NEWS

I prezzi della Mitsubishi i-MiEV in Inghilterra

20 agosto 2010

La citycar elettrica lunga 347 cm sarà in vendita dall'inizio del prossimo anno a circa 29.000 euro. Raggiunge i 130 km/h e ha un'autonomia di oltre 140 km. Arriverà anche in Italia entro fine del 2010.

I prezzi della Mitsubishi i-MiEV in Inghilterra

ARRIVA ANCHE IN ITALIA - Circa 35.000 euro, che scenderanno a poco più di 29.000 euro grazie agli incentivi governativi: tanto costerà in Inghilterra la Mitsubishi i-MiEV. In vendita da gennaio del prossimo anno, dalla citycar elettrica giapponese saranno derivate anche le Citroën C-Zero e Peugeot iOn: tutti e tre questi modelli saranno in vendita anche in Italia entro la fine dell'anno.

NATA PER LA CITTÀ - Lunga 347 cm e in grado di ospitare quattro passeggeri, la Mitsubishi i-MiEV è spinta da un motore elettrico da 63 CV che, secondo il costruttore, le permette di raggiungere i 130 km/h e percorrere oltre 140 km con un pieno di energia. Una distanza ritenuta dalla Mitsubishi più che sufficiente: secondo le stime chi utilizza l'auto in città come Londra percorre in media circa 37 km al giorno. Dotata di batterie al litio, richiede 9 ore per ricaricarle completamente con una presa da 240V, e solo 30 minuti se ci si accontenta dell'80%.

Mitsubishi i miev 11
L'abitacolo della Mitsubishi i-MiEV è omologato per quattro passeggeri.

LA FANNO RICCA - In Inghilterra la Mitsubishi i-MiEV, sarà offerta con una garanzia di 5 anni/100.000 km per le batterie e le componenti meccaniche e tre anni di assistenza stradale. Tra le dotazioni di serie, invece, figurano i fanali con luci a led, i cerchi in lega di 14 pollici, gli airbag frontali, laterali e per la testa, l'ESP, il climatizzatore manuale, la radio CD e, ovviamente, un indicatore dell'autonomia residua nel quadro strumenti.

> IL PRIMO CONTATTO DELLA I-MIEV

Mitsubishi i-MiEV
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
5
2
0
14
50
VOTO MEDIO
1,6
1.56338
71
Aggiungi un commento
Ritratto di bravehearth
20 agosto 2010 - 14:48
trentamila euro per un'auto da tre metri e mezzo. riusciranno a venderla solo se chiuderanno il centro alle auto non elettriche. voglio proprio vedere cosa faranno in italia, anche se mi sembra di aver letto che citroen e peugeot saranno date in leasing
Ritratto di Sprint105
20 agosto 2010 - 15:47
si l'avevo sentita anche io la notizia del noleggio. E non vedo in quale altro modo potrebberlo venderla. Chi mai spenderebbe una cifra del genere per una citycar?
Ritratto di xlaprecisione
20 agosto 2010 - 15:14
mi risulta che per avere l'80% di carica in 30 minuti occorra usare uno speciale caricabatterie trifase. non basta la presa di casa, che tra l'altro in italia è a 220 V. Si può usare comunque, ma mi sa che ci mette ancora più tempo delle nove ore dichiarate
Ritratto di wiliams
20 agosto 2010 - 16:47
Inutile,l auto elettrica non prenderà mai piede,prestazioni scarse,scarsa autonomia,tempi di ricarica spaventosi e prezzi proibitivi.E dopo qualche anno se cè bisogno di cambiare le batterie?Chi è che spende 4mila o 5mila euro per cambiarle?
Ritratto di pistone scemo
20 agosto 2010 - 21:08
Vorrei guardare in faccia chi la compra. 29.000€? Non aggiungo altri commenti che è meglio!
Ritratto di bigshaft
20 agosto 2010 - 23:45
...chi crede che comprando quest'auto pensa di salvare il mondo e si sente in pace con il pianeta, come tutti quegli "ambientalisti" che comprano la Prius pensando di rendere il nostro mondo + "verde" senza sapere che per la costruzione della Prius viene usato un materiale che viene estratto in Canada poi, subisce diverse fasi di lavorazioni in 3 continenti diversi, infine può essere utilizzato per realizzare le batterie che vengono a loro volta spedite in Giappone. In conclusione?, prima che la Prius faccia il suo primo chilometro è come se ne avesse fatti e inquinato come un'auto normale che ne fa 80.000.
Ritratto di Al86
2 settembre 2010 - 10:01
Oltretutto, se non erro, a Top Gear avevano fatto un test sui consumi sulla loro pista rtra una Prius e una Mercedes a benzina (ora non ricordo il modello) e la Mercedes consumava meno...
Ritratto di Al86
2 settembre 2010 - 15:20
Scusate non era una Mercedes ma una BMW M3, ma comunque consumava meno della Prius (5MPG la Prius, 9MPG la M3)
Ritratto di francy78
21 agosto 2010 - 00:11
Abbiate un po di fiducia nelle macchine elettriche, e' normale che adesso costino cosi' tanto, e' come quando uscirono i primi cellulari ci voleva uno stipendio per comprarli senza parlare del costo delle telefonate, adesso invece te li buttano dietro per pochi euro, cosi sara' anche per le macchine elettriche.
Ritratto di wiliams
21 agosto 2010 - 12:40
Mi sa che ti sbagli,una cosa è il cellulare,un altra cosa è un automobile.Lo sanno anche le case automobilistiche che queste auto non hanno futuro.Loro fanno finta di crederci per prendersi i finanziamenti vari,e per farsi solo della pubblicità con dei prototipi ridicoli.Lo stesso presidente del gruppo VOLKSWAGEN ha detto che loro prevedono entro il 2020 che la quota a livello globale dell auto elettrica sarà pari all 1,5%.E il restante 98.5%?
Pagine