Volkswagen Polo GTI, anche lei si aggiorna

19 settembre 2014

Cambia l'estetica della Polo GTI in maniera quasi impercettibile, e sotto il cofano debutta il 1.8 turbo accreditato di 192 CV.

Volkswagen Polo GTI, anche lei si aggiorna
PICCOLA GOLF - Viene svelata al Salone di Parigi la nuova Volkswagen Polo GTI: cambia nell'estetica come le sorelle da poco ristilizzate, negli interni ma - soprattutto - sotto il cofano. Con un termine quanto mai abusato (ma anche calzante) nei confronti del modello, si può a ragione parlare di “piccola Golf”, stavolta GTI e quindi di una sportiva connotata tutto sommato con discrezione, ma in modo inequivocabile. Dal punto di vista stilistico cambia il paraurti anteriore, rivisto nella forma e con griglia a nido d'ape e richiami in rosso. Alzi la mano chi non ricorda il primo filetto rosso a incorniciare la mascherina della Golf più sportiva: un semplice accorgimento che è diventato negli anni vero e proprio filo conduttore. Cambia anche il paraurti posteriore, che alloggia un terminale di scarico doppio, ma nel complesso ci vuole un occhio attento per cogliere i cambiamenti.
 
 
TAGLIO NETTO - Nell'abitacolo della Volkswagen Polo GTI, oltre alle leggere modifiche introdotte con il recente restyling di questa generazione della Polo, troviamo i sedili a scacchi riprendono quasi 40 anni di GTI “made in Volkswagen”; il tutto condito da un volante sportivo, con la corona tagliata in basso, e inserti lucidi su cruscotto e porte. Un altro tocco sportivo è dato dalle cuciture rosse, abbondanti in ogni dove.
 
 
IL MOTORE È 1.8 - La novità ben più sostanziosa è però sotto il cofano della Volkswagen Polo GTI: al posto del 1.4 da 180 CV fino a oggi adottato, c'è il 1.8 (è l'unità EA888) accreditato di 192 CV. Sulla carta, è un motore meno estremo - la potenza specifica è certo rispettabile, ma inferiore a quella del 1.4 e dei concorrenti diretti - ed è probabile che i 320 Nm di coppia ora erogati siano distribuiti in modo più lineare, connotando una GTI marcatamente sportiva (236 km/h la velocità massima promessa e 6”7 il passaggio da 0 a 100 km/h) ma non brutale nella guida. Ora è disponibile anche un cambio manuale a 6 rapporti e non più solo il doppia frizione DSG, come avveniva per la versione pre "facelift".
Volkswagen Polo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
90
88
72
38
99
VOTO MEDIO
3,1
3.082685
387
Aggiungi un commento
Ritratto di Mattia Bertero
19 settembre 2014 - 11:30
3
Continuo a preferire la Polo per-restyling anche per questa versione GTI, ci ha perso un po' con quel disegno del paraurti anteriore. Gli interni sembrano abbastanza invariati, molto meno rispetto alle versioni normali con il recente restyling. Finalmente hanno messo un cambio manuale in alternativa al DSG, una macchina sportiva deve essere rigorosamente manuale. Interessante il 1.8 192 Cv, speriamo che non abbia i problemi che ha avuto il 1.4 con le infiltrazioni dell'olio nei cilindri. Per il resto la classica qualità Volkswagen si vede già dalle foto. Ottimo prodotto.
Ritratto di giovi11
19 settembre 2014 - 13:44
3
Forse è meglio la versione vecchia però adesso il motore è più potente
Ritratto di andreaaxe
16 novembre 2015 - 16:59
Infiltrazioni di che??? Informati meglio, non basarti sulle chiacchiere da forum...
Ritratto di andreaaxe
16 novembre 2015 - 17:01
Giusto x info da chi l'ha posseduta: 1lt x 12.000km sono la metà di molte altre auto..compresi moderni turbodiesel da 170cv!
Ritratto di andreaaxe
16 novembre 2015 - 17:04
Si certo manuale come le SPORTIVE VERE.. ..Bla bla bla.. ..infatti Ferrari, Lamborghini etc etc sono tutte manuali vero ??
Ritratto di AlphAtomix
19 settembre 2014 - 11:34
ma che senso ha mettere un 1.8 poco spinto quando prima avevano un 1.4 con doppio turbo? Il downsizing? Senza contare che le rivali han tutte 1.4 (per chi tiene d'occhio i consumi) meno potenti o 1.6 da 200cv... Proprio non capisco la scelta.
Ritratto di Pierre Cortese
19 settembre 2014 - 12:23
La stessa cosa che hanno fatto con la Golf 4 tdi 180 cv, una mosca bianca oggi. L'hanno prodotta solo per pochi mesi perché i pistoni bucavano il cofano e ti ritrovavi con un auto dal valore zero poco dopo averla presa visto che dovevi rifargli il motore quasi subito. Piu'di qualcuno all'epoca si chiese come mai passarono da un 1.9 da 180 cv ad un asmatico 2.0 da 140 cv sulla generazione successiva che, al contrario, sarebbe dovuta essere un passo avanti.
Ritratto di AlphAtomix
19 settembre 2014 - 12:33
Posso capire un 1.6 allora, ma non 1.8... Proprio non riuscivano ad aumentare l'affidabilità?
Ritratto di wesker8719
19 settembre 2014 - 12:35
un 1.6 lo avrebbero dovuto fare da zero ,il 1.8 lo hanno già in casa montato su altri modelli, da 1.6 a 1,8 cambia veramente poco o poi prestazionalmente è veramente superiore il secondo ...pensa alla mini cooper s con un 2.0
Ritratto di wesker8719
19 settembre 2014 - 12:40
mai esistita la golf 4 con il 1.9 TDI da 180cv visto che si fermava a 150cv e questa la dice lunga su quante balle racconti il quinto nick di bramante
Pagine