NEWS

Da Volvo e Uber la XC90 a guida autonoma

Pubblicato 13 giugno 2019

L’ultima evoluzione di questa speciale Volvo XC90 è pronta per la produzione e l’impiego nella flotta di Uber.

Da Volvo e Uber la XC90 a guida autonoma

PRONTA PER IL SERVIZIO - Volvo e Uber hanno siglato nel 2016 un accordo per lo sviluppo congiunto delle tecnologie di guida autonoma. L’ultimo frutto della collaborazione è questa XC90 a guida completamente automatizzata, che sarà impiegata da Uber (non è stato precisato a partire da quale data) come vettura per il trasporto delle persone, facendo quindi a meno degli autisti.

SISTEMI DI BACK UP - Novità di questa nuova versione della Volvo XC90 a guida autonoma, sviluppata in collaborazione con Uber, sono i sistemi di backup, integrati con i sensori presenti sull’auto, per sterzo, freni e batteria, che, in caso si guasto sono in grado di intervenire arrestando il veicolo e mettendo così in sicurezza gli occupanti. Sul tetto troviamo il Lidar (che permette di determinare la distanza di un oggetto utilizzando un impulso laser), il radar a ultrasuoni e delle telecamere collocate attorno al perimetro dell’auto.
  
LIVELLO 3 NEL 2020 - La Volvo sfrutterà le tecnologie sviluppate nell’ambito della collaborazione con Uber anche per introdurre, a partire all'inizio del 2020, auto di produzione con guida autonoma di livello 3, che consentirà di procedere sulle strade a scorrimento veloce, come le autostrade, senza la supervisione del guidatore.

Volvo XC90
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
143
74
32
37
65
VOTO MEDIO
3,5
3.54986
351




Aggiungi un commento
Ritratto di andrea750
13 giugno 2019 - 13:32
Direi perfettamente integrato nel tetto il Lidar.....
Ritratto di Dr.Torque
13 giugno 2019 - 13:48
Fra una decina di anni scopriremo che il proliferare di laser e ultrasuoni causa un aumento dei tumori.
Ritratto di anarchico2
13 giugno 2019 - 17:13
E una netta diminuzione degli incidenti.
Ritratto di Robx58
13 giugno 2019 - 21:38
13
@Dr.Torque. ho avuto anche io la stessa conclusione, finiremo come negli anni 60, dove utilizzavano l'amianto ovunque, anche nei ripiani per stirare gli indumenti, mah...
Ritratto di FOXBLACK
13 giugno 2019 - 20:00
In U.S.A. sicuramente. ..da noi la vedo dura. ...con le strade che abbiamo. ..
Ritratto di tommy001
17 giugno 2019 - 08:45
2
basta solo che il LIDAR non interpreti le buche delle strade italiane come impedimenti......