PRIMO CONTATTO

BMW Serie 4 Coupé: È un piacere, ma non “regalato”

Anche con il motore meno potente (il 2.0 turbodiesel da 184 CV) la BMW Serie 4 Coupé resta gradevole nella guida e mantiene l’aspetto elegante e sportivo delle altre versioni. Le sue qualità, però, si fanno pagare.

26 settembre 2013
  • Prezzo (al momento del test)

    € 43.900
  • Consumo medio

    21,3 km/l
  • Emissioni di CO2

    124 grammi/km
  • Euro

    6
BMW Serie 4 Coupé
BMW Serie 4 Coupé 420d Sport
Sarà la più richiesta
 
A pochi mesi dal debutto (leggi qui il primo contatto), la BMW Serie 4 Coupé (erede della Serie 3 Coupé) allarga la gamma con la 420d, mossa dal quattro cilindri 2.0 turbodiesel da 184 CV. Disponibile dal 5 ottobre 2013 (prima si poteva solo prenotare), si affianca ai modelli con potenze comprese fra 245 e 306 CV, con il compito di divenire la versione più richiesta in Italia. Motore a parte, la 420d Coupé è identica alle “sorelle” e ne mantiene le linee filanti, che “mixano” alla grinta del frontale penetrante e con estese prese d’aria l’eleganza della carrozzeria con il baule separato dall’abitacolo. A novembre l’offerta della BMW Serie 4 Coupé si amplierà ulteriormente. Arriveranno infatti la 420i dotata del 2.0 a benzina da 184 CV abbinato alla trazione solo posteriore (da 37.600 euro) o integrale (da 40.200); a questa si aggiungeranno la 420d con trazione 4x4 (la xDrive, da 43.800 euro) e i modelli diesel con il 3.0 a sei cilindri, la 430d (258 CV, da 51.550 euro) e la 435d xDrive (313 CV, da 57.000).
 
Non regala nulla
 
Tornando alla BMW 420d, sono quattro gli allestimenti (considerati i prezzi elevati, non molto ricchi). Si va dai 41.200 euro di quello “base” (climatizzatore bizona, fari bixeno, ruote in lega di 17” e sistema EcoPro che, tramite un tasto, modifica la risposta del motore, dello sterzo e, se presenti, del cambio automatico e delle sospensioni “intelligenti”) fino ai 46.300 euro della Luxury (l’unica con i sedili in pelle e i sensori posteriori di distanza di serie). In ogni caso, il navigatore si paga a parte (2.620 euro). Per la BMW 420d Coupé Sport del test (cornici nere intorno ai finestrini, alla mascherina e alle prese d’aria nel paraurti), al prezzo di partenza (43.900 euro) vanno aggiunti 2.500 euro per l’efficiente cambio automatico a otto marce con levette al volante; 190 per gli elementi in alluminio (di serie, neri) nella plancia e nelle porte; 2.050 euro per gli interni in pelle rossa; 810 per i sensori di distanza (davanti e dietro), oltre a 2.620 euro per il navigatore, per un prezzo finale a 52.070 euro. Non pochi per una vettura a gasolio da 184 CV.
 
Salotto per quattro
 
Con questi interni, la BMW 420d Coupé Sport del test fa un figurone. Per quanto di impronta sportiva, l’abitacolo si conferma comodo (nonostante le due poltroncine dietro siano infossate) e spazioso per quattro adulti (non più alti di 180 cm). Notevole la qualità delle finiture, anche se non manca qualche dettaglio stonato: come l’elemento in plastica rigida a vista nella parte inferiore della consolle, di una tonalità di colore e di consistenza differente rispetto al resto della plancia (che, invece, è morbida al tatto). La plancia è elaborata come quella della Serie 3, e con comandi disposti ordinatamente. Al centro svetta l’ampio schermo (di 8,8”) tipo tablet del raffinato sistema multimediale, che si comanda agevolmente (dopo un certo apprendistato) con la rotella e i tasti fra i sedili. La posizione di guida, bassa come si conviene a una sportiva, è comoda e facilmente modificabile grazie alle ampie regolazioni (elettriche per 1.150 euro). Non delle più accessibili la leva per il freno a mano, fra i sedili: è arretrata e parzialmente nascosta dal bracciolo. Infine, il baule è grande (445 litri), e ampliabile ripiegando il divano. 
 
Nessun timore reverenziale
 
Anche se quella provata è la versione meno potente, i 184 cavalli della BMW 420d Coupé Sport sono più che sufficienti per divertirsi e i soli 7,5 secondi promessi per coprire lo “0-100” (7,3 con il cambio automatico) ci sono sembrati realistici (come la velocità massima, di 240 km/h, cala a 232 con "l'automatico"). Ma questa sportiva non è solo scattante e veloce: si trova a suo agio pure nei percorsi tortuosi, nonostante l’abbondante lunghezza della carrozzeria (464 cm). Merito anche dell’efficace assetto sportivo e della generosa impronta a terra dei pneumatici 225/45 18 (entrambi di serie), che garantiscono buona agilità e tenuta. 
 
Attenta a comfort e consumi
 
Se, invece, si desidera viaggiare tranquilli, la BMW 420d Coupé Sport sa rivelarsi docile selezionando la modalità Comfort del sistema EcoPro: lo sterzo si alleggerisce leggermente e le cambiate vengono addolcite (nelle funzioni Sport e Sport+ sono velocissime ma, a volte, perfino brusche). Se, però, si “centra” una buca, dalle gomme e dall’assetto non si può pretendere un assorbimento da paciosa berlina. Comunque, si macinano centinaia chilometri in assoluto relax anche se, a velocità autostradali, fra i pochi rumori che filtrano nell’abitacolo c’è il fruscio generato dagli specchietti. Infine, se si bada ai consumi, con la quarta e ultima modalità dell’EcoPro abbiamo ottenuto l’interessante media di 14,7 km/l e senza rinunciare troppo alle prestazioni. 
 
Secondo noi
 
PREGI
> Motore. Spinge con vigore e beve poco.
> Guida. Gradevole grazie a tutti i comandi ben calibrati.
> Spazio. Per essere una coupé, ne offre tanto.
 
DIFETTI
> Dettagli. Qualche finitura è migliorabile.
> Freno a mano. Non è dei più comodi.
> Prezzo. Elevato, e la dotazione va integrata.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1995
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 135(184/4000 giri
Coppia max Nm/giri 380/2750
Emissione di CO2 grammi/km 124
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 8 automatico + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 467/182/136
Passo cm 281
Peso in ordine di marcia kg 1525
Capacità bagagliaio litri 445
Pneumatici (di serie) 225/50 R17

 

BMW Serie 4 Coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
174
56
26
8
34
VOTO MEDIO
4,1
4.10067
298
Aggiungi un commento
Ritratto di PariTheBest93
26 settembre 2013 - 20:25
3
L'erede della serie 3 coupé conferma, come tutte le bmw, di essere una vettura non proprio regalata i cui numerosi opzional possono far lievitare molto il prezzo (come l'esemplare in prova di alvolante). Fatta questa premessa la parte inferiore del frondale mi sembra poco armonizzata con il resto della vettura (mi riferisco a quella vistosa striscia nera) preferisco quello del modello precedente, oppure quello della m4 (leggermente diverso ma più piacevole); al posteriore hanno solo invertito i fanali rispetto alla vecchia serie 3 coupé. Gli interni, poco caratterizzati sportivamente, sono gli stessi delle altre bmw... Quel cruscotto ha almeno 10 anni, sostituitelo con uno simile a quello della i8!!!
Ritratto di Flavio Pancione
26 settembre 2013 - 20:54
7
sono brutti e posticci, davvero non li capisco, dal vivo sono ancora peggio... Insomma io o li leverei o prenderei la base con optional a piacere!
Ritratto di PariTheBest93
27 settembre 2013 - 10:59
3
Avrei preferito fosse così, apri il link http://www.f30post.com/forums/attachment.php?attachmentid=785823&d=1353517981
Ritratto di BETTER
30 settembre 2013 - 09:29
Bellissima berlina a 3 porte, Coupè? Dove? Sicuramente bellissima, sicuramente solidissima, sicuramente curata in ogni particolare, non l'ho ancora provata ma sicuramente come quasi tutti i motori BMW è sicuramente esaltante! Non chiedetegli l'originalità, quella proprio non è parte delle BMW! Il cruscotto comunque ha 16 anni!!! Vedi la serie 3 del '97!!!
Ritratto di PariTheBest93
14 ottobre 2013 - 20:39
3
Non è vero basta che dai un occhiata alle moto che produce per renderti conto del contrario, infatti è una bmw la moto più venduta in Italia da 15mila euro mica pochi!
Ritratto di BETTER
15 ottobre 2013 - 15:22
Non ho capito cos'è che non è vero????
Ritratto di PariTheBest93
17 ottobre 2013 - 18:27
3
Anche prima delle i3 e i8 esisteva, infatti le moto bmw con i loro frontali non si confondono con altre moto di altri marchi ;-)
Ritratto di BETTER
17 ottobre 2013 - 18:57
ok ok... Accetto l'obbiezione, d'altronde l'estetica è una questione di gusti e di punti di vista! Per quello che riguarda il numero delle vendite invece nessuno le ha mai messe in discussione. Ciao. Di Moto io non ci capisco proprio un cavolo e quindi non mi posso esprimere.
Ritratto di PariTheBest93
17 ottobre 2013 - 21:14
3
Bello o brutto è un fatto soggetto, ma le "i" hanno una linea futuristica le altre auto sono più "conservatrici" specie negli interni (vedi cruscotto)... Per le moto vedi i listini di InSella.it e ti renderai conto di ciò che dico (vedi la supersportiva bmw s1000rr)... Ciao better! :-)
Ritratto di vagirimo
26 settembre 2013 - 20:26
4
davvero bella! Elegante e sportiva allo stesso tempo, ma discreta, non "presuntuosa". Motori interessanti, disponibile anche con trazione integrale, begli interni... ha tutto. Certo, però, costicchia...
Pagine