NEWS

La PSA fa provare l’auto che si guida da sola

31 marzo 2017

Il gruppo Peugeot Citroën organizza una serie di prove su strada delle sue vetture a guida autonoma rivolte ai normali automobilisti.

La PSA fa provare l’auto che si guida da sola

TEST SU STRADA - Da qualche giorno e fino a giugno il gruppo PSA (Peugeot, Citroën, DS) è impegnato in una serie di test stradali con suoi veicoli equipaggiati con sistemi che rendono la guida autonoma. La cosa potrebbe apparire banale dal momento che vetture Peugeot, Citroën e DS dotate dei dispositivi in questione hanno cominciato a essere sperimentate su strade pubbliche fin dal 2015. I test avviati questo mese e che si svolgeranno nei prossimi tre mesi stanno infatti vedendo come protagonisti degli automobilisti non collaudatori e non esperti di veicoli tecnologicamente avanzati. Uno di questi automobilisti “normali” è stato il campione di rally Sebastien Loeb, nel video qui sotto.

IL PROGRAMMA DEL GRUPPO - I test fanno parte delle attività di sviluppo del programma AVA Autonomous vehicle for all, lanciato dalla PSA al recente salone di Ginevra. Le prove di guida sono in corso nella regione parigina e si svolgono con una quindicina di veicoli dei marchi del gruppo PSA. I “tester” protagonisti sono stati selezionati dalla PSA e compiono i loro test su auto dotate di sistemi di guida autonoma di livello 3, definito “eyes off” (cioè con l’auto che viaggia senza che l’automobilista si debba preoccupare di controllare visivamente la strada), e livello 4, “mind off” (con cui non si deve pensare a nulla perché fa tutto il sistema). Si tratta diche anticipano la vettura a guida completamente autonoma, che la PSA ha in programma di rendere disponibile a partire dal 2020. 

LE FUNZIONI “AUTONOME” GIÀ IN USO - La PSA sottolinea come molta parte delle funzioni di “autonomia” sono già presenti sulla gamma di serie del gruppo. È il caso dei dispositivi del “livello 1” di guida autonoma (qui per saperne di più) ed in particolare, il regolatore di velocità autoadattativo con funzione stop, grazie al quale l’auto si adatta all’andamento del veicolo che la precede, mantiene una distanza di sicurezza ed è capace di fermarsi automaticamente. Ma anche l’allarme in caso di rischio di collisione e la frenata automatica d’emergenza, con cui 
il veicolo avvisa il conducente in caso di rischio di collisione e in caso di necessità può frenare automaticamente; oppure l’allarme di superamento involontario della linea di carreggiata grazie al quale l’auto ritorna da solo nella corretta posizione sulla strada; e infine il Park Assist, con il quale il sistema riconosce gli spazi idonei alle dimensioni del veicolo e procede da solo alla manovra di parcheggio.

Aggiungi un commento
Ritratto di FRANCO0250
3 aprile 2017 - 18:46
Semplicemente fantastico, l'acquisterei subito.