PRIMO CONTATTO

Peugeot 208: il nuovo “motorino” vibra (ed emoziona) poco

Il 1.2 VTi a benzina è l’ultima novità per la neonata Peugeot 208. Ha solo tre cilindri, ma vibra poco ed è molto regolare nell’erogazione, più votata al comfort che alle prestazioni.

6 ottobre 2012
  • Prezzo (al momento del test)

    € 16.000
  • Consumo medio

    21,3 km/l
  • Emissioni di CO2

    109 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Peugeot 208
Peugeot 208 1.2 12V VTi 82 CV Allure 5p
L’originalità non manca

Della precedente utilitaria, la 207, non ha conservato praticamente nulla. La Peugeot 208 ha forme moderne e più smussate (ma non meno originali, specie nel frontale e nella forma dei fanali) e soprattutto è più corta di 7 centimetri: scende sotto i quattro metri. Non solo, è anche assai più leggera: circa 90 kg in meno se si confronta la vettura del nostro test con la 207 1.4 a benzina da 75 CV. L’obiettivo di questa drastica dieta è migliorare le doti dinamiche (operazione riuscita, a nostro avviso) e i consumi di carburante (questo lo verificheremo…).

L’abitabilità non è sacrificata

Anche se la Peugeot 208 ha ingombri contenuti, il suo abitacolo non ha perso un centimetro rispetto al vecchio modello, anzi. Non si soffre nemmeno sedendosi dietro, grazie agli schienali dei sedili anteriori sottili (ma non scomodi) che regalano preziosi centimetri alle gambe dei passeggeri posteriori: la distanza tra le poltrone e il divano va da 8 a 42 cm. Niente male (per un’utilitaria) anche la misura seduta-soffitto: 90 cm. Non è impeccabile, invece, la posizione di guida della Peugeot 208 1.2 VTi: il cruscotto posto in alto è sì originale e distrae meno lo sguardo dalla strada, ma non risulta ben visibile nella parte inferiore, a meno di non abbassare molto, collocandolo in una posizione innaturale, il corsaiolo volante di forma ovale (è alto 32,5 cm e largo 35). Da rivedere anche la collocazione del tasto che attiva le “quattro frecce”: è sotto la scenografica consolle centrale e difficile da raggiungere rapidamente, se non distraendosi.

La metti in moto e ti stupisce

Girata la chiave d’avviamento (in un’auto così moderna non guasterebbe un sistema a pulsante), si apprezza immediatamente il livello molto basso di vibrazioni del 1.2 VTi, soprattutto considerato che si tratta di un tre cilindri. Anche in accelerazione la rumorosità è contenuta e il funzionamento del motore davvero fluido. La potenza di 82 cavalli non è delle più elevate, ma basta a muovere con sufficiente brio i 975 kg della Peugeot 208 1.2 VTi: non dubitiamo della possibilità di raggiungere i 100 km/h nei 12,2 secondi “promessi” dalla Peugeot. A ogni modo, verificheremo questo dato in una prova completa realizzata con l’ausilio dei nostri strumenti. In quell’occasione controlleremo anche la punta massima (indicata in 175 km/h) e soprattutto i consumi. I 22,2 km/litro ottenuti nel ciclo di omologazione ci sono parsi un miraggio nell’uso reale, quando, pur dosando con parsimonia l’acceleratore, abbiamo letto sul computer di bordo una media attorno ai 15 km/litro. Che, comunque, non sarebbe male per un’auto a benzina.

Sul cambio ancora non ci siamo

E se il motore, pur non impressionando per le prestazioni, si mostra un gradevole compagno di viaggio (la bassa rumorosità asseconda il buon comfort della Peugeot 208), la leva delle marce dagli innesti troppo ruvidi (un difetto riscontrato anche nel primo contatto della 208 1.6 e-HDi) e per l’impugnatura eccessivamente scolpita non si manovra volentieri. A favore della guida rilassata, invece, i rapporti di trasmissione, con una quinta abbastanza lunga da far viaggiare a 130 km/h a 3600 giri. Il rovescio della medaglia, almeno dalle nostre prime impressioni, è che la Peugeot 208 1.2 VTi non è il massimo quando si tratta di riprendere velocità in fretta dopo un rallentamento. A meno di non scalare una o più marce, ovviamente. Decisamente sportiva, per contro, la taratura dello sterzo, molto diretto per essere quello di un’utilitaria, al punto che sulle prime ci si stupisce per la rapidità di risposta. Parte del merito va alle sospensioni, che non sono delle più mordide (pur senza risultare scomode). La tenuta di strada è notevole e, quando occorre, l’Esp interviene in modo pronto e mirato.

Secondo noi

PREGI
> Abitabilità. A dispetto delle dimensioni, ridotte rispetto a quelle del vecchio modello, stanno comodi anche i passeggeri posteriori.
> Agilità. Lo sterzo diretto e le sospensioni piuttosto rigide rendono pronti gli inserimenti in curva. Il peso contenuto fa il resto.
> Motore. Non impressiona per la spinta, ma quanto a vibrazioni e regolarità di funzionamento si distingue da altri propulsori a tre cilindri.

DIFETTI
> Cambio. Gli innesti delle marce sono troppo ruvidi, e la leva ha un pomello eccessivamente sagomato. Non è piacevole manovrarla.
> Posizione di guida. Buono l’intento di spostare il cruscotto al di sopra del volante per distrarre meno il guidatore. Peccato che poi occorra tenere quest’ultimo in basso per vedere bene il quadro strumenti.
> Quattro frecce. Il pulsante è stato “messo in disparte”. E se occorre utilizzarlo rapidamente in una situazione d’emergenza?

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1.199
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 60 (82)/6000
Coppia max Nm/giri 118/2750
Emissione di CO2 grammi/km 109
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 (manuale) + retromarcia
Trazione Anteriore
Freni anteriori Dischi autoventilanti
Freni posteriori Tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 397/174/146
Passo cm 254
Peso in ordine di marcia kg 975
Capacità bagagliaio litri 285/1076
Pneumatici (di serie) 195/55 R16
 
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
1.2 12V VTi 82 CV Access 12.400 benzina 1.199 82/60 175 12,4 22,2 104 -
1.2 12V VTi 82 CV Access 5p 13.100 benzina 1.199 82/60 175 12,2 21,3 109 -
1.2 12V VTi 82 CV Active 13.800 benzina 1.199 82/60 175 12,4 22,2 104 -
1.2 12V VTi 82 CV Active 5p 14.500 benzina 1.199 82/60 175 12,2 21,3 109 -
1.2 12V VTi 82 CV Allure 15.500 benzina 1.199 82/60 175 12,4 22,2 104 -
1.2 12V VTi 82 CV Allure 5p 16.000 benzina 1.199 82/60 175 12,2 21,3 109 -
1.4 16V VTi 95 CV Active 14.250 benzina 1.397 95/70 188 10,5 17,9 129 -
1.4 16V VTi 95 CV Active 5p 14.950 benzina 1.397 95/70 188 10,5 17,9 129 -
1.4 16V VTi 95 CV Allure 15.950 benzina 1.397 95/70 188 10,5 17,9 129 -
1.4 16V VTi 95 CV Allure 5p 16.450 benzina 1.397 95/70 188 10,5 17,9 129 -
1.6 16V VTi 120 CV Allure 5p 17.500 benzina 1.591 120/88 190 9,9 17,2 134 -
1.6 16V VTi 120 CV Allure 17.000 benzina 1.598 120/88 190 9,9 17,2 134 -
1.4 8V HDi 68 CV Access 13.850 gasolio 1.398 68/50 163 13,5 26,3 98 -
1.4 8V HDi 68 CV Access 5p 14.550 gasolio 1.398 68/50 163 13,5 26,3 98 -
1.4 8V HDi 68 CV Active 15.250 gasolio 1.398 68/50 163 13,5 26,3 98 -
1.4 8V HDi 68 CV Active 5p 15.950 gasolio 1.398 68/50 163 13,5 26,3 98 -
1.4 8V HDi 68 CV Business 5p 16.350 gasolio 1.398 68/50 163 13,5 26,3 98 -
1.4 8V e-HDi 68 CV Active Stop&Start robotizzato 16.450 gasolio 1.398 68/50 165 16,2 29,4 87 -
1.4 8V HDi 68 CV Allure 16.950 gasolio 1.398 68/50 163 13,5 26,3 98 -
1.4 8V e-HDi 68 CV Active Stop&Start robotizzato 5p 17.150 gasolio 1.398 68/50 165 16,2 29,4 87 -
1.4 8V HDi 68 CV Allure 5p 17.450 gasolio 1.398 68/50 163 13,5 26,3 98 -
1.6 8V e-HDi 92 CV Active Stop&Start 16.100 gasolio 1.560 92/68 185 10,9 26,3 98 -
1.6 8V e-HDi 92 CV Active Stop&Start 5p 16.800 gasolio 1.560 92/68 185 10,9 26,3 98 -
1.6 8V e-HDi 92 CV Allure Stop&Start 17.800 gasolio 1.560 92/68 185 10,9 26,3 98 -
1.6 8V e-HDi 92 CV Allure Stop&Start 5p 18.300 gasolio 1.560 92/68 185 10,9 26,3 98 -
1.6 8V e-HDi 115 CV Allure Stop&Start 18.650 gasolio 1.560 114/84 190 9,7 26,3 99 -
1.6 8V e-HDi 115 CV Allure Stop&Start 5p 19.150 gasolio 1.560 114/84 190 9,7 26,3 99 -
Peugeot 208
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
99
84
46
24
38
VOTO MEDIO
3,6
3.62543
291
Aggiungi un commento
Ritratto di gilrabbit
6 ottobre 2012 - 18:15
Se sul muso ci metti il marchio Kia non fa differenza. Marmellata senza distinzione.
Ritratto di fabri99
6 ottobre 2012 - 19:14
4
Come fai a vederci una Rio dentro?! Trovo che, sia la Rio, che la 208 in particolare, siano molto originali e particolari, ma molto diverse... Una è quasi coupè giovanile e particolarissima, l'altra è un'accattivante utilitaria dalle linee un po' coupè, ma molto da utilitaria...
Ritratto di gilrabbit
6 ottobre 2012 - 19:37
A me delle linee non me ne frega più di tanto anche perchè non sono oggetti d'arte ma fogli di latta destinati tra 10 anni o anche prima alla distruzione. Ciò che invece guardo è l'uso e il portafoglio e visto che la Rio costa nel modello più accessoriato di questa oltre 2000 euro di listino in meno. Quindi per questi tempi dove il portafoglio è al primo posto è un'auto destinata a soffrire le vendite.
Ritratto di fabri99
6 ottobre 2012 - 19:54
4
Anche se la 208 è ppiù giovanile e sportiva della coreana...
Ritratto di mattias93
6 ottobre 2012 - 23:35
Si ma... considerando il 1.2 3 cilindri parlare di sportività è fuoriluogo!
Ritratto di mattias93
6 ottobre 2012 - 23:36
.
Ritratto di fabri99
7 ottobre 2012 - 09:59
4
Comunque parlavo d'estetica, anche se, considerando il 1.6 VTi da 120 cavalli, la sportività c'è... Ciao ;)
Ritratto di Emiliano Spinelli Emiliano
8 ottobre 2012 - 14:04
2000€ in meno il prezzo di listino? Bene...compra i pezzi di ricambio della coreana quando ti servono e sborsi quelli più gli altri per non parlare dei tempi di attesa!!!
Ritratto di francmel
9 ottobre 2012 - 11:12
Peccato che la Rio si svaluti nettamente di più. E chi sta soffrendo nelle vendite e la Rio,non certo la 208.
Ritratto di giuseppe26
6 ottobre 2012 - 18:40
una bella macchinina e un valido motore, ma preferisco il 1.4 VTi 95cv bmw-gruppo psa
Pagine