NEWS

Sicurezza: test Euro NCAP per Jazz e MX-30

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 12 novembre 2020

Sottoposte ai test per rilevarne la sicurezza, la Honda Jazz e la Mazda MX-30 guadagnano un punteggio pieno di 5 stelle.

Sicurezza: test Euro NCAP per Jazz e MX-30

TUTTE PROMOSSE - Euro NCAP è l’ente europeo indipendente che verifica la sicurezza delle auto nuove attraverso simulazioni di incidenti veri e propri e potenziali, in base alle quali fornisce valutazioni in quattro aree: la protezione degli adulti, dei bambini, la sicurezza in caso di investimento di pedoni o ciclisti e l’efficacia degli aiuti alla guida. Per la terza sessione di test del 2020, Euro NCAP ha messo alla prova quattro nuove auto: per tutte è arrivata la valutazione massima di cinque stelle. 

I PEDONI RISCHIANO MENO - Si parte dalla piccola Honda Jazz. Buoni, ma non eccelsi, i risultati nei test per la protezione degli adulti, dove la Jazz ha ottenuto il punteggio di 87 su 100: la Jazz non è stata al livello delle migliori nel test frontale contro una barriera deformabile, dove il guidatore avrebbe riportato ferite gravi al busto e alla tibia destra. Discreto anche l’83% nei test per i bambini, mentre è un ottimo risultato l’80% in quelli per i pedoni: il frontale della Jazz è concepito per attutire l’impatto con la testa in caso di investimento. Così così il 76% nei test per gli aiuti alla guida, complice la mancanza del sistema che monitora il livello di attenzione del guidatore. 

COSÌ COSÌ L’AEB - La crossover elettrica Mazda CX-30 è la seconda vettura provata in questa sessione di test. Euro NCAP le ha assegnato punteggi molto alti nei test per gli adulti, dove il giudizio è stato di 91 su 100, e in quello per i bambini, con 87 punti su 100, mentre il test per pedoni ha dato risultati mediocri: soltanto 68%, poco per un’auto di nuova progettazione. La CX-30 ha pagato per la scarsa efficacia delle funzioni di riconoscimento pedoni e ciclisti della frenata d’emergenza AEB, in difficoltà di notte, con i pedoni che attraversano la strada perpendicolarmente all’auto e con i pedoni che camminano a bordo strada: i test per l’AEB hanno fruttato 8,1 punti su 18. Poco convincente anche il punteggio di 73 su 100 per gli aiuti alla guida, dove Euro NCAP ha giudicato tiepidamente la funzione anti-tamponamento della frenata automatica. 

LE ALTRE - L’ente ha messo alla prova anche le BMW Serie 2 Gran Coupé e Mercedes EQV. Questi modelli hanno ottenuto le medesime valutazioni delle BMW Serie 1 e Mercedes Classe V, da cui derivano, e che erano state provate.





Aggiungi un commento
Ritratto di Check_mate
13 novembre 2020 - 10:28
Cavoli, il laterale della Jazz ricorda moltissimo quello della prima Classe B.
Ritratto di Giuliopedrali
13 novembre 2020 - 14:50
Si è vero, la maggior parte delle auto giap che non sono neanche importate qui sono sconcertanti come banalità, dopo 50 anni che sono ai vertici come produzione e qualità, sembra che siano solo altri a copiare...
Ritratto di Check_mate
13 novembre 2020 - 16:13
Beh, penso che ci siano Jap e Jap. Se brand come Honda e Mitsubishi non abbiano mai brillato come originalità, marchi come Mazda ed ora anche Toyota/Lexus fanno vedere qualcosa di più interessante.
Ritratto di Leon70
13 novembre 2020 - 16:28
1
Sicuramente non tutte sono uguali le Jap. A leggere i risultati la Honda e andata si benino, ma dalla Mazda full elettrica , che e' nuovissima come progetto, mi aspettavo di più . Luca.
Ritratto di Check_mate
13 novembre 2020 - 16:39
Purtroppo la taratura dei sistemi di ausilio alla guida è una cosa assai complessa e penso che la maggior parte di quelli montati siano ancora in fase beta, come si suol dire. Sono introduzioni molto recenti, basti guardare il sistema anti sbandamento delle ultime Mercedes, una croce per molti proprietari.
Ritratto di Giuliopedrali
13 novembre 2020 - 16:55
Appunto alcune giapponesi sono molto belle e originali ma ancora oggi la maggior parte sono piuttosto banali e c'è da dire che esportavano in tutto il mondo ancora 50 anni fa e le loro auto sono sinonimo di qualità, poi sparliamo dei cinesi che 50 anni fa forse avevano visto un auto in foto...
Ritratto di Check_mate
13 novembre 2020 - 17:25
L’automotive cinese è in grande espansione. Ho avuto modo lavorare per il “loro” mondo elettrico e sono sicuro che qui arriveranno dei prodotti molto validi, anche perché stanno acquisendo il know-how di parecchie aziende importanti italiane. Sono sicuro che rimarremo a bocca aperta, come lo è stato per gli smartphone.
Ritratto di Giuliopedrali
13 novembre 2020 - 18:48
Si sarà come per gli smartphone anche se di elettriche decenti sembra che ne produrremo anche noi: 500, VW ID3 e BMW dell'altro articolo per esempio, in realtà credo che siamo noi ormai ad acquisire il loro know how almeno sull'elettrico, a me basta guardarle in foto / video sul web: sono svariati decenni che disegno e vedo già da tempo che raggiungono livelli che appunto i giap oggi non raggiungono più, e anche i francesi e in parte britannici ed americani, tanto per iniziare.
Ritratto di Check_mate
14 novembre 2020 - 14:20
Il know-how non è inerente solo allo stile, perdonami. Ma sulla progettazione e sullo sviluppo di componenti elettronici, permettimi, ma noi ingegneri europei siamo ancora su un altro livello. Dovresti provare a lavorarci per capirlo. Ma, tutto sommato, sono sulla buona strada! :)
Ritratto di Giuliopedrali
14 novembre 2020 - 16:37
Perdonami ma a parte considerare poco gli ingegneri scusa, non vedo perchè proprio sui componenti elettronici noi siamo su di un altro livello, si c'è una certa Bosch o Magneti Marelli e tante altre che sono il top ma voglio dire le auto cinesi di un certo livello ne sono farcite, mica hanno solo componenti cinesi e gli ingegneri si comprano semplicemente, e scusa quando vedi un bel design che poi può essere anche layout di un veicolo non solo stile uno capisce già che sono stati investiti anche tanti soldi nella componentistica, non come quando vedi una Trabant, cioè è un tutt'uno, poi tra l'altro il buon design fa vendere e quindi investire sui possibili difetti di un'auto che altrimenti se poco venduta viene lasciata là e tolta di produzione.
Pagine