Abarth Grande Punto 1.4 16V T-Jet

Pubblicato il 5 aprile 2010

Listino prezzi Abarth Grande Punto non disponibile

Ritratto di markino_abarth
alVolante di una
Abarth Grande Punto 1.4 16V T-Jet Supersport
Abarth Grande Punto
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
3
Visibilità
4
Confort
3
Motore
5
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
5
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
4
Perché l'ho comprata o provata
Era l' ottobre del 2007 quando il marchio Abarth tornò alla luce, e lo fece con il modello più rappresentativo di Casa Fiat, la Grande Punto. Con poche ma mirate modifiche agli esterni, l'Abarth Grande Punto è subito riconoscibile, merito del nuovo disegno del paraurti anteriore e di quello posteriore, ora con un accenno di estrattore che lavora in simbiosi col piccolo spoiler posizionato sopra il portellone. A completare questo "soft tuning" by Abarth, troviamo infine le minigonne in plastica nera che si raccordano ai passaruota allargati ( più 6 mm rispetto alla Grande Punto meno pepata) e per ultimo il doppio terminale di scarico cromato, come nella più classica tradizione dello Scorpione. Abarth prevede poi anche una serie di kit estetici in memoria delle antenate anni '60 e '70, che comprende una banda colorata ( nera, bianca o rossa a seconda del colore della carrozzeria) in abbinamento alle calotte degli specchietti. E proprio questa possibilità di personalizzazione è stato uno degli elementi che mi ha spinto a comprare l'Abarth Grande Punto: volevo una tre porte sportiva, giovane che fosse riconoscibile al primo sguardo, senza dubbi. Correlato poi ad un ottimo motore 1.4 turbo, impianto frenante Brembo di serie, assetto sportivo e per ultimo, ma non per questo meno importante, un prezzo accessibile a tutti, fa sì che questa vettura sia una delle migliori piccole Hot Hatch in circolazione.
Gli interni
Gli interni dell'Abarth Grande Punto sono di chiara vocazione sportiva, sottolineata dai due sedili anteriori con poggiatesta integrato e dall'ottimo contenimento laterale. Il volante è un giusto mix tra eleganza e sportività, dal diametro giusto e dalla corona, rivestita in pelle nera con cucitore rosse, non troppo spessa e piatta nella parte inferiore. La leva del cambio, anch'essa in pelle, ha una buona manovrabilità, penalizzata forse dalla corsa un pò troppa lunga. A completare l'insieme troviamo un quadro strumenti formato da due elementi circolari di chiara e semplice lettura, con nel mezzo un display digitale che ci permette di visualizzare le informazioni principali della vettura: agendo nel menù di bordo, poi, si può scegliere di visualizzare il carico della turbina tramite un manometro digitale. Il livello carburante e temperatura acqua motore sono composti da due piccoli quadranti circolari di semplice consultazione. Mancano a mio avviso un paio di elementi fondamentali per una macchina sportiva, come la temperatura dell'olio motore e il carico dell'amperometro. Dando poi uno sguardo generale all'abitacolo troviamo che la plancia dal lato passeggero è laccata e in tinta con la carrozzeria, a patto però che i sedili non siano rivestiti in pelle. Troviamo anche un utile bracciolo per il conducente (optional da 60 euro), completamente reclinabile quando si adotta una guida sportiva. L'Abarth Grande Punto è omologata per quattro persone, e le due posteriori siedono su un divanetto al quale si accede spostando in avanti in maniera semplice il sedile anteriore. C'è da dire però che il divanetto non è sdoppiabile e una volta abbattuto la soglia di carico npn è completamente piatta. Infine il baule è nella media della categoria.
Alla guida
Si capisce subito di essere al volante di una vettura sportiva: l'assetto è rigido ma non spacca schiena. Nei curvoni veloci il rollio è contenuto con un buon appoggio sugli pneumatici dalle dimensioni generose, 215/45 R17. Volendo si può optare per i più sportivi cerchi da 18 pollici con spalla /40, ma solo in abbinamento al kit assetto o al kit essesse. Sfruttando il motore la guida può rivelarsi molto divertente: spinge bene fin dai regimi più bassi, con un lag del turbo sempre contenuto e una coppia massima di 206 Nm a 5500 giri, con il limitatore posto 1000 giri più in alto. Schiacciando poi il tasto Sport Boost sulla plancia la coppia diventa di 230 Nm da 3000 giri: in questa configurazione la Grande Punto diventa quasi brutale, con una spinta possente, tanto da dover parzializzare il gas in curva, pena un pattinamento delle ruote, peraltro ben gestito dall'intervento dell 'ASR, comunque disinseribile. Non è disinseribile invece l'ESP: mi trovo d'accordo con la scelta fatta dai progettisti, in quanto la soglia d'intervento è tarata piuttosto alta e lascia spazio al divertimento, purchè non si esageri con i traversi... Infine, guidare questa Abarth in modalità Sport, penso sia il modo migliore per far emergere il vero lato sportivo dello Scorpione: una nota dolente i consumi, in media si fanno tra gli 8 e i 9 km/l in ambito urbano, raggiungendo circa i 12 al litro in autostrada, e anche lo scarico: la tonalità è buona ma sinceramente mi sarei aspettato una "voce" un pò più cattiva da questa Abarth.
La comprerei o ricomprerei?
Sono passati quasi due anni da quando l'ho ritirata e insieme ci hi percorso 23000 km: il mio giudizio non può che essere positivo verso questa Abarth Grande Punto. Un'auto potente in relazione alle sue dimensioni, dall'estetica accattivante che ripaga l'occhio quando la si guarda e soprattutto con un rapposto qualità prezzo mai visto prima d'ora nella categoria delle piccole e cattive Hot Hatch.
Abarth Grande Punto 1.4 16V T-Jet
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
3
0
1
0
0
VOTO MEDIO
4,5
4.5
4
Aggiungi un commento
Ritratto di davi_serie3
6 aprile 2010 - 21:27
io t dico sono felice che ti trovi bene con quest auto ma ti posso assicurare che un mio amico ce l ha esattamente come la tua e tutte queste emozioni non le vedo anzi....un buon 1.4 turbo ma che senza tasto sport mi ricorda il mio 147 1.6 solamente un po piu brillante cosa che con 155 cv dovrebbe emergere subito ma in questo caso ciò non accade....poi con il tasto sport cambia qualcosa in meglio ma anche qui con 155 cv su un utilitaria mi sarei aspettato di meglio...x quanto riguarda il sound lasciamo perdere sta macchina non sa nemmeno che significa il termine sound.premetto con il kit essesse è tutta un altra storia e ovviamente li possiamo iniziare a parlare di abarth e non piu di una "sportiva" che monta il motore della mito...
Ritratto di emy82vts
15 aprile 2010 - 22:04
concordo con te!!!
Ritratto di edocas
7 aprile 2010 - 22:07
bella prova!
Ritratto di Kill3ro
9 aprile 2010 - 17:34
Nonostante molte sue avversarie siano molto più potenti, di queste GPA se ne vedono parecchie in giro. Io ci sono stato a bordo come passeggero e sinceramente le sensazioni che ho avuto non sono state così emozionanti, magari a guidarla il discorso cambierebbe. Sul sound credo che faccia molto meglio la MiTo col medesimo motore.
Ritratto di davi_serie3
9 aprile 2010 - 19:02
tranquillo di emozioni ne da ben poche non cambia a guidarla anzi peggiora le cose....
Ritratto di birb
1 maggio 2010 - 13:48
2
mio padre ha la 1.4 t-jet 120 sport e un mio amico ha la abarth ed io non vedo tutta quella differenza,mi hanno deluso tutte e 2 anche perchè poi penso al prezzo e mi metto le mani nei capelli
Ritratto di davi_serie3
1 maggio 2010 - 23:55
Non la vedi perche' non ce tutta sta differenza 2 macchine con la stessa sfortuna derivare dalla fiat....
Ritratto di birb
2 maggio 2010 - 14:46
2
non ne sono proprio convinto anche perchè guardando e provando la punto gt del '96 non ci sono proprio paragoni con le fiat di adesso,quindi x me non è la fiat in se ma inquanto fiat che cura di più l'estetica piuttosto che la grinta!!!!!!!!!
Ritratto di davi_serie3
2 maggio 2010 - 21:59
ma nel 96 cerano auto come fiat coupè e punto gt...altre auto e all'epoca la fiat lavorava da sola e non metteva pezzi in 3 case automobilistiche differenti come ora quindi qualcosa di buono riusciva anche a fare almeno in quel periodo......
Ritratto di birb
2 maggio 2010 - 22:37
2
diciamo che si è fatta il nome sbagliato anche perchè da una casa automobilistica cosi ci si aspetta molto di più..................cmq spero tornino a fare auto come la coupè turbo plus 20v.ah quanti ricordi
Pagine
listino
Le Abarth
  • Abarth 500C
    Abarth 500C
    da € 22.750 a € 32.350
  • Abarth 500
    Abarth 500
    da € 20.250 a € 30.350
  • Abarth 124 Spider
    Abarth 124 Spider
    da € 36.000 a € 44.500

LE ABARTH PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE ABARTH

  • La casa dello Scorpione ha presentato a Palermo, in occasione della Targa Florio Storica le nuove versioni 2019 del suo modello. Qui per saperne di più.

  • Le novità estetiche per la nuova Abarth 595 non sono eclatanti. E anche i motori hanno guadagnato giusto qualche cavallo. Ma questa Gran Turismo in miniatura resta tra le auto più divertenti.

  • In pista è un bolide, specie col cambio a innesti frontali. Ma può anche circolare in città. Ecco la 695 Biposto, la più corsaiola tra le Abarth: velocissima e divertente, quanto costosa.