NEWS

Fiat: le versioni diesel meno care di quelle a benzina

10 ottobre 2018

Le promozioni di ottobre 2018 della Fiat mirano a sostenere le vendite delle varie Fiat Tipo e 500L con motore Multijet 1.3 da 95 CV.

Fiat: le versioni diesel meno care di quelle a benzina

COLPO DI TEATRO - Per il diesel non sono bei momenti, ma i motivi per guardare a questa soluzione possono essere tanti, a partire dal prezzo d’acquisto, se la casa costruttrice è disponibile ad andare incontro al cliente con iniziativa a dir poco sorprendenti. Lo fa la Fiat che per il mese di ottobre 2018 ha deciso di proporre un’offerta che combinando sconti e formula di finanziamento consente di poter avere le versioni a gasolio a un prezzo inferiore di quelle a benzina. L’offerta riguarda le versioni di Tipo, 500L con motore diesel Multijet 1.3 da 95 CV. 

PREZZI ALLETTANTI - Così la Fiat Tipo con il suddetto propulsore diesel 1.3 Multijet da 95 CV viene a costare 11.900 euro nella versione a 4 porte, 12.900 euro la 5 porte e 14.150 euro la Station Wagon. Come non bastasse, il pacchetto del finanziamento Be-Smart contiene la formula del valore garantito futuro che permette di restituire l'auto dopo 3 o 4 anni con il valore residuo garantito. Una possibilità in più per chi vuole fare un acquisto oculato. Per la Fiat 500L la proposta di ottobre con finanziamento Be-Smart parte dal prezzo della versione Urban 1.3 Multijet da 95 CV fissato a 15.750 euro, sempre con la formula della possibilità di restituzione dopo tre o quattro anni. 

CAMPAGNA DI SIMPATIA - La nuova campagna Fiat viene promossa alla Tv con effervescenti spot pubblicitari che hanno come protagonista il versatile artista Fabio Rovazzi (nella foto sopra), che questa volta illustra la promozione a un consiglio di amministrazione a cui poi consente di andare a ordinare la propria Fiat diesel. 

Fiat Tipo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
206
143
95
62
92
VOTO MEDIO
3,5
3.51672
598




Aggiungi un commento
Ritratto di Luzo
11 ottobre 2018 - 12:33
Ma a sto punto parliamo pure degli altri: klopp che vaga nei boschi e poi si fa ciulare l'auto, cosa che succede pure all attore a cui rubano il 208....e si potrebbe continuare con le caprette, il lettore di SMS e (apparenti)stupidaggini che rovazzi in confronto pare da oscar delle pubblicità
Ritratto di FiestaLory
11 ottobre 2018 - 13:00
@Luzo Klopp è un personaggio globale e di successo (fa figo, poi è tedesco e la Opel è ossessionata da sempre dal professarsi tedesca nonostante i padroni stranieri) Rovazzi è un prodotto effimero, locale e demenziale, utilizzato per riflettere un'immagine bonaria e autocommiserevole del marchio (= patetica). La capra della T-Roc è sì simpatica, ma comunque globale e non patetica. Inoltre tutti i marchi scherzano sui segmenti bassi, ma dal c in su si danno un certo tono, si prendono sul serio (L'ultima volta per Fiat fu con Bravo-Nannini, Bravo trascurata dalla casa madre e secondo me una spanna sopra la Tipo per qualità). Ma del resto la Fiat purtroppo non c'è nemmeno più nei segmenti alti, e non so nemmeno come siano le pubblicità all'estero. O se ce ne siano oltre 500. Tutti ormai avvertiamo che il marchio Fiat è destinato a sparire e rimarranno solo Panda e le 500. Inesorabilità del mercato o si sarebbe potuto evitare?
Ritratto di FiestaLory
11 ottobre 2018 - 13:05
Per non parlare delle Abarth pubblicizzate come giocattoli... O delle Giulietta infilate fra y (povera Lancia) e Fiat... Ma la vedete un'A3 venduta sfusa in uno spot fra una Up e una Fabia?
Ritratto di Giuliopedrali
11 ottobre 2018 - 09:41
Certo che usare tecnologie ormai consunte e poi applicare mega sconti, questa è diventata l'industria italiana.
Ritratto di Luzo
11 ottobre 2018 - 12:35
Qua scontano motori ad esaurimento su modelli in via di sostituzione....che dire di 5150€ di sconto su modelli usciti ieri mattina? Chesso, x 1x2x3...
Ritratto di gjgg
12 ottobre 2018 - 07:08
1
Lascia perdere, finiranno per fare il solito pienone di vendite. Alla fine riescono sempre a trovare il modo di incrociare le esigenze degli italiani. Un po' come molti marchi tedeschi che in Germania continueranno a vendere consunti V6 diesel. Un po' come molti marchi Francesi che in Francia continueranno a vendere i propri consunti diesel. Almeno qui si mettono una mano sul cuore e li ecoscontano opportunamente
Ritratto di gjgg
12 ottobre 2018 - 07:08
1
Lascia perdere, finiranno per fare il solito pienone di vendite. Alla fine riescono sempre a trovare il modo di incrociare le esigenze degli italiani. Un po' come molti marchi tedeschi che in Germania continueranno a vendere consunti V6 diesel. Un po' come molti marchi Francesi che in Francia continueranno a vendere i propri consunti diesel. Almeno qui si mettono una mano sul cuore e li ecoscontano opportunamente
Ritratto di travis87
11 ottobre 2018 - 10:07
2
Peccato per il finanziamento a tassi da usura...meglio pagarla in contanti (se si può) e a "prezzo pieno" (comunque scontato, anche se meno)
Ritratto di Luzo
11 ottobre 2018 - 12:35
Se ti fai i conti scopri che non e così
Ritratto di sergioxxyy
11 ottobre 2018 - 10:13
NON SE NE PUO' PIU DI QUESTI PREZZI E PUBBLICITA' FASULLE. IN PIU' LE CASE AUTOMOBILISTICHE VENDONO L'AUTO A PREZZO RISICATO O MAGARI SOTTOCOSTO COME INDUSTRIA E POI HANNO DEGLI UTILI PAZZECHI CON LE LORO FINAZIARIE!!!!!!!!!!!! COSI' NON CI SIAMO PROPRIO.
Pagine