NEWS

Affidabilità delle auto: tonfo di tedeschi e giapponesi negli Usa

Pubblicato 30 giugno 2020

Il noto istituto di ricerca ha pubblicato il suo Initial Quality Study 2020 sulla qualità delle auto nuove, riferita al mercato Americano.

Affidabilità delle auto: tonfo di tedeschi e giapponesi negli Usa

PUNTO DI RIFERIMENTO - L’Initial Quality Study della J.D. Power, nei suoi 34 anni di storia, è diventato un punto di riferimento per i consumatori quando si parla di qualità delle auto nuove di fabbrica. Si tratta di una ricerca nella quale viene chiesto a 87.282 guidatori di elencare i difetti delle loro auto nuove dopo 90 giorni di possesso e uso. Non si tratta di una passeggiata, né per gli studiosi né per gli automobilisti: le domande sono ben 223 suddivise in 9 macroaree, dall’infotainment agli esterni, dal powertrain all’esperienza di guida. La graduatoria viene definita contando i difetti rilevati dai proprietari per ogni 100 esemplari.

LE MARCHE - Per quel che riguarda la classifica delle marche, nel Initial Quality Study 2020 della J.D. Power le sorprese non mancano. La più clamorosa è il lento crollo delle case giapponesi, fino a qualche anno fa dominatrici della classifica con la maggior parte dei primi dieci posti: segno che la qualità dei loro prodotti, presenti sul mercato americano, non soddisfa più i clienti come una volta. La classifica 2020 delle marche (qui sotto) vede al primo posto, a pari merito, Kia e Dodge con 136 difetti ogni 100 esemplari, seguiti da Chevrolet, RAM, Genesis, Mitsubishi, Buick, GMC, Volkswagen e Hyundai. Anche le marche tedesche premium non se la passano bene, secondo la ricerca: la prima è la BMW al 19° posto con 176 inconvenienti segnalati ogni 100 esemplari, sotto alla media di 166. L’anno scorso la Genesis era prima, Kia seconda e Hyundai terza mentre la Nissan era la prima delle giapponesi al settimo posto (qui la news).

I MODELLI - Passando ai modelli, quello giudicato meno problematico in assoluto è la Chevrolet Sonic (nella foto più in alto), economica e compatta berlina in vendita da 16.000 dollari in su. Se la Sonic è in vetta anche alla classifica del suo “segmento”, le Small Car, l’Audi A3 vince nelle categoria Small Premium (le compatte di “segmento C”). Arrivando alle Midsize (le berline medio-grandi diremmo noi), la Chevrolet Malibu primeggia mentre la Ford Mustang è in vetta nelle sportive. Le Compact, che da noi sarebbero le medie, vedono in cima la Kia Forte e la Genesis G70. Due Cadillac in vetta alle Midsize Premium e Midsize Upper Premium: sono la CTS e la CT6. La categoria Large, quella delle berline di maggiori dimensioni, è andata alla Nissan Maxima, mentre la Large Premium, per le più lussuose, è dominata dalle tedesche: BMW 8 e 7 e Porsche Panamera. Per quel che riguarda le suv, la Jaguar E-Pace vince fra le Small Premium e, agli estremi, primeggiano la Kia Soul e la gigantesca Cadillac Escalade (vedi i dettagli nella galleria fotografica). Sparite dai radar Fiat e Alfa Romeo, ormai con numeri troppo piccoli. Le Tesla vengono censite per la prima volta, ma in maniera incompleta, perché la Casa non ha fornito i dati sui suoi proprietari in 15 Stati, ma J.D. Power ha avuto quelli degli altri 35, con i quali ha assegnato il misero punteggio di 250  difetti ogni 100 esemplari.





Aggiungi un commento
Ritratto di allatast
30 giugno 2020 - 15:15
che notevole risultato per dodge chevrolet e ram .molte europee purtroppo in coda alla classifica . e anche tesla non brilla e non fa ben sperare nella teorizzata infallibilita' che dovevano invece avere le auto elettriche ?
Ritratto di Aggro
30 giugno 2020 - 17:34
Le Tesla sono sempre state pattume inaffidabile e con qualità costruttiva da terzo mondo, vendono solo perché sono un iPhone con 4 ruote. A nessuno interessa l’ecologia ed i consumi, su internet trovi un mare di testimonianze di clienti che fanno vedere le loro auto che cadono a pezzi e con pannelli che hanno gap spaventosi ma queste auto vengono osannate a prescindere, e lo dico da persona a cui farebbe piacere avere una Tesla fatta bene, meglio ancora se con un vero interno e non con mensola Ikea e televisore appoggiato sopra.
Ritratto di Robert01
30 giugno 2020 - 18:40
Veramente basta aprire la ricerca originale per leggere chiaramente che l'inaffidabilità delle Tesla sta nelle funzioni nuove che aggiunge sulle proprie auto e regala ai clienti tramite aggiornamenti, e che non sempre escono perfette al primo colpo ma che puntualmente vengono sistemate con i nuovi aggiornamenti. A livello meccanico invece sono impeccabili.
Ritratto di allatast
30 giugno 2020 - 19:47
la macchina che anche tolta la parte il software è impeccabile non credo che esiste .anche la prima in classifica ha un punteggio non migliore di 136 cioè 136 problemi ogni 100 macchine . molto ma molto lontani dallo zero problemi su 100 macchine
Ritratto di Zot27
30 giugno 2020 - 20:23
Che la Tesla deve migliorare a livello di finiture e precisione delle finiture soprattutto esterne, è vero
Ritratto di suzukimoto
30 giugno 2020 - 22:37
Le Alfa Romeo sono sempre state pattume inaffidabile e con qualità costruttiva da terzo mondo, vendono qualcosina in Italia solo perché ci sono degli sfigo che credono ancora nel mito Alfa. A nessuno interessa il cuore sportivo o la meccanica delle emozioni, su internet trovi un mare di testimonianze di clienti che fanno vedere le loro auto che cadono a pezzi e con pannelli che hanno gap spaventosi ma queste in Italia queste auto vengono osannate a prescindere, e lo dico da persona a cui farebbe piacere avere una Alfa fatta bene, meglio ancora se con veri interni in pelle e non con plasticone riciclato da divani dell'Ikea presi dalle discariche.
Ritratto di Vincenzo1973
1 luglio 2020 - 10:52
suzukimoto ma perche quelli come te commentano?
Ritratto di mariofiore
1 luglio 2020 - 21:42
Sciocco Alfa Romeo non viene considerata solo perché ne vendono 4000 solo al mese. Ma la qualità é ritenuta ottima. Prima di diffamare pensaci due volte. Che ci sono migliaia e migliaia di lavoratori italiani dietro a quella ditta che vogliono conoscerti personalmente per farti toccare con mano la qualità dei loro prodotti.
Ritratto di Rinoromandini
2 luglio 2020 - 00:07
vorrai scherzare, il gruppo fiat non è neanche considerato perchè pattume! Poi questo ente di cerfificazione non esiste, il riferimento è da sempre Euro NCAP.
Ritratto di mariofiore
2 luglio 2020 - 08:04
Sig. Rinoromadir ma lei sa leggere? La migliore auto come marca in assoluto è la Dodge gruppo Fiat/Fca. La terza è la Ram, subito dopo fra le migliori è la Crysler. Tutte abbondantemente prima della migliore delle tedesche. Eppure montano molte componentistica italiana, qualcuna come la Jeep Renegade è prodotta anche in Italia. Siamo arrivati all'assurdo e alla pazzia che pur essendo la.Fca ritenuto il miglior gruppo automobilistico in assoluto come qualità, esiste gente e lo denigra. È il risultato è ancora piu incredibile se si considera che prima dell'acquisto da parte della Fca, il gruppo Crysler invece di essere al primo posto era all'ultimo. Quindi gentilmente meno cavolate imparate a leggere prima.
Pagine