NEWS

Nuovo Dpcm del 4 dicembre: stop agli spostamenti a Natale

Pubblicato 02 dicembre 2020

Il ministro Speranza annuncia la stretta per il 25 e 26 dicembre 2020 e la notte di Capodanno: limitazioni ai viaggi fra Regioni e Comuni.

Nuovo Dpcm del 4 dicembre: stop agli spostamenti a Natale

NUOVA FASE - Con il Decreto dello scorso 3 novembre, il Governo approvava le misure per ridurre la diffusione del Covid-19. Tali provvedimenti hanno dato i risultati voluti e la situazione sanitaria è migliorata rispetto al mese scorso, dunque il Governo è pronto a voltare pagina e sta mettendo a punto le regole per la fase successiva: con il nuovo Dpcm valido dal 4 dicembre 2020, non ancora ultimato, verranno definite le restrizioni per il periodo di Natale e la prima settimana di gennaio. In questa fase saranno concesse alcune libertà, ma non troppe da rischiare una nuova impennata dei contagi.

SPOSTAMENTI RIDOTTI - E così, anche a partire dal 4 dicembre, le Regioni italiane continueranno ad essere suddivise in zone gialle, arancioni e rosse, a seconda della gravità della situazione sanitaria. Tuttavia, gli esperti confidano che la maggior parte delle Regioni sarà in zona gialla da metà dicembre, che significa spostamenti liberi e negozi aperti, ma il Governo non intende allentare la stretta e introdurrà maggiori restrizioni a ridosso di Natale: come ha annunciato questa mattina il Ministro della Salute Roberto Speranza, arriveranno limitazioni agli spostamenti per il 25 e il 26 dicembre e la notte di Capodanno, non soltanto fra le Regioni ma anche fra i Comuni.

IL NODO DEI PARENTI SOLI - Il Governo pare intenzionato a seguire la strada del rigore, ma dovrebbe comunque concedere alcune aperture: si parla infatti di autorizzare gli spostamenti per chi deve fare ritorno alla propria residenza o al domicilio, ma anche per chi deve raggiungere un parente solo. Inoltre, com’è avvenuto finora, a Natale, Santo Stefano e Capodanno sarà possibile spostarsi anche per comprovate esigenze. Infine, con il nuovo Dpcm, dovrebbe restare l’obbligo di coprifuoco notturno: dalle ore 22 alle 6, anche a Natale e Capodanno, verranno proibiti gli spostamenti non giustificati.





Aggiungi un commento
Ritratto di marcoveneto
2 dicembre 2020 - 15:18
Sembrava dovessero allentare le misure a dicembre...Ora invece le restringono...Con buona pace di ristoratori, albergatori, operatori turistici eccetera...
Ritratto di Mosky
2 dicembre 2020 - 16:19
Se uno legge bene l'articolo dice proprio che le restrizioni verranno allentate in tutte le regioni tornando praticamente tutte in zona gialla entro metà dicembre e che (giustamente), a prescindere dai colori, nelle giornate di Natale, Santo Stefano e Capodanno le restrizioni saranno più stringenti.
Ritratto di marcoveneto
2 dicembre 2020 - 18:04
Per alcuni non cambia niente, anzi per certi versi sarà peggio di prima, perché alcuni giorni bisognerà stare confinati nel proprio comune..
Ritratto di Terex70
2 dicembre 2020 - 18:16
1
Ieri pomeriggio in trasferta di lavoro passo per Biandrate e dalla macchina butto un occhio nel parcheggio dell'outlet di Vicolungo. Ora.... Vicolungo come comune farà ,' facciamola grossa .. Mille abitanti?? Di macchine parcheggiate ce ne saranno state 3000... Visto che dal propio comune non è permesso uscire , poiché zona arancione, mi chiedo: hanno tutti tre macchine a testa in quel comune??? Siamo davvero il paese delle banane. Terex.
Ritratto di Andre_a
2 dicembre 2020 - 19:09
9
Non so se sia vero, ma nel supermercato più vicino a casa mia (Toscana, zona rossa) c'è un cartello con scritto più o meno che "puoi fare la spesa qui anche da altri comuni se i beni di cui hai bisogno non ci sono o sono venduti a prezzi più alti nel tuo"
Ritratto di Fabbrix95
2 dicembre 2020 - 20:03
1
Vero.. Ma se da Genova parti e te ne vai fino Milano per comprare un vestito devi inventarti una scusa più che buona da mettere sul foglio. E hai idea di quanti lo fanno tanto per farsi un giro?? Per fortuna nel wk li chiudono!! Tutti quelli che affollavano il fiordaliso oggi pomeriggio non erano certo residenti di Rozzano!
Ritratto di Andre_a
2 dicembre 2020 - 20:48
9
Certo, il problema è che se si permette di uscire per così tante ragioni, in pratica una scusa per uscire senza farsi multare si trova sempre.
Ritratto di deutsch
3 dicembre 2020 - 08:21
4
d'altronde non puoi controllare tutti quelli che sono in giro er scoprire se hanno ragioni valide ed oppure no. io per esempio in questa seconda tornata non sono mai stato fermato per andando tutti i giorni in studio o presso uffici
Ritratto di cvcekd
3 dicembre 2020 - 08:44
@Terex70 puoi andare nel comuni confinanti, appartenenti alla stessa regione, se in quei comuni ci sono negozi che vendono prodotti che non trovi nel tuo comune oppure sono più convenienti. I comuni confinanti con Vicolungo sono paesini con meno di 1000 abitanti, quindi il tuo ragionamento fila alla perfezione, la gente semplicemente se ne frega oppure fa finta di non conoscere le regole. Ho una parente (acquisita) che abita in un paese in provincia di Milano che domenica scorsa ha organizzato a casa sua una bella festa di compleanno per il suo bambino con tanto di amichetti e rispettivi genitori invitati. É per questi motivi che fino a che non ci vaccineremo in massa saremo sempre e irrimediabilmente nella m....
Ritratto di MAUROXX
3 dicembre 2020 - 03:00
Non tutti i comuni sono uguali. Estensione comune di roma: circa 1300km/q Estensione del mio comune 27km/q I romani non credo che sia sentiranno confinati
Pagine