PRIMO CONTATTO

Kia Soul: scatta bene e va “pulita” (ma non tanto lontano)

La versione elettrica della Kia Soul è confortevole e brillante, ma l’autonomia con una sola ricarica è di circa 150 km.

27 maggio 2014
  • Prezzo (al momento del test)

    € 25.000
  • Consumo medio

    -
  • Emissioni di CO2

    0 grammi/km
  • Euro

    -
Kia Soul
Kia Soul Eco Electric You® Soul
Non la confondi
 
L’aspetto di singolare e robusta crossover è quello delle altre Kia Soul: del tutto diversa, invece, è la meccanica della Kia Soul EV. Sotto il cofano c’è soltanto un motore elettrico da 110 CV (81 kW), alimentato da una batteria agli ioni di litio posta sotto il divano, per mantenere inalterato lo spazio nell’abitacolo e nel baule (non molto capiente: 354/1367 litri) delle altre versioni. L’accumulatore si può ricaricare collegando, con il cavo in dotazione, la presa dietro la mascherina anteriore (sostituisce la griglia delle altre versioni) a un attacco domestico da 120 o 240 V, oppure a una presa “industriale” da 480 V. Nel primo caso, per ritrovare il 100% dell’efficienza della batteria, occorrono cinque ore; nel secondo, meno di una. La Kia Soul EV sarà in vendita a fine 2014 a circa 25.000 euro. La garanzia sarà, come per tutte le vetture della casa coreana, di sette anni o 150.000 km. Ed è allo studio anche la possibilità di noleggiare la batteria, come avviene già per altri veicoli elettrici. 
 
C’è posto
 
Accogliente, grande e rifinito con una certa cura, l’abitacolo della Kia Soul EV sembra quello di un’auto più lunga di 414 cm. Il divano è abbastanza largo da ospitare anche tre adulti (chi siede nel mezzo, però, ha fra i piedi il mobiletto che separa i sedili anteriori). La posizione di guida è comoda, con il volante regolabile pure in profondità, ma con una poco precisa registrazione a scatti per lo schienale del sedile. A differenziare la Kia Soul EV dalle “sorelle” è la strumentazione digitale (chiara e completa) nel cruscotto, implementata dalle molte informazioni sull’autonomia visualizzate nell’ampio schermo dei servizi di bordo (navigatore e radio) in cima alla consolle. Tra le altre cose, indica i punti di ricarica pubblica più vicini e, in base all’energia residua, il tempo necessario per riportare in piena efficienza la batteria. Inoltre, permette di pianificare un itinerario calcolato sull’autonomia e prevedere l’accensione del climatizzatore in fase di ricarica (per avere già la temperatura desiderata nell’abitacolo al momento di partire, senza utilizzare l’energia della batteria). 
 
Intuitiva
 
La Kia Soul EV si guida come una normale berlina, con il vantaggio della grande silenziosità permessa dalla mancanza di un motore termico. Il propulsore elettrico non ha bisogno di un cambio tradizionale: c’è, comunque, una leva (uguale a quella delle trasmissioni automatiche) per la marcia avanti, la “folle” , la retromarcia e (in più) per la modalità Brake. Quest’ultima aumenta la capacità del sistema di recuperare energia per la batteria nei rallentamenti, accentuando l’effetto di “freno motore”. Per risparmiare ulteriormente corrente, c’è pure la modalità Eco: interviene sul motore e sul climatizzatore (per esempio, aerando solo la zona del guidatore anziché tutto l’abitacolo). 
 
Ha sprint
 
Ci sono pure tre modalità di risposta per il motore (normale, comfort e sport) nella Kia Soul EV. In ogni caso, l’unità elettrica risponde briosa e con prontezza, spingendo in modo omogeneo in tutto l’arco di utilizzo (verosimili la velocità massima di 145 km/h e i 12 secondi per coprire lo “0-100”): il che invoglia a guidare un modo spigliato, con la sicurezza della buona tenuta di strada garantita dalle sospensioni non troppo morbide e dai larghi pneumatici 205/60 R 16. Lo sterzo, leggero, si adatta però meglio alle tranquille andature cittadine. Per quanto riguarda i consumi, all’inizio del test la batteria carica dava un’autonomia di 150 km: non molti, ma, stando al computer di bordo, circolando soprattutto in città sono risultati veritieri. 
 
Secondo noi
 
Pregi
> Comfort. L’auto è silenziosa e spaziosa.
> Garanzia. Superiore alla media nel tempo e nel chilometraggio.
> Tenuta di strada. Non pone problemi.
 
Difetti
> Autonomia. 150 km non sono poi molti…
> Baule. Non si può definire grande.
> Sterzo. Manca di precisione.
SCHEDA TECNICA
Potenza massima kW (CV) 81 (110)
Coppia max Nm/giri n.d.
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 414/180/161
Passo cm 270
Peso in ordine di marcia kg n.d.
Capacità bagagliaio litri 354/1367
Pneumatici (di serie) 205/60 R16

 

Kia Soul
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
40
44
39
21
62
VOTO MEDIO
2,9
2.89806
206
Aggiungi un commento
Ritratto di Sprint105
27 maggio 2014 - 12:55
1
mi sa che prima di poter considerare l'auto elettrica una vera alternativa alle altre, passerà ancora parecchio tempo. Peccato, questa Soul è interessante
Ritratto di onavli§46
27 maggio 2014 - 13:29
è pressochè poco utile continuare a puntare sull'auto elettrica, sino a che il problema autonomia, e non solo, potranno diventare estremamente confacenti alla sostituzione del parco automezzi di attuale concezione. 150 KM c.a. di autonomia e poi ricaricare le batterie, non è certo una innovazione possibile di commerciabilità capillare. Prosegua la ricerca, e le relative sperimentazioni, poi si vedrà
Ritratto di M93
27 maggio 2014 - 16:24
Interessante la propulsione elettrica, ma con tutti i suoi limiti, tra cui autonomia (ancora) scarsa e rete di rifornimento esigua. Non è ancora il momento di puntare sulle elettriche "pure", anche per via dei prezzi tutt'altro che popolari: molto meglio la tecnologia ibrida.
Ritratto di SuperMaserati
27 maggio 2014 - 16:52
meno male che non inquina ma la linea fa schifo
Ritratto di Willy2000
27 maggio 2014 - 18:32
E' bruttissima
Ritratto di roby-
27 maggio 2014 - 19:23
2
l'idea è buona ma non ci siamo per niente.1) affittare obbligatoriamente le batterie ad un prezzo minimo di 60 euro mensili.2) portare l'impianto elettrico dai 3kw canomici ai 6kw con un aggravio di costi per l'energia non indifferente(ricordatevi che in italia c'è l'ENEL).3) quando la temperatura esterna scende sotto 0 gradi l'autonomia cala del 20%.no grazie meglio un auto a metano, 15 euro 300KM.e con 25-30000 euro cominciano ad esserci macchine interessanti.
Ritratto di FRANCESCOD1974
27 maggio 2014 - 22:22
PRATICAMENTE E LA STESSA AUTONOMIA CHE AVEVA NEL LONTANO 1985 LA FIAT PANDA ELETTRA, QUINDI MARCHIONE HA RAGIONE AL MOMENTO L'AUTO ELETTRICA E SOLO UNA TROVATA PUBBLICITARIA PER ALCUNI COSTRUTTORI AUTOMOBBILISTICI. A CONTI FATTI PERO' ALL'AMBIENTE NON PORTA NESSUN GIOVAMENTO
Ritratto di Jinzo
28 maggio 2014 - 22:58
bene solo in california dove sono super atrezzati per le elettriche... per legge vogliono auto a impatto zero ed hanno colonnine ultra fast per le ricariche...ecc ecc.... cmq la situazione mi puzza secondo me ci sono complotti politici e le vetture elettriche devono essere fatte per un massimo di 150km perche DEVI pagare la corrente...io credo che autonomie migliori siano possibili ma ordini dall'alto lo vietano
Ritratto di jumpjack
16 giugno 2014 - 00:01
Peccato che la panda elettra andasse al massimo a 100 all'ora, ci mettesse 30 secondi per arrivarci, le batterie durassero 2 anni e avesse solo due posti! Il Centro Ricerche Fiat è famoso in tutta Europa per le ricerche che fa sulle auto elettriche... e probabilmente Marchionne neanche lo sa! (sennò probabilmente lo farebbe chiudere!)
Ritratto di Tymmy
30 maggio 2014 - 16:56
Segni particolari: è inguardabile.
Pagine