PRIMO CONTATTO

DS 3 Crossback: scattante anche con meno cavalli

Anche nella versione a benzina meno potente, l’originale crossover compatta DS 3 Crossback è agile e fluida. Spazioso l’abitacolo, migliorabile l’accesso al baule.
Pubblicato 29 aprile 2021
  • Prezzo (al momento del test)

    € 26.000
  • Consumo medio (dichiarato)

    16,4 km/l
  • Emissioni di CO2 (dichiarate)

    123 grammi/km
  • Euro

    6d
DS 3 Crossback
DS 3 Crossback 1.2 PureTech 100 CV So Chic
La personalizzi come vuoi

Lanciata alla fine del 2018, la DS 3 Crossback è una crossover molto compatta (solo 412 cm di lunghezza) che punta su un design ricercato e su innumerevoli possibilità di personalizzazione: all’esterno si sceglie fra molteplici combinazioni di colore e diversi tipi di cerchi in lega, dentro si possono avere rivestimenti in pelle, tessuto oppure Alcantara, e inserti a contrasto. Dopo aver provato la 1.2 turbo a benzina da 131 CV con cambio automatico (vedi qui) e guidato la variante elettrica E-Tense (qui il primo contatto), siamo tornati al volante della DS 3 Crossback nella versione a benzina più venduta, la 1.2 da 101 cavalli con cambio manuale, che è anche la meno costosa della gamma (prezzi da 26.000 euro). 

In città non ti affatica

Agile e maneggevole, la DS 3 Crossback risponde con prontezza anche con questa versione meno prestante del 1.2 turbo. Nella zona alta del contagiri il piccolo tre cilindri fa sentire la sua “voce”, ma per muoversi con brio non serve avvicinarsi alla “linea rossa”: la sostanziosa coppia motrice di 205 Nm è disponibile già a 1750 giri, tanto che lo “0-100” dichiarato di 10,9 secondi ci è parso un dato persino pessimistico. Valida anche la trasmissione manuale a sei rapporti, che non affatica neanche nel traffico cittadino: il pedale della frizione è leggero e la leva del cambio ha una corsa un po’ lunga, ma innesti poco contrastati. Sensazioni simili provengono dallo sterzo, leggero, e dall’assetto: con i cerchi in lega più piccoli, di 17”, le imperfezioni della strada sono assorbite con efficacia (ad eccezione delle buche più profonde). Quanto ai consumi, al termine del breve test il computer di bordo ha rilevato una percorrenza di circa 12,5 km/l: non male, considerando che abbiamo guidato in prevalenza in città e senza badare all’economia di marcia.

Si fa notare

Motore e cambio a parte, la DS 3 Crossback resta quella di sempre, e non passa inosservata: il frontale è “importante” e le sinuose e sottili luci diurne a led ai lati del paraurti formano un originale “taglio” nel paraurti. Inconfondibili anche le fiancate, contraddistinte dalle maniglie a filo con la carrozzeria (fuoriescono solo al momento di aprire le porte) e dall’elemento “a pinna” che, dalla portiera posteriore, va a raccordarsi con il montante centrale. Il lunotto inclinato e i sottili fanali a sviluppo orizzontale a led (300 euro per la So Chic, di serie per gli allestimenti più ricchi) donano infine una certa grinta alla parte posteriore. 

Spaziosa, ma non sempre pratica

All’interno, la DS 3 Crossback sfoggia una plancia impreziosita dal gradevole cruscotto digitale di 7”, dal display di 10,3” al centro e da rivestimenti raffinati. Originali i comandi “scorciatoia” a sfioramento con i quali passare velocemente da un menù all’altro del sistema multimediale: sono belli da vedere, ma obbligano a distogliere lo sguardo dalla strada per azionarli. In rapporto agli ingombri così contenuti, la DS 3 Crossback offre parecchio spazio, anche per la testa e per le gambe dei passeggeri posteriori. A divano in uso il bagagliaio ha 350 litri di capienza e un’apertura ampia, ma lo scalino tra il fondo e la soglia di carico rendono un po’ più difficoltoso il carico. Scomodo, poi, il pulsante per aprire il baule: è posizionato molto in basso e si sporca facilmente.

Non costa poco, ma “l’importante” è di serie

La DS3 Crossback non costa poco, ma offre di serie parecchi accessori. L’allestimento “base” So Chic dell’auto del test comprende nel prezzo la frenata automatica d’emergenza fino a 85 km/h, il sistema di mantenimento in corsia, i sensori di parcheggio posteriori (oltre a quelli che attivano automaticamente i “tergi” e le luci), il cruise control e il riconoscimento dei segnali stradali, che vengono segnalati nel cruscotto. Sempre di serie sono i protocolli di connessione agli smartphone via Apple CarPlay e Android Auto, il “clima” automatico, il divano frazionabile 60/40 e i retrovisori esterni richiudibili elettricamente. La dotazione è poi integrabile (con una spesa non indifferente) con una lunga lista di optional, tra i quali segnaliamo la retrocamera (500 euro), i fari full led (1.600 euro) e il navigatore (1.050 euro). Altri aiuti elettronici alla guida sono compresi nell’Extended Safety Pack & Adaptive Cruise Control (1.550 euro): frenata automatica d’emergenza fino a 140 km/h e anche di notte, monitoraggio dell’angolo cieco, fari abbaglianti automatici e cruise control adattativo.

Secondo noi

Pregi
> Abitabilità. In rapporto alle dimensioni della vettura, gli interni sono ampi.
> Dotazione di sicurezza. Di serie o in pacchetti sono offerti molti aiuti alla guida, come quello che mantiene l’auto al centro della corsia.
> Motore. Il 1.2 turbo a tre cilindri sa essere vivace ma anche dolce. E non “strappa” ai bassi regimi.

Difetti
> Comandi. Quelli per i servizi di bordo sono poco pratici.
> “Pinna laterale. Va bene che il design vuole la sua parte, ma questo elemento inserito fra i finestrini riduce la visibilità.
> Portellone. Il tasto per sbloccarlo è scomodo e si può sporcare facilmente.

SCHEDA TECNICA

Carburante benzina
Cilindrata cm3 1199
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 75 (101)/5500 giri
Coppia max Nm/giri 205/2750
Emissione di CO2 grammi/km 123
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 181
Accelerazione 0-100 km/h (s) 10,9
Consumo medio (km/l) 16,4 
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 421/179/153
Passo cm 256
Peso in ordine di marcia kg 1170
Capacità bagagliaio litri 350/1050
Pneumatici (di serie) 205/45 R17
DS 3 Crossback
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
133
90
44
34
83
VOTO MEDIO
3,4
3.40625
384


Aggiungi un commento
Ritratto di NITRO75
29 aprile 2021 - 18:11
Penso che sia una delle automobili più brutte presenti oggi sul mercato. Da qualunque lato la si guardi, ha una particolarità negativa. Ne ho vista una l'altro giorno, e continuo a dire che è proprio sgraziata e certe soluzioni stilistiche non le comprendo, come la pinna sulla porta posteriore, il frontale così tormentato ed il posteriore altrettanto anonimo. Del resto questo è il corso attuale di Citroen è questa ha fatto un poco da apripista.
Ritratto di DANIELE_69_PAC
30 aprile 2021 - 12:29
Sottoscrivo, se la batte con la C4 E' pur vero che i gusti non si discutono ma mi domando come abbia fatto così tanta gente a dare cinque "volanti" di giudizio a questo, a mio parere, orrore. Sono sempre più convinto che le case automobilistiche (e a giudicare da quelo che vedo in questo e in altri siti, PSA sembra si dia un bel da fare) assoldino dei troll per orientare le opinioni delle altre persone.
Ritratto di domila
29 aprile 2021 - 18:25
E pensare che la precedente Ds3 (specialmente prima del restyling del 2016) aveva una linea dieci volte migliore dell’attuale. E soprattutto, a differenza della precedente (se ne vedono ancora), dell’attuale ne ho viste pochissime
Ritratto di Donato Ravenna
30 aprile 2021 - 16:16
1
Assolutamente d'accordo! La DS 3 precedente era sportiveggiante. Questa è la... 2008 "barocca".... Non mi convince.
Ritratto di Volpe bianca
29 aprile 2021 - 18:55
.....a me il frontale piace. A dire il vero è l'unica cosa che salvo
Ritratto di Giuliopedrali
29 aprile 2021 - 19:38
Forse il più grande flop di oggi.
Ritratto di Volpe bianca
29 aprile 2021 - 20:07
Sicuro, se ne ho viste due in giro sono già tante....
Ritratto di Check_mate
29 aprile 2021 - 20:03
Da quando è in vendita ne ho incontrata una sola per strada e non mi sorprende neanche più di tanto.
Ritratto di F11nn
29 aprile 2021 - 20:04
Auto molto ferragnez. E non è un complimento...
Ritratto di Quello la
29 aprile 2021 - 20:19
Nooooo, Audi, semmai
Pagine