NEWS

La Volkswagen interessata alla sede Alfa Romeo di Arese?

25 novembre 2010

Prima dell'estate una delegazione avrebbe incontrato i vertici della Regione Lombardia. Oggetto dell'incontro: la storica sede del Biscione a nord di Milano.

PRIMA DELL'ESTATE - Che la Volkswagen sia interessata all'Alfa Romeo è cosa nota. Oggi, però, emergono nuovi interessanti dettagli che rivelano come il gruppo tedesco non si sia limitato a rendere pubblico il proprio interesse per il Biscione, ma alle parole abbia fatto seguire i fatti. Come riporta il Corriere della Sera, prima dell'estate una delegazione della Volkswagen è stata ricevuta da Roberto Formigoni, presidente della regione Lombardia. Una visita nella quale il gruppo tedesco avrebbe presentato le sue future strategie in Italia e ipotizzato un investimento industriale in Lombardia che potesse coinvolgere la Regione. La zona prescelta? La storica sede dell'Alfa Romeo ad Arese, oggi in disuso (nella foto in alto la fabbrica negli anni 60), dove è rimasto solo il museo (leggi qui la news).

CI SONO DEI PRECEDENTI - Difficile credere che si sia trattati di una semplice coincidenza: già in passato, quando ha acquisito la Bugatti e la Lamborghini, la Volkswagen si è assicurata che la produzione dei relativi modelli continuasse nelle rispettive sedi storiche: Molsheim, in Francia, per la Bugatti e Sant'Agata bolognese per la Lamborghini. Una politica commerciale e industriale che il gruppo tedesco avrebbe tutto l'interesse ad attuare anche nell'eventualità che, in futuro, riuscisse a mettere le mani sull'Alfa Romeo.

IN MANI ITALIANE O TEDESCHE? - Negli ultimi mesi la Volkswagen ha più volte manifestato l'interesse ad acquistare l'Alfa Romeo, spinta soprattutto dall'"amore" del suo presidente del consiglio di sorveglianza, Ferdinand Piëch. Dall'altra parte la Fiat, per bocca del suo amministratore delegato ha smentito categoricamente di voler vendere l'Alfa, anche se Marchionne, in occasione della presentazione della Fiat 500 al Salone di Los Angeles (leggi qui per saperne di più), con una battuta aveva detto: “l'Alfa non è in vendita, ma se si presentano con un assegno da 20 miliardi mi siedo al tavolo".

Aggiungi un commento
Ritratto di hotdog
25 novembre 2010 - 16:47
Vi prego di non fraintendere le mie parole, sono il primo che vorrebbe che l'Alfa Romeo restasse italiana... ma se questo vuole dire che le auto le devono fare in america, che preferiscono vendere gli spazi dell'area di Arese per le speculazioni edilizie dell'Expo, allora dico forza Volkswagen. Prendiamo sempre in giro i tedeschi perché non sanno mangiare, tazzano birra come fosse acqua e vanno in giro con i sandali e i calzini bianchi. Però, quando devono fare le cose loro le fanno: seriamente e come si deve. Loro sanno bene che Alfa Romeo è un marchio glorioso conosciuto in tutto il mondo, e sanno altrettanto bene che il legame e l'immagine di una casa non la si può sradicare dalla sua storia e dai suoi luoghi. Abbandonare Arese è come dire che le Ferrari le faranno a Dubai e non a Maranello: non sarebbero più Ferrari. Sicuramente la Volkswagen ad Arese riaprirebbe qualche linea produttiva, magari per i modelli più esclusivi e di "nicchia" e potenzierebbe il museo creando un'area tematica che richiami i turisti. Se l'hanno fatto per la VW a Wolsfburg,figuriamoci se non lo farebbero per l'Alfa! In Italia siamo pieni di esempi di gente ed aziende che hanno saputo solo distruggere e non creare... e Fiat, purtroppo, fa parte di queste.
Ritratto di Maik147
25 novembre 2010 - 19:23
io sono andato al Museo Storico di Arese il 2 Agosto e ti posso dire che c'erano molti stranieri!!2 tedeschi,3 inglesi e 2 francesi!!L'Alfa Romeo, quella vera, attira ancora!!Consiglio a tutti di andarci è assolutamente bellissimo!!Poi è Gratis!!
Ritratto di Cerstiaens
26 novembre 2010 - 14:36
Ben detto. Un alfa fatto in Arese è un buon segno che la VW vuol rispettare la tradizione e sa che cosa è importante per gli alfisti. Piu che la FIAT...
Ritratto di carlo1967
25 novembre 2010 - 16:52
Quoto tutto, con WV sarebbe sicuramente un film molto diverso dalla tragedia a cui stiamo assistendo. Saluti.
Ritratto di follypharma
25 novembre 2010 - 17:09
2
piu volte mi sono espresso dubbioso sulla questione, pero' se darla alla vw vuol dire riaprire anche qualche linea produttiva ad arese...la faccenda prende una piega diversa.. Personalmente tra una alfa ricarrozzata fiat e una ricarrozzata vw non vedo ste grandi differenze (magari sarebbe piu' di qualita' ma pur sempre ricarrozzata e traz ant o al massimo 4x4)... Bisognerebbe capire cosa veramente vorrebbero farne del marchio... Se avessero la possibilita' di tirar fuori una traz post per competere con bmw .beh ....allora anche se in mano vw tornerebbe ad essere vera alfa Certo che dover aspettare che arrivino i tedeschi per fare delle vere alfa mi fa davvero una gran tristezza..
Ritratto di maverick2010
25 novembre 2010 - 17:17
POIKE' NOI ITALIANI NON SAREMO MAI NEMMENO I LORO CALZINI BIANCHI CHE BEN VENGA IL PROGETTO CHE DEVE DIVENTARE REALTA' DI DARLA AI TEDESCHI....LORO SONO PERSONE DI GRANDE SPIRITO CIVILE E DI GRANDE ORGANIZZAZIONE E DI CERTO SANNO COSA SIGNIFICA RISANARE AZIENDE ORMAI FINITE LO E' STATO PER SEAT,SKODA E LAMBORGHINI........CERTO UNA COSA DEL GENERE FA RIVOLTARE LA TOMBA AI VECCHI CHE HANNO CREATO L'ALFA E CHE HANNO DA SEMPRE COMBATTUTO I COSIDDETTI CRUCCHI MA ERANO ALTRI TEMPI E SOPRATTUTTO ERA UN'ALTRA ITALIA.........DA ANNI CI LAMENTIAMO DELLA QUALITA' DEI NOSTRI PRODOTTI E LE AZIENDE PUR SAPENDOLO MIGLIORANO A STENTO QUALCHE DETTAGLIO QUINDI VIVA LA VOLKSWAGEN CHE SA DAVVERO COME COSTRUIRE AUTO E COME UTILIZZARE I PRORPI IMPIANTI GUARDARE WOLFSBURG TRA TUTTI
Ritratto di armyfolly
25 novembre 2010 - 22:28
LA SEAT?? MA SCHERZIAMO HA A LISTINO LA LEON, BELLA MACCHINA MA NE HANNO VENDUTE 5, LA ALTEA CHE FA SCHIFO A TUTTI, LA IBIZA CHE E' UNA POLO DIVERSA, LA MITICA EXEO, COSTA QUASI QUANTO UNA 159 MA HA SOLUZIONI DI 10 ANNI FA E NEI CRASH TEST SI E' SPEZZATA E LA NUOVISSIMA ALHAMBRA PER CHI DICE CHE LA ULYSSE E' VECCHIA, QUESTA HA SOLO 15 ANNI...PER LA SKODA DICO SOLO GUARDATE LA ROOMSTER E LA YETI E FATEVI UN'IDEA DI COSA STI STA PARLANDO...SULLA LAMBORGHINI NULLA DA DIRE SI PARLA DI ALTRO...
Ritratto di maverick2010
26 novembre 2010 - 13:47
LA SEAT LEON E' DA SEMPRE CONSIDERATA UNA GRANDE AUTO E NON VENDE PER IL SEMPLICE FATTO CHE E' UNA SEAT E IN ITALIA CONTA LA FIRMA MA SOLO IN ITALIA,LA ALTEA E' UN IDEA ORIGINALE MA E' STATA POSTA IN SECONDO PIANO DA QUANDO E' ARRIVATA LA NUOVA LEON,LA IBIZA E' MOLTO PERSONALE E NON VENDE PERCHE' HA IL FANTASMA DELLA POLO MA SOLO IN ITALIA RIPETO,LA EXEO A PARTE LA LINEA HA UNA MECCANICA DI TUTTO RISPETTO PERCHE' E' QUELLA DELL'AUDI E C'E' GENTE CHE CI FA SOPRA 200.000KM E NON HA ANCORA UN MINIMO PROBLEMA PROVA A FARLI CON LA 159......LA ALHAMBRA E' COME LA SHARON HA UNA LINEA FIN TROPPO CLASSICA MA ALL'ESTERO SPECIE IN GERMANIA VA TANTISSIMO E DI CERTO NON E' UN ULYSSE....PER QUANTO RIGUARDA LA SKODA E' IL MARCHIO DEL GRUPPO CHE VENDE DI PIU' DOPO AUDI E VOLKSWAGEN ALL'ESTERO E CREDO CHE SOLO LA ROOMSTER E LA FABIA POSSANO ESSERE CITATE TRA LE AUTO STRANE MA LO YETI E' DAVVERO UNA GRANDISSIMA AUTO,ORIGINALE E FATTA BENISSIMO...ANCHE LA FIAT PANDA E' ALLORA MOLTO STRANA COME LINEA E DIETRO SOMIGLIA ALLO YETI EPPURE VENDE
Ritratto di gianvitto
27 novembre 2010 - 11:52
ricordo che quando si parlava di vendere l'alfa io insegnavo ad arese e portai i ragazzi a visitare il bellissimo museo. i lavoratori dell'alfa ( almeno quelli che incontrammo ) pregavano che l'alfa fosse comprata dalla ford e non dalla fiat presagendo già quello che poi è successo. se la WV comprasse l'alfa sarebbe una benedizione per l'italia altrochè! chiedete a quelli dell'alitalia se non era meglio essere comprati da air france ! quanto a seat e skoda la WV le ha non solo salvate ma rivitalizzate e solo il nostro provincialismo lo può negare.infine la roomster è una grande auto io ce l'ho e la ricomprerei anche domani ( sempre meglio dell'orribile qubo e del furgone doblò )
Ritratto di nadia
27 novembre 2010 - 09:46
non dimenticare che seat prima di essere assorbita da VW era passata per Fiat e lì sì che erano stati dolori x la Spagna:ci odiano ancora x come gli abbiamo trattato il loro marchio.La VW li ha risollevati da una situazione disastrosa rilanciandoli a testa alta nel settore auto dove grazie a noi si erano letteralmente bruciati.Poi la crisi globale di adesso ha colpito tutti e di conseguenza anche loro ma non è proprio colpa di VW.
Pagine