prima.
Ritratto di lucios
30 ottobre 2016 - 23:04
4
Saranno gusti, ma io credo che la huyndai é una spanna sopra la Toyota sul piano estetico. Su quello tecnologico le raggiungeranno tra un po.
Ritratto di MAXTONE
31 ottobre 2016 - 11:38
Un fanboy Hyundai che esce allo scoperto. Viva la sincerità.
Ritratto di lucios
31 ottobre 2016 - 17:34
4
Ergo, sono di fronte ad un fanboy toyota?
Pagine