Il nuovo volto della Toyota Verso

19 settembre 2012

Il frontale ispirato a quello della nuova Auris è solo una delle tante modifiche apportate alla monovolume giapponese. Migliorate le finiture degli interni, la dotazione e rivisti motori diesel e assetto.

Il nuovo volto della Toyota Verso

“FAMILY FEELING” - In commercio dal 2009, la Toyota Verso si appresta ad essere aggiornata per il classico restyling di metà carriera: la versione rinnovata sarà presentata ufficialmente al Salone di Parigi e dovrebbe arrivare dietro le vetrine delle concessionarie nei mesi seguenti. Se il frontale, simile a quello della nuova Auris, con la mascherina a “V” raccordata ai fari allungati, è sicuramente la modifica più evidente, la Toyota dichiara di aver messo a mani ad oltre 300 particolari per migliorare la sua monovolume a sette posti. Per quanto riguarda l'aspetto, oltre al “muso”, dotato di luci diurne a led, ci sono nuovi specchietti retrovisori, cerchi in lega di 17 pollici di diverso disegno, fanali a led e un paraurti ridisegnato.

{C}

Toyota verso 2013

MIGLIORANO LE FINITURE - Aprendo le portiere si ritrova un abitacolo “rinfrescato” e impreziosito da nuove plastiche più morbide per la plancia e finiture cromate per le cornici delle bocchette dell'aria. Nuovi sono anche i rivestimenti per i sedili, modificati per offrire un miglior supporto laterale al busto, e il sistema multimediale con schermo a sfioramento di 6,1 pollici al centro della plancia che integra un navigatore satellitare più evoluto, comandi vocali e connessione a internet. Quello che non cambia è lo spazio a bordo: trovano posto fino a sette passeggeri disposti su tre file, con l'ultima a scomparsa nel bagagliaio. Quest'ultimo, ha un volume che varia da un minimo di 155 litri a 1645 litri.

Toyota verso 2013 09
 

DIESEL RIVISTI - Per quanto riguarda la gamma motori, sotto il cofano della rinnovata Toyota Verso troviamo le attuali unità, con il 2.0 turbodiesel D-4D, il motore più interessante per il nostro mercato, rivisto per offrire un'erogazione più corposa ai bassi e medi giri (quelli più utilizzati): la Toyota dichiara di aver “tagliato” anche di 10 g/km (meno di 130 in totale) la quantità di CO2 emessa. Il 2.2 D-CAT, invece, con il restyling viene proposto anche in una versione da 175 CV che affianca quella attuale da 150 CV. Ricordiamo che l'alternativa a benzina è rappresentata da un 1.6 da 132 CV e un 1.8 da 147 CV, che può essere abbinato a un cambio automatico con variazione continua di rapporto. Per rendere più preciso e appagante il comportamento stradale della Verso, la Toyota dichiara infine di aver irrigidito la scocca, rivisto la taratura delle sospensioni e dello sterzo. 

> Toyota Verso: i prezzi aggiornati

> Toyota Verso: la prova della 2.2 D-CAT 

 

Aggiungi un commento
Ritratto di Enrico Q5
19 settembre 2012 - 17:06
1
Molto meglio quella che c'è adesso; sto frontale proprio non lo digerisco...per quanto riguarda gli interni, sono quelli odierni più brutti che io abbia mai visto
Ritratto di MatteFonta92
19 settembre 2012 - 17:09
3
Un'altra auto rovinata da un restyling mal riuscito... se stavano fermi era meglio! Anche dentro è brutta... la strumentazione in posizione centrale non l'ho mai digerita!
Ritratto di jack97
19 settembre 2012 - 18:31
quoto per gli esterni
Ritratto di marcoveneto
19 settembre 2012 - 18:09
sul laterale ha troppa lamiera che fa sembrare piccoli i cerchi..
Ritratto di fabri99
19 settembre 2012 - 19:06
4
Credo che una fascietta di plastica nera sotto la fiancata, come nei SUV, possa smagrire un po' al già filante linea, magari facendo risaltare un po' i cerchi, che sembran da 12 pollici! Ciao ;)
Ritratto di marcoveneto
19 settembre 2012 - 19:16
si ci starebbe bene una fascia nera è vero :) comunque quei cerchi saranno da 16 credo,non piu grandi..
Ritratto di fabri99
19 settembre 2012 - 19:34
4
Sembrano davvero piccoli... Ciao ;)
Ritratto di marcoveneto
19 settembre 2012 - 19:58
an non avevo letto grazie :)
Ritratto di giuseppe26
19 settembre 2012 - 19:15
brutta come tutte le nuove toyota
Ritratto di Cinque porte
19 settembre 2012 - 19:22
Seguono lo stesso orribile corso stilistico?
Pagine