NEWS

Il simulatore della Opel per l’autonomia delle elettriche

Pubblicato 30 marzo 2021

Quanto incidono la velocità e la temperatura esterna sull’autonomia? La Opel risponde a questa e ad altre domande con un apposito simulatore.

Il simulatore della Opel per l’autonomia delle elettriche

PER ORA DUE MODELLI - L’autonomia delle auto elettriche è molto suscettibile alle variazioni di temperatura. Ovviamente il riferimento rimane sempre il dato dichiarato dalla casa, che si basa sul ciclo di omologazione WLTP, ma molti utenti si chiedono quanto effettivamente incidano caldo, freddo e velocità su questo valore. La Opel per rispondere a questa e ad altre domande ha predisposto un apposito simulatore utilizzabile per le elettriche Mokka-e e Corsa-e raggiungile al seguente link. Entrambe condividono lo stesso powertrain elettrico basato su un motore da 136 CV e su una batteria da 50 kWh. La rispettiva autonomia secondo il ciclo WLTP è di 324 km per l’Opel Mokka-e di 337 km per la Corsa-e.

I VARI PARAMETRI - Con il simulatore online della Opel è possibile prendere maggiore confidenza con i differenti parametri in gioco e capire quanto essi incidano sull’autonomia. Viene chiesto all’utente di scegliere il tipo di guida tra normale, tranquilla e dinamica, la velocità, la temperatura esterna e l’attivazione/disattivazione del “clima”. Una volta impostati tutti questi parametri il simulatore propone la stima dell’autonomia. Ad esempio, sulla Mokka-e, impostando una guida normale, una velocità di 100 km/h, e una temperatura esterna di 25° C, con “clima” attivo, l’autonomia proposta è di 242 km (324 km il valore dichiarato dalla casa).

PER PRENDERE CONFIDENZA - “Giocare” con il simulatore della Opel consentirà quindi di comprendere cose basilari ma importanti per tutti coloro che si approcciano per la prima volta verso una guida “a emissioni zero”. Ad esempio, accelerare con fluidità e sfruttare il recupero dell'energia di frenata, possono aiutare a ottenere una maggiore autonomia complessiva. Ovviamente anche la velocità incide in maniera rilevante; aumentando la velocità media rispetto a quella prescritta nel ciclo WLTP l'autonomia del veicolo elettrico si riduce di conseguenza. Mantenere velocità costante e ridotta rispetto a quanto previsto dal ciclo ufficiale permette chiaramente di coprire percorrenze superiori, anche rispetto a quelle indicate sul ciclo WLTP.

COME INCIDONO I VARI FATTORI - Anche la temperatura esterna ricopre un ulteriore importante ruolo (nel ciclo WLTP è definita a 23°C). Temperature esterne maggiori o minori rispetto a quella standard hanno un effetto sull’autonomia. Meno impattante sulla percorrenza risulta l’utilizzo o no del “clima”, questo perché sia la Opel Corsa-e che la Opel Mokka-e hanno un sistema di climatizzazione a pompa di calore, più efficiente in termini di consumo di energia rispetto ai sistemi tradizionali.





Aggiungi un commento
Ritratto di Quello la
30 marzo 2021 - 12:08
Ma quante cose devo sapere, di quante cose devo tenere conto, per guidare una macchina elettrica?
Ritratto di RubenC
30 marzo 2021 - 12:11
1
Molte meno di quante pensi. In ogni caso, anche tu che guidi un'auto a benzina hai dovuto imparare (anche se non te ne rendi conto) un sacco di informazioni specifiche.
Ritratto di Quello la
30 marzo 2021 - 12:32
Hehe, caro Ruben, ti aspettavo al varco... e temevo peggio! :-)
Ritratto di Sdruma
30 marzo 2021 - 12:19
1
Per l'utente medio, sono veramente tantissime, ci sbatto la testa continuamente la gente non vuole vivere pensando a come utilizzare la vettura, vuole solo pensare a mettere in moto e che bene o male la porterà dove vuole senza troppi sbattimenti e nel minor tempo possibile, senza dover pianificare nulla. Di solito quando si arriva al discorso "ricarica e dove" la gente lascia perdere, era difficile vendere il metano, o per lo meno si aprivano discorsi molto più articolati, l'elettrico prenderà sicuro piede, ma più per forza che per convinzione. Anche se dopo aver guidato un auto elettrica nell'uso quotidiano, da detrattore non puoi che diventarne se non amante, stimatore. Poi ovvio la realtà, soprattutto delle città medio-piccole, è ancora disastrosa per una vettura elettrica.
Ritratto di Quello la
30 marzo 2021 - 12:35
Sai, caro Sdruma, che non vedo l'ora di provare una elettrica. Ne leggo strabilie e voglio verificare sul campo! PS Credo che la situazione sia migliore in provincia, dove spesso ogni abitazione ha un garage, che in grandi città, dove spesso si parcheggia in strada (quando si trova)... (ti possono rubare il cavo di ricarica? Sai che non lo so?)
Ritratto di RubenC
30 marzo 2021 - 12:38
1
No, non si può rubare il cavo. Entrambi gli attacchi sono bloccati, sia la presa della colonnina sia quella dell'auto.
Ritratto di RubenC
30 marzo 2021 - 12:40
1
O meglio qualche caso di furto del cavo è successo, ma normalmente non può succedere.
Ritratto di lucios
31 marzo 2021 - 09:02
4
Non può succedere? Beh, in 10 anni di Capitale, 6 botte, 2 ruote squartate, a mio cugino il barbone in macchina. Per strada succede di tutto. Mi chiedo solo cosa potrebbe accadere se si lascia tutta la notte l'auto attaccata alla colonnina. Il male minore sarebbe quello che te lo rubano senza fare danni all'auto.
Ritratto di Quello la
31 marzo 2021 - 09:03
... a mio cugino... :-))))
Ritratto di lucios
31 marzo 2021 - 13:54
4
A mi cugino, si! Aveva una Punto lasciata durante il periodo di Natale a Roma. Ritorno il 6 gennaio. Il barbone s'era passato capodanno dentro.
Pagine