PRIMO CONTATTO

Kia : comoda e ampia, non ama la guida sportiva

La nuova famigliare Kia Cee'd Sportswagon ha una linea gradevole, è confortevole e offre molto spazio anche per i bagagli. Il 1.6 a gasolio da 128 CV è regolare e poco rumoroso, ma non è fatto per la guida sbarazzina.

3 ottobre 2012

Listino prezzi Kia non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 25.850
  • Consumo medio

    17,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    117 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Kia
Kia
Cresce soprattutto nel baule

La nuova wagon coreana arriva in concessionaria a ottobre, a 800 euro in più della Cee’d a cinque porte, rispetto alla quale è 20 cm più lunga e 2 cm più alta (nei confronti della vecchia Sporty Wagon, invece, i centimetri che si aggiungono sono 2 in lunghezza e 1,5 in altezza). Oltre che per la linea, che riprende lo stile filante e grintoso della berlina, la Kia Cee'd Sportswagon si fa apprezzare per l'ampio spazio offerto ai passeggeri, sia davanti sia dietro, e per il bagagliaio, grande e regolare nella forma. La sua capacità è di 528 litri con il divano in posizione d'uso (sono 380 sulla Cee'd berlina), ma sale a 1642 litri con lo schienale reclinato (più o meno quanto la vecchia famigliare); sotto il pavimento, ci sono poi quattro vaschette e un vano profondo ben 27 cm. Si tratta di valori elevati, da auto di dimensioni esterne maggiori. Di serie c'è una presa da 12 V, mentre a pagamento si può avere una reticella fermacarico avvolgibile e un divisorio scorrevole in alluminio (nel pacchetto Traveller, a 350 euro). La soglia di carico, bassa da terra (61 cm), non fa fare troppa fatica quando si devono caricare valigie pesanti; il pavimento interno è quasi a filo della soglia (lo scalino è alto solo 2 cm) e, ripiegando il divano, si forma un piano piatto, lungo fino a 190 cm.

Interni spaziosi e ben fatti

Come la versione a cinque porte, la Cee'd Sportswagon ha un abitacolo ampio, anche dietro, dove il tunnel basso non ruba spazio ai piedi. Solo il posto centrale sul divano non è del tutto comodo, per via della seduta e dello schienale rigidi e un po' rialzati. L’agio, comunque, non manca: a livello delle spalle ci sono 140 cm, sufficienti anche per tre adulti; il soffitto è alto e le gambe non toccano gli schienali dei sedili davanti. Ampie e comode, le due poltrone anteriori hanno l'imbottitura né troppo morbida, né eccessivamente rigida, e non affaticano neppure dopo qualche ora di viaggio. I materiali sono di buona qualità: la plancia, asimmetrica, è rivestita di plastica morbida e ben trattata, il montaggio dei pannelli è preciso. Dal volante si controllano la radio, il regolatore della velocità, il computer di bordo, il vivavoce Bluetooth; e poi c’è il comando del Flex Steer, che fa variare la durezza dello sterzo (dalla funzione Comfort, la più leggera, fino alla Sport, passando per l’intermedia Normal). I tasti, però, sono numerosi, piccoli e molto vicini tra loro: si rischia di distrarsi dalla guida per trovare quello giusto.

Preferisce viaggiare tranquilla

Il 1.6 a gasolio da 128 CV con turbina a geometria variabile è abbastanza brillante e sempre pronto: spinge regolarmente già a partire da 1800 giri, vibra poco e non presenta buchi d'erogazione. Però non è fatto per la guida aggressiva: non è particolarmente veloce nel salire di giri e il cambio automatico è piuttosto lento nei passaggi di marcia, anche in manuale. In città, la Cee'd Sportswagon automatica è a suo agio, grazie al cambio poco affaticante e allo sterzo leggero, se impostato nella funzione Comfort. Anche le manovre di parcheggio possono essere facilitate adottando lo Smart Parking Assist System (a richiesta) che ruota automaticamente il volante per parcheggiare l'auto nello spazio scelto. Senza questo optional (1.500 euro, nel Technology Pack, assieme al sistema che avvisa quando si verifica il superamento involontario della corsia), le manovre diventano complicate, a causa della scarsa visibilità posteriore che non consente di valutare al meglio le dimensioni dell'auto (i sensori di distanza di serie aiutano, ma non risolvono del tutto il problema). Fuori città la Cee'd Sportswagon si dimostra confortevole e sicura; tuttavia, lo sterzo non ci è parso molto preciso, neppure impostando la funzione Sport. La tenuta di strada, però, rimane sempre elevata. Quanto alle prestazioni, lo scatto dichiarato di 12,1 secondi nello "0-100" e la velocità massima di 185 km/h ci sono sembrate alla portata della vettura. Come consumo di gasolio, alla fine del nostro test sulle strade della costa catalana, in Spagna, abbiamo riscontrato sul computer di bordo una media di 13,5 km/l: buona per un’auto di questo tipo, ma lontana dai 17,9 km/l omologati dalla Kia.

Una bella scelta

La Kia Cee'd Sportswagon è proposta con quattro motori (a benzina: 1.4 CVVT da 100 CV e 1.6 GDI da 135; a gasolio, 1.4 CRDi da 90 CV e 1.6 CRDi da 110 e 128 CV), e in quattro allestimenti (Active, Cool, Class e Platinum). La 1.6 CRDi da 128 CV c'è solo nelle versioni Class (23.150 euro, con il cambio manuale) e Platinum, che ha quello automatico a sei marce di serie. La dotazione è ricca: su tutte ci sono sei airbag, "clima", fendinebbia, radio con lettore di cd e di mp3, con ingressi Aux e Usb e volante regolabile in altezza e in profondità. L'allestimento Platinum, il più costoso, ha anche i sensori posteriori di distanza, il climatizzatore automatico bizona, le luci diurne a led, la pedaliera sportiva in alluminio, i sedili in pelle, la poltrona lato guida regolabile elettricamente con sistema di doppia memorizzazione, i sedili anteriori riscaldabili con la regolazione lombare, quello del passeggero registrabile in altezza e il volante anch’esso riscaldabile.

Secondo noi

PREGI
> Baule. È grande e ben rifinito, ha una forma regolare e dispone di pratici sistemi per ancorare il carico quando si è in viaggio. > Comfort. L'abitacolo della Cee'd Sportswagon è spazioso e ben insonorizzato, le sospensioni digeriscono bene le asperità della strada.
> Finiture. Sono curate, anche nei dettagli, e l'assemblaggio è preciso.

DIFETTI
> Comandi al volante. Sono troppi, molto piccoli e vicini tra loro: all'inzio creano un po' di confusione.
> Sterzo. Nonostante le tre modalità di configurazione, non è molto preciso, neppure in Sport.
> Visibilità posteriore. I grossi montanti del tetto fanno da ostacolo alla visuale nelle manovre in retromarcia; i sensori di distanza migliorano solo parzialmente la situazione.
 

> I prezzi aggioranti delle Kia

 

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1.582
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 94 (128)/4000
Coppia max Nm/giri 260/1900-2750
Emissione di CO2 grammi/km 117
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione Anteriore
Freni anteriori Dischi autoventilanti
Freni posteriori Dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 450/178/148
Passo cm 265
Peso in ordine di marcia kg 1409
Capacità bagagliaio litri 528/1642
Pneumatici (di serie) 205/55 R 16
Aggiungi un commento
Ritratto di Enrico Q5
3 ottobre 2012 - 17:24
1
Bella e continuo a ripetere che non serve dire che sono belle, ma qui devo dire una cosa: al posteriore non mi piace tanto, infatti preferisco in questo punto la i30 Wagon e mettere un diesel più potente no? Tipo il 140 cv che aveva una volta la Pro Cee'd
Ritratto di mjmarvin95
3 ottobre 2012 - 17:31
Hai ragione, dietro non è il massimo. A me piace di più la i40. Comunque sono un po' tanti 12,1 sec per 128cv! La Focus fa 11,1 con 115 cv. E pesa solo 50 chili in più la Kia... (Non prenderei mai una Kia con un automatico...)
Ritratto di domycol
4 dicembre 2012 - 18:34
la ford è col cambio manuale! la kia col cambio manuale fa 11.0"sec.!!!
Ritratto di Gigrobot
3 ottobre 2012 - 17:45
Meglio rifarsi gli occhi con lei và http://youtu.be/ZH7mONQHPFk
Ritratto di Sandro il sardo
8 ottobre 2012 - 15:56
a me sembra splendida dietro,è la i30 wagon che non mi piace dietro,troppo bombata
Ritratto di Enrico Q5
9 ottobre 2012 - 15:00
1
Va be' opinioni personali
Ritratto di mjmarvin95
3 ottobre 2012 - 17:34
Nella scheda dati avete scritto "manuale 6" e nel titolo c'è scritto "Automatica"
Ritratto di gig
3 ottobre 2012 - 18:20
Molto meglio la concorrente Hyundai: la Kia ultimamente sta facendo dei posteriori davvero deformi! Per l' anteriore, davvero un capolavoro!
Ritratto di fabri99
3 ottobre 2012 - 18:45
4
Il marchio orientale che preferisco... Comunque, preferisco in quasi tutte le fasce le Kia rispetto alle Hyundai, come design: Picanto batte i10(la piccola Kia è adorabile), Rio batte i20(la Kia è molto giovanile e sportiva, anche se solo fuori), i30 batte Cee'd(eh sì, in versione berlina però), Cee'd SW batte i30 SW, Venga batte ix20(il posteriore della seconda è meno bello della prima e il frontale della Hyundai è troppo troppo particolare), Cee'd 3p batte i30 3p, Carens non ha avversarie in Hyundai, ix35 batte Sportage(ma per poco!), Santa Fe batte Sorento... Infine Optima, che qui non vendono, è pari con I40... La Kia in versione wagon non credo ci sia, mentre per le coupè, confronterei la Forte e la Veloster: vince la seconda... Pure la Genesis non ha avversarie purtroppo, la Kia Kee Concept e la GT erano bellissime... Ciao gig ;)
Ritratto di domycol
4 dicembre 2012 - 18:40
la i10 e la i20 sono modelli vecchi non comparabili con le relative kia. Su i30 berlina, ceed 3p e cee'd sw sono d'accordo. Della ix20 invece a me piace proprio il posteriore e come dici tu meno l'anteriore. Io poi preferisco lo sportage anche se dietro l'ix35 è più riuscito. Santa fè vs Sorento è improponibile come confronto dato che qui come la i10 e la i20 ma a parte invertite si confronta un modello appena uscito con uno vecchio.
Pagine