NEWS

Subaru: obiettivo 900.000 auto entro il 2016

7 luglio 2011

Il costruttore giapponese, punta ad incrementare le vendite negli Usa e in mercati emergenti e ridurre i costi di produzione. Nel 2013 metterà in commercio il suo primo modello ibrido.

QUASI 1 MILIONE DI AUTO - L'offensiva della Subaru partirà dagli Stati Uniti e dalla Cina: nei prossimi cinque anni il costruttore giapponese stima di incrementare le vendite del 24% negli Usa passando dalle 264.000 auto dell'anno scorso alle 380.000 del 2016, mentre in Europa si dovrebbero raggiungere le 60.000 unità. Una crescita che dovrebbe permettere di arrivare globalmente a 900.000 auto l'anno, rispetto alle 657.000 registrate a chiusura dell'anno fiscale 2010.

Subaru impreza 2011 04 17
La nuova Subaru Impreza, presentata al Salone di New York.


QUATTRO NUOVI MODELLI
- Per spiegare come intende raggiungere questi obiettivi, la Subaru ha presentando un piano industriale per i prossimi cinque anni, dove annuncia che entro il 2016 sono previsti quattro nuovi modelli. Il primo dei quali sarà la nuova coupé a trazione posteriore sviluppata insieme alla Toyota, che vedremo nella primavera dell'anno prossimo. Per il 2013 è prevista anche un'inedita ibrida, con tecnologia derivata probabilmente dal prototipo presentato al Salone di Tokyo del 2009 (nella foto in alto, leggi qui per saperne di più). Inoltre, per rendere competitivi i propri modelli, la Subaru si impegnerà per ridurre del 30% i consumi e quindi le emissioni di CO2, “tagliare” i costi di produzione del 20% e investirà pesantemente nella ricerca per far diventare Subaru il marchio numero uno per sicurezza attiva e passiva.

subaru_boxster_sports_car_architecture_mod.jpg
Lo "scheletro" della coupé Suabru sviluppata insieme alla Toyota.


UN 2011 DIFFICILE
- L'ambizioso programma della Subaru sembra essere la miglior risposta a un 2011 che si annuncia alquanto difficile. Come altri costruttori del Sol Levante, anche la produzione della Subaru è stata fortemente danneggiata dal sisma e dallo tsunami che hanno investito il Giappone l'11 marzo scorso. La casa delle Pleiadi stima di chiudere l'anno fiscale con entrate ridotte del 30%, con vendite solo in leggero calo del 3,6% (633.000 auto in totale): in questo senso dovrebbe aiutare la nuova generazione della Impreza, già presentata negli Usa (leggi qui per saperne di più).

Aggiungi un commento
Ritratto di probus78
7 luglio 2011 - 13:11
Mi sembra un progetto ambizioso ma non impossibile da realizzare. In ogni caso è clamoroso il divario di vendite tra USA e Europa. In U.S.A. apprezzano molto il marchio Subaru, mentre in Europa non vende granchè. Motivo? Non sarà per caso che noi europei badiamo troppo all'estetica e troppo poco alla sostanza? Mi sa proprio di si...
Ritratto di Zack TS
7 luglio 2011 - 19:59
1
sono perfettamente d'accordo con te.....eh ma come si fa a non avere la macchina chic da aperitivo? :-D
Ritratto di osmica
8 luglio 2011 - 09:25
E' che i americano non sanno aprezzare la macchina da aperitivo, la macchina inutile ma utilissima!
Ritratto di Impreza2.0Rsport
8 luglio 2011 - 13:35
La macchina da Aperitivo è completamente inutile. Una volta parcheggiata...se chi la guida è non ha personalità ...rimane senza personalità anche quando entra al bar. E non ci sono dubbi ...visto che ha speso 30-40.000 € non per se stesso ma per far piacere agli altri.
Ritratto di Gabryxxx
8 luglio 2011 - 11:25
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di algherdes
8 luglio 2011 - 14:16
Una risposta potrebbe essere questa: che in USA si va principalmente a benzina mentre in europa sempre più a DIESEL... (a noi piace anche di più il cambio manuale e a loro l'automatico, questo per ricordare che il cambio manuale di una Subaru Forester o Legacy ha problemi di impuntamento). Le Subaru, pur essendo delle ottime auto con una delle trazioni migliori al mondo (anche se gli ultimi modelli danno seri problemi di elettronica) non sono pensate per il DIESEL e al DPF (quest'ultimo da molti problemi alle Subaru). Bisogna anche aggiungere che i prezzi non sono neppure tanti bassi, pur essendo di qualità, posso avere un' Audi allo stesso prezzo di una Legacy con costi di consumo/assistenza/tagliandi/pezzi di ricambio più bassi.
Ritratto di Impreza2.0Rsport
8 luglio 2011 - 18:27
Beh da noi va di più il diesel perchè vogliono venderci quello! Cmq sui problemi da te citati...ti posso dare ragione. Il cambio manuale s'impunta a freddo (ma a caldo ha innesti precisi), qualche problema di elettronica c'è (in realtà sono problemi con il gpl che molte case hanno). I problemi con il DPF sono gli stessi che hanno tutte le altre case, che derivano soprattutto da quello che ho scritto nella prima frase. Mi spiego...molti hanno comprato macchine diesel anche se fanno pochi km alla volta e girano spesso in città (senza dare tempo e modo al FAP/DPF di rigenerare). Una cosa su cui non sono d'accordo è che una Legacy costi quando un'Audi. A parità di dotazioni e trazione l'Audi costa molto di più e l'unica cosa che ha in più sono le finizioni interne (l'estetica è soggettiva) e non è esente da problemi sia al FAP che meccanici/elettronici. I tagliandi, i consumi e i ricambi sono in linea se non più bassi di quelli di Audi.
Ritratto di fogliato giancarlo
9 luglio 2011 - 00:03
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di Impreza2.0Rsport
7 luglio 2011 - 13:31
Concordo con Probus. In europa si bada di più all'estetica, alla moda e a ciò che le case europee ci spingono ad acquistare. In Usa si bada di più alla sostanza, all'affidabilità e alla versatilità di un'auto. Purtroppo ormai per noi le auto sono come dei soprammobili da esporre e non più un mezzo di trasporto con cui ci muoviamo e ci divertiamo in sicurezza e tranquillità.
Ritratto di Maxschumy
8 luglio 2011 - 10:54
possiedo un Impreza XV 2.0 auto 150 cv integrale. L'estetica? non granchè. L'auto? IMPARAGONABILE. E ne ho avute di auto io..... Subaru per sempre e nel 2013 la prima Ibrida sarà MIAAAAAAAAAAAAAA.
Pagine