NEWS

La Volvo aggiorna la gamma dei motori ibridi 

22 febbraio 2019

Le T8 e T6 Twin Engine vengono sottoposte a miglioramenti tecnici ed arrivano le nuove versioni B “mild hybrid”.

La Volvo aggiorna la gamma dei motori ibridi 

SI AGGIONANO LE PLUG-IN - In occasione del restyling della Volvo XC90 (qui per saperne di più), la casa svedese annuncia l’aggiornamento dei suoi attuali motori ibridi plug-in T8 e T6 Twin Engine. In esse, sulle ruote anteriori agisce un quattro cilindri 2.0 a benzina, un motore elettrico fornisce un supplemento di spinta sulle ruote posteriori, mentre la batteria si ricarica collegando l’auto alla rete elettrica. Sia il T6 che il T8 Twin Engine hanno ricevuto un aggiornamento che, grazie ad un nuovo accumulatore, migliora l’autonomia in modalità elettrica del 15% circa, oltre a beneficiare di un sistema di ricarica della batteria "brake-by-wire" (che agisce recuperando l’energia in frenata). L'ibrido plug-in T8 Twin Engine, con una potenza aumentata a 420 CV, è la variante più performante, la T6 Twin Engine resta a 340 CV. Il T8 Twin Engine sarà disponibile su tutti i modelli della Serie 90 (XC90, V90 e S90) e della Serie 60 (XC60, V60 e S60), il T6 Twin Engine sarà invece montato sulla station wagon V60 e sulla berlina S60.


 
LE IBRIDE LEGGERE - Nei prossimi mesi la Volvo renderà “ibrida leggera” (mild hybrid) tutta la gamma dei suoi motori diesel e benzina delle Volvo XC90 e la Volvo XC60 (foto qui sopra), contrassegnandoli con la sigla “B”. La casa non comunica molti dettagli, ma specifica che questi offriranno il sistema di frenata a recupero di energia, accoppiato con il motore a combustione interna, così da creare un nuovo gruppo propulsore integrato. La XC90 sarà disponibile in una versione B5 mild hybrid con motore benzina (il 2.0 che ora si chiama T5 e ha 250 CV) o diesel (il 2.0 che ora si chiama D5 e ha 235 CV) e in versione B6 mild hybrid con il motore a benzina (il 2.0 T6 che ora ha 310 CV). Per la XC60 si aggiungerà la versione B4 mild hybrid, basata sul diesel 2.0 D4 con 190 CV.

ANCHE LA XC40 - Anche la più piccola delle suv, la Volvo XC40 (foto qui sopra), basata sull'architettura modulare compatta della Volvo, diversa a quella delle sorelle maggiori, riceverà presto il nuovo motore ibrido plug-in T5 Twin Engine. Una seconda opzione ibrida plug-in T4 Twin Engine sarà disponibile più avanti. 



Aggiungi un commento
Ritratto di 82BOB
24 febbraio 2019 - 21:02
Ibrido serio e leggero, brava Volvo! Ai clienti il giudizio su rendimenti, consumi e affidabilità! ;-)
Ritratto di otttoz
25 febbraio 2019 - 08:14
le mild sono una furbata disonesta giacchè inquinano come il termico normale tranne un piccolo % che alla prima sgasata va in fumo...
Ritratto di Giuliopedrali
25 febbraio 2019 - 08:46
Molto delicato e intrigante questo restyling, però ormai il design più interessante arriva dalle sorelle Geely e Lynk&Co, Volvo sembra più capelli grigi oriented.
Ritratto di tramsi
25 febbraio 2019 - 17:50
Alle solite, con le cinesi che qui nessuno conosce, non sono testate dalle riviste di settore né compaiono nei listini ufficiali!
Ritratto di Giuliopedrali
25 febbraio 2019 - 18:49
Ste Volvo cinesi, cioè gemelle della Volvo ma con marchi cinesi, a parte che trovi i test in inglese su parecchie riviste, da Bestsellingcars.blog, a Carsalebase a Carnewschina, fanno impallidire in quanto a design queste ultime tranquille Volvo.
Ritratto di tramsi
25 febbraio 2019 - 19:01
Ribadisco quanto detto sopra, in Italia non ne vedo, non sono elencate nei listini né su Al Volante e non è mai comparsa una. Quando e se si vedranno, commenteremo l'articolo inerente. Per il resto, impallidisci da solo.