NEWS

Mercato europeo in calo dell'8,7% a maggio

15 giugno 2012

Da inizio anno sono state immatricolate 5.442.326 auto, il 7,7% rispetto ai primi cinque mesi del 2011. Anche la Germania in recessione. Male il gruppo Fiat, con l'Alfa Romeo a -29,7%.

FRENA ANCHE LA GERMANIA - Continua il calo delle vendite di nuove auto in Europa. Dopo la flessione del 6,9% registrata ad aprile (leggi qui la news), a maggio 2012 le immatricolazioni si sono fermate a 1.106.845 unità, ovvero l'8,7% in meno rispetto allo stesso mese dell'anno scorso. Stando ai dati riportati dall'Acea, l'associazione delle case costruttrici operanti in Europa, nei primi cinque mesi dell'anno si è avuta una flessione del 7,7% con 5.442.326 nuove auto.  Rispetto ai mesi precedenti, a maggio ha subito una battuta d'arresto anche la Germania (-4,8%), principale mercato per numero di vendite e fino ad oggi sempre in positivo. Male sono andate le immatricolazioni anche in Italia, crollate del 14,3% (leggi qui per saperne di più),in Spagna (-14,3%) e Francia (-16,2%). L'unico Paese che il mese scorso ha visto crescere le immatricolazioni di nuove auto è stata l'Inghilterra: +7,9%.

L'ALFA ROMEO AFFONDA
- Spostando l'attenzione dai mercati ai costruttori, anche ad maggioil gruppo Fiat continua a soffrire. L'Alfa Romeo, che l'anno scorso ha avuto forti incrementi, anche nel quinto mese del 2012 è in forte calo: sono state immatricolate solo 8.779 auto, il 29,7% in meno rispetto a maggio dell'anno scorso. Da inizio anno il Biscione ha perso il 31,4% con 43.596 auto immatricolate complessivamente. Sempre in calo anche la Fiat (-12%) con 59.439 auto: da gennaio sono state registrate “solo” 264.877 vetture (-17,8%). Se ad aprile le immatricolazioni della Lancia sono cresciute del 7,7%, a maggio si registra un sostanziale pareggio: +0,4% con 9.645 auto. Diventano 45.871 vetture nel computo dei primi cinque mesi (+0,7%). Continua, infine, il trend positivo della Jeep, con le registrazioni di nuove auto cresciute del 24,2%, anche se i numeri sono sempre ridotti: a maggio sono state immatricolate 2.357 unità, 11.327 (+43%) da inizio anno.

HONDA E TOYOTA IN RIPRESA - Tra i cosiddetti costruttori generalisti, rispetto ai mesi scorsi, c'è un po' di fermento. Oltre le coreane Hyundai (+5,7%) e Kia (+29,9%), che possono contare su una gamma modelli “fresca”, ci sono il “boom” della Chevrolet (+16,2%) grazie a una politica commerciale aggressiva, la ripresa della Honda (+12,7%) e della Toyota (+12,8%) che possono contare rispettivamente sulle vendite delle nuove Civic e Yaris. Bene anche la Dacia (+2,1%) che in un momento di recessione economica attrae sempre più clienti per i prezzi contenuti delle sue vetture. In calo, invece, sono tutti gli altri costruttori: si va dal -33,1% della Mitsubishi, al - 4,8% della Suzuki. In ordine decrescente di immatricolazioni troviamo la Citroën (-21,1%), la Mazda (-19,8%), la Peugeot (-18,1%), la Nissan (-16,8%), la Renault (-16,7%), la Seat (-14,7%), la Ford (-12,8%), la Opel (-12,3%), la Volkswagen (-7,8%) e la Skoda (-5%).

BENE LE INGLESI - Come nei primi mesi del 2012 anche a maggio diversi costruttori di auto “di prestigio” hanno risentito di un calo delle immatricolazioni. Se si escludono la Land Rover (+44,8%) che può contare sulla nuova Evoque, la Lexus (+8%), la Jaguar (+4,8%) e l'Audi (+2,9%), tutti gli altri hanno accusato un po' il colpo. Si va dal -15,7% della Volvo al -3,7% della BMW, passando per il -14,4% della Mini e il -5,1% della Mercedes.



Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
15 giugno 2012 - 11:56
3
Nonostante il boom di vendite della Giulietta, l'Alfa non è riuscita comunque a recuperare... anche perché ultimamente non vende più di tanto. Per il resto, direi che non c'è niente di nuovo.
Ritratto di viva fiat
15 giugno 2012 - 20:17
No, è la Mito che ormai non vende più, lo ammetto, si è rivelata un errore di marketing.
Ritratto di lucios
17 giugno 2012 - 22:19
4
.....la aggiornassero un pò. Con quei fari anteriori che non mi son mai piaciuti, e stretta.
Ritratto di follypharma
15 giugno 2012 - 12:04
2
andra' sempre peggio, le case poi ormai pensano sempre piu' ai piu' remunerativi e promettenti mercati esteri , e si vede... Del resto sono convinto che fino ad ora il mercato era gonfiato e drogato, con tanta gente che solo per sfizio cambiava auto ogni 3 anni pagando rate per tutta la vita... Stiamo solo tornando a vivere coi piedi per terra....ed abbiamo soltanto iniziato a farlo...andra' sempre peggio... Le generazioni precedenti una macchina la facevano durare per minimo 10-13 anni...fino a quando le riparazioni non costavano piu' dell'auto stessa..... E' li' che stiamo tornando, come e' giusto che sia.
Ritratto di tmik
15 giugno 2012 - 12:15
quindi siamo messi male!!
Ritratto di Bmw Xdrive
15 giugno 2012 - 12:46
...........................ma voi della redazione non potete fare ogni due settimane un articolo dicendo che il mercato scende perchè ormai lo sappiamo non ce bisogno che ce lo ricordate.
Ritratto di TurboCobra11
15 giugno 2012 - 15:04
Si chiama cronaca, sono utili queste notizie, permettono di analizzare. Anzi, una volta avevo proposto di mettere anche più dettagli sulle auto più vendute, fare una classifica magari con le più vendute per segmento o comunqeu più delle 10 più vendute che mettono di solito (appoggiato da molti) ma mi hanno detto di no perchè avrebbeto fatto pubblicità e favoritismi, come se mettere solo le prime 10 non lo faccia allo stesso modo. Ma devi proprio mettere la bandiera tedesca come immagine con i due marchi, ma metti l'italia, ci sono gli europei!!!!!!!
Ritratto di probus78
15 giugno 2012 - 13:26
continuano a crescere inesorabilmente. la Volkswagen (-7,8%), invece, inizia a vacillare... a maggio scendono le immatricolazioni anche in Germania (-4,8%). Tra un pò i tedeschi si sveglieranno e capiranno che stanno affossando l'Europa, ed allo stesso tempo stanno ponendo le basi anche per il loro fallimento, visto che esportano in UE il 65% dei loro prodotti. Devono smetterla di imporre il solo rigore di bilancio senza consentire una politica comune di sviluppo economico ed un rafforzamento dell'unione bancaria e fiscale.
Ritratto di Giugiaro
15 giugno 2012 - 13:47
Kia vende ancora pochissimo in Europa, ben più eclatante la ripresa di Honda e soprattutto Toyota che hanno sempre venduto molto più della Kia, comunque daquanto mi risulta l'i30 in europa sta facendo numeri più piccoli di quelli che faceva la vecchia ed economica i30 negli anni passati. Vuoi vedere che la gente non gradisce più di tanto le Hyundai costose e le preferiva economiche? Oggi costano più delle nipponiche.
Ritratto di probus78
15 giugno 2012 - 15:56
sono d'accordo sul fatto che i prezzi delle coreane sono quasi superiori alle nipponiche. Ho visto e provato la i40sw ed a parità di allestimento costa più della Avensis sw. E' cmq un fatto che le coreane hanno talmente ampliato e completato la loro gamma che sono gli unici a veder crescere sistematicamente le immatricolazioni in Europa. E i numeri iniziano a non essere irrisori: a livello mondiale Hyundai-Kia ha superato come vendite Ford, immatricolando 6.5 milioni di vetture nel 2011. In Europa sono in crescita costante, anche nel periodo di crisi nera che stiamo attraversando. Personalmente amo molto di più le auto e la tecnologia nipponica, ma la questione che faccio non riguarda il confronto nippo-coreano, ma la crisi generale di noi europei (nell'ambito della quale il settore auto riflette l'andamento generale). Presto arriveranno anche i cinesi e la faranno da padroni nel low cost. Se non facciamo nulla per accrescere la nostra competitività siamo fritti, e non solo nel settore auto..
Pagine